HOMENEWSTVRADIOMUSICChi siamo

CANALE ITALIA

Emittente a copertura quasi nazionale, nasce da Serenissima Tv, creata nel lontano 1977 da Elda Mazzuccato Garbo e Lucio Garbo.  Da piccola emittente locale Serenissima Tv negli anni ’80 diventa emittente regionale e, con gli anni ’90, emittente interregionale (Veneto e Friuli Venezia Giulia, con sbordamenti in Trentino).  Nel nuovo millennio la svolta: abbandono del vecchio logo, e sostituzione dapprima con un mappamondo, poi con la scritta Canale Italia bianca e nera (preferito a quello al quale si era pensato all’inizio, Canale 8, troppo inflazionato), tramite l’acquisto di molte frequenze Canale Italia si estende a quasi tutta la penisola.  Nel 2003 l’editore Garbo acquisisce i canali 53 e 57 di France2 (su cui aveva messo gli occhi anche la Rai) ed allarga il suo raggio d’azione dal Triveneto al Piemonte, alla Lombardia, alla Liguria, Emilia Romagna e buona parte della Toscana.   Nel 2004 l’emittente sbarca anche nella capitale e in buona parte del Lazio: acquista le frequenze di Video Italia e pochi mesi dopo trasmette con il logo di Canale Italia, un marchio che non nasconde le proprie ambizioni. Nel 2005 inizia l'acquisizione di emittenti del Sud, in particolare in Puglia e in Calabria, tra le emittenti affiliate Rtc TeleCalabria, Rete Sud Televideo Pm (Calabria), Teleregione Trc (Molise) e, in Umbria, Rte24H.  In Sardegna Canale Italia è visibile su Cinquestelle Sardegna.

Il primo “colpo” di Canale Italia è quello di assicurarsi un professionista del calibro di Luciano Rispoli che propone il suo Tappeto Volante su Canale Italia, poi Angelo Cimarosti, uno dei più bravi giornalisti (ha lavorato al Tg7 e ha diretto la milanese Sei Milano) delle tv locali italiane. Grande successo hanno anche avuto i programmi condotti da David Messina UN KILLER CHIAMATO DOPING, CACCIA AL KILLER CHIAMATO DOPING, SETTEMBRE... E' ORA DI SEGNARE E' ORA DI FARE GOL, PASSEGGIANDO PER MILANO (dedicato alla storia e all'attualità del capoluogo lombardo).

Il 2008 è stato un anno di lutti per l'emittente: la notte del 3 gennaio 2008 si è spento un volto storico (fin dai tempi di Serenissima Tv di cui fu uno dei primi collaboratori) per un infarto;  il 3 maggio 2008 muore la signora Elda Mazzuccato, mamma di Lucio Garbo. Per tre giorni le trasmissioni hanno commemorato la signora in segno di lutto (anche attraverso foto della signora trasmesse a pieno schermo nel corso del programma).

Il palinsesto è così strutturato: vi è il TG Canale Italia in onda alle 7,30, alle 12,45 e alle 20,00, un TG nazionale con immagini e servizi dall'Italia e dal mondo, ben fatto (è a parer mio uno dei migliori in Italia), Notizie Oggi (rassegna stampa, con le telefonate dei telespettatori in diretta tutti i giorni dalle 06:00 alle 07:45;  Live! talk show condotto da Gianluca Versace in diretta da Padova e in collegamento con la sede di Milano;   Calciolandia (gli sport del triveneto trattati da un esperto giornalista, Vito Monaco. Calcio, rugby, pallavolo, basket, ciclismo e altri sport minori discussi con protagonisti e opinionisti di grande livello); Paesi e Città (un tour tra le bellezze artistiche, culturali e paesaggistiche della nostra penisola. Un insieme di immagini informative e spettacolari per non dimenticare un Italia ancora viva; Alto Palato (un programma itinerante tra le prelibatezze enogastronomiche della nostra amata Terra) conduce Anna Brogno;  Il Tappeto Volante di Luciano RispoliCrono Tempo di  Motori (due e quattro ruote in un programma ad alta velocità condotto da Renato Ronco, programma cult in onda fin dai tempi di Serenissima Tv);  Sfoghi di calcio, programma sportivo condotto da Fulvio Collovati,  CantaItalia (tutti i giorni dalle 12.00 alle 13.30 una piazza italiana si anima per fare da corona ai più famosi gruppi del panorama musicale melodico) e Cantando e ballando, programmi ideati e condotti da Valerio Pisano.  Fra gli ultimi programmi partiti su Canale Italia ricordiamo Era laRai 21,15 condotto da Pierluigi Diaco, fra gli showman più noti che lavorano per Canale Italia ricordiamo Marco Predolin e la modella spagnola Natalia Mesa Bush vincitrice del concorso di intimo Roberta. Oggi Canale Italia, copre buona parte del territorio nazionale (non è però visibile in Sicilia, in Sardegna e in alcune regioni del Sud) dispone di 4500 metri quadrati di sede, con otto studi televisivi, fra cui uno di 8000 metri quadrati, tutti indirizzati all’autoproduzione. L’obiettivo di Garbo è quello di far diventare Canale Italia la più forte realtà televisiva indipendente italiana. Attualmente Canale Italia ha un milioni di telespettatori quotidiani, l’emittente è visibile anche via satellite sul canale 883 di Sky.  Secondo i dati Auditel del marzo 2008 Canale Italia segna uno share dello 0,22% sull'intera giornata (contro lo 0,17% di Odeon Tv che però esiste da oltre vent'anni).

L'8 maggio 2009 al Circolo della Stampa di Milano è stato presentato il nuovo palinsesto di Canale Italia che punterà su tre fasce: giovani, donne e famiglie. Direttore dell'emittente è Carlo Vetrugno già direttore di Rete4, Italia1 e Happy Channel. Nel novembre 2009 Canale Ialia ha rilevato la storica emittente umbra Rte 24 H che già ripeteva i suoi programmi.  Fra i programmi attualmente in palinsesto Ho imparato una canzone condotto da Povia con Maurizio Seymandi nel ruolo di "supertelegiurato", Cantando e ballando e C'era una volta.

Il 2 aprile 2012 parte Libertà di parola, people show condotto da Fabrizio Corona.

CARLO GIOVANNELLI E WALTER ZICOLILLO DIRIGENTI DI CANALE ITALIA

Con l'avvento del digitale terrestre Canale Italia propone 25 reti televisive, la rete ammiraglia, Canale Italia, viene ribattezzata Canale Italia 53, propone varie rubriche di approfondimento, un tg, musica e cinema. Le altre reti sono: Canale Italia 83, Canale Italia 84, Italia 121, Italia 126, Italia 127. Italia 136, Italia 142, Italia 135, Italia 156, Italia 159, Italia 160, Italia 161, Canale Italia 21. Nel multiplex nazionale di Canale Italia sono inclusi anche il canale in lingua francese France 24 e il canale Teleitalia. Accanto alle reti nazionali ve ne sono alcune a carattere pluriregionali: Serenenissa Tv (storicamente la prima rete televisiva della famiglia Garbo, nata nel 1979), Canale Italia Musica, Dtv, Canale Italia 2, Canale Italia 3, Canale Italia 4, Canale Italia 5, Canale Italia 6.