HOMENEWSTVRADIOMUSICChi siamo

TV LOCALI DEL PASSATO

STORIA DELLA TV, STORIE DELLE TV



STIAMO CENSENDO ALTRE EMITTENTI DEL PASSATO, COLORO CHE VOLESSERO SEGNALARCI NUOVE EMITTENTI NONCHE’ EVENTUALI IMPERFEZIONI O APPROFONDIMENTI SONO PREGATI DI CONTATTARE LA NOSTRA REDAZIONE. 

Gigi Vesigna, Maurizio Seymandi, Massimo Emanuelli, Enzo Demitri ringraziano il responsabile del portale Palinsesti Storici (dati sulla storia dell'etere italiano)  per le sue precisazioni.  Presto effettueremo alcune rettifiche e integrazione ampliando questo link. Invitiamo i lettori di www.storiaradiotv.it  a consultare http://www.cliccarimini.it/palinstorici/index.html. Fino ad oggi www.storiaradiotv.it ha pubblicato soltanto i nomi di emittenti del passato delle quali avevamo notizie certe, se non la storia completa. A partire dai prossimi aggiornamenti al fine di permettere al responsabile Palinsesti Storici (dati sulla storia dell'etere italiano) e ad altri seri ricercatori di ampliare le loro ricerche e di approfondirle, pubblicheremo anche i nomi e le scarne notizie che troveremo nei nostri archivi sulle tv locali del passato. Ringraziamo il responsabile di Palinsesti storici per le precisazioni che ci sta inviando, presto gli manderemo nomi di emittenti, canali e palinsesti, unendo le forze faremo un buon lavoro.  Ringraziamo altresì tutti i pionieri che ci stanno contattando ed inviando documenti e gli appassionati ed esperti delle tv locali della propria zona che hanno inviato ricordi e testimonianze.   Ciò che sembrava impossibile, e cioè ricostruire la storia di tutte le emittenti italiane, sta diventando realtà grazie proprio alle testimonianze, alle fonti e ai ricordi che ci stanno inviando i pionieri, i vecchi editori, collaboratori e telespettatori delle varie emittenti italiane. Ringraziamo tutti e invitiamo coloro che si imbattono nel nostro sito a scriverci. Ringraziamento altresì portali dedicati a singole regioni italiane che si occupano, come noi, della ricostruzione della storia delle radio e delle tv locali.

ITALIA 7 s RETE A s VIVA s VIVA - RETE A s RETE A - ALL MUSIC s  RETEMIA s

s ALL MUSIC s  HOME SHOPPING EUROPE s

TELEMONTECARLO s TELEMONTECARLO 2 s  TELE 90 s

ELEFANTE sTELEMARKET  s PIN  s  NET  s  GAT  s  EURO TV s PAN TV s

 s TIVUITALIA   s  ITALIA 7   s  TVA  s TV7 PATHE'  s

 s TELECONSORZIO   s MODULO 81  s CTA  s TV PORT  s

 s GPE  s GRT   s JOLLY  s CANALE 2000  s TVA s

 s TELE PIU' 1 (TELE+1) s TELE PIU' 2 (TELE+2) s TELE PIU'3 (TELE+3)  s

s TELE + BIANCO  s  TELE + NERO  s TELE + GRIGIO  s

 s  STREAM  s ITALIA3 NETWORK s ASSO TV s

s ITALIA 3 s ASSOITALIA 3 s RETE BLU s

ITALIA NORD: circuito attivo nella seconda metà degli anni '80, ne facevano parte Nuova Tv Parma, RadioTeleGarda, Tvm, TeleRovereto, Tva, Tele Benaco, Canale 65, Antenna 3 Peschiera.

 La tv delle Libertà 

 

Valle d'Aosta

TELE RADIO VALLE D’AOSTA

TELE ALPI

TVA AOSTA

TELE AOSTA

TELE 2000

RADIO AOSTA INTERNATIONAL TV

RETE 7 VALEEE: questa emittente valdostana è affiliata alla syndication Italia9 Network.

TV LA NUIT: emittente di  La Thuille, attiva negli anni '80, ha cessato di esistere con la legge Mammì (segnalazione di Roberta).

Piemonte

TELE TORINO INTERNATIONAL

STUDIO TV PADANO

TELEBASSO NOVARESE

ERREUNO TV

CANALE3 TORINO

TELEVERCELLI

TELE PINO

TELEPIEMONTE: emittente di Torino attiva fra il 1978 e il 1980, sede in via Valprato 16, proponeva un tg locale. (Marina L.Ferrero, www.sulpezzoconlautore.blogspot.it, ww.rncweb.it, www.laccompagnatriceturistica.blogspot.it)

TELERADIO VALLE BORMIDA MONFERRATO: emittente di Acqui Terme, la sua sede era in Corso Cavour 63. Nacque da una costola di Radio Acqui, era conosciuta anche come Teleradio Acqui.

TELE OVADA: emittente di Ovada, in provincia di Alessandria, attiva negli anni '80, la sua sede era in piazza San Domenico 3 ad Ovada.

TELEVOX: emittente nata nel 1977 per iniziativa della Curia di Torino, sede via Madonna Cristina 1, irradiava i suoi programmi dal canale vhf D, e dal canale uhf 28. Il palinsesto dell'emittente proponeva film, telefilm, cartoni animati, un tg e rubriche con interventi in studio e al telefono dei telespettatori. Hanno lavorato a Tele Vox Padre Reginaldo Francisco, Matilde Di Pierantonio e Don Piero Ottaviano. Molto curato anche lo sport, iniziò la sua attività di giornalista televisivo in questa emittente Fabio Ravezzani. Tele Vox ha cessato di esistere poco dopo l'entrata in vigore della legge Mammì.

TV 7°: emittente di Settimo Torinese con sede in via Regio Parco 104 nata nel 1978 per iniziativa di Paolo Smeriglio, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 42, era collegata a Radio Torino  Stereo il palinsesto proponeva sport, folklore, attualità (la rubrica OCCHIO ALLA CITTA') e il gioco musicale QUELLI DELLA NOTTE.
 

TELEPINEROLO: emittente di Pinerolo (sede in corso Torino 8) attiva negli anni '80, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 56, 32, 49, 52 e 54. Probabile derivazione di Radio Pinerolo, alcuni lettori la ricordano anche come Tele Pinerolo - Canale 56 e per le partite di calcio delle squadre piemontesi che venivano mandate in onda.

CANALE 48: emittente piemontese della prima ora rilevata negli anni '80 da Giorgio Aiazzone. Dopo la prematura scomparsa del mobiliere biellese entrò a far parte di Globo.

TELECOLOR: emittente piemontese sorta per iniziativa di Giorgio Tacchino, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 70, è l'antenata dell'attuale Telestar (Riccardo Gaffoglio)

TELE PO

TELERADIOBASSO VERCELLESE. emittente attiva negli anni '80, la sua sede era in via Matteotti 112 a Pezzana, in provincia di Vercelli, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 63 e uhf 65, l'editore era la Società Cooperativa Tele Radio Basso Vercellese, direttore Pietro Fassone. Nel 1994 ottiene dal Ministero delle Telecomunicazioni la concessione per operare come emittente comunitaria.

COLLETTIVO VIDEO SERA

TVA ALESSANDRIA

RTVA ALESSANDRIA

TELEPICCOLO

TELEALESSANDRIA AUDIOVOX

RETE 10: altra emittente di Alessandria attiva negli anni '80, nacque da una delle frequenze di Telecity, il responsabile era Franco Capone (oggi giornalista responsabile della redazione alessandrina di Telecity), la sede dell'emittente era via Totti 40 ad Alessandria. Dalle ceneri di questa emittente nacque Rete8, attuale Italia8.

CUNEO UNO

TELE CUNEO

RETE MANILA 1

TORINO FUTURA TF9: La sede era a Rivoli (Torino), era un’ emittente di carattere fortemente commerciale, è stata portata alla ribalta nazionale dalla Gialappa’s band con il suo programma “mai dire tv” scoprendo dapprima il mago Gabriel e successivamente una telenovela piemontese, autoprodotta dalla tv.  Diventa nel 1995 Quadrifoglio TV. (Riccardo Gaffoglio).

RETE 3 MANILA:  Faceva parte del gruppo di TF9, ho poche informazioni in merito ha ripetuto per qualche anno il segnale della TSI ed operava a Torino. (R.G.). La sede viene trasferita a Rivoli, l'amministratore delegato era Teresio Spagnolini.

VIDEOVERCELLI

TVC TORINO

TELE RADIO CITY MONREGALESE

TELE ALTA ITALIA CANALE 39: E' una stazione televisiva fantasma durata un sol giorno. Il 9 settembre 1977 tre ragazzi installarono un trasmettitore del costo di un milione di lire in un pollaio sul colle della Maddalena nei pressi di Torino e misero in onda al posto del monoscopio una foto erotica fissa. Il giorno dopo avvenne il sequestro della stazione fantasma da parte dell'Escopost. Del fatto se ne occupò il quotidiano La Stampa. (Ruggero Righini)

TELE RADIO CITY MONDOVI': la radio nacque nel 1977 per iniziativa di un imprenditore di Vicoforte Mondovì già titolare di Radio Tele Mondo, e infatti nasce dalle ceneri di questa emittente. La tv nacque qualche mese dopo, aveva sede in piazza S.Maria Maggiore 1 a Cuneo, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 54, proponeva film, telefilm, cartoni animati, un tg locale e programmi locali, cesserà di esistere all'inizio degli anni '80 cedendo la sua frequenza a Cuneo Uno Tv.

RADIO TELE MONDOVI': forse la medesima emittente di cui sopra censita con altra denominazione, ma non ne siamo certi.

CANALE 68: emittente attiva negli anni '80, la sua sede era a Rivoli in via Simioli 13.

TELE EUROPA 3

TELERADIOFERRARO

TELEALPI BALTEA TV

TELESERMA

TELE NOVARA

TELE VERBANIA: emittente attiva negli anni '80 nacque da una costola di un'emittente radiofonica, il suo primo nome era infatti Radio Tele Verbania. Radio e tv erano gestite da una cooperativa, la sede era in via Sant'Anna vicino ad una ex birreria. Cesserà di esistere con la legge Mammì, le sue frequenze saranno rilevate da Rete 55 per creare Varese Tv, attuale La6.

RADIO TELE STRESA: nata da una costola di Radio Stresa (mhz 102,700) sede in via per Someraro 35 e ripetitore sul monte Mottarone, ha operato in via sperimentale per un brevissimo periodo.

TELE TIME

TELE MONTOSO

TELE MONTOSO: emittente torinese, non sappiamo dire se è la medesima di cui sopra, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 65, usata dai Marcucci per irradiare i programmi di Canale 2000.

RADIO TELE KITSCH

TELE MONTE BIANCO

TELEALTOCANAVESE

TELE LAGO MAGGIORE: emittente nata nel novembre 1986 a Gignese, in provincia di Novara, per iniziativa di Paolo Aceti. Emittente provinciale incentrata sull'informazione e lo sport locale, nonchè su giochi a premi con i telespettatori. (C.G.)

TRSD - TELE RADIO SAN DAMIANO: Emittente locale parrocchiale, tra i programmi di punta autoprodotti La nota d’oro,  programma in collaborazione con l’Antoniano di Bologna per le selezioni dello Zecchino d’oro. Il cassettato del programma andava in onda anche su altre tv locali piemontesi come Rete 9 TAI di Asti. Con l’arrivo della legge Mammì Trsd ha definitivamente cessato l’attività. (Riccardo Gaffoglio).


TELE CHIACCHIERA: non si tratta di uno scherzo, questa emittente è esistita davvero. Nata nel 1979 a Cornigliano d'Alba, sede in via Torino 42 a Cornigliano d'Alba, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 21 e uhf 28.

RADIO TELE SPAZIO: emittente di Omegna attiva negli anni '80, editore Gabriella Margaroli, sede via Ippolito Nievo 5, Omegna.


ANTENNA NORD PIEMONTE: nacque nel 1979  per iniziativa di Edilio Rusconi circa un anno dopo la sua creazione per irradiare i programmi del network  Italia1 in Piemonte.


FLASH TV: emittente di Torino, nacque nell'agosto 1980 per iniziativa della federazione cittadina del Pci, da una costola di Radio Flash, la sua sede era in via Chiesa della Salute 47 a Torino, direttore responsabile Vittorio Buscaglione, canale uhf 39, 26, 41 e 69, sede in via Chiesa della Salute 47 a Torino, aderì al circuito Net, si sciolse con il naufragare di tale progetto. A Torino è esistita anche Radio Flash, al momento non abbiamo ancora appurato con certezza se fosse anch'essa legata al Pci. Flash Tv si fuse con Tele Montoso, Tele Ivrea Canavese  e Cuneo 1, per dare vita a Video Uno, emittente regionale del Pci piemontese.

TELE 2 ROTONDE: emittente di Courgnè in provincia di Torino, la sua sede era in via Ivrea 31, nacque nel 1978, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 41, con il 1981 assumerà la denominazione di Tele Malta 80, nel 1983 asumerà la denominazione di Rete Piemonte.  Fra i programmi PIANOSANISSIMO spettacolo con Dino Siani.  Dalle ceneri di questa tv nascerà l'attuale Rete7.

ANTENNA 3 PIEMONTE: emittente nata all'inizio degli anni '80 come clone di Antenna 3 Lombardia, la sua sede era in via Pontechino 115 a Morsasco in provincia di Torino, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 22, 30, 34 e 39.  Nel 1986, a seguito del fallimento della prima Antenna 3 Lombardia, proseguirà a vivere sotto altra proprietà affiliandosi dapprima a Rete A, quindi a Tv Port. Cesserà di esistere all'inizio degli anni '90 con l'avvento della legge Mammì.

TELEVIDEO ALBA

TR1: emittente di Alba (Cn) fondata dalla famiglia Broglia dopo la chiusura di TeleVideoAlba, ha operato a livello provinciale negli anni '80.

TELERADIOALBA: emittente di Alba (Cn) da non confondere con la TeleVIdeo Alba Tva di cui sopra.


TV CAVO ALBA:  emittente fondata da Maurizio Levi, la sua sede era in via Galimberti 7 ad Alba, antenata di TeleVideoAlba.


TELE SPAZIO LIBERO TSL


TELE ALTO MONFERRATO


TELECALLIANO


TELE STUDIO GIOVANE: emittente di Acqui Terme, in provincia di Alessandria, nata nel 1977, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 39. Proponeva film, spettacoli musicali, un tg locale (TSG NOTIZIE), la rubrica FATE VOI IL NOSTRO PROGRAMMA, la notte irradiava film per adulti. Tele Studio Giovane proponeva inoltre IL GIROLISCIO, PER VOI BAMBINI, I SEGRETI DI ESCULAPIO, GLI INCONTRI DELLA SETTIMANA, l'emittente cessò di esistere nel 1984.
                                                                                   

TV ASTI: prima emittente via cavo di Asti, la sua sede era in Corso Dante a 3 ad Asti, venne fondata nel 1974, direttore responsabile Primo Maioglio. Successivamente (1976) Millecanali censisce una Radio Tv Asti (canale uhf 25, sede via Montaneiro 25).

TELE SUPERGA: Emittente nata nel 1975 (pare via cavo), nel 1976 si converte all'etere (canali uhf 49 e 19), così viene presentato il suo palinsesto da Millecanali  (n.11 novembre 1975): NOTIZIARIO TORINESE, trasmissioni per ragazzi, rubriche di informazioni e specialistiche, film, documentari, short pubblicitari, TORINO SPORT, LA PAROLA AI TORINESI, LA PREVIDENZA SOCIALE OGGI, LA SETTIMANA POLITICA E SINDACALE.

TELE ASTI: emittente di Asti, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 35, iniziò le sue trasmissioni nel 1980,proponeva un VIDEOGIORNALE, rubriche sportive, film e telefilm, cessò di esistere alla vigilia della legge Mammì.

TELERADIO ASTI: emittente attiva a partire dal 1976, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 46.

RADIO TV ASTI: emittente citata da Millecanali, sede corso Savona 289, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 40.

TELE IVREA - TELE IVREA CANAVESE

ALPI TV

ASCO RADIO TV

RADIOTELELIBERA: emittente di Tortona, nacque nel 1978 da una costola di un'emittente radiofonica (lo si deduce dal nome), cessò di esistere un paio d'anni dopo, la radio sopravvisse ancora per qualche anno.

SRTP

STUDIO NORD 1: emittente di Castellammonte, in provincia di Torino, fondatore Mauro Pagliero, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 39 e uhf 33, nel 1978 manda in onda programmi sperimentali, nel 1979 partono i programmi ufficiali, direttore responsabile Mario Damaso.  Negli anni '80 l'emittente assumerà la denominazione di Rete Canavese.

RETE TORINO: emittente nata nel 1979, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 56, fondatore probabilmente Mauro Pagliero, negli anni '80 si fonderà con Studio Nord 1 e darà vita a Rete Canavese Studio Nord.

VIDEOSHOP: emittente nata all'inizio degli anni '90 per iniziativa di Marcello Pagliero, usata prevalentemente per televendite, ebbe vita breve, dopo un anno di vita le sue frequenze vennero cedute al gruppo di Tele 90.

VIDEO TORINO: altra emittente facente capo all'editore A21 (Marcello Pagliero), nata all'inizio degli anni '90, consorziata con Video Biella e Rete Canavese, aveva una programmazione comune con le altre emittenti affiliate al circuito. Film, telefilm, cartoni animati, un programma sportivo domenicale (FUORIGIOCO condotto da Aldo Tasso), la rubrica di cartomanzia LE CARTE PARLANO curata da Mery Barella, e un tg in cinque edizioni quotidiane.

 

TELEREGIONE: altra emittente del gruppo Pagliero attiva all'inizio degli anni '90.

VIDEO NOVARA COMMERCIALE: piccola emittente provinciale fondata da Massimo Cerruti nel 1978, irradiava i suoi programmi dal canale vhf D, nel 1983 venne rilevata dal gruppo Previde Prato che la trasformerà nell'attuale VideoNovara.

VIDEO UNO  

TELEEUROPA

RETE GIOVANE SALUZZO: emittente nata nel 1987 per iniziativa della Diocesi locale, nel 1992 si fonde con la vecchia Telegranda, dalle sue ceneri nasce l'attuale TeleGranda.

RTA: L'acronimo stava per Rete Televisiva Aiazzone, questa emittente nacque per iniziativa di Giorgio Aiazzone, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 62, nel 1983 si affilia al circuito Rete A, quindi a Pan Tv.

 

AMICA 9

ITALIA 8

Liguria


TIVUESSE TELESECOLO

SAVONA TV 

CANALE 31

TELEBUONGIORNO

RETE 20: canali uhf 31, 49 e 57 aveva una parte di programmazione autonoma e in parte ripeteva Telecity.

TELEPORTOFINO: emittente di Portofino fondata da Cesare Lanza, il popolare giornalista - scrive Millecanali - prese contatto con il sindaco D'Alessandro per realizzare uno spettacolo nel teatro comunale con Laurence Olivier per la regia di Giorgio Strehler. Non abbiamo altre notizie su questa emittente che probabilmente nacque solo sulla carta o che durò pochissimo poichè di li a poco Cesare Lanza darà vita a Telebuongiorno.

A  & G TELEVISION - CANALE5: E' il nome della rete ripetitrice di  TeleMilano58 - Canale 5 in Liguria, la stava per Agliata, la G per Guasco, i due titolari. Sede piazza Leonardo da Vinci 2/12 a Genova, non ci risulta che tale emittente abbia mai avuto una programmazione autonoma, ma iniziò subito a ripetere Canale5. Se così non fosse gli interessati ci contattino. In merito ad A & G Television il nostro lettore Massimo precisa: "A & G trasmetteva col suo marchio in basso a sinistra fino al 1983 con il logo di canale5 in basso a destra. me lo ricordo bene perchè mi colpì visto che da noi in Emilia T.e.r. e V.e.r. avevano gia tolto i loro marchi (rispettivamente da Canale 5 e Rete 4) da un paio d'anni.

TELE TRIS

OTTO TV

TELE CHIAVARI

TELE ARMA DI TAGGIA

TVS SAVONA

TELE RADIO FLASH: emittente nata da una costola di Radio Flash Bausalla per iniziativa di Luigi Bianco, Mauro Brasesco, Sestore Azzolini e Arnaldo Kukki nel 1978. Ha trasmesso per quattro mesi il venerdì sera tramite il ripetitore tv che emanava il segnale di Telemontecarlo di prorpietà del signor Costa che tramite un timer ed un transito da lui costruito aveva messo a disposizione una telecamera della Gbc, il programma cult era TELERADIOFONOSCHIZZO con concorrenti, cabina, quiz, che andava in onda contemporaneamente anche su Radio Flash Bausalla.

TELERADIO MEDITERRANEO: emittente di Genova nata nel 1977 da una costola di Radio Mediterraneo, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 41, sede in via dei Giustiniani, chiuse i battenti nel 1979.

VIDEO SPEZIA INTERNATIONAL

TELEGOLFO DEI POETI: emittente di La Spezia attiva per soli tre mesi.


Antenna5 
TeleGolfo dei Poeti (attiva solo per 3 mesi)
Arcola Tv

 

TELEMEDITERRANEO: emittente di Genova Pegli attiva nella seconda metà degli anni '70, non uscì mai dalla fase di test, per qualche anno i suoi programmi vennero pubblicati sul quotidiano IL LAVORO (ricordo di Stefano)
 

C.B.B.S: seconda rete di Video Spezia nata nell'estate 1988, l'acronimo derivava dalle iniziali del cognome dei due soci (le due lettere B, la C e la S rimangono un mistero).

TELE 33: piccola emittente di La Spezia gestita da Sergio Brizzi e Walter Beverini, chiuse poco prima dell'avvento della legge Mammì.

TELE VAL DI MAGRA: emittente di La Spezia nata per iniziativa di Stefano Bozzi e Marco Colombari, attiva negli anni '80 e negli anni '90, cessa di esistere nel 1994 in quanto non ottiene la concessione dal Ministero delle Telecomunicazioni, le sue frequenze vengono rilevate da Antenna 3 Toscana.

VIDEOTIRRENO: emittente di La Spezia, attiva negli anni '80, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 23, all'inizio degli anni '80 si affilia a Net (Nuova Emittenza Televisiva), fra la fine degli anni '80 e l'inizio degli anni '90 si associò al circuito Amica Network. Rilevata da Stefano Bozzi e da Marco Colombari (già editori di Tele Val di Magra), nel 1994 ottiene dal Ministero delle Telecomunicazioni la concessione per operare. L'area di copertura erano le province di La Spezia, Massa Carrara, Livorno, Lucca, Grosseto e Pisa.

TELE SPEZIA

TELERADIO VOLTRI

TELERADIO INDIPENDENTE: emittente di Ceriale fondata da Roberto Airaldi da una costola di Radio Indipendente, dopo pochi il fondatore la cederà ad un'altra società, cesserà di esistere di li a poco.

UNO TV: emittente di La Spezia attiva negli anni '80, nasce dalle ceneri della vecchia Tele Spezia 1, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 47, 48 e 60, sede in via Podenzana 17 a La Spezia, editore Cooperativa Etere srl, vicina alla sinistra. Direttore era Stefano Bozza.  Il palinsesto proponeva un tg locale diretto da Stefano Azzolini, le partire di calcio del Genoa e della Sampdoria. Nel 1983 aderisce a TeleConsorzio e si dedica alla ripetizione di TeleCapodistria, nel novembre 1984 Uno Tv stringerà accordi con la fiorentina TeleRegione. Da questo momento Uno Tv propose i programmi di TeleRegione, a parte il tg locale spezzino curata da Stefano Azzolini. Oltre agli incontri di calcio del Genoa e della Sampdoria grazie a TeleRegione, Uno Tv proponeva anche gli incontri di calcio della Fiorentina. Rilevata dall'imprenditore toscano Piero Barbagli e unificata con un'emittente toscana, cesserà di esistere come emittente spezzina ed oggi è attiva come emittente interregionale con la vecchia denominazione Uno Tv.

TELEDEIVA CANALE 27: emittente di Deiva Marina, fondata da Don Antonio Muzio, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 27,  attiva negli anni '80, la sua sede era in via Gramsci 32 a Deiva Marina.

TELESHOPPING: emittente di Vallecrosia nata per iniziativa di Giuseppe Mastruzzo e M.Capizzi, attiva negli anni '80, sede in via Marconi 93 a Vallacrosia.

TRC TELERADIOCHIAVARI

DUE RIVIERE TV

CRT

TELEXPRESS

TELGOLFO

RETE AZZURRA: emittente di Alassio attiva negli anni '80, fondata dal gallerista Franco Enrico, che tramite un accordo con Miki Bargauan, iniziò a ripetere la milanese Globo.

TELE IMPERIA: emittente nata nel 1978 per iniziativa di Giannino De Biasi,l'ingegner Riccardo Agnesi e l'architetto Franco Ferrarese, la sua sede era in via Felice Musso 16 ad Imperia, poi si traferì in Salita B Leonardo, nel cuore del Parrasio, direttore responsabile il giornalista Millo Balbuzi, Inizialmente trasmetteva dalle 19 alle 24.  il palinsesto proponeva un tg locale, incontri di calcio di squadre liguri "minori", rubriche sportive, film e telefilm. Molto sazio era dedicato allo sport, agli incontri esterni dell'Imperia e a quelli dell'Ades Dianese. Fra gli altri programmi BUSTA CHIUSA quiz condotto da Andrea e Franca e l'incontro in diretta col sindaco di Imperia.  Dopo un periodo vitale durante il quale l'emittente era radicatissima nel territorio all'inizio degli anni '80 iniziò a risentire della concorrenza dei network. Ribattezzata  TeleImperia Tv2 cessò di esistere nel 1984 quando venne rilevata da Pan Tv.

TELE VENTIMIGLIA

TELE VALPOLCEVERA

TELESANREMO UNO

TELE RAPALLO

TV TELEVISIONE GENOVESE- TV GE

TELE TRIL

TELE GALLINARA:

OTTO TV

TELE SANREMO RIVIERA DEI FIORI

TV GENOVA

TELE SARZANA

ASTRO TV: emittente di Sarzana, nata a cavallo fra gli anni '70 e gli anni '80,prima sede in via Marinella, quindi in via XXV Aprile 19, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 30 e uhf 62, area di copertura le province di Massa e di La Spezia. Nell'aprile del 1985 viene rilevata dai fratelli Pier Giorgio Sarti e Maria Pia Sarti, la sede viene trasferita in via XXV Aprile 19 a Roccida di Sarzana, e quindi a Garzano, il palinsesto proponeva gli incontri di calcio della Sarzanese (serie C2), hockey su pista, le rubriche PARLIAMO DI... a cura di Antonio Cogli, SETTIMA PAGINA, ASTRO SPORT con Gianni Bertocchi.

TELE RADIO MARE: emittente fondata da Anna Casareto, sede in viale Devoto 85 a Chiavari, attiva negli anni '80. Un nostro lettore (Massimo) ci segnala che ricorda l'emittente come TeleMare, per un certo punto la denominazione (ricorda un altro lettore) fu 2Rtv, in quell'epoca apparivano due loghi: 2Rtv in basso a sinistra e TeleMare in basso a destra. L'emittente ripeteva Elefante e la Tv della Svizzera Italiana, chiuse i battenti alla fine degli anni '80.


SANREMO TV
: emittente sorta nella seconda metà degli anni ’70, irradiava i suoi programmi dagli uhf 31, proponeva film, telefilm, cartoni animati, lo spettaco Biancorossoblu, le partite di calcio della Sanremese e un tg locale. Successivamente assunse la denominazione di Canale 31, per un breve periodo venne diretta dall’attore Gian Fabio Bosco (il Gian di Ric e Gian), prima, e dal marito di Luisella Berrino, poi. Luisella Berrino stessa, molto noto ed originaria di Alassio, condusse il programma BIANCOROSSOBLU,. Altro programma di Canale 31 NIUMBER ONE e NUMBER TWO nel quale Rosanna Marani, che travestiva da donna alcuni calciatori indagando sulla loro attività sessuali. Venne rilevata da Salvatore Cingari alla fine degli anni '80, Sanremo Tv cessò di esistere continuando soltanto ad esistere come redazione sanremse di TeleGenova.

 


RADIOTELE STEREO 2000:
emittente di Arma di Taggia sorta nella seconda metà degli anni ’70, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 23. Proponeva film, cartoni animati, l’oroscopo e un notiziario, cessò di esistere negli anni ’80.



EUROMIXER TV
: emittente genovese  fondata da Alberto Monti, poi rilevata da Salvatore Cingari.


TELESPAZIO: Storica emittente genovese, la sua sede era in via Dodero 42 a Genova, nacque per iniziativa dell'editore Cantini, negli anni '80 - ci segnala il nostro lettore Massimo - ripete Rete A, venne quindi rilevata da Salvatore Cingari.


CANALE 56: Emittente di La Spezia, ha cessato di esistere nel 2003 quando le sue frequenze sono state rilevate da PrimoCanale di Genova.


ODEON TV: emittente nata nel 1987 per iniziativa di Gianni Di Biase (fondatore di Montecarlo Sat e per lungo tempo fornitore della Rai) e di Carmelo Ceto, titolari della discoteca Odeon, la sede dell'emittente era in viale Giacomo Matteotti 181 a Sanremo, vicino alla discoteca Odeon. Odeon Tv, sorta per promuovere l'attività dell'omonima discoteca, si affiliò a Junior TV.  Odeon Tv ha cessato di esistere quando venne accorpata a Canale7 di Genova, seconda rete di Attilio e Mario Monti.

CANALE 6: piccola emittente genovese attiva negli anni '80, sede in via Majorana 24/C a Genova, in pratica ripeteva TeleCittà.

CANALE 7

TELEARCOBALENO

TELE ALBENGA: tv citata da Millecanali (n.23/1976) come "emittente che irradia trasmissioni sperimentali", sede Regione 28 ad Albenga.

TELE GRAZIE SCUOLA: emittente di Porto Venere (sede in Località Le Grazie) irradiava i suoi programmi dal canale uhf 23. (CL.G.)

TELE RADIO STUDIO 1 COGOLETO: piccola emittente locale nata da una presistente emittente radiofonica nel 1978, ebbe vita breve.

TELECOGOLETO: piccola emittente provinciale nata nel 1979, sede via del Bonifizio VII Livello a Cogoleto (Genova), editore Ass. Simp. Tecnici Tv. Stiamo verificando se può essere l'antenata dell'attuale Tele Cogoleto.

TELEVITA: altra emittente di Cogoleto iniziò a trasmettere nel 1983, ma per la maggior parte del tempo della sua breve esistenza conservò un monoscopio a scacchiera (segnalazione di Massimo).

TELEVARAZZE

TELE TORRI: emittente di Albenga nata per iniziativa di Mileno Isoleri, attiva negli anni '80, sede in piazza S.Michele 1 ad Albenga.

TELE BAIA DEL SOLE: emittente di Laigueglia, nata per iniziativa di Angelo Zandonà e Mario Fasano, attiva negli anni '80, sede in via Dante 134 a Laigueglia.

                                                                                    

TELE ALTA ITALIA (TAI): emittente di Genova attiva negli anni '80 fondata da Andrea Ludicina, già editore dell'emittente radiofonica Rete Idea. Inizialmente l'emittente trasmette dal canale vhf A, successivamente dal canale uhf 57, fra i programmi giochi telefonici, film e telefilm, oltre alla ripetizione di Mtv Europe. Aiutata da Salvatore Cingari a sopravvivere, l'emittente si affilia a Cinquestelle.  A seguito della legge Mammì Laudicina inoltra richiesta di concessione ma nel 1994 il Ministero classifica l'emittente soltanto al 74° posto in Liguria, e pertanto deve chiudere i battenti.

TELERAMA: emittente attiva negli anni '80 fondata da Anna Maria Casaretto, sede via Devoto 88/90, canali uhf 25 e uhf 69, aveva una sede anche a Lavagna, il suo palinsesto proponeva un tg lcocale, L'ANGOLO DEI RAGAZZI, lo spettacolo LA PISTA DELLE STELLE, film, telefilm, cartoni animati. Per un certo periodo si legò ad Elefante, poi tornò indipendente. Chiuderà i battenti nella seconda metà degli anni '80 rilevata da Salvatore Cingari che la fonderà con Due Rivere Tv, dando vita a TeleMare Italia. Nel 1987 verrà ribattezzata TeleLiguria - TeleRama, sarà assorbita da TeleLiguria.

SOCIETA' EDIZIONI RADIOTELEVISIVE SERT: emittente di Genova attiva negli anni '80, sede piazza Leonardo da Vinci 2 a Genova.

TELEVITA: emittente di Genova con sede in corso Europa 195, attiva negli anni '80, editore la Affissioni Venezia srl.

TV BIBLIOTECA ROSSIGLIONE: emittente di Rossiglione fondata da Alfonso Folli, sede in piazza Matteotti 4 a Rossiglione, attiva negli anni '80.

TELERIVIERA: emittente di Alassio attiva negli anni '80, alla fine del decennio si fonderà con Tele Tril.

MTV CANALE 26: emittente di Sestri Ponente fondata da Concetta Deraco, attiva negli anni '80, sede in via da Bissone 1 a Sestri Ponente, non sappiamo dire se fosse collegata alla Mtv musicale.

TELE27:  creata in Liguria da Giuseppe D’Anna (importatore di pietre preziose) ebbe breve vita.

B.B.C.: emittente di Serra Ricò (Genova) fondata da Francesco Cataldo, attiva negli anni '80, sede via Medicina 98 a Serra Ricò.

TELEFERMENTO: emittente della provincia di Savona segnalataci da Giuliano come una delle primissime emittenti liguri.

CANALE6 SRT Alessandro Ninchi via Mayorana 24/C Genova

Telexpress Teleregione via N.Dodero 42 Genova

AMICA 9

ITALIA 8

Lombardia

 s  TELEALTOMILANESE s ELEFANTE - TV ELEFANTE- TELE ELEFANTE  s  

 s   TELENORD MILANO s TELE ALBERT s s  TVM66  s

 s  MILANO TV - TELE NORD ITALIA s SEI MILANO  s

 s  TELEVISIONE COMMERCIALE ITALIANA TCI (GLOBO)  s  

 s   TELEOLTREPO PAVESE (TOP43) - VIDEOMILANO   s

 s  TELEMILANO58   s

  s    AUDIOVISION   s   WEST GARDA TV  s   RADIO TELE GARDA  s


  s    ANTENNA NORD    s  ANTENNA PADANA   s  TELE MONTE PENICE   s  

 s  TELEPADANA    s    TELELOMELLINA   s  TV1 ONE    s

 s  TV RADIO LECCO    s  TV SPAZIO LECCO - TELESPAZIO   s  VIDEOCOMO  s CTL   s  

 s  TELEOROBICA   s  VIDEOBRESCIA   s   TELELEONESSA    s  TELEVALTROMPIA   s


 
s
  TELERADIOMONZABRIANZA    s  TRM2 (TELEHINTERLAND RADIO MILANO 2)    s   TELEMERIDIANA   s  

 s  TELEDERBY    s  TELERADIOMILANO    s TELERADIOAMBROSIANA  s TELERADIO STRAMILANO  s

TELE MUSIC: emittente di Bollate sorta nel 1978 da una costola di Radio Music 100, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 34, il palinsesto proponeva film, filmati musicali, un tg locale (NOTIZIARIO) e durante la giornata quando andava in onda il monoscopio, veniva trasmessa la musica della radio. Durò lo spazio di un mattino, cessò infatti di esistere nel 1980, cedendo gli impianti a Milano Tv - Canale 51.

                                                                                      

VIDEO LECCO: emittente nata nel 1980, era una specie di "tv finestra", un prototipo di split locale giornalistico, inserita nella ripetizione del segnale di Antenna 3 Lombardia. Cesserà di esistere nel 1984.

CANALE 68: piccola emittente di Vimercate attiva fra la fine degli anni ’80 e l’inizio degli anni ’90, nel 1993 manda in onda il programma STRACCIA LA NOTIZIA con Cristiana Vimercati e Franco Romeo (in onda anche su TeleCampione e su altre emittenti)


TELE MILANO INTERNATIONAL:
l'emittente nacque da una costola di Radio Mlano International nel 1977, irradiava i suoi programmi dal canale  Vhf H1 da Milano (succedendo a Stramilano Tv e Tele Radio Comunità Milanese che irradiava anche dal canale uhf 66) uhf 24 (dal grattacielo di via Turati a Milano), uhf 46 (prima da Montevecchia e poi da Valcava) e uhf 68 (da via Locatelli 6 a Mialno) mandava in onda film alternati con l programmazione della radio. L'emittente venne sequestrata per avere trasmesso un programma considerato hard la notte di Capodanno del 1980, per ordine del Pretore Perotti vennero sequestrate otto pellicole super8, poco dopo la decisione degli editori di chiudere la tv e di concentrarsi sulla radio. Chiuse in quell'anno cedendo gli impianti Vhf H1 e 24 a Telemilano - Canale 5, uhf 46 a Milano Tv, mentre sul canale uhf 68 (delocalizzato in via Ripamonti) subentrò Tele Record Milano e poi Videomilano 68 (Un ringraziamento a Massimo Lualdi per le precisazioni).

TELE RADIO CENTRO MILANO: emittente censita sul numero 37/1977 di Millecanali, la sua sede era in via Mantegna 7 a Milano, canale uhf 22. Sul canale 22 si succedette TeleDerby, emanazione di Radio Derby Milano (89,250 mhz) che poi avrebbe lasciato il posto a TeleRadioReporter sempre dall'Hotel Michelangelo.(Un ringraziamento a Massimo Lualdi per le precisazioni).

TELEBRAMANTE: emittente di Milano attiva fra gli anni '70 e gli anni '80 sul canale uhf 28.

TELE CAPO NORD: emittente sorta nell’estate del 1978 a Garbagnate Milanese, in provincia di Milano, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 32, ma la sua avventura durò lo spazio di un mattino, alla fine degli anni ’70 cedette i suoi impianti a Canale6.

GUISCAR TV: emittente di Milano nata per iniziativa di Guido Carracino, sede in via Faruffini 25 a Milano, attiva all'inizio degli anni '80.

RETE MILANO: questa emittente, attiva negli anni '80, sul canale uhf 68, risulta affiliata alla syndication Italia9 Network.

TELEFUTURA: emittente di Casalpusterlengo, nota anche con il nome di Canale 7, sede in via Solferino 2, attiva sui canali uhf 24, 28, 42, 51 e 58. Cesserà di esistere a metà degli anni '80, dalle sue ceneri nascerà l'attuale Videostar.

CANTIVU: emittente di Cantù, in provincia di Como, nata nel 1977, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 54, direttore Marco Lanza. L'emittente proponeva un tg locale (NOTIZIARIO) in onda alle 13,00 e alle 19,00, film,. le rubriche IL CITTADINO CHIEDE, OBIETTIVO SU... PESCATORI E PESCI, IL GRUPPO DICA, il gioco CACCIA AL 13, una rubrica religiosa, incontri di basket e la rubrica PARLIAMONE INSIEME. Nel 1979 iniziano gli accordi con la nascente Canale 5 per trasmetterne su Como i programmi in cambio di un assegno mensile, di due spazi per il tg locale e una decina di spazi pubblicitari. Can Tv cessò di esistere nel 1981 assorbita da Canale 5.


TELE LISSONE:
piccola emittente locale, ancora in attività, operava sui canali H, H1 (entrambi recentemente ceduti a Videostar) E (ceduto a Studio Tv1) e 28 (dove trasmette anche oggi). (Un ringraziamento a Massimo Lualdi per le precisazioni).

 TELEVILLANOVA: emittente di Villanova d'Ardegnghi in provincia di Pavia, nacque nel 1977 per iniziativa di Giorgio Mussi, titolare di una ditta elettronica di Pavia. L'emittente, attiva negli anni '80, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 37 (sul canale succedette T.R.E., prima, e Telesolregina, poi). Giuseppe Destro ricorda: "era una tv artigianale, le frequenze ogni tanto ce fregavano e bisognava cambiarle, nessuno ci guadagnava, neanche il fondatore, facevamo tutto per passione".

CANALE 4: emittente di Bergamo nata il 21 aprile 1985, la sede era in via Borgo Palazzo 226, era ricevibile anche a Brescia, Cremona, Como, alcune zone di Milano, Modena e Reggio Emilia, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 37, 39, 48, 70. Direttore Evandro Petrocchi, fra i collaboratori Edoardo Vianello, Cino Tortorella, Wilma Goich, Popi Perani, Bruno Gozzi, Katia Svizzero.

E.T.L: acronimo di Emittente Televisiva Locale fu, se non la prima almeno una delle prime emittenti locali di Varese. Operava sul canale uhf 45 da Campo dei Fiori. Cedette gli impianti a Video Delta - Rete 4 nella prima metà degli anni '80.  (Un ringraziamento a Massimo Lualdi per le precisazioni).

TELEJOLLY: emittente di Melzo (Milano) nata per iniziativa di Umberto Salvadeo, sede via Gavazzi 37 a Melzo, attiva negli anni '80, è citata in un censimento di Millecanali (n.143/1986). Operava sul canale uhf 68.

R.T.B.RADIO TELEVISIONE BRESCIANA

RADIO TELE BENACO

TELE RITMO (TELE RADIO RITMO): Emittente di Cairate (Varese) nata nel settembre 1982 da una costola di Radio Ritmo per iniziativa di Giovanni Piovesan e dell'erborista e sensitivo Aro, al secolo Mario Marinoni. Fra i programmi cult DEDICATISSIMO che ospitava artisti del panorama del liscio. Passarono spesso per gli studi di Teleritmo Enrico Musiani, Gianni Dego, Beppe Nardi, Ricky Renna, Roby Valente e Paolo Argento, tantissimi gli ospiti famosi fra cui una Titti Bianchi ad inizio carriera e Franco Bastelli.  Fra gli altri programmi in palinsesto trasmissioni sportive e di cabaret con il mitico Tognella e Fido Fidenzio. L'emittente cesserà di esistere nel 1990 con la legge Mammì,

RADIO TV WINSTON: emittente di Campione d'Italia attiva all'inizio degli anni '80, sede in via Totone a Campione d'Italia, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 59.

TV LIBERA LOMBARDA

TELEPARCO: emittente di Monza nata alla fine degli anni '70, per opera di un gioielliere, ebbe vita breve, trasmettendo sui canali uhf 53 e uhf 54 da Monza, fra mille difficoltà tecniche. Per il solo 1983 irradiò anche sul canale uhf 30 da Roncola (con buona visibilità nonostante la direzione contraria alle antenne di ricezione). (Un ringraziamento a Massimo Lualdi per le precisazioni).

VIDEOUNOTV: emittente di Monza nata per iniziativa di Luigi Foiadelli, attiva all'inizio degli anni '80 sede via Parma 1 a Monza.

                                                                                     

TELE MONZA: emittente censita sul numero 20 del 1976 di Millecanali, sede via Montenapoleone 8 a Monza, canale uhf 29.

INTER TV: emittente di Milano attiva negli anni '80, sede via col di Lana 6/A, responsabili il signor Regusci e la signora Sacerdote. Operava sul canale vhf D. (Un ringraziamento a Massimo Lualdi per le precisazioni).

TELECOMO 1: emittente di Cesnate

TELEMANTOVA

VIDEOMANTOVA:

TELERADIOVALLE: emittente nata giuridicamente per iniziativa dei fondatori di Radio Valle Camonica, operò invece successivamente come TeleBoario.

TELEGAZZETTA: emittente di Mantova nata nel 1978 dal quotidiano LA GAZZETTA DI MANTOVA, direttore è Rino Burbarelli che è anche il direttore del quotidiano. L'emittente irradiava i suoi programmi dal canale uhf 27 (Mantova città) e canali uhf 67 (Custoza). TeleGazzetta si caratterizza per un vg e fa concorrenza a VideoMantova. TeleGazzetta oltre al vg proponeva rubriche d'informazione, politica e spettacolo, con interviste ai vip realizzate dallo stesso Burbarelli. Nel 1982 aderì al network mondadoriano Rete4 conservando soltanto il tg e alcune rubriche, nel 1984, allorquando Rete4 sarà rilevata da Silvio Berlusconi, TeleGazzetta riprenderà a vivere in maniera autonoma. Nel 1987 si affiliò a Odeon Tv continuando a proporre il solo tg locale. Nel 1990 il marchio TeleGazzetta viene ceduto a Telereporter di Rho.

GAZZETTA NEWS: Emittente nata all'inizio degli anni '90 dalle ceneri di TeleGazzetta, con nuovi canali (uhf 33 e uhf 55) direttore lo stesso Rino Burbarelli, Gazzetta News si affilia a Supersix. Nel giugno 1992 Burbarelli lascia la poltrona de LA GAZZETTA DI MANTOVA per divergenze con il nuovo editore ma prosegue con la tv che trasferisce dalla stanza attigua alla redazione (dove era stata fin dalla nascita) in via Cappello. Burbarelli passa a dirigere LA VOCE DI MANTOVA e per qualche mese prosegue con la tv, ma visti i costi il 31 marzo 1995 decide di chiudere l'emittente e cede la frequenza a Giuseppe e Marco Nicolini (padre e figlio) già editori di TeleModena e TeleCarpi. I Nicolini sul canale uhf 33 daranno vita a Carpi Tv, mentre sul canale uhf 55 faranno nascere Mantova Tv. TeleGazzetta è poi rinata, nel 2007, come webtv.

 

TV MN CANALE 38: emittente censita da Millecanali, la sua sede era a Mantova in via Nazario Sauro 18, attiva negli anni '80, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 38.

RADIO TV SONDRIO: emittente fondata nella seconda metà degli anni ’70 da una costola di Radio Sondrio per iniziativa di Giuseppe Mambretti, giornalista dell’Ordine di Como (responsabile della pagine di Sondrio e della Valtellina) che già dal 1974 aveva avviato i primi esperimenti di trasmissioni televisive in Valtellina. Mambretti fu l’animatore dell’emittente che irradiava i suoi programmi dai canali uhf 39 e 53, e che mandava in onda un notiziario locale (Tgr), un notiziario sportivo, film, telefilm, la rubrica L’ospite, rubriche sportive e il programma di Maurizio Seymandi Superclassifica show.  Radio Tv Sondrio cessò di esistere alla fine degli anni ’80. (M.E.)

BRIANZA SEI

TELESONDRIO : Emittente di Sondrio, discendente da Tele Sondrio via cavo, la sua sede era in via Milano 30.

TELE VALCERESIO: emittente di Viggiù attiva fra il 1977 e l'inizio degli anni '80, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 60, sede via Sant'Elia 84, direttore il cantante Mario Tessuto.

TELEVALTELLINA: emittente attiva negli anni '80, dopo un periodo pionieristico venne rilevata da Giorgio Aiazzone, dopo la prematura scomparsa dell'imprenditore biellese continuò ad esistere diretta da Stefano Barguan (ex Globo) fino all'avvento della legge Mammì.

TELE X: Emittente nata a Varese nel 1978, per iniziativa del giornalista Francesco Vigano la sua sede era in via Fermi 3 a Varese, l'emittente irradiava i suoi programmi dai canali uhf 31 e 60, inizialmente ripeteva TeleMonteCarlo, poi iniziò a produrre programmi in proprio. Tele X proponeva un tg locale (TG X VIDEGIORNALE) la rubrica OGGI, PARLIAMO DI..., film, telefilm, documentari, cartoni animati, lo spettacolo TELEDIVERTIAMOCI e il programma di Maurizio Seymandi SUPERCLASSIFICA SHOW. Emittente di ispirazione religiosa Tele X fu la prima televisione privata italiana a trasmettere l'Angelus del Papa e a proporre una rassegna stampa mattutina. Nel 1982 si affiliò al circuito Rete Blu. Tele X cessò di esistere nel 1990, le sue frequenze vennero cedute a Telenova (G.V.)

VARESE 1: emittente di Varese attiva fra gli anni '70 e gli anni '80. Fra i collaboratori Martino Cecini, Roberto Cavaglino e Lino Gatti.

RADIOTELENOVE: piccola emittente di Varese nata per iniziativa di Mario Travasi negli anni '80.

TELE RADIO LUINO: emittente sorta per iniziativa di Radio Luino International.

TELEVERBANO: emittente di Laveno Mombello nata nel 1979 da una costola di Radio Laveno per iniziativa Franco Gargaglione, la sua sede era in via Fortino 5 a Laveno Mombello (Varese). Questa piccola tv aveva una programmazione locale e ripeteva Antenna 3 Lombardia.

CANALE 3: emittente nata nel 1980 ad Ispra (Varese) per iniziativa dello stesso gruppo editoriale di Vco, a metà degli anni '80 si trasferisce ad Arona, in via XXVI Maggio, nel 1986 si fonderà con Vco Azzurra Tv.

VARESE TV: emittente nata nel 1994 dalle ceneri della vecchia TeleVerbania come secondo canale di Rete55, nel 2003 ha assunto la denominazione di La6.

TVC: emittente di Varese del gruppo Marcucci, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 60, nel 1981 irradiò i programmi di Canale 2000.

TELEZODIACO:

VIDEO ONDA NORD

VIDEOCREMONA:

TELE RADIO STUDIO 7: emittente di Voghera

VIDEO DELTA: emittente di Treviglio con sede in via Sant'Ambrogio 23, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 49.

 

TELE CREMA: emittente operativa alla fine degli anni '70 irradiava i suoi programmi dal canale uhf 41 probabile derivazione dalla Tele Crema via cavo.

VIDEO CREMA: emittente operativa alla fine degli anni '70 irradiava i suoi programmi dai canali uhf 40 e uhf 48.

TELESTUDIO1: altra emittente di Crema attiva alla fine degli anni '70.

TELE RADIO COMUNICAZIONI MILANESI: probabile seconda denominazione di Tele Radio Comunità Milanesi, stazione attiva nel 1978 sul canale VH H1 dal grattacielo di via Turati e sul canale uhf 66 da un altro sito in città.  Lasciò spazio prima a Stramilano Tv (poco più di un tentativo) e poi a Tele Milano International (Un ringraziamento a Massimo Lualdi per le precisazioni).

SCREEN TV: emittente nata nel 1990 a San Zeno (Brescia) per iniziativa di Sorbelli, Marcucci e Carlo Bombelli, era collegata a TeleMarket di Brescia che trasmetteva anche a Milano dal canale uhf 60. Screen Tv proponeva redazionali, televendite e gli incontri di basket della TeleMarket Brescia.

TELERENATE 

RTO RADIO TANGENZIALE OVEST: Emittente di Cesano Boscone nata nel 1976, nel 1977 nacque la tv (denominazione Radio Tele Tangenziale Ovest, acronimo Rtto) i cui programmi erano di derivazione radiofonica: IL NUMERACCIO, IL TOMBOLONE, CHE ORE SONO.

TELELIBERA LOMBARDA: emittente nata nella prima metà degli anni '80, ed attiva sul canale uhf 25 (da Valcava) succedendo a Tv One di Milano (dalle cui ceneri sul canale 58 dall'Hotel Michelangelo era nata Telemilano58 via etere, che a sua volta era subentrata a Studio 105 Tv). Era in qualche modo legata al Partito Radicale, mandava infatti in onda alcuni programmi in comune con TeleRoma56 e Trb Intervideo di Bologna.

RADIO TELE CLUSONE

TELEROMANO: emittente nata via cavo, a Romano di Lombardia (Bergamo) è l'antenata dell'attuale Studio Tv1.

VIDEACQUARIO: piccolissima tv di Bergamo, nata ufficialmente il 9 febbraio 1987  per iniziativa di Livio Serafini, la sua sede era in via De Gasperi 6 a Bergamo, l'emittente irradiava i suoi programmi dai canali uhf 22 e uhf 62, si rivolgeva ai videoamatori.

TELE MAGENTA: emittente attiva nel 1976 a Milano, prese la denominazione dal quartiere Magenta, sorse per iniziativa della Galleria d'arte il Biscione con sede in via Anfiteatro 10 a Milano

TELE RADIO VALLE CAMUNA: emittente nata nel 1978 a Darfo Boario Terme per iniziativa dei fratelli Bruno e Giuseppe Ducoli, inizialmente ripete Telenova, quindi propone un proprio tg curato da Salvatore Spatola, rubriche sportive curate da Armando Piccinelli, e LA MIA VALLE programma condotto da Enrico Musiani. Negli anni '80 dalle ceneri di questa emittente nasceranno Radio Boario International e TeleBoario.

TELENORDITALIA 9: emittente nata per iniziativa di Marco Bassetti nel 1991 da un canale (uhf 67) acquistato da Ligresti (TeleLombardia) Stefania Craxi e Marco Bassetti, inizialmente ripeteva TeleLombardia, quindi si affiliò a TivuItalia. Per un certo periodo venne denominata Televisione Italia Nord 9.

TELEMONTICHIARI: emittente di Montichiari, in provincia di Brescia, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 44 ed era ricevibile nelle province di Brescia, Cremona, Mantova e Verona, cesserà di esistere con l'avvento della legge Mammì. le sue frequenze saranno rilevate dal gruppo Tacchino per irradiare i programmi di Italia 8.

TELE STUDIO 3: dalle ceneri della vecchia  Telelomellina nel 1987 nacque questa emittente che però cedette poco dopo una sua frequenza a TeleCampione, nel 1990 con la legge Mammì Tele Studio 3 inoltra richiesta di concessione al Ministero delle Telecomunicazioni, concessione che ottiene nel 1994. Ottenuta la concessione Tele Studio 3 opera di nome (come testata e come gruppo editoriale) ma non di fatto, cioè non opera, fallirà nel 1999.

ANTENNA 2: emittente nata per iniziativa di Vladimir Lazzarini da una costola dell'emittente radiofonica Antenna 2, affiliata alla syndcation Italia 9 Network,

TELERADIOLODI: emittente nata nel 1975 per iniziativa della Diocesi di Lodi,  sede in via Legnano 20 a Lodi, direttore Don Giuseppe Ponzoni. L'emittente realizza molte delle sue trasmissioni in un teatro cittadino, fra i programmi un tg (TRL NOTIZIE) e trasmissioni per la famiglia.  Nel 1992 l'emittente ottiene dal Ministero delle Telecomunicazioni la concessione per operare come emittente subregionale. TeleRadioLodi partecipa all'assegnazione di un Oscar Tv di Millecanali. Cessa di esistere nel 1997 cedendo a TelePace. "La decisione è stata presa - dichiara il direttore a Millecanali - per un'impossibilità di far fronte alle spese, ma anche per le scarse entrate pubblicitarie. In passato i deficit erano stati spesso ripianati dalle offerte dei fedeli della Diocesi. Ora però non era davvero più possibile continuare".

VIDEOLODI: emittente di Lodi attiva negli anni '80, sede in via Achille Grandi 6 a Lodi.

TELERADIO CODOGNO: emittente cattolica di Codogno nata nel 1985 per iniziativa di don Ermanno Livraghi da una costola di Radio Codogno, la tv durò pochi anni, la radio è tuttora in attività.

AMICA 9

ITALIA 8

 

Veneto

SERENISSIMA TV

TELEVENEZIA INTERNATIONAL

TELE CENTRALE

TELE VIDEO VERONA

CANALE 65

TVR VERONA

TELEREGIONE

VIDEOVERONA

TELERADIO VENETO

A.T.R ROVIGO

ATV (TELE SAN MARCO): emittente di Rovigo di proprietà della famiglia Marcucci, l'acronimo Atv stava per Azienda Televisiva Veneto, ed era probabilmente il nome dell'azienda poichè come la ben più nota Tele San Marco aveva sede a Rovigo, l'emittente irradiava i suoi programmi da canali uhf 27, 35, 38, 41, 59, 61 e 69, e canale vhf F. Sarà usata per irradiare i programmi di Canale 2000.

R.T.R PADOVA

RADIO TV VENETA

TELE BELLUNO

TELE DOLOMITI

TVR TELEVERONA

TELEVISIONE VENETA

TELEGAMMA

VENETO UNO: emittente di Treviso con sede in via 55° Reggimento Fanteria 17 attiva negli anni '80, nata per iniziativa di Roberto Ghizzo (fonte censimento Millecanali n.138/1986).

VIDEO MUSIC VENETO: emittente con sede in viale Porta Adige 79 a Rovigo, probabile clone della tv musicale dei Marcucci (fonte censimento Millecanali n.138/1986).

COOPERATIVA SERVIZI CULTURALI: emittente di Conegliano Veneto, sede in via Momenti 8, nata per iniziativa di Don Luigi Vian, attiva negli anni '80 (fonte censimento Millecanali n.138/1986).

TELERADIOUNO: emittente di Rovigo nata per iniziativa di Giuliano Pasello, la sua sede era in piazza Garibaldi 17 a Rovigo, attiva negli anni '80 (fonte censimento Millecanali n.138/1986).

STUDIO 9 ATTANA': emittente di Ariano Polesine attiva negli anni '80, sede in via Linea 30/38 (fonte censimento Millecanali n.138/1986).

ATF: emittente del gruppo Marcucci usata per irradiare i programmi di Canale 2000.

CANALE 2000: emittente attiva negli anni '80, sede a Rovigo in viale Porta Adige 79. Probabilmente ripeteva la Canale 2000 toscana.

TELEVALDAGNO CANALE 68: emittente di Cornedo Vicentino nata per iniziativa di Lidia Povolo in Barbieri, sede in via Fogazzaro 1 a Cornedo Vicentino.

TELESTUDIO: emittente fondata da Alberto Morelli la sua sede era in via Roma ovest 63 ad Ospedaletto Euganeo, trasmise dal 1984 al 1997 dal monte Cero, era la tv della bassa padovana e di Rovigo, trasmise principalmente sul canale uhf 51 e sul canale uhf 23 (per fare il basse Veneto) e da un vhf F per Monselice ed Este, produceva trasmissioni musicali popolari, film, cartoni animati, un piccolo tg e sport locale. La frequenza principale fu poi venduta a Telenuovo. (Alessandro Brunello).

RETE 6 TELE GAZZETTINO VENETO: emittente di Padova attiva all'inizio degli anni '80, nasce con la denominzione di Tgv Rete 6 per iniziativa di Maurizio e Vinicio La Placa, sede via Tiso da Camposampiero 35 Padova, canali uhf 37 e uhf 62 (fonte Millecanali, n.98/1983 e n.139/1986).

CANALE NORD: via Legnaghese località Villa Ontana 18/B Oppeano attiva negli anni '80 (fonte censimento Millecanali n.138/1986).

TELEMURANO GABBIANO

TELE BASE: emittente di Padova nata nel 1977, cesserà di esistere nel 1981, dalle sue ceneri nascerà Rete Nord.

RETE NORD: emittente nata dalle ceneri di Tele Base, sede via Croce Rossa 9/B a Padova, area di copertura le province di Padova, Treviso, Rovigo, Venezia e parte della provincia di Vicenza, direttore Claudio Rossetto.

TELEDIECI: emittente attiva dal 1992, nacque per iniziativa di Bruno Petrosino (oggi amministratore delegato de La9), irradiava i suoi programmi dai canali uhf 37 e uhf 54, direttore del tg Gianni Miotto, l'emittente cessò per fallimento nel 1994 (Alessandro Brunello).

COMITATO TV AGORDINO: emittente con sede in via Foch 7 Taibon Agordino (censimento Millecanali n.139/1986)

TELEADIGE: emittente di Verona con sede in via Adriano Cristolfi 9, nata per iniziativa di Romano Piva, attiva negli anni '80 (fonte censimento Millecanali n.138/1986). Fra i programmi un tg artigianale,  Nel 1994 Romano Piva andrà in Romania per fondare la prima tv privata.

DIFFUSIONE EUROPEA: Ditta Vittorio Capraro via Col Faverghera Belluno (censimento Millecanali n.139/1986)

STUDIO 21: emittente di Rovigo attiva negli anni '80, sede in Piazza Vittorio 1 a Rovigo, canali uhf 21, 41, 67 (fonte Millecanali n.98/1983)

TV SANGIORGESE - TELE SANGIORGESE: emittente nata a Padova nel 1978, dopo un periodo pionieristico durante il quale fa accordi con l'emittente radiofonica Radio 80 (mandando in onda molti programmi musicali, come VIDEODEDICHE), nel 1983 si associa con TeleGamma5 per sopravvivere. In un censimento di Millecanali del 1986 l'emittente figura come Tr Italia Veneta Tv Sangiorgese (responsabile il signor Novelli) via Fanoli 18 Cittadella. Rilevata da Adriano Canciani l'emittente allarga la propria area di copertura anche all'intero Venero, al Friuli e a parte del Trentino ed entra nel circuito Grande Italia Tv che comprendeva anche Telelupa e una terza tv sempre di proprietà della famiglia Canciani. Non abbiamo notizie successive al 1993, deduciamo pertanto che questa emittente abbia cessato di esistere con l'avvento della legge Mammì.

A.T.R. VERONA: emittente con sede in via San Giacomo 30, irradiava i suoi programmi canale uhf 42 (fonte censimento Millecanali n.81/1981). Probabilmente trattasi di una succursale di A.T.R Rovigo.

TELE RADIO VENETA: emittente nata nel 1975 per iniziativa di Riccardo Cavazzana  sede via Volta 6 a Legnago, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 48 e 50, due anni dopo nasce Fox Tele Radio Veneta, amministratore Guglielmo Cavazzana (padre di Riccardo) direttore dei programmi Guido Pizzicoli, Katy Cavazzana si occupa dei palinsesti, è un’emittente famigliare, riprende manifestazioni della provincia (fiere, sagre, mercati, spettacoli in piazza), 16 ore quotidiane di trasmissione, fra i programmi CICLISMO NEL VENETO condotto da Riccardo Bassi, il quiz DOVE SI TROVA LA TELECAMERA?

CANALE 50: emittente di Legnago attiva all'inizio degli anni '80, sede via Umberto I 14 Legnano, canale uhf 50 (fonte censimento Millecanali (n.81/1981).

TELE RADIO MARE: emittente di Sottomarina nata alla fine degli anni '70 da una costola di Radio Mare, direttore Rino Vianello. aveva sede in Viale Astoria 2/3 a Sottomarina, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 21 e 35 (censimento Millecanali n.81/1981).

TELERADIOMARE – RETE A: Emittente di Chioggia, sede in via Stazione 19, canali uhf 35 e hf 22 (fonte censimento Millecanali n.98/1983). Probabilmente trattasi della stessa emittente di cui sopra che si affilia nel 1983 a Rete A (fonte censimento Millecanali n.138/1986).

TELE 80: emittente di Verona, attiva all'inizio degli anni '80, sede in Via Centro 13, canale uhf 43 (censimento Millecanali, n.98/1983)

RETE NORD: seconda rete di Tr Italia Veneta, attivo nella seconda metà degli anni '80 sede a Limena, copriva Veneto, Friuli Venezia Giulia e parte del Trentino Alto Adige. Editore Adriano Canciani, ha cessato di esistere con la legge Mammì cedendo le sue frequenze al gruppo Panto.

GRANDE ITALIA TV:

TV SYSTEM VERONA 

TELE RADIO VENETA:

TELE STUDIO A: denominazione assunta per un breve periodo dall'attuale Tva.

RADIO TELE ANTARES

TELE MARCA TREVIGIANA: emittente trevigiana (forse la medesima cosa con Tele Marca) che dopo un primo periodo con una programmazione locale inizierà a proporre i programmi del Circuito Jolly.

TELE MARCA; emittente di Cormuda nata alla fine degli anni '70, con l'inizio degli anni '80 inizia a ripetere Canale5,, dalla quale sarà poi assorbita.

TELE CASTELFRANCO VENETO 

TELEBASE

CANALE 44

TSV TELE SCALIGERA VERONESE: emittente di Verona, sede in via Enrico Fermi 31/A, di proprietà della Società Editrice Trentina (fonte censimento Millecanali n.139/1986).

TELEALTO VERONESE TGV SYSTEM: emittente di San Martino Buonalbergo, sede viale del Lavoro 11, attiva negli anni '80 (fonte censimento Millecanali n.138/1986).

TELEALTOMAR: emittente di nata nel 1976.

TELEALTOMARE

TELE RADIO CENTRALE: via Enrico Fermi 51 Verona (fonte censimento Millecanali n.138/1986).

LOCALE UNO: emittente di Conegliano Veneto, sede in via Menarè 101, nata per iniziativa di Ivana Frare, attiva negli anni '80 (fonte censimento Millecanali n.138/1986).

TELE JESOLO RADIO VENETO UNO: Via 55° Reggimento Fanteria 17 Treviso (fonte censimento Millecanali n.138/1986).

TELE JESOLO: emittente di Jesolo aperta presso l'hotel Gardenia, che si trova vicino al Largo Tempini di proprietà, allora, di Giuseppe Verago che fece società con Alfieri Finotto. Dopo alcuni mesi di varie sperimentazioni e trasmissioni di qualche documentario e filmati, la sede si spostò presso  l'ex azienda agricola Bertazzoli, quel grande caseggiato che si trova in via Equilio, la strada che dalla rotonda Picchi si dirige verso la discoteca King's. I costi si fecero però subito alti e vuoi per le attrezzature, telecamere sala regia, personale  e sopratutto per i ponti radio. La cosa andò avanti a singhiozzo per quasi un anno ma poi chiuse definitivamente, anche perchè il Verago terminò i fondi a disposizione. (Segnalazione di Igor).

TV CHIOGGIA SOTTOMARINA: emittente nata nel 1978 da una costola di Radio Chioggia Sottomarina, fondatore Aristide Ballarin.

TELEALTOCOMELICO: piccola emittente della provincia di Belluno nacque nel 1979, ebbe vita breve. La sede era a Danta di Cadore, i responsabili erano Gasparina e Doriguzzi (G.M)

TELEVAL ZOLDANA: Luige Morena l’Arzè Fornesighe 10 Forno di Zoldo.

VIDEO BELLUNO: Parrocchia di S.Giovanni Bosco piazza Don Bosco 18 Belluno.

TELE RADIO ERACLEA CENTRALE: emittente sorta nel 1978 da una costola di un'emittente radiofonica, sede via Piave 12 ad Eraclea. (M.S.)

TELERADIOFELTRE: sede salita Nicolò Ramponi Feltre, nacque nel 1979 da una costola di Radio Feltre, ebbe vita breve cesso infatti di esistere dopo un anno, come ricorda L.Cesa responsabile e regista. Fra i programmi in palinsesto un tg locale, rally, film e telefilm.

TELEPIAVE: emittente di Conegliano Veneto, nel 1982 si affilia al circuito Rete Blu.

TELALPAGO: piccola emittente della provincia di Belluno nata nel 1979, ebbe breve vita.  (M.S)

TV VENETO 1

TELE SAN MARTINO

OROVIDEO

DIFFUSIONE BACINO EUGANEO

TELEVALZOLADANA

CANALE 42 - TELECENTRALE

STUDIO TV 3

TELE ALTOPIANO: sede via Sisemolla, Gallio, editore Bromo & C. attiva negli anni '80 (fonte censimento Millecanali n.139/1986).

TVP TELEVALPOLLICELLA: sede in Via Cavalieri di Vittorio Veneto 25/B Negrar, attiva negli anni '80 (fonte censimento Millecanali n.139/1986).

TELERADIO LA VOCE DEL GARDA: emittente nata per iniziativa di Tarcisio Perinelli, sede in via Goito 1 a Peschera del Garda, attiva negli anni '80 (fonte censimento Millecanali n.139/1986).

TELETRASMISSIONI VICENZA: emittente di Vicenza, attiva negli anni '80, sede via della Pace 44 Vicenza, editrice Capesi (fonte censimento Millecanali n.139/1986).

TELERADIO VICENZA INTERNATIONAL: emittente attiva negli anni '80, nel 1985 manda in onda VICENZA LA PENSA COSI', un programma nel quale si parla per la prima volta della Lega Veneta, le radiocronache di calcio e del basket femminile e maschile e uno SPECIALE TAROCCHI. Nel 185 l'emittente riceve una lettera da uno studente finlandese che dal suo paese riesce a captare il segnale radio con chiarezza

TELEMONTEGRAPPA:  emittente nata da una costola di Radio Montegrappa per iniziativa di Attilio Baggio, la sede era in TeleMontegrappa Attilio Baggio  via Capitano Alessio 134 a Rosà (Vicenza), attiva negli anni '80, chiuse i battenti poco prima dell'avvento della legge Mammì.

RADIO ANTENNA TRE TV: emittente di Peschiera del Garda, titolare Matteo Pripno, attiva negli anni '80, sede via Madonna 3 a Peschiera del Garda (fonte censimento Millecanali n.139/1986).

VIDEO VENETO: emittente di Mestre, sede via Torino 110 a Mestre, attiva negli anni '80 (fonte censimento Millecanali n.139/1986), irradiava i suoi programmi dai canali uhf 36, 40, 51, 53, 54, 56, 57, 64, 66, 68. Sarà assorbita da Canale5.

TELE RADIO SAHUARA: poche le notizie su questa emittente diretta da Eriberto Morbanuto, nata da una costola di Radio Sawahara, emittente di Portoguaro (Venezia) in frazione Lugugnana, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 55 e uhf 69. La radio nacque nel 1978, la tv nacque nel 1979, ma cesso di esistere già all'inizio degli anni '80. (G.M.)

 T.R.I. VENETO

TELEVERONA

CANALE 30: seconda rete del gruppo di TelePadova attiva negli anni '80, cesserà di esistere cedendo le sue frequenze a Bassano Tv.

TELEUROPA: emittente di Padova nata nel 1979 per iniziativa di un piccolo imprenditore locale, da una costola di un'emittente radiofonica, la sua sede era in via Bozzolo 1 a Padova, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 21, uhf 31, 33 e uhf 43. Nel giugno 1981 l'emittente viene rilevata da un gruppo di giovani che hanno fato esperienze nel mondo dello spettacolo, la sede viene trasferita in via Galante 25 a Padova. Fra i programmi un tg locali, il quiz FLASH, STRIPS programma condotto dal sociologo Sabino Acquaviva, la rubrica sportiva SPORT AND SODA condotto dal giornalista Gian Adolfo Trivellaro, la rubrica di approfondimento REPORTER e BOTTA E RISPOSTA, programmi vari di intrattenimento come il varietà NIGHT CLUB.  A metà degli anni '80 l'emittente alcune frequenze vengono cedute a Giorgio Galante di TelePadova; l'emittente, ribattezzata Teleuropa-TeleCittà verrà rilevata dal gruppo Vassallo di Telecittà. Fra gli altri programmi in onda SOTTO TIRO a cura di Luca Pastorelli, le partite di calcio del Padova, INGRANDIMENTI a cura di Giorgio Castellani, BOTTA E RISPOSTA con Walter Tuzzato, SPAZIO APERTO con Gianfranco Natoli. 

ANTENNA VENETA: denominazione assunta da Canale 44 prima di assumere l'attuale TeleVenezia.

TELERADIOSCHIO

TELE RAGA SCHIO: emittente di Schio (Vicenza) fondata da Angelo La Loggia, sede in via san Cristoforo 30, attiva negli anni '80 (censimento di Millecanali n.139/1986).

TELE ARENA2: Nacque nel maggio 1979 a Verona, la sua sede in via Crisofoli 9/a, direttore responsabile Achille Ottaviani. L’emittente irradiava i suoi programmi dai canali uhf 37, 40, 54 e 56, la sua area di copertura erano le province di Verona, Mantova, Rovigo. Probabilmente era il secondo canale della storica TeleArena, emittente sorta via cavo nel 1973, che poi venne rilevata dall'attuale TeleArena (gurppo Athesis).

TELE SAN MARCO:

TELE CORTINA: emittente di Cortina d'Ampezzo nata nel 1977, cessò di esistere negli anni '80 quando le sue frequenze furono cedute ad Antenna 3 Veneto per irradiare i suoi programmi nel bellunese.

TELERADIO SCHIO: emittente di Schio, in provincia di Vicenza, nacque nel gennaio 1977, irradiava i suoi porgrammi dal canale uhf 44, abbiamo ritrovato uno scarno palinsesto che pubblichiamo nel link PALINSESTI TELEVISIVI. Nel 1978 prenderà la denominazione di Antenna Veneta.

TELE SOLESINO UNO: piccola emittente di Solesino, in provincia di Padova, nata da una costala di Radio Solesino Uno. La radio nacque nel 1978 e trasmetteva per sei ore al giorno mentre per le restanti ore ripeteva Radio Aresina. Ubaldo Malachin, fondatore di Radio Solesino nel 1980 diede vita a Tele Solesino Uno, l'emittente proponeva cronache sportive, documentari sulle attività locali (carnevale, balli e feste), giochi a quiz e programmi per ragazzi.

 

 

Trentino Alto Adige
 

TV BOLZANO: emittente della seconda metà degli anni ’70 che trasmetteva programmi in lingua tedesca sulle frequenza della seconda rete Rai quando non vi erano trasmissioni in onda (allora la tv non era 24 ore su 24), fra i suoi programmi un telegiornale in lingua tedesca (Tagesshau) e Kunst tv. I suoi programmi di fatto cessare con la seconda metà degli anni ’80 con l’avvento della televisione non stop.
 


TELEBOLZANO
: Emittente nata nel 1977, fondata da Gianni Severi, la sua sede era in Rovigo 88 a Bolzano, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 36, 44, 48, 49, 55, direttore dell'emittente Mario Comina. Successivamente l'emittente trasferì la propria sede in via Amendola 21/A, il palinsesto era incentrato sull'informazione locale, su questa emittente esordisce Lilli Gruber che poi passerà alla concorrente Vb33 e successivamente in Rai. All'inizio degli anni '80 vi fu un allargamento dell'area di copertura tramite nuovi canali (uhf 39, 41, 42, 57, 65). All'inizio degli anni '80 inizia a mandare in onda programmi acquistati (ad esempio quelli prodotti dall'editore Guido Preziosi, come, ad esempio, NEVE SPORT, A TUTTO SCI e TICKET), nel 1982 TeleBolzano aderì a Italia1, nel 1983 tornò indipendente, nel 1985 stipulò un accordo con Rede Globo per la ripetizione di TeleMonteCarlo. Nella seconda metà degli anni '80 vi è una Tele Bolzano Telegest (non sappiamo dire se trattasi della stessa emittente) in via Duca d'Aosta 51 a Bolzano, editore la TeleGest srl.  All'inizio degli anni '90 viene censita (fonte Millecanali) come Tbt TeleBolzano - TeleMontecarlo.

TVB TELEBOLZANO: altra emittente di Bolzano, oppure trattasi dell'emittente di cui sopra, sorta nel 1978, nel 1983 entra a far parte della Rete4 mondadoriana.

                                                                                     

TELE ALPI: emittente sorta nella seconda metà degli anni ’70, dopo una prima fase pionieristica viene rilevata dal quotidiano Alto Adige. Cessa di esistere all’inizio degli anni ’80.

SENDER MERAN: emittente di Naturno, con sede in via Etschanger 21, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 61, 44 e 68, attiva all'inizio degli anni '80.
 

TVS MERANO: emittente attiva alla fine degli anni '70, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 27, 44, 60, 61 e 68. Responsabile Antonio Gamper.


TELE RADIO ALPI:
emittente trentina nata nel 1977, gestita dalla Confederazione Cooperative Italiane, presieduta da Enzo Badioli, cessò di esistere negli anni ’80, da non confondere con la quasi omonima Tele Alpi.

RADIO TELE ALA: emittente di Ala fondata da Giorgio Hueller,nata nel 1980, sede in via Teatro 21

RADIO BRENNER TV: emittente di Vitpiteno, attiva negli anni '80, sede in vicolo delle Rondini 16.

RADIO EMME 1 TV: emittente di Bolzano attiva negli anni '80, sede in corso Italia 20.

VIDEO ADIGE: emittente di Trento della Video Adige srl, attiva negli anni '80, sede in via Brennero 342.

VIDEO ADIGE: emittente relay di Canale5 nata nel 1981.

TELEPERGINE: emittente di Pergine nata nel 1987 assumerà la denominazione di Teleprima.

VIDEO ATHESIA

TVR TELEROVERETO: emittente fondata nel 1983 da Athos Gualazzi, sede in via Abetone 72 a Rovereto. Visibile nella zona del Basso Trentino fino a Riva di Trento, proponeva trasmissioni riguardanti Rovereto e Trento (un tg a varie rubriche di informazioni locali), l'editore era la Società Rovereto Impianti Televisivi, sede in Vittorio Veneto 22 a Rovereto, fra i soci Guido Falqui Massida. Irradiava i suoi programmi dai canali uhf 21, 30, 32, 35, 36, 37, 38, 43, 48, TeleRovereto era una tv al servizio della comunità locale visibile nella vasta zona del basso Trentino, fino a Riva del Garda. Fra i programmi SIMPATICAMENTE quiz condotto da Enzo Pancheri e Daniela Caresia, FILO DIRETTO (programma che favoriva il dialogo fra i cittadini e gli amministratori locali), informazione locale, partite di calcio e di basket delle squadri trentine. A metà degli anni '80 TeleRovereto si affiliò alla milanese Globo, dopo avere fatto parte per un certo periodo di Italia Nord (circuito, presieduto dallo stesso Gualazzi, che affiliò sei emittenti del Triveneto: oltre a TeleRovereto, Tca, Tele Garda, Tele Benaco, Canale 65, Antenna 3 Peschiera). TeleRovereto cesserà di esistere all'inizio degli anni '90 con l'entrata in vigore della legge Mammì.

TELERADIOAMICIZIA (RADIO AMICIZIA TRA): emittente di Laives nata nel 1983 da una costola di un'emittente radiofonica (Radio Amicizia, nata nel 1979, mhz 98,100), radio e televisione sorsero per iniziativa di Dina Tommasi Cavadi; direttore responsabile della tv Alfonso Scorza, responsabile tecnico Carlo Gioia, un vecchio radioamatore. TeleRadioAmicizia, che irradiava i suoi programmi dai canali uhf 31, 49 e 64, si rivolgeva essenzialmente al pubblico di lingua italiana di Bolzano, anche se qualche spot pubblicitario era in tedesco. La sua sede era in via S.Giacomo 95 a Laives.

TELEVALLARSA: emittente di Raossi di Vallarsa, sede in via del Commercio 63, fondata da Anghebeni di Vallarsa, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 62 e uhf 70, nacque nel 1985 chiuse i battenti con la legge Mammì.

TELEONDA 9: emittente di Riva del Garda attiva nella prima metà degli anni '80 (1980-1986), sede in piazza Cavour 3 a Riva del Garda, editore Renato Strobel.

TELEFOLGARIA (TVF): altra emittente trentina. sede in via Colpi 164 a Folgaria, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 34, 35, 48,  nacque nel 1987, chiuse i i battenti con la legge Mammì.

TV TELEVISION SUDTIROL ONDA TV SUDTIROLESE: emittente di Naturno con sede in via Adige 21, attiva negli anni '80, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 25,32, 51, 56 e 61. Il fondatore fu Antonio Gamper. Negli anni '90 la sede viene trasferita a San Giacomo di Laives, in via Anton Thaler 23, ridotta l'area di copertura. Cessa di esistere nel 1995 rilevata da Tva.

TELESELVA SUDTIROL: emittente attiva negli anni '80 e negli anni '90, editore l'imprenditore laniero George Dekas, chiude i battenti nel 1997 poichè non ottiene la concessione.

TELE ONDA 9: emittente di Riva del Garda, sede in piazza Cavour 3, fondata da Renato Strobel, nacque nel 1983.

TELEFIEMME (TELEVALLILADINE): emittente di Tesero fondata da Tarcisio Gilmozzi, attiva negli anni '80, la sua sede era in via Socci 3, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 41. Nel 1994 ottiene dal Ministero delle Telecomunicazioni la concessione per operare come emittente comunitaria. Cessa di esistere nel 1995 rilevata da Tva. Abbiamo anche una Telefiemme nata a Moena nel 1989.

TVG (TELEVIDEOGIUDICARIE): emittente di Tione di Trento, nata nel 1982 di proprietà della Cooperativa TeleVideoGiudicarie, sede in via Mantruzzo Saone 8 a Tione di Trento.

TELEQUERCIA TVQ: emittente di Rovereto nata nel 1978, editore Maria Nichelini in Toldo, sede in via Mazzini 25 a Rovereto, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 28, 30, 33, 62. Il suo palinsesto proponeva un tg locale, film, telefilm, e spettacoli autoprodotti, nel 1982 si affilia a Euro Tv, ha chiuso i battenti alla fine degli anni ’80, dopo avere trasferito la sua sede in viale Caproni 29.

TVA TELEVISIONE DELLE ALPI

TELE EUROPA 23: emittente di Tenno nata nel 1987

TELEADIGE:  questa emittente di Trento, attiva negli anni '80 e all'inizio degli anni '90 era legata a R.T.R.R. ripeteva i programmi della Bbc.

VIDEOREGIONE (TELEREGIONE): Seconda rete di Tva, con sede in via De Gaperi 77 a Trento (canali uhf 25, 38, 67), di proprietà del gruppo Volani, nata negli anni '80, dal 1988 al 1991 è affiliata a ReteMia, nel 1992 riprende ad esistere autonomamente. Nella stagione 1993/1994 manda in onda il programma ZONA FRANCA condotta da Gianfranco Funari.  Successivamente si affilia Cinquestelle, prima, e a Junior TV, poi. Nel 1997 viene fatta rivivere in versione tedesca da Graziano Angeli (editore di Tca), nel 1998 viene rilevata da George Dekas, imprenditore laniero, già editore di Tele Selva Sud Tirol, sul monoscopio compare la scritta TeleRegione Si, prima, e Tv3, poi. L'ultima TeleRegione effettua collegamenti con il circuito musicale The Box.

EUROPA 9 TV: emittente di Rovina di Trento nata nel 1989 per iniziativa di un gruppo di imprenditori trentini, la sua sede era in Provina 2 a Rovina di Trento. Il palinsesto proponeva un tg, rubriche e servizi di attualità. Canali uhf 40, 42, 57, 59, 63 e 68, quando non proponeva programmi autoprodotti questa emittente ripeteva alcune tv austriache e tedesche e, a volte, Rai1.  Nel 1991 l'emittente vien rilevata dall'imprenditore edile lecchese Cariboni, amministratore delegato Maurizio Dell'Antonio. Nel 1993 si parla di una vendita alla Lega Lombarda di Bossi, ma non se ne farà nulla.

CANALE 8: emittente di Carisolo, sede in piazza I maggio 17, attiva fra la fine degli anni '80 e l'inizio degli anni '90, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 31, 49, 57, ripeteva TeleMonteCarlo.

VA: emittente di Trento attiva fra la fine degli anni '80 e l'inizio degli anni '90, la sua sede era in via Brennero 368 a Trento, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 21, 22, 52, 58. 60, 63, 66, 70.

ANTENNA TV A-Z: emittente di Riva del Garda nata nel 1982.

TELEVALSUGANA: emittente di Castelnuovo nata nel 1989.

CANALE 8: emittente di Carisolo nata nel 1989.

TELETRIDENTUM: emittente di Trento nata nel 1978.

TELE TRENTO:  emittente nata nel 1981

TELERADIO PINE': emittente di Baslega di Pinè nata nel 1978.

TG8 TELERADIO GIUDICARIE: emittente di Tione nata nel 1980.

TELEPRIMA: emittente di Trento nata nel 1989, cessò di esistere all'inizio degli anni '90 per fare spazio a Tele 90.

Friuli Venezia Giulia

TELE PICCOLO: Emittente di Trieste sorta nel 1976 per iniziativa di alcuni imprenditori che erano anche azionisti del quotidiano IL PICCOLO di Trieste. La sede dell'emittente era in via Silvio Pellico 4 a Trieste, i canali uhf 29, 41 e uhf 55. All'inizio degli anni '80 aderisce a Pin (Prima Rete Indipendente). Tele Piccolo cessò di esistere all'inizio degli anni '80 rilevata da un network (probabilmente Canale5).

R.T.A RADIO TELEANTENNA

TELEMALNISIO: primo nome di VideoManiago

VIDEOMANIAGO

TELETRIESTEMIA

MONITOR TV: emittente di Trieste irradiava i suoi programmi dal canale uhf 11, mandava in onda un tg locale e registrazioni di eventi locali (Fiera di Trieste e Festa del Santo Patrono), ebbe vita brevissima.

IBC TELEVISION (TELERADIOPUNTOZERO): emittente di Trieste nel 1978 probabilmente da una costola di un'emittente radiofonica, la sua programmazione era infatti prevalentemente musicale e sportiva, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 32, non abbiamo notizie successive al 1980 su questa emittente (che dopo assumerà la denominazione di Ibc Television) ne deduciamo la chiusura.

SIAR TV

ATF: emittente del gruppo Marcucci usata per irradiare i programmi di Canale 2000 in Friuli, l'acronimo Atf (probabilmente era la denominazione della società) stava per Azienda Televisiva Friuli.

FRIULI TV: seconda rete di TeleFriuli attiva negli anni '80.

RADIO TELEBARBARA

TELEMONFALCONE: emittente nata alla fine degli anni '70 per iniziativa dei fratelli Lazzari, ha ripetuto prevalentemente TeleMontecarlo, limitandosi all'autoproduzione di un tg.

LA VOCE DEI COLLI ORIENTALI: emittente attiva fra la fine degli anni '70 e l'inizio degli anni '80, trasmetteva da Faedis dal canale uhf 54, i suoi studi erano a Povoletto, in provincia di Udine, per un certo periodo ripetè il segnale di Era Tv 2000 di Pordenone.  Vco La Voce dei Coli Oreintali ebbe breve durata nonostante una programmazione molto interessante (Ilario Del Vesco)

ERA TV STEREO 2000

TELEMERCATO: emittente di Monfalcone (Gorizia) fondata da Maurizio Carraro, sede via S.Francesco 22 a Monfalcone, attiva negli anni '80 (censimento di Millecanali n.139/1986).

NET TV: emittente di Udine fondata da Alberto Raffaelli, sede in via Europa Uniti 163/3, attiva negli anni '80  (censimento di Millecanali n.139/1986).

RDF RADIOTELEDIFFUSIONE FRIULANA TELERPORTER: via Sabadini Gradenigo 72 Udine, attiva negli anni '80 (censimento di Millecanali n.139/1986).

TELEPALUARO: emittente di Paularo, sede in via Pacifico Vallussi 1 a Paularo, fondata da Enzo Lanciani, attiva negli anni '80, (censimento di Millecanali n.139/1986).

IPPICA TV FRIULI: emittente nata per iniziativa di Alberto Monti, sede in via Ugo Foscolo 7 a Trieste, attiva negli anni '80. (censimento di Millecanali n.139/1986).

VIDEO TREPPO CARNICO: emittente di Treppo Carnico fondata da Marco De Ciglia, la sua sede era in IV Novembre 5 a Treppo Canrico (censimento di Millecanali n.139/1986).

CANALE 33: emittente di Trieste, canale uhf 33.

NORD CENTER TELEVISION: emittente di Udine attiva negli anni '70.

RADIOTELEDIFFUSIONE FRIULANA: emittente di Udine attiva fra la fine degli anni '70 e l'inizio degli anni '80, secondo il portale Palinsesti storici questa emittente mandò in onda I SOGNI NEL CASSETTO, programma condotto da Mike Bongiorno, distribuito e prodotto da  TeleMilano58 di Silvio Berlusconi., deduciamo quindi che RadioTeleDiffusione Friulana venne assorbita dalla Fininvest per irradiare i programmi di Canale5 in Friuli.

NET TV: emittente di Udine attiva negli anni '80, discendente dalla storica Videoerre via cavo, editore Alberto Raffaelli, sede via Europa Unita 163/3 a Udine.

TELE GSG: emittente nata nel 1988 da un'evoluzione di Tele Mare per iniziativa di Gianluca Versace, dell'imprenditore Loris Fabris titolare della più grande utensilieria della zona, la Colori & Vernici Fabris e presidente della locale Pro Loco, L'acronimo G.S.G. significava Gestione Servizi Generali, la sede era in via I Maggio 11 a Monfalcone (Udine), chiude nel 1992 assorbita da Telemare.

 TELE POKER: emittente di Grado, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 28.

TELE ALTO FRIULI (TAF3): emittente di Tolmezzo, in provincia di Udine, attiva negli anni '80, la sua sede era in via Ermacora 4 a Tolmezzo, presidente Franco Santini, amministratore Ottavio Ermini. Nota anche come Taf 3 (dal numero delle comunità montane della Carnia) dopo avere ripetuto inizialmente TelePadova iniziò una programmazione autonoma a carattere locale consistente in un tg, rubriche di calcio, messa in onda delle riprese di manifestazione carniche e la rubrica INCHIESTE che metteva i politici locali a confronto. Cesserà di esistere nel 1987 assorbita da Canale 55. 

RTCV RADIO TELE CARNIA VACANZE

RADIO TELE ALPE ADRIA: piccola emittente probabilmente discendente dalla Tele Adria via cavo operante a livello giuridico fin dal 1973, cesserà di esistere nel 1987, assorbita da RTCV Radio Tele Carnia Vacanze poi Canale 55. 

TELE CARNIA: emittente di Tolmezzo nata nel 1978, sede via Cesare Battisti 1, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 39.

TELEVIDEOCARNIA: emittente di Treppo Carinico con sede in via IV Novembre 5), canali uhf 29, 32, 49, 56 e 63. Nata per iniziativa di un gruppo di imprenditori locali (Michele Korpf, l’ex presidente dell’Associazione Industriali Federico Pecorini, il suo successore Piero Troresella, gli industriali del caffè Primo Rovis e Riccardo Illy, Giorgio Ineri e suo figlio Pietro),  alla cordata si aggiunge anche Chino Alessi, padre-padrone de IL PICCOLO fino alla fine degli anni ’70. 

TV ALPE ADRIA: emittente che ripeteva la tv slovena.

UTV (UDINE TV): emittente attiva per un breve periodo negli anni '80, era la sorella minore di Canale 55 di Udine proponeva infatti alcuni programmi prodotti da Canale 55.

Emilia Romagna

TELE IMOLA

TELE RADIO REPORTER IMOLA: emittente fondata da Luigi Solaroli, attiva negli anni '80, sede via dell'Agricoltura 12 ad Imola.L'emittente proponeva documentari, feste danzanti e un tg. Tramite un accordo con TeleMare arriva fino sulla costa romagnola. Negli anni '90 si fonderà con TeleImola, per un certo periodo comparve in video la scritta Trr TeleImola, poi scomparirà l'acronimo Trr per lasciare spazio alla sola TeleImola.

ANTENNA 306: emittente di Casola Valsenio, in provincia di Ravenna, attiva negli anni '80, cesserà di esistere inglobata da TeleImola.

TELECEDURO: emittente di San Lazzaro di Savena (Bologna) sede via Benassi 57 a San Lazzaro di Savena.

VIDEOBOLOGNA:

TR CANALE 40:

BOLOGNA 1

TELE ZOLA

VIDEO EMILIA ROMAGNA

VIDEO CENTRO ROMAGNA

ANTENNA EUROPA 56

RETE7

TELE STUDIO 43: emittente di Cerasolo di Rimini con sede in via S.S.Marino Km.82, canale uhf 43, attiva negli anni '80. ”Del tutto inedita è la strada scelta da TeleStudio 43, una nuova tv riminse che sta cercando di essere la “rappresentante” italiana di uno Stato straniero, la Repubblica di S.Marino. C’è da notare a questo proposito che S.Marino non può avere al momento una televisione;è evidente però che sul Titano non sono insensibili al fiorire delle emittenti private nello stato confinante (c’è anche, ovviamente, un interesse del tutto commerciale e pubblicitario). Così, cogliendo al volo questa occasione, TeleStudio ha instaurato un rapporto con la società di produzione Tele S.Marino (che ha sede nel territorio della omonima repubblica) ed ha trattato nella rubrica OBIETTIVO APERTO vari problemi inerenti lo stato del Titano. I programmi per il futuro prevedono la messa in onda di trasmissioni dedicate a temi quali la droga e la terza età, ma anche ai problemi politici di S.Marino, mentre non è esclusa la produzione di un telegiornale rivolto particolarmente ai “cugini” stranieri.  Gli intenti di TeleStudio sono comunque più ampi: la tv tenterà di imporsi nell’area locale per la professionalità e la qualità della propria programmazione e a questo scopo sta cercando di strutturarsi definitivamente (la nascita risale a pochi mesi fa) e di migliorare gli impianti di alta frequenza per poter raggiungere l’intera Romagna. Ma n occhio di riguardo sarà riservato in ogni caso ai sanmarinesi che in questo modo non saranno completamente “orfani” di una propria televisione privata.” (Da Millecanali n.88/1982).

TELERADIOBOLOGNA (TRB INTERVIDEO)

TELE FORLI'

TRR (TELE RADIO ROMAGNA): piccola emittente di Imola attiva negli anni '80, cessò di esistere nel 1989, dalle sue ceneri nascerà Tele Imola.

VIDEOARTE: emittente fondata da Luciano Boschi, sede in via Garampa 600 a Roncofreddo, attiva negli anni '80.

ABC: emittente di Forlì fondata dai signori Bergamini e Ceroni sede in viale 2 Giugno 3 a Forlì, fu attiva negli anni '80.

CONSORZIO COOP TV ROMAGNA: altra piccola emittente con sede in viale Due Giugno 3 a Forlì.

CIRCOLO CULTURALE MONTEROSSO: piccola emittente di Modigliana fondata da Bruno Maglioni, sede in via Veiani 2 a Modigliana.

TEDROZIO UNO: emittente fondata da Francesco Savelli, sede via XX Settembre 32 a Tredozio, attiva negli anni '80.

TELECAVEIA VIDEOREGIONE: sede via Manzoni 10 a Forlì, probabilmente fu il primo nome dell'attuale VideoRegione.

TV IMPERIALE UNIVERSALE: emittente famosa per via delle prodezze del suo fondatore, tal Pierino Brunelli, auto-proclamato "imperatore" dello Stato della Magna Romagna, esteso dalle foci del Po fino al Metauro con capitale la mai esistita città di Falù, nel cuore della Romagna. Brunelli, oltre a dettare le regole del suo stato dagli schermi della tv, ipotizza anche la nascita di una Nuova Cesena dopo quella già esistente. L'emittente ebbe breve durata. (Nico Patrizi).
 

TELERADIOCITTA'

TELERADIOGHIRLANDINA

TELE RADIO VENERE

TELERUBICONE

TELESASSUOLO

TELEPORTOMAGGIORE - TELE PM

R.T.E RETE TELEVISIVA EMILIANA

TELEGABBIANO

TELE SAN MARINO

TELECATTOLICA

TELEMARE

TELEMILIAROMAGNA - CANALE 5: questa emittente nacque probabilmente come clone di Canale5, nell'autunno 1981 - scrive Millecanali  - da il via a una collaborazione con IL GIORNALE NUOVO diretto da Indro Montanelli per la relizzazione di un tg locale. A dirigere l'emittente è Giancarlo Zanfrognini, luotenente di Montanelli. L'obiettivo di questo tg (che non sappiamo se sia mai partito) era quello di togliere il primato a TELECARLINO di Videobologna.

TELEPONTENURE: piccola emittente della provincia di Piacenza attiva all'inizio degli anni '80 (segnalazione di Steve Halett).

RETEMILIA81 (REGGIO EMILIA)

REGGIO 3 TV: emittente nata all'inizio degli anni '80, questo nome fu scelto per distinguerla dalle altre emittenti di Reggio Emilia (TeleReggio  e Retemilia) il suo fondatore fu Don Gaetano Innocenti.

RETE ALFA: emittente di Ferrara, nata da una costola di un'emittente radiofonica anch'essa denominata Rete Alfa, la tv è attiva negli anni '80 ed era legata al circuito 10, che comprendeva anche A.T.R. Rovigo e TelePortoMaggiore - Tele Pm. Editore di Rete Alfa è la società Antenna Verde di Ferrara, a cui fanno capo la Rei (Radio Estense Informazioni e Telestense), la tv chiuderà i battenti prima della legge Mammì.

RETEMILIA PARMA

ROMILIA

TELEPO

ELLERADIO TV

TELE SEI ADRIATICA

CTS: emittente di Santarcangelo di Romana, censita su una rilevazione Escopost di metà anni '70, l'acronimo stava per  "Centro Televisivo Santarcangiolese" irradiava i suoi programmi dal canale uhf 43, prenderà la denominazione di Tele Alto Adriatico.

TELE ALTO ADRIATICO

STUDIO 74

QUI TELEMODENA

TELEMODENA

ANTENNA 1

TELEMONDO FERRARESE

R.T.P. PIACENZA

SABRA TV PIACENZA

RADIO TELE PIACENZA

ATR 1 LANDINARA

TELESPINA

TEL MEC: emittente di Parma, sede in via Argonne 8/bis.

TELE VIDEO PARMA: emittente nata nel 1978, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 27 (Parma città) e di canali uhf 57 e 70 (provincia di Parma), direttore Stefano Catellani, gli studi in via Barilli 3/B, negli anni '80 si trasformerà in ReteMilia.

TELEBASSAPADANA: emittente operante in provincia di Modena ricordata da Mauro, un nostro lettore modense, questa piccola tv fu attiva per un paio d'anni negli anni '80.

TELERADIOLIDI (TELELIDI): emittente nata nel gennaio 1981 a Lido di Spina per iniziativa di Carlo Veludo (ex speaker Rai) da una costola di un'emittente radiofonica, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 38, essendo un'emittente di derivazione radiofonica riprendeva in diretta i dj dell'emittente Radio Lidi, oltre a proporre un tg, film, telefilm e cartoni animati. Cessò di esistere già nel 1982.  La radio venne venduta a Mario Zannini, venne diretta da Paolo Renzato.

TELERADIOEMILIA ROMAGNA STUDIO 3

TELECITTA'

TELE DUCALE: emittente nata nel 1981 dalle ceneri di Teleradoghirlandina, sede via Giardini 472, canale uhf 46, nel 1983 assumerà la denominazione di TeleModena.

BOLOGNA TV: emittente cattolica sorta nel 1979, nel 1981 (fonte Millecanali n.83/1981) l'emittente attraverso un momento di crisi. Probabilmente cesserà di esistere di li a poco poichè non abbiamo trovato più notizie su di essa. 


TELE EMILIA ROMAGNA:
emittente sorta nella seconda metà degli anni ’70, trasmetteva da Forlì sugli uhf 41 e 57, proponeva film, telefilm, rubriche sportive, programmi per ragazzi, e un tg locale. Cessò i suoi programmi all’inizio del 1980, le sue frequenze vengono acquistate da Silvio Berlusconi. per irradiare le trasmissioni di Canale5.
 


TELE BOLOGNA CAVO:
l’emittente viene tenuta a battesimo da Peppo Sacchi e dai tecnici di Telebiella che insegnarono ai bolognesi ad operare tecnicamente. Ma Tele Bologna Cavo durò un solo giorno poiché all’indomani della sua inaugurazione i cavi dell’emittente furono tagliati dai funzionari dell’Escopost.
 

DETRA


TELE EXPRESS:

TV APPENNINO REGGIANO: Emittente di Reggio Emilia sorta nel 1978 per iniziativa della Confederazione Cooperative Italiane presieduta da Enzo Badioli.

TELE NOVELLARA

A.R.T.E. VENETO:

T.R.F. TELERADIO FANTASIA: emittente nata nel 1977,, trasmetteva da Cesena, irradiava il suo segnale dal canale uhf 32. Proponeva film, telefilm, incontri di calcio del Cesena, le rubriche Incontro con il protagonista, Il miglior bianconero, Floor Show, Fantasia flash, Pittori romagnoli, le rubriche Gli amici di Luciano, Discovisione, rubriche di cartomanzia, e spettacoli di cabaret.  Abbiamo trovato un'altra Telefantasia (canale uhf 47) a San Damiano Mercato Saraceno, via Roma 88, e (negli anni '80) una Telefantasia a Borello Cesenatico (canale uhf 46).

TELECESENA: emittente nata a Cesena nel 1979, irradiava programmi sperimentali dalle 14 alle 16,30 dal canale uhf 51. Non abbiamo altre notizie.

CENTRO CARPI RTV: Emittente nata a Carpi, in provincia di Modena nel 1976, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 47, proponeva film, telefilm, un tg locale (Rtv Notizie), le rubriche ANTEPRIMA SPORT, POP ROCK & SOUL, il programma per bambini CANTAFIABE, il mercatino CARPI MERCATO TV, le rubriche di attualità IL PUNTO e INCONTRI, la rubrica sportiva MERCOLEDI’ SPORT, il programmi musicali DISQUIZ e SPECIAL MUSICALE. Rtv Carpi, come molte emittenti degli anni ’70, effettuava un giorno di riposo che era la domenica.  Rtv Carpi cessò di esistere nel 1980 trasformandosi in Antenna 1 Carpi, e, pochi mesi dopo, Antenna 1.

 

CANALE 7: emittente fondata nel 1976 in provincia di Modena (forse a Carpi) dal fotografo Forghieri, in arte Valentino, cesso di esistere dopo pochi anni di vita.

VMT CARPI UNO: questa emittente nacque nell'ottobre 1993 da una frequenza eccedente di Vmt Telestar, probabilmente - ricorda il nostro lettore modenese Massimo - si voleva dare spazio alla città di Carpi. Ma durò pochi mesi.

 

TELECARPI: anche questa emittente nacque nel 1996 da una frequenza in esubero di TeleModena durò pochi mesi, sulle sue frequenze nacque Mantova Tv.

TELE RADIO BOLOGNA: La rivista Millecanali nel numero del maggio 1977 registra un'emittente denominata Tele Radio Bologna che aveva sede in ia Zago 7 a Bologna, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 55. Non abbiamo altre notizie, qualcuno ce le può fornire? Il responsabile di Palinsesti storici  ci ha fornito alcune precisazioni (lo ringraziamo) abbiamo grazie a queste precisazioni ritrovato alcuni documenti, altri li stiamo cercando, presto forniremo maggiori notizie.

 

R.T.V.F RADIO TV FAENZA:  

TV L.A.S.E.R. ELETTRONICA: emittente via cavo fondata nel 1974 da Vladimiro Castagnoli, la sua sede era in via della Resistenza 32 a Forlmpopoli.

IL FO TV: emittente di Rimini, la sua sede era in via del Porto 47, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 50, 42 e 31, attiva negli anni '80.

TELE APPENNINO: questa emittente di San Benedetto Val di Sambro nata nel 1977 e censita da Millecanali, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 22, 23, 31, 33, 45, 66 e 68, fondatore Luigi Ferretti.

TV PARAMA

TELE RADIO MONTE KANATE: emittente di Salsomaggiore, attiva negli anni '80, sede in Via Contignano 75, canale uhf 65.

TELEMALTILDE: piccola emittente di Ciano D'Enza, in provincia di Reggio Emilia, fondata nel 1989 da Paolo Ronzoni, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 24 e uhf 35. TeleMaltilde aveva sede in via Marche delle Olle 21 a Ciano D'Enza, l'area di copertura era molto limitata, il nome era derivato dal fatto che a Ciano D'Enza e nei paesi limitrofi visse Matilde di Canossa. TeleMatilde collaborò con TeleLupo, altra piccola emittente della provincia di reggiana. Chiuse i battenti con la legge Mammì, rilevata proprio da TeleLupo.

 

APPENNINO TV: emittente di Porretta Terme, attiva negli anni '80 e all'inizio degli anni '90, la sua sede era in via Mazzini 2, nel 1992 l'emittente ottenne dal ministero delle Poste e Telecomunicazioni per operare come emittente comunitaria.

TELE LUPO: piccola emittente dell'Appennino reggiano nata nel 1981 per iniziativa di Riccardo Magnani, era una piccola tv provinciale ricevibile su un'area limitata, produceva due ore di programmi quotidiani, nelle rimanenti ore ripeteva TeleReggio e Antenna1. Direttore della testata giornalistica fu Giorgio Campanili, l'area di copertura la montagna dell'Enza fino a Nervino degli Arduini. All'inizio degli anni '90 rilevò la concorrente TeleMatilde.

TELEVALDENZA CANALE 27: emittente censita da Millecanali nel 1986, la sua sede era a San Polo d'Enza (via Ponternovo 2), irradiava i suoi programmi dal canale uhf 27.

TELE ALTA ROMAGNA: emittente di Lugo di Romagna, fondata nel 1975 da Mario Poggi, la sua area di copertura era la zona del liughese  con i comuni di Fusignano, Massa Lombarda, Castigliola e Lavezzola. Nel 1985 Tele Alta Romagna verrà rilevata da Tiziano Tampellini ed assumerà la denominazione di Canale 11.

TELE PONTE RIO: emittente di Borgonuovo Val Tidone, attiva negli anni '80, nacque per iniziativa di Don Carlo Brugnoli, sede in via della Chiesa 9.

TELE CAVO ROMAGNA

NUOVA TV PARMA

TV BASSA MODENESE: piccola emittente della provincia di Modena, nacque nel 1978, chiuse i battenti già nel 1980. (segnalazione di Massimo Serinni).

TV DELTA ALTO MODENESE: altra piccola emittente televisiva nata in provincia di Modena alla fine degli anni '70, canali uhf 54 e uhf 69, nell'estate 1980 ha cambiato denominazione in Tele Onda Delta Alto Modenese, proponeva teleshopping, rubriche, cartoni animati, un tg (TG NOTIZIE a diverse ore del giorno). Chiuse i battenti già alla fine del 1980. (segnalazione di Massimo Serinni).

PUNTO RADIO TV

NTV NUOVA TELEVISIONE

TELE INFORMAZIONE MODENESE: emittente attiva negli anni '80, nel 1985 si affilia a Junior Tv.

 

TELE PO

IL RAGNO TV

aANTENNA NORD EMILIA ROMAGNA: emittente che ritrasmetteva parte della programmazione dell'Antenna Nord milanese di Edilio Rusconi.

Toscana

ITALIAN NETWORK

TELELIVORNO

TELETIRRENO1 - TT1

CANALE DEI BAMBINI

CANALE 48

RETE A - TELENAZIONE

TELETOSCANANORD

TELEPIOMBINO

TELE TROUPE STAZIONE TELEVISIVA di Emilio Tarabella

CANALE 6

TELETOSCANA

TELEAMIATA

TELE VIDEO SIENA

RADIO TELEVISIONE SENESE

TELEMONTECATINI

AREZZ0 RADIO TV

TELE POGGIBONSI

RETE PIU': emittente di Camaiore (Lucca) nata all'inizio degli anni '80 per hobby e mandata avanti nei ritagli di tempo, per iniziativa di Giovan Battista Savini, Angelo Dalle Luche e Paolo D'Alessandro. Trasmetteva dalle 19 in poi programmi strettamente riservati alla zona della Versilia, come le dirette dei consigli comunali, giochini, informazioni e trasmissioni sportive, pochissimi erano i programmi acquistati. 

TVS (TELE VIDEO SPETTACOLO)

TELE RADIO CAPANNORI: emittente di Marlia (Lucca) nata nel 1978, irradia i suoi programmi dal canale uhf 41, è una piccola tv che però vede i suoi programmi pubblicati da Tv Sorrisi e Canzoni. Nel 1979 per ristrutturazione degli impianti sospende le sue trasmissioni, cessa di esistere definitivamente all'inizio degli anni '80.

TELE CIOCCO

TELE RADIO EXPRESS (T.R.E.): prima denominazione di Tele Ciocco.

REPORTER TV: emittente di Arezzo, fondatore Nedo Settimelli.

TVA: l'acronimo stava per Tv Arezzo, fondatore Nedo Settimelli.

TELEVALDINEVOLE: emittente arriva fin dal 1976 che ripeteva TeleCapodistria, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 45.

TELEONDA

RETE PIU'

VIP TV:  emittente di Livorno, faceva parte del gruppo ReteAmica (Ruggero Righini).

TELE CARRARA AUTONOMA: emittente nata nel 1977 in una soffitta di Piazza Matteotti a Carrara, emittente che mandava in onda la musica di Radio Free quando c'era il monoscopio.


TELE TOSCANA 1:

TELELIBERA
 

FIRENZE LIBERA

TELE VAL TIBERINA: emittente di San Sepolcro nata nel 1984, fin dall’inizio si dedicò all’informazione locale proponendo un tg e molte inchieste giornalistiche. Da Tele Val Tiberina inizierà la propria carriera giornalistica Michele Casini (oggi a Tevere Tv).  Tele Val Tiberina cessò di esistere nel 1988.

TELE FIRENZE

TELE 37

TELE TOSCANA 

FIRENZE TIVU  

TELE CENTRO TOSCANA

TELERUSCELLO: nasce sulla fine del 1974 in Versilia. Non è una vera e propria emittente con programmi regolari ma una delle prime manifestazioni pionieristiche di fare televisione. Tutto nasce quando arrivano i segnali delle tv estere. Alla fine dei programmi regolari della Tele Svizzera Italiana ritrasmessa dal Monte Meto un monoscopio con sopra impresso un teschio dei pirati entra nelle case degli spettatori. Ben presto l’antennista del ripetitore sostituisce al monoscopio fisso un cartellone pubblicitario con la figura della donna dei dadi del brodo Star. Per mesi solo queste due immagini riprodotte ad occupare la frequenza. Dal 1975 per mesi e mesi vengono mandate in onda immagini del salotto di casa e scorci di panorama dalla finestra dell’antennista. Una finestra che si apre sull’Italia di lì a poco invasa da circa 600 canali televisivi. Quando la frequenza viene occupata da Tele Alto Milanese, teschio, donna, salotto e finestra scompaiono per sempre dai teleschermi.

TELECENTRO: emittente di Livorno, ancora attiva oggi, da non confondere con Tele Centro Toscana, nacque per iniziativa dell'imprenditore Oliviero Orsini, già editore di Rtl, ad un certo ebbe una seconda rete (TeleCentro2), il palinsesto proponeva  film, telefilm, cartoni animati, videoclip musicali e il tg Centro News.

TEENS TV: “Tv dei ragazzi” nasce in via Romito 55 a Firenze nella prima metà degli anni ’80 sui canali 23 Uhf ed E Vhf per la città e dintorni, gestita da un gruppo di ragazzi tra i dieci e vent’anni (tra questi Leonardo Scucchi ed Andrea Biagini) diretti da Giuseppe Mango. Si evidenzia perché non mette in onda alcuna pubblicità. La piccola tv manda in onda  trasmissioni regolari sul mondo dei giovani realizzate in grande povertà di mezzi ed in stretta collaborazione con Pistoia Tvl della quale ripete alcuni programmi. Il palinsesto prevede musica, sport ed attualità. Due altre strutture completano la rete: JTV e JTV Teens Tv-Teens Club, il primo un centro di produzione tv, il secondo una scuola televisiva centro di sperimentazione. L’idea di una tv dei ragazzi viene ereditata da precedenti esperienze: Il Canale dei Bambini e dello Sport, Teleregione, Tele Centro Toscana Teleprovincia, Junior Tv. La tv ottiene l’iscrizione al Registro Stampa ed al Tribunale di Firenze come testata giornalistica ma conclude la sua opera nel 1987 (Ruggero Righini).

TELERADIOCENTRO: emittente di Stagno (Livorno) nata nel 1977, fondata da Paolo Trassinelli, la sua sede era in via Fossoli 31, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 34. Nel 1981 entrò a far parte del consorzio Tva, fra i collaboratori il telecronista Andrea Fastame, Massimo Costa (che conduceva un trasmissione notturna nel corso della quale faceva parlare la gente).  A metà degli anni '80 TeleradioCentro venne rilevata da Oliviero Orsini. Si trasformerà nell'attuale TeleCentro1.

TELECENTRO 2: seconda rete di TeleCentro1.

CANALE 6: emittente di Firenze nata nel 1981 ottimo segnale, copertura di 12 province, legata al gruppo di Tele 37 sparisce dai teleschermi; canali uhf 48 e 53, convertita in Rete 37 ad inizio 1990. Questa eventualità viene spesso effettuata dai grandi editori della televisione. (Ruggero Righini)

RADIO TELE ARNO

RETE AMICA:  emittente operante fra le provincie di Pisa e di Livorno, fondata dal duo  Paolo Tambini e del socio Menichini

 VIDEO FIRENZE: storica emittente fiorentina risalente agli anni '70, rilevata nel nuovo millennio dal gruppo Barbagli.

TELE VALDARNO

TELE MONTIMARE

TELE RIVIERA

TELE RADIO VENERE: emittente di Monsummano (Pistoia) fondata da Pietro Venezia alla fine degli anni '70, sede in via Francesca Nord 138, nel 1992 viene riconosciuta dal Ministero delle Telecomunicazioni come emittente comunitaria, cessa di esistere nel 1994. Riprenderà le trasmissioni nel maggio 2007 dopo tredici anni di assenza.

CANALE 60 TV PISTOIA

ANTENNA 40:  piccola emittente di Monsummano via Rivovecchio 128 frazione Cintolese in provincia di Pistoia, attiva negli anni '80, l'area copertura erano le provincie Pistoia e Lucca, era una tv a gestione famigliare (Ilvo Macelloni la gestiva con suo figlio Maurizio). Quando partì iniziava i programmi alle 18 e li chiudeva alle 23, fra i programmi in palinsesto:  TIME OUT (basket) con Marco Innocenti, INCONTRI CON L’IPPICA, appuntamento settimanale con il ciclismo a cura di Roberto D’Ambrosio,LA SCHEDINA MAGICA, DISCO NEWS con Fabio, GIOCHIAMO CON NONNA FINIMOLA (programma con brani di liscio). Dalle sue ceneri nel 2007 nascerà (o meglio rinascerà) Tele Radio Venere.

TELE SPAZIO C: emittente di Pistoia attiva nel 1977, sede via della Madonna 28, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 24.

TELE NOVANTA

TELE B

TV PRATO - RTVM 39

RADIO TV LIBERA EFFEMERIDI: poche e scarne notizie su questa emittente (non sappiamo se la tv abbia mai operato) la radio trasmetteva fin dal 1975 dai 98,000 mhz da via Porta Buila 10 Arezzo, nei pressi della scuola di musica e canto Gruppo Polifonico Francesco Corradini e la sede delle scuole Medie e Superiori Tecniche.

TRC 42 AREZZO RADIO TV: emittente di Arezzo, nel 1982 è affiliata al circuito Rete Blu.

TELERADIOSERCHIO: emittente nata nel 1978 a Fosciandora (Lucca), la sua sede è in via Migliano 1. E' una piccola tv che si rivolge al comprensorio della Garfagnana. Nel 1994 riceve la concessione ed è acquistata da Piero Barbagli, che la ingloba con Tiesse e Tvl - Tv Studio Lucca 24, le altre due televisioni lucchesi passate al gruppo dell'imprenditore toscano.

TIESSE: emittente di Castelnuovo Garfagnana (Lucca) nata nel 1978, la sua sede era in via Giacomo Puccini 9, irradiava i suoi programmi dai canali uh 38 e uhf 50, rilevata da Roberto Rossi nel 1980, l'emittente sposta la propria sede a Barga. Il palinsesto propone informazione locale, sport e qualche gioco. Nel corso degli anni Tiesse potenzia la zona di copertura ed irradia i suoi programmi anche dal canale uhf 41 (Lucca e Versilia) e dal canale uhf 65 (Pisa e Livorno), è diretta da Enrico Innocenti, già conduttore radiofonico. All'inizio degli anni '90 l'emittente viene rilevata dalla Sile.  Il suo palinsesto propone molto sport (gli incontri di calcio della Lucchese, la rubrica BOOMERANG condotta da Guido Casotti, RIBALTA GIOVANILE, gli incontri di calcio dilettantistico e di altre sport), informazione (tre edizioni quotidiane del tg), rubriche di politica, medicina, cultura e folklore. Schiacciata dalla legge Mammì si gemella con l'altra emittente lucchese Tvs - Tv Studio Lucca 24. Entrambe le emittenti chiedono nel 1992 la concessione al Ministero delle Telecomunicazioni in base alla legge, ma queste viene negata ad entrambe le reti che interrompono le trasmissioni. Viene quindi rilevata dal gruppo Barbagli che nel 1994 la unifica a Tele Radio Serchio che ottiene la concessione per trasmettere. La programmazione network sul canale 24 è provinciale. La sede di questa emittente passata al gruppo Barbagli è a Lucca in via della Formica 1034. (Ruggero Righini).

TELERADIO NORD GARFAGNANA - TRNG: piccola emittente nata nel 1978 a Castelnuovo Garfagnana, sede in via Giacomo Puccini 9, irradia i suoi programmi dal canale uhf 27. Questa piccola emittente ben presto passa sotto la proprietà dei fratelli Marcucci, titolare delle concessioni dei network nazionali Elefante Ctv e Videomusic. Dal 1980 allarga la propria area di copertura trasmettendo anche sulle frequenze uhf 26, 31, 39 e 50. Nel 1989 assume la denominazione di Trng - Noi Tv.  (Ruggero Righini).

JOLLY TV: emittente di Lucca attiva negli anni '70 poi rilevata dal gruppo Barbagli. Sede in via delle Formica 1034 Lucca.

TV RETE 51

TELEMEDIOVALDARNO: emittente di Fucecchio, sede via Lecconi Blocco B, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 25 e uhf 39.

TV PISA

CANALE 55

NEW TELEVISION: emittente di Bientina (Pisa) fondata da Roberto Artigiani.

TELE HEBA:

TELETIRRENO

CANALE 39

 CANALE 39 UNO TV

CANALE 39 SHOPPING: emittente nata nella seconda metà degli anni '80 da una frequenza eccedente della vecchia Canale 39, rilevata da Mauro Ballini trasmette prevalentemente televendite, una sorta di ripetizione 24 ore su 24 di filmati commerciali di durata variabile tra i 5 e 10 minuti. Un marchingegno geniale per l’epoca, realizzato da Marco Volpe, riesce a gestire un emittente televisiva senza l’ausilio di personale. I due canali sono ubicati nei nuovi studi di via dei Larici al Terminetto che  più si prestano per ruoli e dimensioni. La proprietà decide di affidare lo spazio informativo a Massimo Mazzolini ex TeleToscanaNord e la rete realizza programmi prettamente locali ma di buona qualità. Tra queste le registrazioni delle Feste della Canzonetta, i corsi mascherati del Carnevale che sono trasmessi anche in diretta tv (vera chicca per quel tempo), le manifestazioni sportive con le registrazioni delle partite del Viareggio e quelle del Torneo Internazionale  di calcio Coppa Carnevale. Buoni programmi, molta pubblicità: “Questo mese sono in giostra con Canale 39 oppure “Mela mangio…! ” (dato che il marchio dell’emittente è una mela) i ritornelli pubblicitari. A dirigere la parte pubblicitaria c’è Eugenio “Neno” Biancalana, oggi titolare dell’Agenzia Italia – Servizi e Comunicazioni, con sedi a Viareggio e Pisa. Canale 39 è di fatto assorbita da Telelibera Firenze diventa così una sorta di ripetitore dell’emittente fiorentina  già acquistata da Berlusconi per le sue tv. Tre anni dopo, quando termina l’esperienza, avviene la rottura nel rapporto tra Mauro Ballini e Paolo Balestri, Balestri si ritrova una frequenza e decide di aprire un nuovo canale. Fonda così il 2 dicembre 1988 Rete Versilia. (Ruggero Righini)

UNO TV

TELEGROSSETO

TVS

 TELEVERSILIA

RETE VERSILIA

RETE ZERO TELE MARTE

CANALE 10 VIDEOTOSCANA: questa emittente nacque all'inizio del 1980, Fernando Menichini e un altro tecnico di Canale dei Bambini furono "prestati" per  avviare i programmi di tale emittente che di li a poco prenderà il nome di Canale5.

TVS - STUDIO RADIO UNO:  dal 1978 trasmette dalla località Piaggiori in Segromigno Monte di Lucca e per qualche tempo appare nell’etere provinciale. Di proprietà di Teresa Martino della società editrice la Tele dell'ex deputato democristiano e sottosegretario all'ambiente, Piero Angelini, della quale la Martini è segretaria. La programmazione è strettamente locale con notiziari e servizi sportivi, giochi. Una tv  fatta in casa e gradita. Una delle tante televisioni che appaiono e spariscono  a secondo dei ripetitori disponibili, delle frequenze disponibili e dei costi, ovvero dei soldi disponibili.  All'inizio degli anni '90 si gemella con al'altra emittente emittente lucchese Tiesse, cambia marchio e si ripropone come Tvsl - Tvsl - Tv Studio Tv Lucca 24.  Entrambe le emittenti chiudono nel 1992, quando viene negata loro la concessione dal Ministero.  Viene salvata nel 1994 daal gruppo Barbagli “salva Tv”, che all’indomani dell’esperienza Tele 90 “rileva” quelle Tv che altrimenti sarebbero costrette alla chiusura definitiva.

TELE RIBOLLA: emittente di Roccastrada, in provincia di Grosseto, nacque nel 1978 per iniziativa di Marcello Giulianelli, sede a Roccastrada, in via Toscanini 16, ebbe vita effimera.

TELE AMON: emittente di Orbetello, in provincia di Grosseto, fondata da Don Vasco Carini nel 1977, la sua sede era in via Fortezza Talomone 1 ad Orbetello, in provincia di Grosseto. Cessò di esistere negli anni '80.

TELE PROVINCIA: piccola emittente toscana nata nel 1977, nel 1982 venne rilevata da Mauro Motagni che la fonderà con TeleCentroToscana. Fernando Menichini, uno dei massimi esperti di storia delle tv toscane, ci ha mandato tale precisazione: "Mi risulta che TeleProvincia sia nata in antitesi a TeleRegione. In pratica Montagni in pochissimi giorni vendette TeleRegione (come aveva fatto con Canale 48 - Canale dei Bambini) e fondò TeleProvincia con il sostegno tecnico di coloro che decisero di non seguire le sorti di TeleRegione con la nuova proprietà. Ringraziamo il dottor Menichini per la precisazione.

TELESANGIMINIANO: emittente nata nel 1983 per iniziativa di un gruppo di soci fra i quali vi era Ferruccio Farsi, iniziò le sue trasmissioni regolari soltanto nel 1985, pochi i programmi autoprodotti, per molte ore ripeteva i programmi di Antenna 5 di Empoli, emittente che la assorbirà successivamente.

VERSILIA QUARTA RETE: l'emittente nasce a Massa nel 1982 da un’idea di Andrea Vizzoni, ex tecnico di Tele Monte Carlo. Gli studi in via degli Uliveti vicino allo Stadio. Buono il segnale che giunge forte e chiaro anche a Viareggio sul canale 23 uhf. La programmazione è strettamente locale con servizi filmati anche dalla Versilia affidati al vulcanico Dino Degl’Innocenti, viareggino doc, già  fondatore e Presidente del Viareggio Club, che aveva commissionato al Tarabella i filmati per la squadra di calcio e che aveva fondato anche un giornale quindicinale “Il Viareggio”, tabloid prettamente sportivo con articoli di grandi firme del mondo dello sport e della carta stampata e radiotelevisiva tra i quali: Maurizio Barendson, Nando Martellini, Bruno Pizzul. Da Viareggio arrivarono programmi d’ascolto: “Carnevale dei rioni”; “Le canzonette”; “Mostra dei fiori”; “Dai ristoranti”; “Concerti”; “La Turandot”; “Torre del Lago”; molta pubblicità e naturalmente soldi che fanno crescere VQR fino a porla in rivalità con Tele Riviera, Antenna 3 e Canale 39. Per anni è una rete piacevole. Nel 1986 quando Degl’Innocenti lascia  per Canale 39,  di lì a poco la cessazione.

 TELE MAREMMA: prima denominazione dell'attuale TV9.

39 SHOPPING: emittente di Viareggio appartenente allo stesso gruppo editoriale di Versilia Quarta Rete, era un'emittente di sole vendite e redazionali.

TELE ETRURIA: emittente attiva alla fine degli anni '70 a Cerveteri, sede via Savona 31 frazione Caronova, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 31. Da non confondere con la quasi omonima TeleEtruria, ancora oggi in vita.

TELE D: Emittente di Pontassieve attiva alla fine degli anni '70, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 35, 39 e 47. 

TELE TOSCANA SPORT – ELEFANTE TV: emittente censita da Millecanali nel 1983, sede in viale Cadorna 32 a Montecatini Terme uhf 53,25,44, probabilmente rilevò la frequenza di TeleMontecatini. Durò pochi anni.

TV1 LINEA IMMAGINE: emittente nata nel 1983 nel 1986 si trasforma nell'attuale Tv1 con sede a Montevarchi.

RTV2 TELEONDA: piccola emittente di Figline Valdarno, editori Roberta Mugnai (figlia di Giuliano, editore di Rtv38) e Piero Pratalevi, sede in via degli Innocenti 2 a Figline Valdarno. Nata alla fine degli anni '80, dalle ceneri della vecchia TeleOnda di Arezzo, dopo un periodo di inattività riaprì nel 1991, nel 1994 ottiene dal ministero delle Telecomunicazioni la concessione per operare. Area di copertura province Arezzo e Firenze, per un totale di 250.000 abitanti.

TELE OTTO: emittente fiorentina affiliata negli anni '80 a Canale 10

 RTV 2

TELE RADIO CASENTINO: Via S.S.Umbro Casentinese Bibbiena uhf 64 e uhf 42.

T.V.S. STUDIO ONE: Località Piaggioni Segromigno in Monte uhf 56.

Marche

CSC RADIO TELEVISIONE EMMANUEL

TELESANBENEDETTO - TVP TELECAVO, TELECAVOLOR

TELERADIOCENTRO

TVS ONDA SANBENEDETTESE

ANTENNA PICENA

TELEDORICA: emittente di Ancona creata da Alberto Ciabattoni già editore di TVP TELECAVO, TELECAVOLOR, attiva all'inizio degli anni '80, durò pochi anni, già nel 1985 non risulta più fra le emittenti censite.

TELEVISIONE CATTOLICA: emittente di Ancona attiva negli anni '80 e '90, ha cessato di assorbita da TeleAdriatica..

ANTENNA ZERO: emittente di Grottammare (Ascoli Piceno) attiva negli anni '80, cesserà di esistere con la legge Mammì.

TELERIVIERA SANBENEDETTESE

RTM EMITTENTE TELEVISIVA MARCHIGIANA

NEW TELE FANTASY: emittente di Recanati nata per iniziativa di  Nello Pepa che punta molto sullo sport. Direttore generale della tv è l'ammiraglio Talevi che però è completamente a digiuno di esperienza televisiva. Nel gennaio del 1980 vengo chiamato a condurre una trasmissione ( Sportivamente) con Natale Miserocchi e nel frattempo si decide l'organizzazione di tre edizioni dei tg ed il cambio della denominazione in Rete televisiva marchigiana, RTM.

TV TELE CONERO

TELEMARE ADRIATICA

R.A.S. ANTENNACENTRO

TELERADIOCITY URBANIA (RADIOCITYMUSICHAL

TELE CIVITANOVA

TVA TELE ASCOLI

TV RAS RETE AUDIOVISIVA SANGIORGESE: emittente nata nella seconda metà degli anni '80, canali uhf 39 e 56. Nel 1982 vivacchia, cede il canale uhf 56 a Canale5, e resta attiva per pochi anni sul canale uhf 39.

TVA TELECENTRO: emittente di Ascoli Piceno, attiva dal 1978, non sappiamo dire se legata alla Tva Tele Ascoli di cui sopra, se nata autonomamente o da una scissione di essa. Nel 1985 si fonderà con RTM (Radio Televisione Marchigiana) e darà vita a Quinta Rete.

ANTENNA 3 MARCHE

TELEREGIONE (poi NUOVA TELEREGIONE): via Mediterraneo 9 Grottammare.

TELE VDG VIDEO DEL GIANO: emittente di Fabriano nata per iniziativa di Benedetto Margaritini editore del periodico VALLE DEL GIANO, attiva negli anni '80, sede in via Ugo Foscolo 25, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 27 e uhf 37.  Fra i programmi in palinsesto cronaca, convegni e seminari della zona.

GALASSIA TV

TVS MARCHE: emittente nata il 4 gennaio 1983 a San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno) per iniziativa di Nando Costantini, il palinsesto proponeva un tg locale, inchieste giornalistiche, programmi per bambini, rubriche varie, spettacoli e sport autoprodotti.

ITV URBINO

TV LORETO

TELEMARE ADRIATICA

TELE MARCHE

TV MARCHE: emittente di Ancona, probabilmente discendente dalla Tele Marche  via cavo di cui sopra, nel 1978 editore è una spa facente capo a Eugenio Quaglia (presidente della Ceramica Adriatica), Andrea Bartali (figlio del campionissimo Gino Bartali) e Giorgio Pelosi Dopo un anno Bartali e Quaglia estromettono Pelosi che però viene reintegrato dopo un ricorso in Tribunale e da vita ad una cooperativa che gestisce l’emittente a partire dal dicembre 1979. Giancarlo Trapanese (allora direttore dell'emittente) ci ha inviato questo ricordo: Tv Marche con sede in via Torresi ad Ancona nacque nel 1976, all'indomani della sentenza della corte costituzionale. In effetti la proprietà è Ceramica Adriatica di Eugenio Quaglia. Gli investimenti iniziali sono significativi: quattro redazioni provinciali diversi ripetitori, la pubblicità affidata all'agenzia di Giuseppe Pelosi, direzione generale di Giorgio Pelosi e quella giornalistica ad un anziano giornalista di Ascoli che in pratica però non mette mai piede in televisione. Non c'è collegamento con nessun'altra tv via cavo, tanto meno quella di William Di Ferdinando (io ho lavorato li dai primi momenti... scaricando anche i mattoni...).  Per una serie di problemi però le trasmissioni non iniziano prima del 1978. La Tv è sovradimensionata: 30 persone ci lavorano, uno scenografo ( Toscani) 6-7 operatori esterni che usano le Akai in biancoe nero da un quarto di pollice. La Telecamera di studio è biancoenero, i film a colori. la tv è dotata però di un rara macchina telecinema da 16 mm in grado di riversare film su cassetta. Mancano correttore della base dei tempi e centraline montaggio ma nonostante questo TV marche produce quasi tutta la sua programmazione 17-24. Io , Andrea Carloni e Francesco Greco i primi conduttori del tg. La televisione però non paga i dipendenti e non decolla avendo spese considerevoli: Eugenio Quaglia la affida ad Andrea Bartali ed un certo Rossi, Pelosi e il suo gruppo vengono allontanati. Il personale si riduce di quasi la metà, la direzione giornalistica nell'estate del 78 viene affidata a me (sino all'estate del 1979). In questo anno si realizzano importanti programmi: La domenica sport (condotta da me) con 50 ospiti in studio su una gradinata autocostruita, con giochi premi e filmati di tutte le squadre della regione ( un piccolo miracolo) , Ancona mia ( con Enrico Saviotti), " Mosaico" trasmissione condotta da me, Enrico Saviotti e Stefania Aracci su storie della città e della regione. La pubblicità affidata ad un a società interna composta da Maurizio Reggiani e Massimo Albertini. Nell'estate del 1979 la causa di lavoro intentata dal primo gruppo fa cadere in amministrazione controllata la società : viene costituita una cooperativa tra vecchi e nuovi dipendenti ,la tv prosegue ancora mi pare per una decina di mesi gestita da una cooperativa diretta da Luciano Pelosi e poi viene venduta a Longarini, si trasferisce e assume la denominazione di tv Galassia."

TELE MARCHE NORD: emittente di Pesaro nata nel 1977 per iniziativa di Luciano Pagnoni, la sua sede viale Trento 300 a Pesaro, canale uhf 51. cesserà di esistere nel 1980 ceduta a Silvio Berlusconi. per irradiare i programmi di Canale5.

NUOVA TELE MARCHE NORD: emittente di Pesaro che nel 1982 risulta affiliata al circuito Rete Blu.

TELEFORUM

TELE FANO

TELE STUDIO 103: L'emittente nacque da una costola di Radio Stereo Pesaro 103 e di Radio Città Uno, la sede di emissione delle due radio e della tv erano in una villa di due piani nel quartiere residenziale per eccellenza della città di Pesaro, in via degli Angeli 34. La tv fu attiva durante gli anni '80, le ingenti spese sostenute dalla società radiofonica portarono alla fine di tutto il gruppo. Le frequenze dell'emittente televisiva vennero rilevate da Tv Centro Marche (R.Bagazzoli).

TCA: l'acronimo stava per Tele Commerciale Adriatica, questa emittente della zona di Pesaro sorta per iniziativa di un commerciante di giocattoli pesarese visse un breve periodo diffondendo pubblicità in rullo continuo oltre a qualche programma autoprodotto. Durò per un brevissimo periodo (Roberto Bagazzoli).

TELERADIO SENIGALLIA: emittente di Senigallia (Ancona) sede piazza Simoncelli 27, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 27, attiva alla fine degli anni '70.

TELERADIO C1: emittente di Cingoli, in provincia di Macerata, attiva negli anni '80.

VIDEO GIANO: emittente di Fabriano, in provincia di Ancona, attiva negli anni '80, nata per iniziativa di un commerciante di elettrodomestici della zona.

TELE PESARO
 

TELEMACERATA (TM6 TELEMACERATA)

MARCHE UNO TV: Emittente attiva negli anni '90, sede via Einaudi 20 a Civitanova Marche, nel 1994 ottiene dal Ministero delle Poste e Telecomunicazioni la concessione per operare, rilevata da Daniele Maria Angelini viene fusa con Tele Civitanova per dare vita a Telecittà, primo nucleo dell'attuale TeleAdriatica.

RTA RETE TELEVISIVA AGAPE:  L'emittente nasce con il nome di Tele Agape ad Ancona nel 1978, come  emittente parrocchiale, il fondatore fu Padre Gerolamo Iotti, l'emittente nasce "con lo scopo di trasmettere messaggi religiosi e di diffondere le direttive della Curia diocesana", è finanziata dalle offerte dei fedeli e non trasmette pubblicità, la sede dell'emittente, che irradia i suoi programmi dal canale uhf 22, è a Ancona, in via Conero 1. Nel 1983 ad aiutare il fondatore ci sono anche Carlo Negri ed Enzo Isotti dell'Ordine dei Servi di Maria, Tele Agape si trasforma in Rta (Radio Tele Agape o Adriatica) e, pur rimanendo fedele alla propria mission, si da una struttura commerciale proponendo un tg, telenovelas, film, telefilm, e rubriche religiose. Direttore dell'emittente è Carlo Negri. Nel 1983 l'emittente allarga la propria area di copertura irradiando i suoi programmi anche dai canali uhf 21, 24, 37, 39 e 60 e coprendo altre province marchigiane. Oltre alle rubriche religiose e al tg l'emittente propone anche telenovelas, film e telefilm. Nel 1990 l'emittente trasferisce la propria sede in via della Vittoria 14 ad Ancona, il suo palinsesto proponeva un tg locale, rubriche religiose, rubriche varie e telenovelas. Sempre all'inizio degli anni '90 nasce una seconda rete denominata Tv Agape, che si affianca a Rta, con una programmazione diversificata, ma con l'avvento della legge Mammì le programmazioni vengono unificate e Tv Agape di fatto viene assorbita da Rta poco dopo. Nel 1994 Rta ottiene dal Ministero dell Poste e Telecomunicazioni la concessione per operare come emittente sub-regionale. Rta cesserà di esistere nel 1996 inglobata da TeleAdriatica.

RETE TELEVISIVA ADRIATICA: seconda rete di Rta Rete Televisiva Agapa sorte all'inizio degli anni '90, per un paio d'anni ebbe programmi leggermente diversificati rispetto alla sorella maggiore,  a metà degli anni '90 i palinsesti furono unificati e l'emittente confluì anch'essa in TeleAdriatica.

TELE PORTO SAN GIORGIO

TVRS RETE 7: denominazione dell'attuale Tvrs.

TVM CANALE 51

TELERADIO UNIVERSO: emittente fondata nel 1978 a Jesi da Leandro Renzi, Daniele Giglioni, Gianfranco Fabroni, la sua sede era in via Labano 63, copriva l'intera provincia di Ancona, fra i programmi LO SCERIFFO COL BAFFO, IL SINDACO RISPONDE condotto dal primo cittadino Baldo Cherubini, una rubrica legale e trasmissioni sportive. A metà degli anni '80 assume la denominazione di Europa 1 Tv, consulente-direttore è Sergio Emmanuele Anastasio (già ideatore di CSC RADIO TELEVISIONE EMMANUEL) che cura un giornale di sport e cultura intiolato SPRINT.  Fra gli altri programmi le rubriche ESSERE O NON ESSERE (psicanalisi), UNA POESIA PER VOI, UNA CITTA' PER NOI, tutte curate da Anastasio. Nella seconda metà degli anni '80 nuovo cambio di denominazione in  Reporter Tv allargando l'area di copertura. Reporter Tv dopo avere cambiato editore, ora la G.l. s.a.s. di David Giannecchini & C, trasferisce la propria sede in .in via Matteotti 16. Nel 1994 ottiene dal Ministero delle Poste e Telecomunicazioni la concessione per operare come emittente sub-regionale.

 

Umbria

 VIDEO UMBRIA

TELE AIA

GUALDO TV 23

  RTE 24 H

TELEUMBRIA:

TELECENTRO

TELECENTRITALIA (TELE RADIO CENTRO ITALIA)

TELE CENTRO ITALIA:

TELELIBERA PERUGIA

TELEEFFE

TELECITTA'

GUALDO TV 23: E' l'attuale Gualdo tv.

RETE7: emittente di Gualdo Tadino (Perugia) nata nel 1985 per iniziativa Nino Piroscia, Rete 7 irradiava i suoi programmi dai canali uhf 29, 37, 52 e 60, era la seconda rete di Gualdo tv.. Rilevata da Massimiliano Anderlini negli anni '90.

TELE ORVIETO UNO

TELE ORVIETO 39

TELE RADIO UMBRIA VIVA: emittente di Stroncone (Terni) nata nel 1990, con sede in un convento francescano (ma i frati affittano soltanto i locali della sede sita in San Francesco 15) da una costola dell'emittente Radio Umbria Viva. Editore di Tele Radio Umbria Viva (che irradia i suoi programmi dal canale uhf 68) è una cooperativa presieduta dall'imprenditore Orlando Leopardi, direttore della testata giornalistica è Marcello Casco (già collaboratore di Renzo Arbore). Il palinsesto proponeva quattro edizioni di un tg locale e programmi vari.

TELEUMBRIA VIVA: molto probabilmente si tratta dell'emittente di cui sopra.

CANALE 58 poi CANALE 8: storica emittente di Terni poi assorbita da Rtv38 (gruppo Mugnai), si affilia o Odeon Tv. 

TELECITTA' FOLIGNO

TELESANPIETRO: piccola emittente umbra censita come emittente comunitaria negli anni '90.

TELE ASSISI: emittente nata il 23 ottobre 1990 ad Assisi, nella primavera del 1991 si trasferisce a Perugia  nel quartiere San Sisto (via G.Dottori 90/92) ed assume la denominazione di Rete Umbria.

RETE UMBRIA: denominazione assunta da Tele Assisi a metà degli anni '90. Fra i programmi un tg diretto da Vincenzo Giovi, le rubriche PUNTO SPORT, UMBRIA BY NIGHT, il Festival dei Due Mondi di Spoleta e, fin dalla prima edizione Umrbia Fiction. Si vociferava che questa emittente fosse legata all'allora presidente della Rai Enrico Manca.  Rete Umbria ha cessato di esistere nel 1993 rilevata dall'emittente romana Rete Oro.

TELE AQUESIO (RTU RADIO TELEAQUESIO UMBRIA)

TELECITTA' OGGI: emittente di Terni nata nel 1982 per iniziativa di Pietro Valente, proponeva un tg locale, gli incontri di calcio della Ternana, la rubrica LA TESTA NEL PALLONE, direttore responsabile era Nicola Capelli.  Nel 1985 si affiliò a Euro Tv. quindi si affiliò a Odeon Tv. All'inizio degli anni '90 venne rilevata dalla società editrice Vidil, cesso di esistere a metà degli anni '90.

TELECITTA': altra emittente ternana gestita da Pietro Valente, si affilia a Port Tv.

RTV 2

EUROPA 2 TV: emittente umbra, nel 1988, era la seconda rete di Rte24H,  affiliata a Junior Tv.  Europa 2 Tv ha cessato di esistere nel 1993 rilevata dalla romana TeleStudio.

TCC TELECITTA' DI CASTELLO: emittente di Città di Castello attiva negli anni '80, ha cessato di esistere nel 1994 rilevata da TeleRadioGubbio.

TELEREPORTER: emittente umbra attiva negli anni '90, ha cessato di esistere nel nuovo millennio quando le sue frequenze sono state rilevate da Rete Versilia News.

COOPERATIVA SERVIZI RADIOTELEVISIVI: emittente di Città di Castello attiva negli anni '80, sede in via Angeloni 8

COOPERATIVA SERVIZI RADIOTELESIVI RTV: emittente di Assisi, attiva negli anni '80, non sappiamo se sia del medesimo editore dell'emittente di cui sopra, sede in via Becchietti 38/40 ad Assisi.

TCC TELE CITTA' CASTELLO: emittente di Città di Castello fondata da Onorato Coltrioli, attiva negli anni '80, sede in piazza Matteotti 2 a Città di Castello.

TV SERVICE COOPERATIVA SERVIZI RADIOTELEVISVI: era la seconda rete di Telelibera Perugia, come la sorella maggiore aveva sede in piazza Michelotti 3/A a Perugia, ebbe una vita brevissima.

ATU: emittente del gruppo Marcucci usata per irradiare i programmi di Canale 2000 in Umbria, l'acronimo stava probabilmente per Azienda Televisiva Umbra.

IKBRAI TELEVISIVA: emittente di Todi, con sede in via della Carità 7, attiva negli anni '80.

TELECITTA' OGGI: emittente di Terni, arriva negli anni '80, sede in via Barbagrasa 1 a Terni.

Abruzzo

TELEABRUZZO

TELEADRIATICA

VIDEO PESCARA

TELEABRUZZO REGIONALE (TAR)

R.T.A. TELEPANORAMA

TELE POKER

TCA: storica emittente pescarese sorta nel 1977, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 52 e uhf 55, l'acronimo stava per Televisione Commerciale Abruzzese, la sua sede era in via Cavo 289 a Pescara, nel 1980 viene presentata da Millecanali come "una delle maggiori esponenti di Gpe 80”. Cessa di esistere nel 1981 quando le sue frequenze vengono rilevate dalla Mondadori per irradiare i programmi di Rete4.

TELE CENTRO ITALIA TRASMISSIONI: emittente di Avezzano attiva all'inizio degli anni '80, la sua sede era in via Massa d'Albe ad Avezzano, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 21, 29, 46, 50 e 66.

TV ROSETO

VERDE TV

TELE RADICI

TELE ALBA: emittente nata nell'ottobre 1977 ad Alba Adriatica, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 40, la sua sede era in piazza dell'Unità (poi piazza Aldo Moro) ad Alba Adriatica. Era un'emittente abbastanza radicata nel territorio ma di modesta copertura, attiva fino alla fine degli anni '80.

TELE ALBA:emittente di Alba Adriatica nacque nell'ottobre 1977, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 44, copriva anche Teramo, Giulianova e zona limitrofe.

TELE ROSETO: Piccola tv dell’omonima cittadina in provincia di Teramo, nacque via cavo per iniziativa di Roberto Braccilli, allora in forza all'Agenzia di Informazione Ansa. Tele Roseto è presente alla prima assemblea nazionale della Federazione Italiana Editori Televisivi via cavo che si svolge a Venezia il 16 maggio 1973.  Convertitasi all'etere l'emittente ha sempre mantenuto una visibilità a livello di copertura alquanto ristretta. Tele Roseto ha trasmesso fino al 1984, pochi hanno ricordo di questa emittente. (Riccardo Gaffoglio).

TV2000: Emittente di Passo Lanciano operava sul canale 42, nota anche come TV PL 2000. Qualche autoproduzione in palinsesto, cessa l’attività nel 1999 circa, la frequenza viene rilevata da TRSP di Vasto (CH). R.G.

DAN TV: L’emittente era la seconda rete di Antenna 10, la famiglia Lanetta aveva creato l’emittente battezzandola con questo strano nome che altro non erano che le prime lettere del nome di battesimo del figlio dell’editore, Daniele.  Ha ritrasmesso i programmi prodotti dalla stessa Antenna 10, quindi ha ripetuto Junior TV e Italia 9 Network. Ha venduto nel 1995 le frequenze a Tele A di Napoli. (R.G.)

TELECENTRO:  Trasmetteva da Pescara sul canale 42 da San Silvestro, postazione molto nota in zona e criticata dai cittadini circostanti che da anni lottano per lo spostamento degli impianti. Tg programmi locali hanno caratterizzato la sua attività. Fallisce nel 1994 un gruppo di imprenditori guidati dall’eclettico Guastella di Sulmona tentano di risollevarne invano le sorti. La presenza di TV PL 2000 dalla Maiella sul 42 ha sempre sopraffatto il debole segnale di Tele Centro ricevibile non sempre perfettamente in tutta la città.   Commercialmente non interessante spegne l’impianto poco dopo il 1995. (R.G.)

RETE SILVI:   Trasmetteva dell’omonima cittadina della provincia di Teramo è stata una piccola tv che ha operato per poco tempo, sempre di proprietà di Vincenzo Angelico che si dedicò a questa tv negli anni che vanno dal 1991 al 1994. Pochi programmi autoprodotti, film e telefilm in onda. (R.G.) 

ANTENNA UNO:  Tv di Roseto degli Abruzzi ha operato dal 1985 al 1990 con programmazione locale, tg, riprese degli avvenimenti locali; il modesto numero di ripetori e la scarsa copertura del territorio aveva costretto la proprietà della rete a stringere un accordo con TVNPOKER per la distribuzione a scala semiregionale di Antenna 1. Termina l’attività con l’approvazione della Mammì. (R.G.)

TMA: emittente nata nel 1989 rilevando le frequenze della vecchia tv ascolana Rtm, l'acropnimo stava per Tele Marche Abruzzo, la sede era a Sant'Onero, in provincia di Teramo, in una zona al confine con la provincia di Ascolti Piceno, presidente era Fausto Grottini. Il palinsesto proponeva sport (in particolare gli incontri di calcio dell'Ascoli, della Sanbenedettese, del Teramo e della Civitanovese), un tg locale, rubriche di attualità, la rubrica sportiva CURVA SUD.

VIDEOCAESAR

TELE TG: emittente della Sogirte direttore responsabile Marcello Martelli, attiva negli anni '80, la basa musicale irradiata sul monoscopio era quella di Radio Teramo In.

TELE RADIO RGA: emittente di Guadagrele figura in un censimento del 1980 di MILLECANALI.

TV CAPITAL

TELE RADIO RGA

TELETERAMO

TVR A

TVR - TELERADIO TG7

VIDEO REPORTER

TELENOTARESCO

TELE AVEZZANO

TELE VESTINA: emittente di Vestina (Pescara) attiva negli anni '80.

VIDEO SOLE: emittente di Pescara, sorta nel 1978, nata per iniziativa di Elia Jezzi, era legata a Radio Sole (mhz 98,600), emittente di Pescara gestita dal mitico Robertino (Enrico Ferrante), che fece la grande realtà radiofonica RADIO SOLE. Video Sole cessò di esistere all'inizio degli anni '80 per irradiare i programmi di Canale5.

VIDEODREAM: emittente nata nel 1980, era una tv di derivazione musicale che proponeva programmi di derivazione radiofonica oltre a trasmissioni acquistate come CAFFE' CON BRIOCHES condotto da Wilma Goich. L'emittente cessò di esistere nel 1986.

TV PINETO: emittente di Pineto degli Abruzzi, nacque nel 1985, la sua era in via Austria al numero civico 3 a Pineto, durò soltanto un anno, le sue frequenze vennero cedute a Tv6.

TELE GIULIA:

TELE MARSICA

TELEMAIELLA

TVM

TVL

 ONYX TV

AZZURRA TELEVISIONE

TELE GONG: denominazione assunta da Tele Lanciano negli anni '80.

TVL VIDEO LANCIANO: emittente legata alla Parrocchia S.Pietro Apostolo, sede viale Cappuccini 90 a Lanciano. Nel 1994 ottiene dal Ministero delle Telecomunicazioni la concessione per operare.

TELE 90: emittente di Lanciano, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 67, ha cessato di esistere nel 1996, dalle sue ceneri nascerà  Onxy Tv.

RETE SANGRO TV

ONDA TV

TV L'AQUILA: emittente nata via cavo, nel 1976 si convertì all'etere, il suo fondatore è Dante Capaldi, poi fondò Rta (Radio Televisione Abruzzo).

TV UNO L'AQUILA

TELE RGF: emittente citata da Millecanali come "in procinto di partire" per iniziativa del titolare di Rgf Galassia Fi il signor Farina (il primo che impiantò una radio libera nella città peligna). Stando a quanto affermava la stampa locale l'emittente aveva già effettuato alcune trasmissioni sperientali a ma Tv1 Sulmona era ricorso alle vie legali in quanto "Tele Rgf utilizzava gli impianti appartenenti a Tv1".  Non si conoscono quali sono stati i risvolti della vicenda.

TELECASTELVECCHIO emittente di Castelvecchio Subequo,in provincia dell'Aquila.

TELE MG: emittente fondata nel 1981 da Gaetano Masciale Alfredo Borzacchini, la sua sede era a San Salvo, in provincia di Chieti. Tele Mg irradiava i suoi programmi dai canali uhf 39 e uhf 41, proponeva programmi su servizi sociali, agricoltura, sport, scuola, e medicina oltre a CERCA LA PAROLA (quiz a premi), le favole della serie NONNO BRONTOLO che furono anche pubblicate in volume dalla Grafica  Futura dei fratelli De Rico di San Salvo.

RETE SEI: syindication regionale abruzzese sorta fra il 1985 e il 1986 per iniziativa del proprietario di alcune cliniche sanitarie private che unificò alcune emittenti provinciali fra le quali ricordiamo Tvl, TeleMax, Tvr A ed altre.  Il tentativo fallì già nel 1987 ed ogni emittente riprese la propria autonomia.

TELE PENNE: piccola emittente di Penne (Pescara) attiva dal 1978 al 1982.

TELESTINA (o TELEVESTINA): altra piccola emittente di Penne (Pescara) nata nel 1987 per iniziativa di Vincenzo Pavone, la sua sede era in via Vestini 145 a Penne irradiava i suoi programmi dai canali uhf 37 e 38, cessò di esistere poco prima dell'avvento della legge Mammì.

 

Lazio

QUINTA RETE

TELEROMA  56

TELEREGIONE

 GBR

T.R.E. TELEROMA EUROPA

TELECIOCIARIA

TELE EUROPA 48

VIDEOMUSIC 48 (TELEOTTANTA): via Lombardia 30 Roma (censimento Millecanali n.140/1986)

VIDEO PUNTO (ALTO BATTIGELLO): Via Roncigliano 110 Cecchina di Albano Laziale (Rm) (censimento Millecanali n.140/1986)

VIDEOMARE: Piazza Adrana 12 Roma (censimento Millecanali n.140/1986)

AXTERIX 66 TELEROMA 56 CANALE 66: via della Balduina 245 Roma (censimento Millecanali n.140/1986)

R.T.R. RADIO TELEVISIONE ROMANA: emittente di Roma sede in viale del Parco Mellini 4 Roma, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 29. Viene censita da Millecanali (n.81/1981), nel 1986 il responsabile è Vittorio Barbagiovanni, la sede in via Cherelli 19 a Roma.

RETE TELEVISIVA LAZIALE: emittente di Roma, sede via della Meloria 48, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 31. Viene censita da Millecanali (n.81/1981).

IBC: emittente romana, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 31. Viene censita da Millecanali (n.81/1981).

TELECICILIANO: emittente fondata da Alessandro Flamini, via Beato Tommaso da Cori 20 Ciciliano (Roma), irradiava i suoi programmi dai canali uhf 23, 50 e 57 oltre che dal canale vhf H, copriva Subiaco, la valle dell’Aniene, la Valle Empolitana, Castelmadana e Tivoli Alto. Proponeva un proprio tg e qualche programma locale, per le restanti ore ripeteva TeleMontecarlo. (censimento Millecanali n.140/1986).

TELE MONTE SCALAMBRA: emittente di Roma con sede in Via Monte Scalambra Serrone, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 49 e dal canale uhf 30. Viene censita da Millecanali (n.81/1981).

TELE PEGASO: emittente di Tarquinia attiva negli anni '80, editore TelePegaso srl. prima sede in piazza Matteotti 8 a Tarquinia, via Colle Marina (Residence) a Tarquinia, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 23, 26, 39, 40, 59 e 60. Successivamente si trasferirà in via dello Statuto 37 a Tarquinia.

DCS - RETE ORO: emittente fondata da Pietro Chirico, sede in via Poggio Nibbio a Caprarola (Viterbo), attiva negli anni '80, ripeteva Rete Oro.

TELEVOGLIO: emittente di Civitavecchia, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 22 e uhf 58. Viene censita da Millecanali (n.81/1981). Nel 1986 è nuovamente censita, sede via Grotta Aurelia 1 a Civitavecchia (censimento Millecanali n.140/1986).

TELESPORT: Elia Salamandra via G.F. da Roma 6 Acilia (censimento Millecanali n.140/1986)

TELE SPECTRA: via Tuscolana 18 Frascati (censimento Millecanali n.140/1986)

SIR TELEVISION: Maria Valentino e Pietro Chirico, via Tuscolana 18, Frascati (Roma) (censimento Millecanali n.140/1986)

PUNTO ZERO RADIO TELEVISIONE Piazza Marconi 1 Civitavecchia, uhf 34 (censimento Millecanali n.81/1981)

TELE CIVITAVECCHIA: via Camillo Prampolini 3, canali uhf 33 e 51.

ANTENNA 4: emittente di Roma con sede in via della Camilluccia 120, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 22 e uhf 40. Viene censita da Millecanali (n.81/1981).

TELE TIRRENO SUD

TELERADIOSTELLA: emittente di Civitavecchia, sede Via Bandita delle Mortelle, uhf 39 e uhf 29 (fonte censimento Millecanali n.94/1982), nel 1986 viene nuovamente censita sempre da Millecanali, editore Cooperativa Tele Radio Stelle.

TELE URBE

TELE ROCCA PRIORA: Giulio Fabi, via Voce Commune 3 Rocca Priora (Roma) (censimento Millecanali n.140/1986)

TV EFFETTO SUONO: via Monte Cesaso 2 Rocca Priora (Rm) responsabile Umberto Sgro (censimento Millecanali n.140/1986)

RTVM: via Olimpia 30 Monterotondo (Rm) Rtvm s.r.l., canale uhf 24 (censimento Millecanali n.94/1982 e n.140/1986)

TELEAGYLLA: via Settevene Palo 118, Cerveteri (Rm) (censimento Millecanali n.140/1986)

RETE A 1 - CONSORZIO ORO (Country Club Montegentile) Piazzale dei Daini, 1 00040 Ariccia (Rm) censimento Millecanali n.140/1986)

RETE CAPRI (TELELIBERA LAZIO srl.) Via Flaminia Km. 11,500 00188 Roma censimento Millecanali n.140/1986)

TLB: (Giuseppe Impallara) Via Matteotti 49 Nettuno (Rm) (censimento Millecanali n.140/1986)

TRS TELERADIO SICILIA INTERNATIONAL: (Vincenzo Antonino Pinto) Via Re Enzo 8 Roma (censimento Millecanali n.140/1986)

TELE ROMA SUD: Alberto Ingretolli, via Cardinale Altieri 16 Albano Laziale. (censimento Millecanali n.140/1986)

CENTRO VIDEO ROVIANO: Direttore Don Mario Pieracci, viale Italia 3, Roviano (Roma) (censimento Millecanali n.140/1986)

CENTRO EUROPA TV: Antonio Ruggiero e Vitale A. via Tuscolana 695 Roma (censimento Millecanali n.140/1986)

TELE CENTRO ITALIA TRASMISSIONI:  Via Brennero 4 Roma (censimento Millecanali n.140/1986)

TELEFIORE_ piccola emittente nata il 3 maggio 1989 per iniziativa di Lucia Ciccarelli di una famiglia del settore cine-ottica-computer, sede nella parte est della provincia di Roma, precisamente a Pellagra, trae il suo nome dal molto verde e i molti fiori presenti nella sua zona. Un tg, dirette dei consigli comunali, filo diretto con il sindaco, servizi su iniziative folkloristiche e culturali della zona, programmi per donne e bambini, niente televendite. Titolare polemica con la Mammì che danneggia le piccole emittenti. E probabilmente chiuderà con la Mammì.

ELECTRON ITALIANA: emittente di Frascati attiva all'inizio degli anni '80, trasmetteva dal canale uhf 30, successivamente si trasferirà a Monte Porzio Catone.

TELEROMANA

LA VOCE DI ROMA

TELECASSINO

CANALE 12: emittente di Frascati

TELE EFFE: Vito Lestingi, via Muracciola, Palestrina (Rm) (censimento Millecanali n.140/1986)

ROMA 2: piazza Adriana 12 Roma (censimento Millecanali n.140/1986)

R.T.O RADIO TELE ONDA: sede via Vitruvio 20 a Formia attiva negli anni '80 (censimento Millecanali n.140/1986)

ANTENNA SUD: emittente di Formia attiva negli anni '80, sede in via Vitruvio 120, canali uhf 40 e 46.

SPAZIO GAMMA: via Mazzini 111 Priverno in provincia di Latina (censimento Millecanali n.140/1986)

TELEDELTA MARE: Via Prime Case, Isola di Ponza (Latina) (censimento Millecanali n.140/1986)

TELE ETERE - ETERE ASSISTENZA DI DE ANGELIS: Via Pio IX Cisterna (Latina) Doganella di Ninfa (censimento Millecanali n.140/1986)

TELE STUDIO 6: via Segni 8 Roma, canale uhf 61 (censimento Millecanali n.81/1981)

TELETEVERE: emittente di Orte (Viterbo) fondata da Nazzareno Ralli, attiva negli anni '80, sede via Garibaldi 7 ad Orte. Da non confondere con Radio Video Tevere e con la romana TeleTevere.

T.R.O. TELERADIO ORTE: piazza del Plebiscito 1 Orte (Viterbo) (censimento Millecanali n.140/1986)

TV SETTE (GESTIONE PROGRAMMI VIDEO): corso Italia 87 Viterbo. (censimento Millecanali n.140/1986)

TV7: Via Buozzi 49 Viterbo uhf 61 e uhf 47, trattasi probabilmente dell'emittente di cui sopra (censimento Millecanali n.94/1982).

CANALE SETTE (TELEPROMOZIONI s.r.l): via delle Vigne Nuove 84 Roma (censimento Millecanali n.140/1986)

ITALIA 3 (CANALE 3 ITALIA S.R.L.) emittente attiva negli anni '80, sede via Savoia 72 Roma, canali uhf 28, 30, 31, 53 (censimento Millecanali n.140/1986)

RADIO VIDEO TEVERE: altra emittente di Orte, concorrente di TeleTevere, attiva negli anni '80.

TVR VICTORY- TV7

RADIO RDM TV: Panetta & Company via Carpineta vicolo Trasimeno Colleferro (Roma) (censimento Millecanali n.140/1986)

ITALIA 5: emittente di Bracciano sede via Umborbieri Bracciano (censimento Millecanali n.140/1986)

MONDO TV (TRM): via XX Settembre 4 Roma (censimento Millecanali n.140/1986)

TELE OBIETTIVO: emittente di Anzio con sede in via Tirreno 2 località Cadyua, canali uhf 29 e uhf 49 (fonte censimento Millecanali n.81/1981)

TELE OBIETTIVO: emittente nata nel 1978, responsabile Daniele Impallara, sede via Giacomo Matteotti 51 Nettuno, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 29 e uhf 49, irradiava per la province di Roma e Latina. Nel 2013 dopo la revisione delle graduatorie ed il relativo slittamento dalla 17.a alla 21.a posizione, 29 marzo 2013 chiude i battenti diramando il seguente messaggio: "29 marzo 2013 - Teleobiettivo chiude dopo circa 35 anni di attività. Siamo costretti a chiudere Teleobiettivo grazie alle nuove graduatorie emesse dal Ministero dello Sviluppo Economico nel quale hanno tagliato molte tv come la nostra".

ANZIO TV: emittente nata nel 1988, canale uhf 32, sede via Pascoli 26 ad Anzio.

PORTAPORTESE TV: emittente con sede nel popolare quartiere romano fondata da Rosario Cacciamo. Nel marzo 1996 richiede la concessione dei canali 33 e 47 (ritornati al Ministero delle Poste dopo il fallimento di Gbr). Nelle graduatorie del Ministero la richiesta risulta al primo posto dell'elenco ma nessuno ha mai risposto. Viene chiusa chiusa dall'Escopost.

TELE NOVA: via Accademia Peloritana 49 Roma, canale uhf 30 (censimento Millecanali n.81/1981)

TELENOVA 40: emittente fondata dal signor Bottoni, sede via Valle Roffa Vallemaio (Frosinone) (censimento Millecanali n.140/1986)

TELE BADIA: piccola tv locale fondata nel 1980 da un operatore di origine ceccanese che lavorava nella più blasonata Gbr di Roma.

TELE CECCANO: solo monoscopio a colori (tipo RAI) mantenuto in video per diversi mesi nel periodo ‘81/’82.

TELELAZIO

TELENAVONA

R 41: emittente di Anzio, canale uhf 41 (censimento Millecanali n.81/1981)

TELELAZIO RTBL RADIO TELE BASSO LAZIO (RADIO TELE BASSO LAZIO)

TELE ITALIA: emittente di Mostacciano via G.Castaldi 44, canale uhf 41 (censimento Millecanali n.81/1981)

TELECENTRO LAZIO: emittente di Colleferro fondata da Giancarlo Verrelli, attiva negli anni '80, all'inizio degli anni '90 aderisce a Ctl (Consorzio Televisivo del Lazio)  consorzio di emittenti del Lazio e della vicina Caserta, che comprendeva  TeleCassino, Tele Golfo di Minturno, Gazzettino del Lazio Tv, Tele San Vito Romano e TeleMontelungo.

V.D.S.: emittente di Sora, sede in viale San Domenico 43/F, canali uhf 55 e uhf 33, l'acronimo sta per Voce del Sud (censimento Millecanali n.81/1981)

ANTENNA 39: emittente di Sora attiva fra la fine degli anni '70 e l'inizio degli anni '80, sede viale San Domenico 60 a Sora, resposabile Maria Porretta. (censimento Millecanali n.81/1981)

TELE COLLEFERRO: emittente di Colleferro sede in via S.Antonio 20, canale uhf 42 (censimento Millecanali n.81/1981)

MONDO TV: emittente di Colleferro, canale uhf 67 (censimento Millecanali n.81/1981)

GAZZETTINO DEL LAZIO TV: emittente di Cassino attiva negli anni '80, all'inizio degli anni '90 aderisce a Ctl (Consorzio Televisivo del Lazio)  consorzio di emittenti del Lazio e della vicina Caserta, che comprendeva TeleCassino, Tele Centro Lazio, TeleGolfo di Minturno, Tele San Vito Romano e Telemontelungo.

TELE RADIO POMEZIA: emittente di Pomezia con sede in via Dante Alighieri 66/68, canale uhf 31 (censimento Millecanali n.81/1981)

TELE POMEZIA 53: responsabile Jone Dionisi via Varrone 50 Pomezia (censimento Millecanali n.140/1986)

RETE TELEVISIVA LAZIALE: emittente di Roma, sede via della Meloria 48, canale uhf 31 (censimento Millecanali n.81/1981)

VIDEO UNO

TELE OSIRIDE: emittente di Roma attiva negli anni '80, sede via Nomentana 166, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 63, 66, 40, lavorarono per questa tv Thelia Carrà, Nadia Toucher e Cesare Arditi.

TELALTOLAZIO: emittente di Tuscania (Viterbo) nata il 3 maggio 1980. irradiava i suoi programmi dai canali uhf 50 e uhf 53, le trasmissioni - informa il portale Palinsesti Storici - iniziavano alle 19,30 e terminavano alle 23. Una Telealto Lazio sas (Globo Tv) sita in via S.Lucia 192 a Piansano, in provincia di Viterbo, è censita da Millecanali nel 1986. Probabilmente Globo Tv sarà la nuova denominazione di TeleAltoLazio nella seconda metà degli anni '80.  Globo Tv cessa di esistere poco prima dell'avvento della legge Mammì, assorbita da Rte 24H.

TELEFLASH: emittente di Roma attiva negli anni '80, editore Enzo Maria Notargiacomo, incentrata soprattutto sull'informazione, con le sorelle Capitol e  Magic Tv. è oggi visibile sul satellite.

TELECAPITOL: emittente romana attiva negli anni '80 irradiava i suoi programmi dal canale uhf 36, la programmazione era incentrata su sport e tempo libero, dalle sue ceneri e da quelle di Magic Tv e di TeleFlash nacque l'attuale emittente satellitare Magic Tv.

RTS RADIO TELE SURRENA: emittente di Viterbo, nacque dalle ceneri di Tele Gluc, irradiava i suoi programmi dal canale vhf F,e dai canali uhf 37, 40 e 68.  La sua denominazione derivava dal nome etrusco di Viterbo , la sede era in via Monte Bianco 37 (ex sede di Tele Gluc). Rts (che aveva anche un'emittente radiofonica la cui frequenza 100,500 era stata rilevata da Radio Gluc) fu attiva negli anni '80, cessò di esistere all'inizio degli anni '90 a seguito della mancata concessione del Ministero delle Poste e Telecomunicazioni.

D'AMATO IMPIANTI: emittente di Core sede in piazza Romana 19 fondatore Luigi D'Amato (censimento Millecanali n.140/1986).

TELEFIUMICINO: emittente che trasmetteva da Fiumicino (Roma) fino alla fine degli anni '90.

TELE LUPO: emittente di derivazione radiofonica nata nel 1988 ad Ardea (Roma) con la denominazione di TeleRadiOnda, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 70, nel 1990 assume la denominazione di TeleLupo e si trasferisce a Rocca di Papa, nota per alcuni film hard irradiati di notte, chiuderà i battenti con l'avvento della legge Mammì.

SPQR

TELE VITERBO

TELE GLUC

TVT VITERBO: nel 1999 (fonte Millecanali) viene censita una Tvt che si affilia a Sat2000 e collabora con TeleSabina e TaleLazio. Questa emittente non va comunque collegata con la vecchia TeleViterbo.

TELE FIUGGI

C.T.R. CONTEMPORANEA TELERADIO emittente di Fiuggi con sede in Corso Nuova Italia 19 attiva negli anni '80 irradiava i suoi programmi dai canali uhf 23, 32, 45 e 49 (censimento Millecanali n.81/1981).

TELERADIORIETI 2000

TELESABINA 2000

TELERADIO PUNTO ZERO

TELE ROMANA: via Zara 23, Roma, canali uhf 22 e 27.

RETE LAZIO: via Armando Diaz 5 Sezze (censimento Millecanali n.140/1986)

TV 60 TVR VOXSON RETE DUE: probabile secondo canale di Tvr Voxson attivo negli anni '80, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 60, sede via Brennero 4 Roma  (censimento Millecanali n.81/1981).

TELELUPO: emittente romana vissuta per pochi mesi nel 1987, aveva sede a Rocco di Papa, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 69 e uhf 70, è rimasta nell'immaginario collettivo per la messa in onda di alcuni film "osè".

TELE LUPA: emittente cattolica nata dalle ceneri della vecchia Tv6, verrà rilevata dall'imprenditore Adriano Canciani che la fonderà con la Telelupa  veneta. Sede via Lungotevere Portuense 158.

RETE TELESIVA REATINA: emittente di Rieti, nacque nel 1979 per iniziativa di Torquato Coccione, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 25, 26, 33, 48 54. La sua sede era in via Moisè di Gaio 5/A a Rieti, successivamente via Pennina 35. Fra i programmi un tg (direttore Nicola Ravaioli), RTR SEGNALIAMO, IL PUNTO, IL PERSONAGGIO, RTR SPORT. In alcune ore della giornata ripeteva l'emittente romana Video Uno.  Nel 1994 Rete Televisiva Reatina ottiene dal Ministero delle Telecomunicazioni la concessione per operare come emittente subregionale, dal 1995 inizia ad operare come emittente comunitaria.

TELEMONTE TERMINILLO: altra emittente attiva negli anni '80 fondata da Sergio Patacchiola, sede in via Monte Calcarone a Rieti.

TELE MONTE GIOVE

TELERADIOSOLE

TV SCULA LT44: emittente fondata da Angelo Grasso sede piazza Pio Sesto 2 a Pontinia (censimento Millecanali n.140/1986)

TELEVIDEO FONDI: Cooperativa Società TelvideoFondi, Piazza Vittorio Vescovo 10 Fondi (censimento Millecanali n.140/1986)

PTS PEOPLE TELEVISION SERVICE

TELERAMA

PERSONA TV

TELEMARE

TELE LATINA

TELE SPAZIO QUAD

VIDEO REGIONE LAZIO

VIDEO LAZIO

SCELTA TV

TELE VITTORI

TV1:  emittente di Velletri gestita da una cooperativa vias Cadti sul Lavoro 13, cooperativa presieduta dal commerciante di hi-fi Andrea Ludovisi, uhf 23  e uhf 34. 

TV SL 48: emittente di Pontinia nata nel 1983 per iniziativa di Micheli Alessandro, editore anche di Radio Si 48, emittente a conduzione famigliare copre provincia Latina, parte di quelle di Frosinone e di Roma,  canale vhf D e uhf 68.  Notiziario diretto da Tommaso De Angelis, ci lavorano tre dipendenti. Area di copertura province di Latina, Frosinone, Roma.

TMA (TELE MONTE ARTEMISIO)

TVR (acronimo di Tele Radio Video)

TELEROMA2: piccola emittente di Tivoli  nasce dalla ceneri della storica Tele Ciciliano alla fine degli anni ’80 (si era trasferita a Tivoli) inizio anni ’90 sede è in via del Trevio 1 a Tivoli, canali di trasmissione uhf 65 e uhf 31 per la parte alta di Tivoli, canale vhf D per la pianura romana. Fra i programmi il TG ROMA AREA DUE.

TELE MAREM TV: emittente di Roma, via Vigne Nuove 84, canale uhf 54. (censimento Millecanali n.81/1981)

R.G.M.: canale uhf 45 corso della Repubblica 182  (censimento Millecanali n.81/1981)

GLOBO TV: All'inizio degli anni '80 risulta attiva un'emittente con tale nome in Villaggio Tuscia Tuscanica (sede Via Pio V) che irradiava i suoi programmi dal canale uhf 64, in un censimento effettuato da Millecanali nel 1986 abbiamo ritrovato una Globo Tv (Telealto Lazio sas) in via S.Lucia 192 a  Piansano (Vt). Non sappiamo dire se trattasi della stessa emittente. Globo Tv nella seconda metà degli anni '80 sarà assorbita da Rte 24 H.

TELE TIVOLI (TVT TELETIVOLI)

TELEFANTASY

TELEJOLLY: emittente di Roma fondata nel 1977 da Umberto Tersigni (editore anche di Pts) irradiava i suoi programmi dal canale uhf 41.

TELERADIOSTEREO

VIDEOV 2 A: Alfio Adrover via Colle Girello Palestrina (Roma) (censimento Millecanali n.140/1986)

TVM MEDITERRANEA: canale uhf 58.(censimento Millecanali n.81/1981)

TVA MEDITERRANEA: responsabile Aligi Secchi via Grazioli Lante, Roma (censimento Millecanali n.140/1986)

GARI TV: emittente di Cassino, fra i programmi del 1999 un tg, il talk show IL CAPPELLO A CILINDRO, il programma di approfondimento BIANCO E NERO.

IDEA TV

TELE ITALIA: responsabile Monsignor Arrigo Pintonello via Pontina Km.31,400 Pomezia (Roma) (censimento Millecanali n.140/1986)

TELERADIO HOLIDAY (RADIO HOLIDAY STUDIO s.n.c.): via Maremmana Inferiore 138/B Villanova di Guidonia (censimento Millecanali n.140/1986)

LA UOMO TV

R.T.I.

CANALE 66

TVR VOXSON CENTRO SERENA: emittente censita da Millecanali nel 1986, in realtà la sua denominazione era Tvr Autovox, si fonderà con TeleItalia41 dano vita all'attuale Tvr Autovox - TeleItalia41.

TELEITALIA 41: Via Giovanni Gastaldi 44, Roma, canale uhf 41.

TS TELESTUDIO CANALE 11: Via Segni 4 Roma, canale uhf 61.

RTR RADIO TELEVISIONE ROMANA: Via Lorenzo il Magnifico 86, Roma, canale uhf 29.

TAI 68: terzo canale di TeleRoma  56, attivo alla fine degli anni '80, mandava in onda soprattutto televendite, chiuse poco prima dell'entrata in vigore della legge Mammì.

TELERADIO FRATERNITA': emittente di Tivoli nata nel 1978 per iniziativa di Don Mario Pieracci (attuale direttore di Telelazio-Reteblu) nacque da una costola di Radio Fraternità, Il suo bacino di utenza era molto ristretto;abbracciava esclusivamente il comune di Tivoli (Alessandro Viduat).

INTERNATIONAL TELERADIO - ITR: l'emittente nacque nel 1983 a Sora, in provincia di Frosinone, l'acronimo stava per International Tele Radio, l'emittente irradiava i suoi programmi dai canali uhf 22,23,39,43,44,57 e 61 e ripeteva altre emittenti romane. Pochi programmi autoprodotti, nel 1987 aderì a Italia7. La sede era in via Lungoliri Cavour a Sora.

R.G.M TV 45: emittente fondata da Giacomo Morsilli, sede corso della Repubblica 180 a Cassino (censimento Millecanali n.140/1986)

SORA VISION: emittente fondata da Gino Sperduti, località Madonna della Figura, Sora (censimento Millecanali n.140/1986)

INTERVIDEO (COOPERATIVA LIBERA INFORMAZIONE: emittente di Cassino (Fr) sede in via Boccaccio (censimento Millecanali n.140/1986)

TELE NUOVA DIMENSIONE Via XX Settembre Faretino (Frosinone) canale uhf 39. (censimento Millecanali n.81/1981)

TELERADIOCENTRO MUSICA - CANALE 21: emittente di Ciampino nata alla fine degli anni '70, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 21 e nacque da una costola di un'emittente radiofonica (da qui il nome). Negli anni '80 la sede era in via Gaspare Spontini 19 a Ciampino.

TELE SPRING: emittente di Fondi, sede in piazza Castello 2, canali uhf 32 e 48.

 TELE SPRING 3 Via Marittima 255 Frosinone uhf 32, censita su Millecanali n.94/1982.

ERNICA TV Via Doni 22 Frosinone uhf 66,21,48,42,44,45. Anche questa emittente è censita su Millecanali n.94/1982. Viene nuovamente censita da Millecanali sul numero 241 del 1995 come emittente comunitaria (responsabile Antonio Fiorenza).


IMPRESA MORO: emittente fondata da Mario Moro, sede a Fiuggi in Via Casali, 56 (fonte Millecanali)

TELE SPRING 80 altra emittente censita da Millecanali (n.94/1982) sede in Via Cavone 4 Selvacava uhf 48,32,52,26. Nella seconda metà degli anni '80 responsabile è Liliana Magurano, sede via Chiesa 4 Selvacava ad Ausionia (Frosinone).

TRASMETTITORI DI MONTECICUTO: responsabile Sandro Trani, via Montecicuto Atina in provincia di Frosinone (censimento Millecanali n.140/1986)

RGN TV Corso della Repubblica 180/182 Cassino uhf 45 (fonte censimento Millecanali n.94/1982)

VIDEO 31 emittente con sede in Piazza A De Gasperi 15 Pontecorvo uhf 31,32,33,39 (fonte censimento Millecanali n.94/1982)

TELETUSCOLO

TELESTUDIO CANALE 38: seconda rete di Telestudio di Marcello Tulli (censimento Millecanali n.140/1986)

TELE FROSINONE: emittente sorta nella seconda metà degli anni '70, sede via Firenze 24 a Frosinone, inizialmente ripeteva TeleMonteCarlo, quindi propose un tg locale diretto da Luciano Renna e i programmi del Circuito Jolly. Tele Frosinone aveva sede in via Firenze 24 e irradiava i suoi programmi dal canale uhf 44.  Negli anni '80 viene rilevata da Giuliano Sordi, viene ampliata l'area di copertura, i programmi sono irradiati anche dai canali uhf  27, 47, 41, 61 e 65.

TELE IN: altra emittente di Frosinone

TELE AMASENO: piccola emittente di Amaseno nata nel 1988 per iniziativa di Don Italo Pisterzi, Mario Tomassi e Pio Lapoccetta, proponeva due edizioni del tg, programmi sportivi e una rubrica condotta da un legale.

VOCE DEL LAZIO: emittente di Sora (Frosinone), attiva negli anni '80 editore La Voce del Lazio srl, sede via Barca San Domenico 1 a Sora (Frosinone), nel 1983 aderisce a TeleConsorzio e si dedica alla ripetizione di TeleCapodistria.

TELEPONTECORVO (TELE RADIO PONTECORVO): emittente di Pontecorvo, in provincia di Frosinone fondata nel 1976 da Luigi Sandrocco, la sede era in via XXIV Maggio 39/41 a Pontecorvo, canale uhf 40. (censimento Millecanali n.81/1981)

RADIO ELLE TV: emittente di Pontecorvo (Frosinone) sede via Campo S.Paolo 15, editore Caramadre & C. s.n.c (censimento Millecanali del 1986)

TELEMERIDIANA:

TELERADIONDA: emittente di Ardea, in provincia di Roma, attiva negli anni '80, a sua sede era in via Laurentina Km.29,300.

I.B.G: emittente di Roma, canale uhf 31 (censimento Millecanali n.81/1981)

CANALE 10 ROMA TV: emittente sorta nella seconda metà degli anni '70, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 52, la sua sede era in Piazza Adriana 12 a Roma, nel 1979 si affilia a Canale 10, syndication che ripete nel centro e nel Sud Italia TeleMilano58.  Nel 1980 l'emittente viene censita da  Millecanali come Roma Tv - Canale5, uhf  60,46,50,29,45,52,32,41,26,34,42,44,53,57,22,57,61.

TELECENTROITALIA: emittente di Frosinone fondata alla fine degli anni '70 dai fratelli Valentino Carè e Leopoldo Carè, è stata la prima emittente della provincia di Frosinone, la sua sede era in corso della Repubblica 2, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 57 (secondo altre fonti anche canale uhf 41 e uhf 66). Il suo palinsesto proponeva programmi culturali come rubriche di linguistica, ecologia, spelleologia, archeologia, ornitologia, teatro e arte, nonchè corsi di pittura in tv.  Negli anni '80 iniziò a ripetere Rete Oro. A metà degli anni '80 il gruppo editoriale di TeleCentroItalia (ora una cooperativa con sede in Piazza Santa Marta 9 a Frosinone) diede vita ad una seconda rete (canali uhf 41 e uhf 66) disponendo così di TeleCentroItalia1 e TeleCentroIitalia2 

TELECENTRO ITALIA 2: piazza Santa Maria 9 Frosinone, seconda rete dell'emittente di cui sopra (censimento Millecanali n.140/1986)

TELCERVARO: emittente fondata da Umberto Vero, sede via Vincenzo Casaburi 48, Cervaro provincia di Frosinone (censimento Millecanali n.140/1986)

TPR: emittente di Goriano in provincia di Viterbo, nacque il 28 novembre 1975, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 48 e uhf 68.

QUARTA RETE: emittente di Roma nata negli anni '80, sede via Luigi Mancinelli 102 a Roma, canale uhf 60, editore la Edit srl di Gianfranco Sciscione, nasce infatti come seconda rete di TeleMonteGiove, all'inizio degli anni '80 manda in onda i programmi del circuito Jolly, film e telefilm. A metà degli anni '80 manda in onda alcuni programmi in comune con TeleUniverso e TeleMonteGiove;  all'inizio degli anni '90 si affilia a Italia9 Network. Nella stagione 1993/1994 Quarta Rete in onda il programma ZONA FRANCA condotto da Gianfranco Funari. Nel 1998 l'emittente si trasforma nell'attuale Gold Tv.

TELEZETA

DCS

TMS

TELE COSMOS

MONTE SCALAMBRA TV: via Monte Scalambra, Serrone, canale uhf 40 (censimento Millecanali n.81/1981)

TELE VITAR

TELE STAR

TELERADIOCONTRO

ANTENNA PRENESTE

VIDEO PRENESTE: responsabile Ottavio Frattini via colle Girello, Palestrina (Rm) (censimento Millecanali n.140/1986)

EDITOR TEVERE

TELETACULAR

TELESIMPATY

TELE GIULIANELLO

TELE MONTI LEPINI

TELERADIOPIU'

TELERADIO LADISPOLI

Campania

Un ringraziamento a Pietrangelo Greogrio e al nipote di Peppe Gargiulo per le informazioni inviateci.

TELE DIFFUSIONE ITALIANA - TELENAPOLI

VIDEOBENEVENTO MIA

RETE SUD: emittente di Napoli fondata da Pietrangelo Gregorio dopo avere lasciato TeleOggi, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 38, 47 e 67, sede in via delle Repubbliche Marinare 4/5 a Napoli Barra. L'emittente proponeva un tg in tre edizioni oltre alla rubrica FILO DIRETTO condotta da Pietrangelo Gregorio. (G.M.)

CRT

    TELE5: emittente che trasmetteva dal Vomero dal canale uhf 70.

TELEPENISOLA: emittente fondata da Peppe Gargiulo a Sorrento, detta anche TelePenisola Sorrentina, la sede era nella Chiesa di San Giuseppe in Sant'Agnello (Sorrento), irradiava i suoi programmi dal canale uhf 53 con ripetitore da Scutari-Montechiaro, pare abbia iniziato a trasmettere nel 1966 (??) in bianco e nero. Chiude poco prima dell'avvento della legge Mammì, rinasce il 6 ottobre 1993 comprando il canale vhf S da Ruggiero di Tele Ercolano, il palinsesto proponeva quiiz, tombola, gioco del commodor 64 fra cui Mundial microsoccer con telecronaca di un operatore della redazione sportiva, film.  Dal 6 ottobre 1993 al 1996 trasmetteva sul S.20 cioè 00 vhf (vhf III). Il 5 marzo 1996 subisce un sequestro del trasmettitore. 

TELEPENISOLA: via Giovambattista della Porta Vico Equense

TELE AKERY: emittente di Acerra nata nel 1978 tuttora in attività.

BTR TELECOOPERATIVA STAVIA: Btr Cooperativa srl corso Umberto I 35 Torre Annunziata

CRS BERUSCIANO TV: responsabile Carmine Crispo via Raffaello Brusciano.

TELE NOI: emittente di Ercolano, irradiava i suoi programmi dai canali Vhf G e vhf H. Responsabile Pasquale Fariello canale uhf 29, sede via Modonnelle 42.

TELEMIELE: altra emittente di Ercolano.

TELEPENISOLA: emittente attiva fra il 1993 e il 1996. E' la continuazione della storica TelePenisola di cui sopra.

TV ERCOLANESE: emittente fondata da Mario Farella, uhf 70 e S.12 vhf.

TELEDUE: emittente di Torre del Greco, canale uhf 67. Responsabile Antonio Vitiello sede via Roma 75, attiva negli anni '80.

TELEDUETORRI: emittente di Napoli, fondata da Mago Salvio, canale uhf 46 e uhf 48, canale vhf H1, S 14. L'emittente viene censita da Millecanali come Tele Due Torri Associazione Cooperativa Culturale via Cesare Rossarol 112 Napoli (n.38/1986)

TELEFIORI: emittente di Frattamaggiore nata per iniziativa di Mario Franzese, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 70.

TELE TORRE: emittente di Torre Del Greco nata il 7 novembre 1980 per iniziativa di Antonio Garofalo (ex Canale 21), prima sede in via Marche a Torre del Greco (Napoli).  L'emittente campana "tv del cittadino per il cittadino" trasmette da Capri a Gaeta ed è praticamente un officina audiovisiva che crea, esplora il mondo della sperimentazione e realizza direttamente nuove produzioni partendo dagli stimoli di chi non resta solo a guardare. Nel palinsesto propone le trasmissioni: 'Gradite un Caffè', lunga diretta giornaliera dalle ore 9.00 alle ore 12.00 che racconta la realtà della vita; 'Beauty News', alla scoperta di tutto ciò che fa moda; 'Hyde Park Corner', che cede la parola al cittadino; 'Giovedì Sport' il rotocalco Sportivo della Turris e degli sport minori con forum in diretta telefonica; 'Camminare Insieme' rubrica curata da un responsabile del Patronato A.C.L.I. che prevede ospiti in studio e dirette telefoniche. L'informazione locale è coperta con la Rassegna Stampa in diretta e con l'edizione del 'Tg Torre' delle ore 12.00 - 15.00 - 20.30 - 23.00. Direttore della testata giornalistica è Carmine Garofalo (ex Rai Campania, figlio di Antonio). Tra i collaboratori ci sono anche Ciro Venerato e Vittoria Papale (già in Rai) e Michele Misuraca (già a Sky Tg 24). Tele Torre oggi è visibile sul digitale terrestre ed ha sede in via Nazionale 715/8.  (Rugero Righini)

TELESTRETTARCOBALENO

METROPOLIS TV

RTA 47 TELE AVERSA: emittente di Aversa con sede in via Raffaello 22, attiva negli anni '80, fra i programmi  DISCO LANCIO, una hit parade tutta napoletana fra gli ospiti Mario Merola, Angela Luce, Peppino Gagliardi, Adriana Russo, Angela Luce, Flavia Fortunato, la sigla di apertura e di chiusura era cantata da Enzo Di Bruno, la regia televisiva di Raffaello Cecere.

TELEURANIA: emittente di Casavatore, oggi trasmette sul digitale.

TELEAMICA: canale uhf 48.

RETE NEWS: canale uhf 26 trasmetteva per Avellino e provincia, sede via Baccanico 19 Avellino.

ELITE TELEVISION: sede in via Stazio 33 Napoli trasmetteva in vhf per la zona di Napoli.

TV NAPOLI: emittente di Forcella, fondatore Gennaro Silvestri, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 40 (anni '80) e dal canale uhf 67, 70 e S16 (anni '90, nel 1996 uhf III, S.12, 92 vhf IIII0), nel 2000 dal canale uhf 70, S 12 (92 vhf III), venne più volte chiusa.

TV CENTRO STORICO: emittente di Napoli, canali uhf 28, 31 e uhf 45, vhf G.

TELECURTI: emittente di Vico Mattonelle (Napoli) canale uhf 30, canale uhf 69, negli anni '90 si trasformerà in ReteFutura. Rete Futura irradierà i suoi programmi dai canali  S.15-S.17-S.20, infine passà a S.13 (95-97-00-93) ed acquistò tv Centro storico sul c.31 e 45 (dal 2001 in poi).

TELE ALTO TAMMARO: emittente di Castelpagano (Benevento) attiva negli anni '80, responsabile Luigi Ferrara, all'inizio degli anni '90 si trasferisce a Cercello, sempre in provincia di Benvento, in via Roma 86. Cesserà di esistere nel 1999, dalle sue ceneri nascerà l'attuale Media Tv.

    SPERT TV: emittente irpina, ha cessato di esistere nel 1999, dalla sua fusione con Tele Alto Tammaro e Tele Kappa è nata l'attuale Media Tv.

TV CAMPANIA - TELEPORTICI

RETEFUTURA: storica emittente nata con la denominazione di Tele Curti

INSU TV: emittente che irradiava i suoi programmi dal canale S.19 (cioè 99 vhf, vhf III) gestita dai no-global, Officina 99 e da gruppi di esrema sinistra, subì diverse chiusure perchè considerata pirata.

TELEPORTICI: questa emittente, con sede in via Boccaccio 2 a Napoli è censita da Millecanali nel 1986, non sappiamo se vi sia continuità con la Tv Campania Teleportici di cui sopra.

R.T.B.L.

TELGIOIA: canale vhf F.

CAMPANIA ATC TELESUD: emittente del gruppo Marcucci trasmetteva dal canale uhf 65 e dal canale uh 66, venne usata per irradiare i programmi di Canale 2000 in Campania e nel Sud. L'acronimo Atc stava per Azienda Televisiva Campana.

TELESTUDIO 50

TELEPOSILLIPO: questa emittente nacque nel 1977, dal 1982 al 1984 si affilia a Italia1, poi pare sia stata assorbita dal network. Nel 1986 però in un censimento pubblicato da Millecanali vi è una Tele Posillipo in via Boccaccio 2 a Napoli.

RETE AZZURRA: emittente attiva all'inizio degli anni '80, nata come seconda rete di TeleStudio50, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 38 e uhf 68, la sua sede era a Capodimonte (Napoli). (G.M.)

TD: emittente di Napoli con sede in via Camaldoli a Napoli, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 67 e uhf 21. (G.M.)


CANALE 10:
emittente di Nola attiva negli anni '80 irradiava i suoi programmi dai canali uhf 30 e uhf 65. (G.M.)

VIDEOCLUB: emittente di Nola (Napoli) nata per iniziativa di Pietro Mazzeo, la sua sede era in via dei Mille 1 (fonte censimento Millecanali n.138/1986).

TELERADIO ANASTASIA RETE 5: Vincenzo Ceriello via Capdovilla 27 S.Anastasia (fonte censimento Millecanali n.138/1986).

TELERADIO STELLA DEL GOLFO:  Maria Iacono Via Onterone 6 Forio. (fonte censimento Millecanali n.138/1986).

VIDEOCILENTO GELBISION: responsabili Antonino Scelza e figli via Loreto 3 Vallo della Lucania  (fonte censimento Millecanali n.138/1986).

VIDEO PICENTIA: responsabile Gerardo Sessa via Mantova 24 Pontecagnano. (fonte censimento Millecanali n.138/1986).

STUDI TELEVISIVI TIFATA CANALE 53: via Milibitz 39 Santa Maria Caputa a Vetere (fonte censimento Millecanali n.138/1986).

TELE AURORA CANALE 43: Paolo Russo via S.Maria al Castello Somma Vesuviana (fonte censimento Millecanali n.138/1986).

TELE B.M.: Patrizia Belfiore via Libertà 3 Portici (fonte censimento Millecanali n.138/1986).

TELE BELLA NAPOLI: responsabile Eugenio Formisano via Sorrento 22 Napoli (fonte censimento Millecanali n.138/1986).

TELEGAZZETTINO CAMPANO: responsabile Giorgio Pecchia, sede Contrada Cantariello Afragola. (fonte censimento Millecanali n.138/1986).

TELE METROPOL: responsabile Pasquale Battiloro, sede via Marche 40 Napoli (fonte censimento Millecanali n.138/1986)

R.T.C. TELE CASERTA

ANTENNA 3 CAMPANIA: emittente di Caserta nata con la denominazione di Antenna 3 Caserta, oggi è denominata Antenna 3 Campania.

TELE LUNA CASERTA

TELE LIBERA 63

RTA CASERTA

TELE RADIO GRAZZANISE (T.R.G.): emittente di Grazzanise (Caserta) nata nel 1979 da una costola di Radio Basso Volturno.

TELEGOLFO: emittente di Minturno fondata da Paolo Capuano, attiva negli anni '80, sede via San Francesco d'Assisi 2 Minturno, all'inizio degli anni '90 aderisce a Ctl (Consorzio Televisivo del Lazio)  consorzio di emittenti del Lazio e della vicina Caserta, che comprendeva TeleCassino, Tele Centro Lazio, Gazzettino del Lazio Tv, Tele San Vito Romano e Telemontelungo. Ha ripreso ad esistere nel 2005.

TELE SAN VITO ROMANO: altra emittente attiva negli anni '80, fondata da Roberto Quaresima, all'inizio degli anni '90 aderisce a Ctl (Consorzio Televisivo del Lazio)  consorzio di emittenti del Lazio e della vicina Caserta, che comprendeva TeleCassino, Tele Centro Lazio, Gazzettino del Lazio Tv e Telemontelungo.

TELEMONTELUNGO: emittente di Mignano, fondata da Michele Nardone, attiva negli anni '80, all'inizio degli anni '90 aderisce a Ctl (Consorzio Televisivo del Lazio)  consorzio di emittenti del Lazio e della vicina Caserta, che comprendeva  TeleCassino, Tele Centro Lazio, TeleGolfo di Minturno, Tele San Vito Romano e Gazzettino del Lazio Tv.

TELERADIOLUNA: emittente di Benevento da non confondere con la quasi omonima emittente casertana. La sede di Tele Luna Benevento era in via Polcari 7.

TV ISCHIA 54

TELMIRIAM

EUROPA TV TELELACCO: emittente nata nel 1985 per iniziativa di Agostino Palmisano, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 69 e vhf F, proponeva informazione e sport locale. Direttore della testata giornalistica Vincenzo Savarese, sede Laco Ameno di Ischia via Panella 31.

TELE ISCHIA: emittente censita da Millecanali all'inizio degli anni '80. Non sappiamo se sia un'altra denominazione di Tv Ischia 54 oppure un'altra emittente di Ischia.

TELE RADIO STELLE DEL GOLFO: altra emittente di Ischia, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 43.

TELE RADIO STELLA: è la terza emittente di Ischia, probabilmente la medesima di cui sopra, nacque da una costola di Radio Monte Epomeo (poi Radio Stella) nel 1979 come radio, alla fine degli anni '80 nacque la tv che proponeva un tg locale e qualche programma autoprodotto oltre a mandare in onda i programmi della napoletana Canale7.

CANALE 35: altra emittente campana censita da Millecanali all'inizio degli anni '80.

TELESTABIA: emittente di Castellammare di Stabia (Napoli), già attiva nel 1978, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 24 e uhf 38.

TELESORRENTO RTV: emittente attiva fin dal 1977, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 37 e uhf 52 (G.M.)

TELE SORRENTO: Via degli Aranci 161 Sorrento

TELESALERNO 1

TELE RADIO MONTI PICENTINI: emittente nata nel 1982 da una costola di Radio Acerno international. Emittente di Acerno (SA) nata nel luglio 1982 una costola di Radio Acerno International grazie ad un gruppo di amici. Il direttore Antonio Panico, responsabile Alta Frequenza Gerardo De Nicola, Responsabile programmazione Alfredo Vece e responsabile rapporti con il pubblico e altre emittenti D’Aniello Donato. Irradiava in fase sperimentale sul Canale 42 da cui poi successivamente prese il nome. La sede dell’emittente era nella località Campo Episcopio ad Acerno (SA).  Successivamente con l’ingrandimento del bacino di utenti iniziò a trasmettere anche su 52,64,E per l’Irpinia e la piana del Sele. Il palinsesto proponeva un tg locale, sintesi del consiglio comunale, dibattiti in studio su problematiche locali, programmi per bambini e programmi sportivi.  Chiuderà i battenti alla vigilia della legge Mammì nel Agosto 1990. (Gerardo De Rosa).

ITALIA MIA: emittente di Marcianise (Caserta) sede Strada Statale Sannitica 87 Km.20.400, ebbe anche una seconda rete, Italia Mia2. (G.M.)

TELEDONNA: Un'emittente denominata Tele Donna (o Teledonna) in provincia di Caserta è citata da Millecanali come affiliata slla syndication Tva.

CANALE 10 - CANALE 7: emittente di Marcianise, in provincia di Caserta.

CANALE7:  emittente di Napoli a copertura regionale da non confondere con l'emittente casertana. Negli anni '80 la proprietà era dei fratelli Abate (che detenevano il 35% del pacchetto azionario), di Isidoro Balsamo e di altri soci fra i quali vi erano Giulio Di Donato (13,5%), Paolo Cirino Pomicino e Francesco De Lorenzo. Negli anni '90 Canale 7 , che era affliiata alla syndication Italia9 Network, venne rilevata da Francesco Mazzarella.

RETE TELEVISIVA SANNITA: Remo De Nicolais via Rampa Porta Nova 1 AIrola (fonte censimento Millecanali n.138/1986).

TELEGOTICA: Alfonso Cinelli via Starza 97 S.Agata dei Goti (fonte censimento Millecanali n.138/1986).

TELERADIO VALLE TELESINA: Felice Di Tommaso via Santa Agatella Telese (fonte censimento Millecanali n.138/1986).

TELERADIO VOLTURNIA: Cooperativa Achille Grandi via Fratelli De Simone Santa Maria Capua a Vetere (fonte censimento Millecanali n.138/1986).

TELESINUESSA: Michele Valente Parco Nuova Florida Mondragone (fonte censimento Millecanali n.138/1986).

TSC TELESPAZIOCAMPANO: Romano Leonardo piazza Umberto I 5 S.Agata dei Goti (fonte censimento Millecanali n.138/1986).

TELESPAZIO 77 via Roma 6 (Vico Abbadessa) Cervino (fonte censimento Millecanali n.138/1986).

RTS 77: emittente di Cervino (Caserta)

ANTENNA BLU: emittente di Santa Maria a Vico (Caserta)  nel 1992 viene rilevata da Raffaele Guida, già collaboratore dell'emittente, attuale editore di Napoli Mia.

TV PIETRAVAIRANO: Carmine Bellaiuto piazza Cesare Battisti Pietravairano (fonte censimento Millecanali n.138/1986)

TELE VESUVIANA: emittente attiva negli anni '80, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 11 e uhf 35, responsabile Antonio Catalano Ottaviano, sede via Pappalardo 13 a Napoli.  L'emittente roponeva film, telefilm, telenovelas, rassegne teatrali, la rubrica CAMPANIA SPORT, IL TEATRO NAPOLETANO, la rubrica di astrologia e di parapsicologia CHIEDETELO AGLI ASTRI, CRONACHE VESUVIANE a cura della redazione (G.M.)

TELE QUASAR: L’Informatore Meridionale srl via Annarumma 41 Avellino.

TELERECORDS: Nicola La Bruna via Pionati Avellino

TELEVESUVIO

TELE CITTA' AVELLINO: emittente di Mercogliano attiva negli anni '80, sede via Nazionale 18, editore L'Informatore srl.

CANALE 11 TELEVOLLA: emittente di Volla (Napoli) sede via G.Verdi 17 a Volla. Oggi è visibile sul digitale.

TELE LODO: emittente di Avellino sorta all'inizio degli anni '80, la sua sede era in via Tagliamento 152 (successivamente piazza Assunta 7), irradiava i suoi programmi dai canali uhf 26 e uhf 41, responsabile Testa Mauriello.

FURURA MTV: emittente di Montesarchio (Benevento) via S.Martino 33, successivamente si trasferirà in via Capuccini 12.

RETE BENEVENTO: responsabile Domenico Pennino  via Atlantici 20 Benevento (fonte censimento Millecanali n.138/1986).

MONTESARCHIO TV:emittente fondata da Giuseppe Carbone  via Cervinara (Paalzzo Carone) Montesarchio. (fonte censimento Millecanali n.138/1986).

TELESPAZIO 1 INFORMAZIONI: emittente di Montoro Inferiore (Avellino) sede via Volpari 36. (G.M.)

ET TELEVISION: emittente di Avellino, sede via Bellabona 102.

TELE ORA: emittente di Avellino, via Maremma 41/B.

TVSTV TELE VIDEO SOMMA: emittente nata per iniziativa di Antonio Guerra, aveva sede in via Traversa Casaraia 6 a Somma Vesuviana.

ANTENNA VESUVIO: emittente di Torre Annunziata, canale uhf 37 in un censimento di Millecanali (n.138/1986) è denominata Antenna Vesuvio Rav con sede in Corso Umberto I 69. Fra i programmi degli anni '90 GIOCANDO GIOCANDO, varietà quiz quotidiano condotto da Nella Agrillo ed Ernesto Cece, fra i conduttori Elena Ricciardi e Luca Volpe, l'emittente nel 1993 si aggiudica l'Oscar delle Tv locali di Millecanali.

ANTENNA SUD VESUVIO

TELE LUNA

TELE LUNA PATERNOPE: emittente di Napoli con sede in via Sedil Capuano 21, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 60 e da alcuni canali vhf.

TELEG: emittente di Giffoni fondata nel 1985 a Giffoni Valle Piana, era operativa in sette comuni nella valle del Picentino, fondata per iniziativa di Donato D'Ambrosio, aveva sede in via Vignadonica a Giffoni, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 38,42,50 e 59.

LUNA TV

PAPELE TV: emittente che irradiava i suoi programmi dal canale S.14 e S.15 (cioè 94 e 95 vhf) dal 2005 fino al 2009 la Campania e sopratutto Napoli e provincia hanno usato i canali speciali disponibili da S.11 a S.20 (cioè da 91 a 00). Papele Tv è oggi è visibile sul digitale.

TELEMERY: emittente di Melito trasmetteva dal canale S.16, cioè 96, vhf III.

TVF: emittente di Casoria, irradiava i suoi programmi dal canale S.12 cioè 92.

CANALE 41: emittente di Salerno attiva negli anni '80, affiliata al circuito Tva.

VIDEO SANNIO: emittente di Benevento attiva negli anni '80, prima sede via N.Pacifico 90, poi si trasferirà in via Avellino 18, sempre a Benevento, dapprima si affilia a Tva, nella seconda metà degli anni '80 aderisce alla syndication Canale 10 (G.M.). In un censimento di Millecanali (n.138/1986) viene censita un Video Sannio, responsabile Giuseppe Donatiello, sede in via Isanella Morra 42 a Benevento.

ABM: Vincenzo Bernardo via Appia 398 S.Maria a Vico. Censimento di Millecanali (n.138/1986)

RM 1 Il GONFALONE TV: Mattia Guadagno via A.Noolise 33 Mignano Monte Lungo Censimento di Millecanali (n.138/1986)

TELESELE: emittente di Eboli attiva negli anni '80, chiuderà i battenti nel 1986.

TSC TELESPAZIO CAMPANO RADIOTELEVISIONE

C.R.T CAMPANO

RETE 43 - CANALE 43: emittente di Benevento attiva negli anni '80, via Cap Rombon 63. Conosciuta anche come Benevento Canale 43, responsabile Amerigo Bollo, sede via cap. Rampone 63.

RTV MONDO LIBERO: emittente di Arco Felice (Napoli), nasce da una costola di Radio Mondo Libero, successivamente trasferisce la propria sede in via Campi Flegrei (Parco Sibilla), irradiava i suoi programmi dai canali uhf 35, 65 e 68. Salvatore Basile oggi ricorda: "Tv Mondo Libero nasce dall'esperienza dell'omonima radio. La sede era al Parco Sibilla. Dopo qualche anno la radio si fuse con Tele Miseno e nacque quell'esperienza. Le prime trasmissioni erano le dirette del lavoro degli speaker radiofonico. Esattamente quello che accade adesso con le radio che vanno in onda anche sul digitale terrestre. io ho collaborato prima con Radio San Paolo e poi con Radio Mondo Libero; da disc Jokey divenni anchorman. E ne ho seguito le sorti fino a quando anche quell'esperienza si concluse".

RETE NOVE: questa emittente fondata dalla famiglia Abate di Avellino all'inizio degli anni '80 è affiliata alla syndication Net (Nuova Emittenza Televisiva). All'inizio degli anni '90 viene rilevata dal costruttore napoletano Francesco Mazzarella che trasferisce sede ed impianti in Napoli città.

T.R.G.A

RTA RADIO TELE AGRO

ITV IRPINIA TV: l'emittente nasce nel 1986 dalle ceneri di Tele Lodo Quarsar per iniziativa dell'imprenditore edile Mario Giordano, sede via Annarumma 41/B ad Avellino, coordinatore del tg è Michelangelo Verricchia. Nel 1993 l'emittente viene inserita al 15° posto delle emittenti regionali (prima della provincia di Avellino) dal Ministero delle Poste e Telecomunicazioni.

TELE ALTA IRPINIA: emittente di Callitri (Avellino) nata il 5 febbraio 1990, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 21, 22 e 23.

R.T.C. ITALIA QUARTA RETE: emittente di Cava dei Tirreni, sede corso Umberto I 277, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 29, 35 e 61, proponeva un tg locale ed aveva in esclusiva i diritti della Cavese Calcio, nella seconda metà degli anni '80 entra nella syndication Canale 10. (G.M.)

TELE ALFA: emittente di Cava dei Tirreni attiva negli anni '80, canali uhf 26, 33, 40, 42, 56 e 65.

TV CANALE 41:  piazza Amendola 6 uhf 41 e uhf 51.

CANALE 44: corso Italia (Borgo Scacciaventi) Cava dei Tirreni.

ANTENNA TRE: emittente di Salerno fondata da Mario Avallone, sede via Camillo Sorgente 29.

PELLICANO VIDEO: emittente fondata di Camerota fondata da Pietro Cosati, sede via Bolivar 84.

TELE CILENTO: emittente conosciuta anche con la denominazione di Cilento Color, aveva sede a Lustra in piazza Umberto I.

QUARTO CANALE: emittente di Pagani sede via Stirano 35, responsabile Giovanni Vrenna.

TELE BACOLI nasce per mezzo di Mario Capuano che oggi ricorda: "Una bella esperienza. La gente chiamava in diretta anche durante il telegiornale. In quel periodo c'era il mercato delle frequenze e incominciavano a farsi avanti le televisioni più grosse che acquistavano i permessi delle realtà più piccole. Alla fine abbiamo venduto la frequenza per pochissimo ad una semisconosciuta emittente del nord, Telemilano, che poi sarebbe diventata Canale 5...".

TELE MISENO di Bacoli

RADIO TV COSTIERA CAMPANA di Monte di Procida

TELE SANTA MARIA di Quarto. Da una sua costola è nata Quarto Canale.

TELE FLEGREA di Soccavo

TVR PRATO di Soccavo

TV3 di Spinelli (Quarto)

RADIO MONTE GRILLO nasce nel 1976 per mezzo di Francesco Paolo Iannuzzi (Paco Smart). Chiude nel 1982.

QUARTO CANALE nasce nel 1986 da una costola di Tele Santa Maria di Quarto per mezzo di Leo Frasso. Trasmette per Quarto e Monterusciello. Chiude nel 2009. Umberto Milazzo che ne fu il direttore oggi ricorda: "Quarto Canale era una piccola emittente che dal 1986 trasmetteva su Quarto e parte di Monterusciello. Il proprietario era lo stesso del Cinema e Teatro Corona, Leo Frasso. Un attore di avanspettacolo che ha recitato anche con Totò. Nel 1990 ero tra i fondatori della rivista "Buone notizie" e proposi a Frasso di trasmettere un notiziario. L attrezzature erano molto semplici. Non avendo possibilità di montare la voce sui video ero costretto a confezionare il servizio giornalistico direttamente quando si effettuava la ripresa. Posso dire che a Quarto ho inventato io sia l'informazione che la pubblicità. Come me si sono formati tanti giornalisti e tecnici, ma nel 2009 con il passaggio al digitale terrestre chiudemmo".     

QUARTO CANALE FLEGREO nasce nel 2011 per mezzo di Umberto Milazzo che oggi ricorda: " Dopo Quarto Canale, non ci siamo mai fermati. Sfruttammo il sito su cui postavamo i servizi giornalistici. poi creai la cooperativa "Quarto Canale" per la fornitura di video. Abbiamo tutte le autorizzazioni, anche l'assegnazione del canale 648. Abbiamo in affitto una frequenza e siamo visibili in tutta la Campania. Ci ricevono a Pozzuoli, Quarto, Bacoli, Monte di Procida, Qualiano e, quando ci sono eventi importanti, anche a Napoli. Per esempio, stiamo seguendo attentamente le vicende di Citta della Scienza". Nei giorni dispari proponiamo il telegiornale in diretta alle ore 21,10 con repliche e riepilogo domenicale. poi programmi, film, documentari, speciali in occasione delle elezioni".  

TELE PAGANI: emittente di Pagani, sede via Risorgimento 3, canali uhf 34 e 54.

TELE AGROPOLI: emittente di Agropoli, via Piave 25, responsabile Paolo Serra.

QUINTA RETE: emittente di Mercato San Severino, via delle Puglie, responsabile Angelo Antonio Toriello.

TELE FELICE: emittente di Sala Consilina, sede via Zamboni 5, responsabile Nicola D'Anza.

TELE LIBERA MONTE SAN GIACOMO: emittente di Monte S.Giacomo, sede via S.Anna, responsabile Raffaele Totaro.

TELE MARILONDA: emittente di Salerno, sede via Lamarmora 10, responsabile Emiliano Moccia.

TELEPISCIOTTA: emittente di Pisciotta, sede via Cannone 8, responsabili Dario Disievi e Antonio Salvati.

TELE SELE: emittente di Eboli, sede via Generale Gonzaga 115 (interno 9).

TELESUD VIDEO SALERNO LIBERA: sede lungomare Colombo 110, Salerno.

TELE VALLO: emittente di Sala Consilina, sede via S.Rocco.

TRS TELE IRNO GERARDA: emittente di Mercato San Severino, sede Corso Armando Diaz 138, responsabile Gerarda Siano.

TELE BATTIPAGLIA (TV BATTIPAGLIA)

TELELIBERA BATTIPAGLIA:

TELESELE: emittente di Salerno nata nel 1978, nell'ottobre 1989 assume la denominazione di Videoreporter, la sua area di copertura si è intanto allargata in quattro province campane e sconfina in Calabria. Direttore storico è stato Lino Schiavone (deceduto nel 1991) al quale subentrò Raffaele Budetti (conduttore di GOL SU GOL). Rilevata dalla Li.ra s.r.l. trasferisce i propri studi in corso Vittorio Emanuele35 nel centro di Salerno e si affilia alla syndication Supersix.

TELERADIOGUERNICA 1: via Napoli 107 Vairano Scalo.

TV BILANCIA: Gaetano Coppola via IV Novembre 15 Volla.

TV 3: Giuseppe Panachia contrada Spinelli Quarto.

TVA ACERRA TVA: Associazione Culturale via Roma 52 Acerra.

TELE RESURREZIONE: emittente di Secondigliano attiva negli anni '80. Sede piazza Libertà 14, responsabile Vittorio Sicliani.

RT MILLE: emittente di Avellino ha operato a livello provinciale fra la fine degli anni '70 e gli anni '80. (G.M.)

LINEA SUD: emittente di Avellino, titolare Carlo Speranza, sede via Matteotti 22, attiva negli anni '80.

SPERONE TV: Associazione Sperone, via I Maggio, Sperone, attiva negli anni '80.

TELE BAIANO: emittente fondata da Giuseppe Esposito sede via Cilea 1 a Baiano, attiva negli anni '80.

TELE RADIO GIOVANI LIONI: emittente di Lioni, la sua sede era in via Napoli 13, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 60, uhf 22, uhf 66, uhf 34 e uhf 60. Responsabile Gherardo Calabrese. (G.M.)

TELE VIDEO ARIANO: emittente di Ariano Irpino, sede in via Rodolfo d'Affitto 49 ad Ariano Irpino, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 60. (G.M.)

TVA TELEVISIONE ARIANO IRPINO: probabilmente l'emittente di cui sopra, nel 1986 ha sede via Parzanese Ariano Irpino.

TVR PONTICELLI: emittente attiva negli anni '80, trasmetteva dal quartiere napoletano di Ponticelli.

TVR: emittente di Arzano nata per iniziativa di Salvatore Amendola nel 2003, canale S 17 vhf III. Oggi trasmette sul digitale.

TELECAMPANIA: emittente di Campania, in provincia di Salerno, attiva negli anni '80.

TELE NOSTRA

TELE NAPOLI NOSTRA: emittente gestita da Aminto Cesarini Grandini, sede via S.Nicastro 11 a Napoli.

ITALIA 2 tv

ELITE: emittente di Castellammare con ripetitore sul Monte Faito.

TELEPOMPEI: irradiava i suoi programmi dal canale uhf 94 S.14 vhf III

TSM CANALE: emittente di Ponticelli, fondata da E.Perugino, irradiava i suoi programmi dal canale F, vhf III.

NEW ANTENNA SUD emittente di Sessa Auronca (Caserta), irradiava i suoi programmi dai canali uhf 31 e uhf 47, la sua sede era in via Corbara 12/A, successivamente si trasferirà a Teano, in via Appia Km.181.
 

PRIMA TIVVU' - PRIMA TV

RETE 7

RETE SEI

CANALE 58 Avellino

 TVA 64

TELE ANGRI

TELE ARCOBALENO 1: emittente ancora in attività

TELE AMICA: emittente del Rione Amicizia irradiava i suoi programmi dal canale uhf 48 e dal canale vhf G III.

    RETECAPUA: Sede corso Appio Claudio 50 Capua (Caserta)

TELECAPOPALINURO: emittente di Palinuro Centola, attiva negli anni '80, sede via Indipendenza Frazione Palinuro Centola, nel 1983 aderisce a Telconsorzio. Dopo avere ripetuto TeleCapodistria, dal 1987 inizia a proporre un proprio palinsesto. Tele Capo Palinuro cessa di esistere nel 1999.


TELE BENEVENTO:
emittente fondata da Antonio Pacilio nata nell'agosto 1986, sede in via Martiri d'Ungheria 10, era una tv provinciale che puntava su programmi improntati su manifestazioni culturali cittadine e delle province di Benevento ed Avellino(Conversando con la musica, Città Spettacolo, l'Estate Sanmartinese di San Martino Valle Caudinia in provincia di Avellino).  L'emittente, che aveva sede a Benevento in via Vianello 38, trasmetteva dalle 13 all'una di notte, era un'emittente famigliare: infatti ci lavoravano anche i figli di Pacilio, Angela e Alfonso.  Fra gli ospiti dell'emittente personaggi del calibro di Riccardo Cucciolla, Enzo Biagi e Gabriele Raviele (curatore della rubrica di Rai1 PRISMA), il martedì sera TeleBenevento proponeva QUESTA SERA CON... talk-show con i telespettatori. Molto spazio era dedicato anche allo sport, alla musica giovanile e all'informazione (E.D.).

TELE CITTA’ VALLO

ONDA TV SANT'ANTIOCO

TELE CLUB ITALIA

TELE FUTURA

TELE ISCHIA: emittente nata nel 1982 per iniziativa di Pino Buono e di sua moglie Antonella Imperati, sede in via Cosciaro 2, irradia i suoi programmi dal canale uhf 25 e dal canale uhf 60, direttore della testata giornalistica Enrico Buono. Nel 1994 l'emittente ottiene dal Ministero delle Telecomunicazioni la concessione per operare. Fra i programmi il tg TELESERA, sport locale

TELECASORIA: storica emittente nata nel 1977, all'inizio degli anni '80 viene rilevata da Pietrangelo Gregorio che la trasforma in TeleOggi, successivamente prenderà la denominazione di Canale9.

RTI RADIO TELEDIFFUSIONE ISCHIA: via Boccaccio 2 Napoli. (fonte censimento Millecanali n.138/1986).

RETE F: Giovanni Lombardo vico S.Nicola alle Fontanelle 12 Napoli (fonte censimento Millecanali n.138/1986).

RETE N RETE NAPOLI: piazza Municipio 84 Napoli (fonte censimento Millecanali n.138/1986).

TELE AVELLINO: emittente sorta alla fine degli anni '70 per iniziativa dei fratelli Abate, due imprenditori avellinesi, sede viale Italia 449/B. Negli anni '80 Tele Avellino entra nella syndication cattolica Rete Blu e quindi nella syndication regionale campana Canale 10.

RETE SETTE: responsabile Antonio Curci via S.Rosa 121 Napoli

TELE C: emittente di Montella, in provincia di Avellino, la sua sede era in via Calore 8.

TELECITTA': emittente di Avellino, sede via S.A. De Liguori 2/C Direzionale

TELEGROTTA emittente di Ariano Irpino, sede in via Fontangelica 1, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 58.

CANALE 58

TELEOGGI

TELEMARY

RTA CANALE 47

TELEMISENO:  emittente di Capo Miseno-Bacoli.

TELEFANTASY: emittente di Napoli, irradiava i suoi programmi dal canale Vhf H2 e S.11 (cioè 91 vhf III banda).


TELE MIRACOLI:
emittente attiva dal 1984 (uhf 10, 56, 60 e 66), sede nel rione Sanità, successivamente si trasformò in Teledinamica (canali uhf 10, 67 e 69), oggi è denominata Campania Tv ed è visibile sul digitale.

TV 7 BENEVENTO

FORMULA 7: emittente di Torre del Greco nata per iniziativa di Gennaro D'Auria, operò fra il 1993 e il 1997.

RTV PRATO: emittente di Pozzuoli fondata da Tony Prato, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 71.

 

TV MONDO LIBERO di Arco Felice (Pozzuoli) nasce al Parco Sibilla da una costola di Radio Mondo Libero. Salvatore Basile oggi ricorda: "Tv Mondo Libero nasce dall'esperienza dell'omonima radio. La sede era al Parco Sibilla. Dopo qualche anno la radio si fuse con Tele Miseno e nacque quell'esperienza. Le prime trasmissioni erano le dirette del lavoro degli speaker radiofonico. Esattamente quello che accade adesso con le radio che vanno in onda anche sul digitale terrestre. io ho collaborato prima con Radio San Paolo e poi con Radio Mondo Libero; da disc Jokey divenni anchorman. E ne ho seguito le sorti fino a quando anche quell'esperienza si concluse". 

 

TELERADIOCENTRO CAMPANIA: emittente di Ecolano, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 46.

TELECITTA' (CANALE 30): emittente di Casoria, nacque  il 13 gennaio 1989 per iniziativa del discografico Pasquale Botta (Sasà Botta), irradiava i suoi programmi dal canale uhf 30, e vhf III, fra i collaboratori il cantante napoletano Enzo Di Bruno. La sua sede era in via S.Marco 15 a Casoria.  Negli anni '90 il sabato sera proponeva NAPULE E’ NA CANZONE antologia delle più belle canzoni classiche paternopee scritte da più grandi poeti della musica napoletana come Salvatore Di Giacomo, Ernesto Murolo e altri, conduttore Enzo Di Bruno che ospitava ogni settimana interpeti come Tony Astarita, Angela Luce, Mirna Doris, Antonello Rondi, Roberto Murolo, Aurelio Fierro, Giulietta Sacco, Nino Fiore, Raffaele Accardo, Nunzio Gallo.

TELE FLEGREA: emittente fondata da Renato Grasso con sede in via Risorgimento nel popoloso quartiere di Soccavo, canale uhf 21 e uhf 43.

TELEFLEGREA: emittente che negli anni '80 è di proprietà dello stesso editore di Tele Somma Vesuviana (Tele Video Somma), irradia i suoi programmi dai canali uhf 20 e uhf 29 e dal canale vhf G. Millecanali (n.138/1986) censisce una TeleFlegrea con responsabile Antonio Andreone in via Catone 95 a Napoli.

RETEFGOLFO: emittente di Torre del Greco attiva per brevissimo tempo.

TELERADIO ERACOLANO: emittente fondata da Luigi Ruggiero il 10 luglio 1975, sede via Viuli 13 ad Ercolano, vhf C e uhf 26, 31 e 71. Direttore responsabile Lucio Ruggiero, proponeva due tg quotidiani, programmi sportivi e informazione. Negli anni '90 irradierà i suoi programmi dai canali uhf 30 e uhf 31. Altri canali usati S.20 S.18 S.16 e 02 vhf I.

TELESCIENZIATO: emittente fondata da Tony Andreone, trasmetteva dal rione Traiano sul canale uhf 21, successivamente canale uhf 36.

LINEA: Verdevia Madonelle 42 Ercolano. Censimento di Millecanali (n.143/1986).

RETEPIU'ITALIA: uhf 58.

TELERCOLANO - TELEVESUVIO: altra emittente di Ercolano fondata da Giuliano Margherita, sede corso Italia 30 ad Ercolano.

RADIOTELESUD: emittente di Salerno nata (forse) nel 1977, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 42, 50 e 67, la sua sede era a Salerno, via Lung.Colombo 110/B. (G.M.)

CANALE 24: emittente di Amalfi, sede in via S.Basilio 7,  irradiava i suoi programmi dai canali uhf 25 e uhf 34. (G.M.)

TELE ANTONIANO TVA: emittente di Ercolano, sede in via Madonnelle 15, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 47 e dal canale uhf 32. Probabile anno di costituzione 1978. (G.M.)

TELE RADIO CAPRI POPOLARE: emittente nata nel 1981 da una costola di Radio Capri Popolare, irradiava i suoi programmi dal canale uh 36 e vhf H2, fondatore Carmine Cattolico, sede piazza Europa 3 Capri. (R.R.)

RETE SUD: emittente di Avellino gestita dai fratelli Abate, nel 1985 assume la denominazione di Tele9.

TELE PARTENOPE: altra emittente di Ercolano con sede in Località Piano Ginestre, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 22, 24, 35, 59 e 61, nonchè dai canali vhf G e vhf H1. Probabile anno di costituzione 1977. (G.M.)


ITM SUD:
emittente di Marano, la sua sede era in  corso Mediterraneo 10, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 29, 46, 67 e 68. Probabile anno di costituzione 1977, l'acronimo stava per Impianti Televisivi Marano Sud. (G.M.)

CANALE 57


CANALE C:

TELEMATESE: emittente di Piedimonte Matese, fondata da Corrado Di Matteo, la sua sede era in via Chiusa 1, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 41.

TELERADIOMATESE: emittente fondata da Guido Riselli,  attiva negli anni '80, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 26, 54 e uhf 42, la sua sede era in piazza Carmine a Piedimonte di Sessa Aurunca. (G.M.)

VIDEO JOLLY: altra emittente di Piedimonte Matese, sempre fonata da Guido Riselli, sede in via San Rocco 1, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 25, 31, 36 e 59. Successivamente trasferirà la sua sede in via Alfonso Costantini 58.

VIDEO JOLLY: a metà degli anni '80 viene censita una Video Jolly con sede a Ponte in provincia di Benevento, (non sappiamo dire se vi sia continuità con l'omonima emittente di cui sopra) editore Mario Peca.

TELE RADIO CAIAZZO: emittente di Caiazzo, sede in via Mirto, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 49 e uhf 29.


TELE MATESE:
emittente di Caserta,  sede in viale Isonzo 9 a Caserta.
 


COMPAGNIA DEL CUCCURUCCU:
emittente fondata nel 1977 per iniziativa della Confederazione Cooperative Italiane presieduta da Enzo Badioli.

TELE EUROPA: emittente napoletana sorta nel 1977, sede in via Boccaccio 2 a Napoli,  cessò i suoi programmi nel 1982 quando le sue frequenze vennero acquisite dalla Mondadori per irradiare i programmi di Rete4 in Campania. E' esistita un'altra Teleuropa che irradiava i suoi programmi dal canale uhf 51 ed aveva sede in via Cappella 8 a Napoli, non sappiamo dire se trattasi della stessa emittente. (G.M.)

CANALE 55: emittente di Benevento fondata nel 1979 da Luigi La Monaca.

TELE AMICA - RETE AMICA: emittente di Solapaca (Benevento), prima sede via Ruffillli 26, poi si trasferirà in via Procusi 6. (G.M.)

RETE AMICA: Emittente di S.Antimo (Napoli), sede via Appia Sud 1. (G.M.)

TELE KAPPA: emittente di Solopaca, in provincia di Benevento, sede in via Variante 3, attiva negli anni '80, responsabile Vincenzo Volpe, la sua area di copertura era la valle Telesina, l'emittente ha cessato di esistere nel 1999, dalle sue ceneri è nata l'attuale Media Tv. (G.M.)

TELECITTA': emittente di Benevento attiva negli anni '80. (G.M.)

CANALE 10 CAMPANIA

TELE BM: piccola emittente napoletana attiva negli anni '80

TELESIUNESSA: emittente di Mondargone Riviera (Caserta) nata nel 1981, cesserà di esistere nel 1987, dalla sue ceneri nascerà Tva64.

TELE VIDEO NAPOLI: emittente nata per iniziativa di Vincenzo Gargiulo, la sua sede era in Vico Tofa 37 (Quartieri Spagnoli) a Napoli, canali uhf 25 e uhf 27. Aveva anche il canale radiofonica Radio Quartieri Sound.

TELE ALTERNATIVA: emittente di Caserta attiva negli anni '80 e '90, la sua sede era in Parco dei Gerani, via Fanelli, a Caserta (poi via Berina 34), l'emittente copriva le province di Caserta e di Benevento, proponeva un tg locale, sintesi del consiglio comunale e del consiglio provinciale, programmi per bambini, BUONASERA SIMPATIA, IL JOLLY, incontri di basket e programmi sportivi vari. Nel 1992 ottenne la concessione dal Ministero delle Poste e TeleComunicazioni per operare come emittente sub-regionale.

TELE CITTA': emittente nata all'inizio degli anni '80 con la denominazione di TeleBugaria, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 59, nel 1989 si fonderà con Tele B, dall'unione delle due emittenti nascerà Video Napoli Centro.

VIDEO NAPOLI CENTRO: Questa emittente nacque nel 1989 dalla fusione di Tele B e di TeleCittà (ex TeleBugaria), la sua sede era in via Fara 26 a Napoli, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 59, fra i programmi un tg, sport locale e IL CANTAGOL spettacolo presentato da Enzo Guida.  (G.M.)

TELENIKI: emittente di Montesarchio (Benevento) sede in via Benevento 125 (G.M.).

Molise

T L T MOLISE

TELE AESSE

TELERADIO TERMOLI

TELE ISERNIA

TELE MATERA COLOR: emittente di ispirazione cattolica nata nel 1977, nel 1978 partecipò al Premio Venezia delle tv locali organizzato da Tv Sorrisi e Canzoni allora diretto da Gigi Vesigna. All'inizio degli anni '80 Tele Matera Color aderì al consorzio di reti cattoliche Rete Blu.

TELE ALTO VOLTURNO: emittente di Isernia, nel 1982 aderì al circuito Rete Blu.

TELEREGIONE

TELEREGIONE

TV1 CAMPOBASSO: emittente nata nel 1981 per iniziativa di Franco Rocco e Giorgio Rocco, due fratelli molisani, nel 1982 si associa a Canale5, quindi a Rete4, a metà degli anni '80 dopo essere stata per un breve periodo indipendente si associa a Tvq Pescara. Nel 1987 l'emittente si trasferisce a Ferrazzano in provincia di Campobasso e assume la denominazione di Trc (Tele Radio Campobasso). Attualmente si chiama TeleRegione.

TELERADIOLARINO: un censimento di Millecanali del 1987 registra questa emittente. La sede era in via Marconi 38 a Larino, in provincia di Campobasso, il paese natale di Aldo Biscardi. La radio irradiava i suoi programmi dagli 88,900; 92,900; 102,100 e 103,100.  La sappiamo dire se la tv abbia mai operato.

TV KAPPA: emittente  parrocchiale attiva negli anni '80 nata per iniziativa di Don Gabriele Tamilia, la sua sede era a Casacalenda, un paesino a 40 chilometri da Termoli e a 40 da Campobasso, la sua sede era nei locali della parrocchia di Santa Maria Maggiore in via Terravecchia 3,  Fusasi con le emittenti campane TeleAltoTammaro e Spert Tv, oggi ha la denominazione di  Media Tv.

TELEFROSOLONE:emittente di Frosolone attiva negli anni '80 chiuse i battenti con la legge Mammì.

TELEGONFALONE: emittente di Frosolone (Campobasso) fondata dal cavalier Quintino Pallante, padre di Lelio Pallante, futuro editore di Telemolise. Attiva negli anni '80 chiuderà i battenti con la legge Mammì.

Basilicata

B.R.T TELEBASILICATA

T.P.1 TELEREGIONE - TELEPRETORIA1

TELEREGIONE BASILICATA

TELE REGIONE

TELEMATERA COLOR: emittente di Matera nata nel 1977, nel 1978 partecipò al Premio Venezia (Festival delle tv locali indetto da Tv Sorrisi e Canzoni allora diretto da Gigi Vesigna),era un'emittente cattolica che all'inizio degli anni '80 aderì alla syndication Rete Blu,  probabile evoluzione in Tbm TeleBasilicata negli anni '80.

TBM TELEBASILICATA

TELEDAY

TELEPAPI

TELELAURIA

TELERADIOSOUND

TELERADIO SUD: emittente che avuto nel 1992 dal  Ministero delle Poste e Telecomunicazioni la concessione per operare come tv comunitaria.

TELERADIOEMME:

TV ISERNIA

VIDEODELTA; emittente di Villa D'Agri (in provincia di Potenza) attiva nella seconda metà degli anni '80, cesserà di esistere nel 1994 a causa della mancata concessione da parte del Ministero delle Poste e Telecomunicazioni.

TELERADIOEMME: emittente di Matera, probabile denominazione assunta negli anni '80 dall'attuale Trm.

TELERADIOLUCANIA - RTL RADIO TELELUCANIA: emittente di Viggiano (Potenza) irradiava i suoi programmi dai canali uhf 40 e uhf 59.

TV LUCANA

TELE CAPO SPULICO

TELENOVAE: emittente di Potenza nata per iniziativa di Francesco Possidente nel 1989, la sua sede era in viale Dante 126. Nel 1992 ottenne dal ministero delle Poste e Telecomunicazioni la concessione per operare come emittente sub-regionale. L'emittente ha cessato di esistere nel nuovo millennio, le sue frequenze sono state rilevata da Antenna Sud

TELERADIOSUD: emittente di Melfi, in provincia di Potenza, nata per iniziativa di Michele Pastore, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 23, 40, 59 e 69. Responsabile dell'informazione era Vincenzo Moccia, l'emittente copriva la provincia di Potenza, proponeva alcuni programmi autoprodotti e ripeteva TeleNorba.

TELEREPORTER: emittente di S.Arcangelo attiva negli anni '80, cesserà di esistere nel 1991 assorbita da Tele Lucana.

TELE OASI: emittente di Lauria, in provincia di Potenza, attiva negli anni '80, cesserà di esistere nel 1990 assorbita da Tv Lucana.

Puglia

TELELECCEBARBANO

TELE LECCE

RADIO TELE LECCE

TELE SALENTO: emittente di Lecce fu attiva dal 1977 al 1985, nacque da una costola dell'emittente radiofonica Radio Salento, per un certo periodo si chiamò RadioTelesalento. I canali dai quali irradiava i suoi programmi erano: uhf 33, 40, 48 e 55, il palinsesto proponeva film, telefilm, cartoni animati, il programma di Maurizio Seymandi SUPERCLASSIFICA SHOW. Conosciuta anche come T.R. Salento ,all'inizio degli anni '80 si affilia alla Rete4 mondadoriana conservando una piccola fascia di programmazione locale, cesserà di esistere inglobata da Rete4 quando quest'ultima sarà rilevata dalla Fininvest. RadioTeleSalento non h nulla che vedere, se non con il nome quasi analogo, con l'odierna Rts Salento.

TV SALENTO: questa emittente, che irradiava i suoi programmi dal canale uhf 44, all'inizio del 1978 invia a Tv Sorrisi e Canzoni il seguente comunicato: "Qui Tv Salento, irradiamo trasmissioni sperimentali e di conseguenza, al momento, non possiamo comunicarvi la nostra programmazione fissa".  Non abbiamo trovato altre notizie su questa emittente, non sappiamo se poi si sia evoluta nella Tele Salento di cui sopra, o se abbia cessato di esistere.

ANTENNA 6: emittente di Taranto nata per iniziativa di Giancarlo Cito, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 40, diventò nota a livello nazionale allorquando il suo editore si candidò con la lista A6 (e fu eletto) sindaco di Taranto e deputato. (E.D.).

TELE RADIO AGRICOLTURA INFORMAZIONE: emittente che irradiava i suoi programmi dal canale uhf 41 e dal canale uhf 61, attiva negli anni '80.

TV 10: storica emittente salentina fondata dal dottor Fasano, un medico che ebbe una grande popolarità all'epoca del caso Di Bella, la sua sede era a Lecce. Tv 10 cessò di esistere nel 2000,. rilevata da Paolo Pagliaro e ribettezzata TeleSalento. L'8 giugno 2004 assume la denominazione di Rts Salento.

TELE RADIO GRAVINA: emittente sorta per iniziativa di Andrea Riviello, sede via Bari 171.

TELERADIO ORSA: emittente di Caporso nata per iniziativa di Antonio Giandonato, sede in via Beri 20 a Caporso.

TELERADIO STUDIO 5: emittente di Barletta nata nel 1978 per iniziativa di Mauro Todisco, sede via Matteotti 8 Barletta. Fra i programmi SABATO SERA CON NOI DI STUDIO 5, nel 1980 l'emittente informa con maestria sul tragico terremoto dell'Irpinia, nel 1991 parte il programma NORD CHIAMA SUD.

TELE A 44

TELE A 42

TELE T.R.E.

TV JONICA

TELECOSMOS: emittente di Nardò cessa di esistere nel 1997 dalle sue ceneri nasce Puglia 1 Tv.

VIDEONET BARI: emittente di Bari che all'inizio degli anni '80 è affiliata a Net (Nuova Emittenza Televisiva).

TELE ALTAMURA: emittente fondata da Salvatore Cagnazzi nel 1976, sede via Monfalcone 17 ad Altamura, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 28.

TELE BLUE MASTER: Emittente di Brindisi nata nel 1978, la sua sede era in via Appia 275 a Brindisi irradiava i suoi programmi dai canali uhf 28 e uhf 52 (E.D.).

TV BRINDISI CENTRALE

TRT TELERADIO TRANS

TELETARANTO COLOR: emittente nata da una costola di Radio Taranto Color, all'inizio degli anni '80 si affilia al circuito Rete Blu, quindi a Grt, cessa di esistere già prima della fine degli anni '80.

TV TARANTO

VIDEO LEVANTE: denominazione assunta da Tv Taranto negli anni '80.(E.D.)

TELE MOLFETTA

TELERAM (TELE RADIO ANTENNA MONOPOLI): emittente di Monopoli nata nel 1977, nel 1980 è attiva sia a livello informativo con una troupe per informare sul terremoto di Potenza, negli anni '80 Teleram si fa promotrice di un'iniziativa al fianco della Caritas, con Tele Colore di Salerno si fa promotrice negli anni ’80 di GOL SU GOL (partite di C1 e C2 delle squadre meridionali). Teleram propone anche un notiziario locale in tre edizioni guidato da Sebastiano Pugliese, oltre ad altri programmi autoprodotti. L'area copertura erano le città e le province di Bari e Brindisi (canali uhf 39, 46 e 57), la sede via Nuzio Sforza 1/B Monopoli.  All'inizio anni ’90 l'emittente risente della concorrenza Canale 7 e Canale 2,  essa di esistere quando viene esclusa dal ministro Pagani non ottenendo così la concessione per operare.

TV ZETA: emittente di Bari nata negli anni '70, nel 1981 aderisce al circuito Modulo 81. (E.D.)

TELEFULGOR: emittente di Bari attiva fra la fine degli anni '70 e l'inizio degli anni '80  (Luca Anaclerio)

TELERADIO CANALE 21: emittente di Corato in provincia di Bari, nasce nel 1980 da una costola di un'emittente radiofonica (Radio Corato) per iniziativa di Mario Lauciello e di Luigi ed Annalisa Mintone (Elisabetta). Irradia i suoi programmi dal canale uhf 21.   Franco Tempesta diciottenne conduce il tg. Lo stesso pioniere ricorda: “Per circa un annetto, TRC21 aveva anche una Tv: in quel periodo conducevo il telegiornale (a 18 anni) e Salvatore Vernice (gran mattacchione) si divertiva ogni tanto a darmi delle notizie all’ultimo minuto, per non darmi la possibilità di leggerle prima, ovviamente rigorosamente false. Io ero in diretta; un giorno me ne passò una:” hanno rubato una mula, la povera bestia è stata ritrovata a Ruvo di Puglia  sotto forma di arrosto. “ Tutto questo l’ho detto in diretta!  Poi, resomi conto  di quello che avevo letto,  lasciai la diretta video, andai dietro i vetri della regia e dove si trovava steso a terra Salvatore che si stava sbellicando dalle risate mentre io gli urlavo parolacce contro”. Chiusa la tv nel 1981 continua come radio. Nel 1982 l’emittente radiofonica viene ceduta e diventa Radio Studio Centro (Ruggero Righini).

RADIOTELEVIESTE: nata nel 1978 da una costola dell'emittente radiofonica  Radio Vieste,irradiava i suoi programmi dal canale uhf 24.

TSGR FOGGIA

TREAS: piccola emittente di San Marco Lamis legata all'Acli locale, sede in corso Matteotti 1 irradiava i suoi programmi dal canale uhf 40.

VIDEO FOGGIA

VIDEO FOGGIA 80: emittente affiliata a Net (Nuova Emittenza Televisiva),, non sappiamo se è la stessa Videofoggia di cui sopra.

TELE RADIO MATTINATA

TELE GARGANO emittente di Foggia

TELLE AC: emittente di Corato (Bari) fondata dal professor Antonio Rubini all'inizio degli anni '80.

TELE APPULA

TSGR FOGGIA

TELE RADIO SAN SEVERO

TELESANSEVERO

TELE MANFREDONIA

TVC TELECERIGNOLA: emittente attiva negli anni '80 nata per iniziativa di Michele Serbo, la sua sede era in via Osteria Ducale 52 a Cerignola,

TELECERIGNOLA: altra emittente di Cerignola (Foggia) irradiava i suoi programmi dai canali uhf 39, 40 e 56,aveva anche un'emittente radiofonica (mhz 93,100), la sua sede era in via Pavoncelli 99.  Nella seconda metà degli anni '80 assumerà la denominazione Teleradio Ofanto.

RTF RADIO TELE FOGGIA: fu una delle prime esperienze televisive partite nella città pugliese, la sua sede era in via Manfredonia Seconda Traversa 2, cesserà di esistere nel 1988, dalle sue ceneri nascerà l'attuale TeleBlu.

TELE SUD: emittente della provincia di Lecce, fu attiva dalla fine degli anni '70 al 1985.

TELE PUGLIA

TV OFANTO: emittente di Bari, da non confondere con TeleRadio Ofanto, attiva fra gli anni '80 e gli anni '90.

TELERADIO OFANTO: emittente di Cerignola, in provincia di Foggia, nacque nel 1990, la sua sede era in Via Manfredonia 1, copriva le province di Bari, Foggia, Matera e Potenza, nacque da una costola nata qualche anno prima (mhz 88 e mhz 101,600) e dalla preesistente Tvc TeleCerignola.  TeleRadioOfanto irradiava i suoi programmi dai canali uhf 39, 56 e 65.

VIDEO EMME

TELE BRINDISI:

TELE BLUE MASTER

 BLU STAR TV 

TV BRINDISI CENTRALE: emittente che nel 1982 aderisce al circuito Rete Blu.

TELE AZZURRO

TRC TELE RADIO COLLE

TELE AUT

TELERADIOFASANO

TELE MARTINA FRANCA

TELE MARTINA VALLE D'ITRIA

TV RETE PUGLIA

TELE PROVINCIA JONICA

TELERADIOEFFE


ANTENNA BIANCA TV:
emittente di Taranto nata nel 1990, per iniziativa di Antonio Cutugno, la sua sede era in via Cesare Battisti 474m irradiava i suoi programmi dal canale vhf D, era un'emittente di ispirazione cattolica.

TELELIERA MAGLIE: Piccola emittente di Maglie, in provincia di Lecce, paese natale di Aldo Moro, fu attiva all'inizio degli anni '80 con copertura provinciale, venne assorbita da Video Levante. (E.D.)

TELE TERRA D'OTRANTO: altra emittente di Maglie, in provincia di Lecce, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 25, attiva negli anni '80 (E.D.)

PUGLIA 1 TV: emittente nata nel 1997 dalle ceneri della vecchia TeleCosmos di Nardò (Lecce)

PUGLIA TV: emittente sorta nella seconda metà degli anni ’70, cessò i suoi programmi all’inizio del 1980, le sue frequenze vengono acquistate da Silvio Berlusconi. per irradiare le trasmissioni di Canale5. (E.D)

 

TELETRIBUNA: emittente di Bari, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 23,, proponeva un tg locale (NOTIZIARIO), film, telefilm, spettacoli musicali, alcuni lettori ci hanno ricordato uno spettacolo di giovani per i giovani con Elio Crespi,  Mario Capaldi e Mario Limongelli.  (E.D.)

TELE DUE: emittente del Nord della Puglia sorta nella seconda metà degli anni '70, cessò i suoi programmi all'inizio degli anni '80, le sue frequenze vennero acquisite da Mondadori per irradiare i programmi di Rete4.  (E.D.)

CANALE UNO

QUARTO CANALE: altra emittente di Taranto, irradiava i suoi programmi dal canale vhf 12, cesserà di esistere con la legge Mammì a causa della mancata concessione da parte del Ministero delle Poste e TeleComunicazioni.

Calabria

TELERADIOIMMAGINE

EURO TELE CROTONE

TELE CROTONE INTERNATIONAL

TELE COSENZA

TELE TRE

TELERADIO 2000

TELECARIATI

TELECALABRIA1

TELEROSSANO

TELEUNO COSENZA

TVR JONICA

TVR CALABRIA

TELEJONICA: emittente di Brancaleone Calabro.

TELEMORMANNO

RTP TELE CAPO SPULICO

VIDEO LAMEZIA (VUELLE7)

TELESTARS Mongrassano

VIDEOSERA

RETE ALFA

TELEVIVA

TV ESSE

RETE ALFA: emittente di Cosenza, probabilmente non ha nulla a che vedere con la Rete Alfa di cui sopra.

TELE RADIO LOCRI 102 - TRL 102: emittente in vita fra gli anni '70 e gli anni '80, ci collaborarono Pietro Melia e Franco Bruno, poi passati in Rai (segnalazione di Alessandro Impellizzeri).

GLP TELE SUD ITALIA: emittente di Vibo Valentia, nacque alla fine del 1977 per iniziativa di un tecnico, Mimmo Grillo, di un imprenditore, Santo Lico e di un musicista, Pino Puzzello, molto bravo anche come organizzatore. L'acronimo G.L.P derivava dai cognomi dei tre fondatori. Fra i collaboratori Maurizio Bonanno. Glp chiuse i battenti nel 1978.

TV TELERADIO STAR 2000: emittente di Borgia, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 29, aveva anche un'emittente radiofonica denominata Radio Star 2000 Calabria 1, attiva negli anni '80.

TELE SAN FILI: emittente di San Fili fondata da Egidio De Luca, sede in via San Giovanni 11 a San Fili, attiva negli anni '80.

TELE SAN MARTINO: emittente di Scalea, attiva negli anni '80, nel 1987 sarà assorbita da Vl7.

RTI: vi è una Rti che negi anni '80 risulta affiliata a a Vl7 non sappiamo se ricollegarla all'attuale RTi.

TRS: altra emittente calabrese, denominazione Tele Radio Siderno, assorbita da  Vl7.

STUDIO TV PALMI: emittente di Palmi (fondatore Enzo Ciappina), sede via Giovanni XXIII 1 a Palmi, inglobata nel 1987 da  Vl7 .

TELE PARCO LUNA: emittente di Reggio Calabria attiva all'inizio degli anni '80, nel 1987 sarà inglobata da  Vl7.

TELERADIOLUNA: emittente di Locri, nata nel 1987 da un'emittente radiofonica, sede via Ionio 22, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 25, 26 e 50, la radio trasmetteva dai 102,700 mhz. La tv proponeva programmi dalle 13,30 alle 02,00, allorquando c'era il monoscopio veniva mandata in onda la musica della radio. Nel 1994 l'emittente ottiene dal Ministero delle Telecomunicazioni la concessione per operare come emittente comunitaria.

VIDEO LAMEZIA: emittente nata  nel 1981 per iniziativa di Mario Adriano Fazio a Lamezia Terme, sede in viale Cristoforo Colombo 56, rilevata da Francesco Grandinetti nel 1986 diventerà l'emittente capofila di Video Lamezia7, Vl7. 

TCR TELE CENTRO REGIONE: emittente di Catanzaro.

TCR TELE CENTRO REGIONALE: emittente di Lamezia Terme, sede in via Travi dei Mille 1, fondata da Adriano Fazio (editore di Video Lamezia), attiva negli anni '80, il 13 novembre 1991 (giorno del quarantottesimo compleanno del fondatore) l'emittente subisce un furto. Con Fazio lavorano la moglie Antonia Mercuri e la figlia Daniela.

SILA TV: emittente nata il 13 dicembre 1987, giorno di Santa Lucia (protettrice della vista) per iniziativa di Antonio Oliviero. la sua sede era a San Giovanni in Fiore, in provincia di Cosenza, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 56, fra le trasmissioni più seguite il VG (Videogiornale) curato da Salvatore Basile, giornalista con una ventennale esperienza in Rai.  (E.D.)

TELERADIOFARO: emittente di Scalea, in provincia di Cosenza, nacque nel 1983 da una costola di Radio Faro (attiva dal 1977), editore Benedetto Spagnolo, sede in via Faro 8 a Scalea. (E.D.)

RTM-TELEMELITO: piccola emittente di Melito di Porto Salvo, in provincia di Reggio Calabria, segnalataci da Flavio, un nostro lettore che ringraziamo. Alessandro, altro nostro lettore, ci ha precisato che l'emittente nacque nel 1985 dall'emittente radiofonica Radio Trasmissioni Mediterranee, Secondo Millecanali (n.199/1991) la radio nacque l'1 settembre 1976 per iniziativa di Domenico Azzarà che nella seconda metà degli anni '80 lasciò la  la gestione delle radio e della tv al fratello, il Colonello Michelangelo Azzarà, il palinsesto proponeva un tg locale, sport, informazione locale e intrattenimento.  Nel 1994 Rtm Telemelito ottiene dal Ministero delle Telecomunicazioni la concessione per operare come emittente subregionale. TeleMelito dapprima cedette alcune frequenze a Teleuropa Network (emittente di Rende, Cosenza, della famiglia Occhiuto) operò per un breve periodo su un'area più ridotta rispetto a quella originaria, dal 1995 operò come emittente comunitaria gestita da Giuseppe Costantino, cesso di esistere definitivamente nel 1998 assorbita da  Reggio Tv.

TELEVIOLA: emittente segnalataci dal nostro lettore Alessandro, nacque a Taurianova in provincia di Reggio Calabria, nacque nel 1990 con il nome di TeleClaudioVilla, editore era Benito Viola (Salvatore Viola) che qualche anno dopo denominò la tv TeleViola.  Nel 1994 l'emittente ottiene dal Ministero delle Telecomunicazioni la concessione per operare come emittente comunitaria. TeleViola chiuse i battenti nel 1998 cedendo le sue frequenze a Reggio Tv

TELE RADIO ANTENNA BLITZ: emittente di Taurianova segnalataci da Flavio, un nostro lettore che ringraziamo. Un altro nostro lettore, Alessandro, precisa che l'emittente nacque nel 1986 da una costola dell'emittente radiofonica Radio Antenna Blitz, chiuse i battenti nel 1995.

TELECOLOR: questa emittente di Catanzaro, attiva fin dalla seconda metà degli anni '70, è stata affiliata al circuito Elefante, forse su una delle molte frequenze di TeleSpazio Calabria.


VIDEO IN:
emittente di Cosenza nata alla fine del 1990 all'insegna dello slogan: "l'orgoglio di essere diversa", fra i programmi ricordiamo 7 GIORNI IN condotto da Alfonso De Falco, FOCUS condotto da Sergio Nucci, A TU PER TU con Pino Barbarossa, il gioco a premi SCACCO MATTO torneo fra scuole locali condotto da Angelo Lombardi, e un tg locale.

TELEVIDEO PM: emittente attiva negli anni '80, cesserà di esistere nel 1994 a causa della mancata concessione da parte del Ministero delle Telecomunicazioni.

TELEONDA ROVENTE: emittente di Palmi, attiva negli anni '80, cesserà di esistere nel 1994 a causa della mancata concessione da parte del Ministero delle Telecomunicazioni.

CANALE 30: altra emittente di Cosenza.

TELEDIAMANTE CLUB: emittente fondata da Mario Pagano, sede in via Dante 1 a Diamante (Cosenza), attiva negli anni '80.

TELENOVA RADIOTELENOVACOLOR: emittente di Terranova di Sibari, attiva negli anni '80, sede in Corso Margherita 105 a Terranova di Sibari.

TELERADIO ALTO JONIO PRIMA RETE: emittente di Trebisacce fondata da Francesco Brunetti, sede in via Colle San Martino 2, attiva negli anni '80. Cesserà di esistere nel 1994 a causa della mancata concessione da parte del Ministero delle Telecomunicazioni.

TELERADIO MONTEA: emittente di S.Agata di Esaro fondata da Pietro Cinelli, sede in Chiostro S.Francesco 5 a S.Agata di Esaro, attiva negli anni '80. Nel 1994 l'emittente ottiene dal Ministero delle Telecomunicazioni la concessione per operare come emittente comunitaria.

TELE SAN FILI: emittente di San Fili fondata da Egidio De Luca, sede in via San Giovanni 11 a San Fili, attiva negli anni '80.

ANTENNA DEL SUD CA: emittente di Reggio Calabria attiva negli anni '80.

TELE SAN MARCO: emittente di Scalea fondata da Vincenzo Rispo, la sua sede era in corso Mediterraneo 38 a Scalea, attiva negli anni '80 viene rilevata da Vincenzo Marzullo e da Francesco Grandinetti e si lega da Odeon Tv. Nasce anche una seconda rete, Tsm2.  Alla fine del 1991 vi è un cambio di editore, Tele San Marco viene rilevata da Pasquale Mollica (padre del noto giornalista Rai Vincenzo Mollica) e da Emanuela Naso. Con la nuova proprietà si ha un cambio di denominazione, l'emittente viene ribattezzata Tele Scalea Media.

TELE SCALEA MEDIA: emittente nata dalle ceneri della vecchia Tele San Marco, nel 1994 ottiene dal Ministero delle Telecomunicazioni la concessione per operare come emittente subregionale.

ANTENNA DEL SUD CA: emittente di Reggio Calabria attiva negli anni '80.

RETE SETTE: altra emittente di Reggio Calabria attiva negli anni '80, sorta per iniziativa di Mario Monastero, sede in via De Nava 8 a Reggio Calabria.

CAM TELE TRE CENTRO AUDIOVISIVO MARANATHA': emittente di Cosenza attiva negli anni '80, la sua sede era in via Trento 55 a Cosenza, ancora attiva negli anni '90. Società editrice il Centro Audiovisivo Marantha Società Cooperativa arl, riconosciuta come emittente comunitaria dal Ministero delle Telecomunicazioni.

RST RADIO TELEVISIONE JONICA: emittente di Bovalino Marina, attiva negli anni '80, sede in via XIV Maggio (Dromo Residence) a Bovalino Marina. 

TELECALABRIA: emittente di Reggio Calabria, attiva negli anni '80, via Filippini 1/B. Editore era Jack spa (presidente e amministratore unico Maria Donato), dopo avere ripetuto i programmi di TeleMontecarlo, negli anni '90 si affilia a Junior Tv.

TELEMARE: altra emittente di Reggio Calabria attiva negli anni '80, sede in via Filippini 1/B.

TELEMARE ENNE TV: emittente di Lamezia Terme nata negli anni '80, nel 1994 non ottiene dal Ministero delle Telecomunicazioni la concessione per operare e che pertanto cessa di esistere.

TELEPARCOLUNA: emittente di Reggio Calabria nata negli anni '80 per iniziativa di Nicola Costarella, sede in via Cebbione a Mare 23 a Reggio Calabria.

TELERADIOVENERE: emittente di Bovalino nata negli anni '80 per iniziativa di Tommaso Lentini, sede in via Dromo II 1 a Bovalino.

RETE 9: emittente di Capo Spulico, attiva negli anni '80, amministratore delegato Domenico Greco, sede in via Metaponto 39 a Capo Spulico.

TELE VIP RADIO RETECALABRIA: emittente che nel 1994 ottiene dal Ministero delle Telecomunicazioni la concessione per operare come emittente subregionale.

TELE GBC: emittente della provincia di Reggio Calabria.

VIDEO LAOS: emittente che nel 1994 ottiene dal Ministero delle Telecomunicazioni la concessione per operare come emittente subregionale.

TELESTUDIO: emittente fondata da Piero De Santo, sede in Contrada Gabella Grande 72 a Crotone, attiva negli anni '80.

TRT STUDIO 2: emittente che nel 1994 l'emittente ottiene dal Ministero delle Telecomunicazioni la concessione per operare come emittente comunitaria.

CANALE TRENTA: emittente che nel 1994 l'emittente ottiene dal Ministero delle Telecomunicazioni la concessione per operare come emittente comunitaria.

TELEPRAIA SERVICE: emittente che nel 1994 l'emittente ottiene dal Ministero delle Telecomunicazioni la concessione per operare come emittente comunitaria.

PROMOVIDEO GERACI NETWORK: emittente che nel 1994 l'emittente ottiene dal Ministero delle Telecomunicazioni la concessione per operare come emittente comunitaria.

TELE VIDEO 9: questa emittente nel 1994 ottiene dal Ministero delle Telecomunicazioni la concessione per operare come emittente comunitaria.

TELERADIO SPERANZA SG: questa emittente nel 1994 ottiene dal Ministero delle Telecomunicazioni la concessione per operare come emittente comunitaria.

RADIOTELESOVERIA (TELRADIOSOVERIA): emittente di Soveria Mannelli (Cosenza) nata alla fine degli anni '80, responsabile Paolo Bonacci.

TELE JONIO: emittente di Chiaravelle Centrale.

M.T.R. METROPOLI. emittente di Lamezia Terme attiva negli anni '80 la sua sede era in via Sinopoli 18 a Lamezia Terme.

RADIOTELEINTERNATIONAL   emittente di Crotone, attiva negli anni '80, sede in via Libertà 48. Editore Donato Di Pietro, emittente affiliata alla syndication Italia9 Network.

RST RADIO TELEVISIONE JONICA: emittente di Bovalino Marina, attiva negli anni '80, sede in via XIV Maggio (Dromo Residence) a Bovalino Marina.

 TELERADIOELLE: emittente di Lamezia Terme (allora in provincia di Catanzaro), fondata da Pietro Musuraca, nasce il 13 ottobre 1984, la sua sede era in via del Mare 1, direttore Stefano Stringole. L'emittente irradiava i suoi programmi dal canale uhf 46, fra i programmi in onda un tg locale, quattro film al giorno, telefilm, cartoni animati e gli spettacoli GIRASOLE TOUR con Cesare Cadeo, Albano e Romina Power; CHI TIRIAMO IN BALLO con Gigi Sabani e Donatella Rettore.

TELERADIOGAMMA: emittente di Vibo Valentia, nel 1994 ottiene dal Ministero delle Telecomunicazioni la concessione per operare come emittente subregionale.

RETE AZZURRA DUE: emittente che nel 1994 ottiene dal Ministero delle Telecomunicazioni la concessione per operare come emittente subregionale.

RETE AZZURRA: emittente fondata da Lello Capano, nacque nella seconda metà degli anni '90 e trasmise prima su 10 (H) vhf III, quindi sul 97 (S.17), vhf III, infine fra il 2000 e il 2001 sul canale 70 in società con Silvestri (ex Tv Napoli) con la denominazione di Telegolfo, in quest'ultimo periodo trasmise da Ponticelli. Fra i programmi dell'emittente la tombola, video napoletani, film nuovi e qualche porno notturno.

TELE RADIO ALTO JONIO

T9: emittente nata negli anni '80,  cessa di esistere nel 1996, fondendosi con Tele Vittoria, dà vita all'attuale Telemia.

TELE VITTORIA: emittente di Oppido Mamertina (Reggio Calabria) nata negli anni '80,  cessa di esistere nel 1996, fondendosi con T9, dà vita all'attuale Telemia.

TELEUROPA: emittente che nel 1994 ottiene dal ministero delle Telecomunicazioni la concessione per operare come emittente subregionale.

TELE ANTENNA 1: emittente di Corigliano, nel 1994 ottiene dal ministero delle Telecomunicazioni la concessione per operare come emittente subregionale.

TELESTARS 1: emittente della provincia di Cosenza di proprietà dell'ingegner Prati, nel 1994 ottiene dal ministero delle Telecomunicazioni la concessione per operare come emittente subregionale. A metà degli anni '90 esce dalla proprietà l'ingegner Prati, nuovi editori sono Antonio Gatto (imprenditore nel settore dei supermercati) e Vincenzo Nicastro (nipote di Sandro Nicastro, un pioniere dell'emittenza calabrese).

TELESTARS 2: emittente che nel 1994 ottiene dal ministero delle Telecomunicazioni la concessione per operare come emittente subregionale.

TELERADIO DIFFUSIONE CALABRIA: emittente che nel 1994 ottiene dal Ministero delle Telecomunicazioni la concessione per operare.

TELEROVENTINO: emittente che nel 1994 ottiene dal Ministero delle Telecomunicazioni la concessione per operare.

TELE CECILIA: emittente che nel 1994 ottiene dal Ministero delle Telecomunicazioni la concessione per operare.

CANALE 100 RADIO TV: emittente di Cosenza.

CANALE 9: emittente di Catanzaro.

TELECITTA': emittente di Cosenza attiva negli anni '80, cesserà di esistere nel 1994 a causa della mancata concessione da parte del Ministero delle Telecomunicazioni.

TELEA57: denominazione assunta da TeleRossano negli anni '80. (E.D.) 

RADIO ANTENNA 1 VISIVA: altra emittente di Rossano Scalo, attiva negli anni '80, nata per iniziativa di Carlo Caruso, sede in via Leopardi 29.

LABORATORIO TV: emittente di Bonifati, in provincia di Cosenza, sede in via Napoli 13, attiva negli anni '80.

TELEBONIFATI: emittente di Bonifati (Coesenza) nata per iniziativa di Domenico Bruzzesi, attiva negli anni '80, sede in via Fratelli Cervi 1 a Bonifati.

T.R. TELECATANZARO 104: è stata una delle prime emittenti calabresi, dopo un periodo pionieristico venne rilevata da Giuseppe Soluri.

QUARTO CANALE: consorzio di emittenti calabresi (comprendeva R.T.C., TeleStars e TeleradioSud di Siderno) attivo negli anni '80.

TELELIBERA BISGNANO: questa emittente risulta attiva negli anni '80, non sappiamo se collegarla a Radio Libera Bisignano o a TeleLibera Cassano.

TELEVITTORIA: emittente di Reggio Calabria fondata da Giuseppe Di Leo, nel 1994 ottiene dal Ministero delle Telecomunicazioni la concessione per operare come emittente comunitaria.

Sicilia

Consultate anche i siti dedicati alle radio e alle tv locali della Sicilia:

www.sicilia.onderadio.net

 www.siciliamedia.it

 www.radiotvtrapani.it

 

AFN TV

TELESICILIA COLOR (attuale Rete8)

TELESICILIA

TELESICILIA 2

TELE CITTA' TELE SICILIA UNO: emittente di Siracusa, sede in via Augustea 1 Siracusa.

A.S. ANTENNA SICILIA VIDEO GESTIONE SICILIA RETEA

TELECOLOR2: Emittente nata nel novembre ’81 come seconda rete di Telecolor, inizialmente ripete le trasmissioni della sorella maggiore e propone qualche nuova trasmissione. Allorquando (1 gennaio 1982) Telecolor aderisce al circuito Italia1 di Edilio Rusconi, su Telecolor2 viene spostata l'autoproduzione. Nel gennaio 1983, quando Italia Uno verra’ acquisita dalla Fininvest-Publitalia80 di Silvio Berlusconi, e frequenze di Telecolor 2 saranno cedute alla Fininvest e Telecolor 2 cesserà di esistere. Telecolor2 sarà riattivata qualche anno dopo riproponendo il meglio della produzione del gruppo catanese.

T.C.I. CANALE 8: quarta rete del gruppo di Telecolor nata nel 1983, dopo avere ripetuto per un certo periodo la programmazione delle sorelle maggiori, ripete Retemia di Giorgio Mendella.

ABS TV:  storica emittente di Agrigento, vi esordì Lelio Castaldo, cesso di esistere negli anni '90 quando venne rilevata da TelePace.

CANALE ALFA Gasme Via Mazzini 113 Agrigento

PRIMA RETE TV: emittente di Agrigento.


RETE SICILIA: storica emittente isolana sorta nel 1977 per iniziativa di Vincenzo Sugato e Salvatore Accardi, sede via Croce Rossa 81 a Palermo, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 27, 29 35, 51, 56, nel 1980 viene rilevata da Antonio Inzarato, chiude i battenti nel 1980 quando venne acquistata da Silvio Berlusconi. per irradiare i programmi di Canale5.

RETE SICILIA

RETE SICILIA: si tratta di una società, costituita il 21 dicembre 1979, che ha gestito attrezzature ed impianti di Tvr Sicilia per la ritrasmissione dei programmi di Canale 5 da quando fu eliminato in onda il marchio Canale 5 Tvr, nel periodo 1979/80. La stessa società ha poi acquisito attrezzature ed impianti continuando ad operare fino all'ottobre del 1990, quando fu incorporata da Canale 5 spa (Fonte Siciliamedia).

VIDEO ITALA

RETE SICILIA VERDE: emittente fondata da Marcello Favazzo, sede in corso Matteotti 257.

TRINACRIA TV:  sede in via Croce Rossa 81, mai esista, come tale, un'emittente palermitana con questa denominazione. Si tratta della società, costituita il 29 settembre 1982, che ha gestito attrezzature ed impianti per la ritrasmissione di Italia1. La stessa società dopo avere incorporato nel 1986 Sicilitele, sarà incorporata da Reti Televisive Italiane spa (Fonte Siciliamedia).
 


RAM TV:
emittente di Militello in Baldi, in provincia di Catania, nata nel 1973 in uno scantinato per iniziativa di Franco Medullà, un pioniere dell’etere che assieme ad alcuni suoi giovani amici trasmette immagini. La sede era in via De Gasperi 4 irradiava i suoi programmi dal canale vhf 4. Tutti i giovani hanno un laboratorio dove creare sogni, nascondere i propri desideri e aspettare che si realizzano. Informazioni su Militello e la Val di Catania, sono le trasmissioni nelle quali si specializza l’emittente. Comparsate di Mario Scelba ex presidente del Consiglio, ormai al tramonto, partite di calcio del Militello. Ram Tv svolge un servizio pubblico a malati ed invalidi trasmettendo ore di processioni religiose, altrimenti proibite a persone anziane, che non potevano partecipare. Per settimana si esibirono a Ram Tv i Teppisti dei Sogni, reduci da un concerto militellese memorabile. L’emittente, che aveva sede in via Alcide De Gasperi 53 ed irradiava i suoi programmi dai canali uhf 31 e vhf H, ha mandato inoltre in onda tutti i consigli comunali, eventi di varia natura, programmi musicali. Lavorano a Ram Tv Lucio Gambera, la compianta Alda Ragusa, Mimmo Scavo (attuale giornalista di Avvenire), che si occupavano della redazione giornalistica. Ram Tv mandava in onda gli incontri di calcio dello Sporting Militello, i consigli comunali, la Santa Messa e le processioni religiose. Fra i programmi cult dell’emittente Il Cantabimbo che vedeva schiere di bambini cantare sulle note della Banda dei Cinque, il Festival del Milione, pseudo Corrida televisiva ante-litteram, Campanile d’argento (in collaborazione con TeleEtna). Nel 1986 Ram Tv segue in diretta le nozze di Pippo Baudo  e Katia Ricciarelli. Nel 1993 Ram  Tv seguito della legge Mammì, che le impone il pagamento di 300 milioni di lire, deve chiudere.

TELE 2000: emittente di Palermo con sede in via Alcide De Gasperi 7, fondata da Giuseppe Angelica, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 43 e uhf 57.

TELE 2000 SICILIA: emittente di Canicattì, sede piazza Indipendenza 15, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 45.

TVR XENOX: emittente di Caltagirone (Catania) fondata da Giuseppe Ciaschin, sede in via Frate Antonino Scalmato 5, successivamente trasferirà la propria sede in via S.Caterina 5 sempre a Caltagirone, uhf 27, 28, 31, 66.

CARINI TV: emittente nata nel settembre 1985 a Carini (Pa), nel 1985 si allarga come area di copertura, programma cult CARINI FOR USA registrata da alcuni inviati dell’emittente negli Usa con interviste agli emigrati. Fra gli altri programmi: PRIMASERA con Costantino Ruggeri, IL TOMBOLONE, PUNTO SERA, un tg e un contenitore del mattino.

VIDEO CALTAGIRONE: emittente fondata da Vincenzo Casceno, sede via Frate Scalmato 5 a Caltagirone, viene censita da Millecanali (n.93/1982)

TELEINESSA:emittente nata nel 1985 a Santa Maria Licodia (Catania) irradiava i suoi programmi dal canale uhf 52 località Schettino.

TVE VIDEO CATANIA

TELE CALTAGIRONE

VIDEO GRANMICHELE

VIDEO 7 MISTERBIANCO

VIDEO 54

VIDEO CITY

TELE CITY

TELE CROMA

TELE T

TELE MONGIBELLO

TSB TELE SOUND BROAD CASTING

TELECOLORE: emittente siciliana sorta nella seconda metà degli anni '70, cessò di esistere all'inizio degli anni '80 quando le sue frequenze vennero cedute ad Edilio Rusconi per irradiare i programmi di Italia1 in Sicilia. Da non confondere con la quasi omonima Telecolor di Catania. (E.D.)

REI TV CANALE 103: Emittente di Giarre, sede via Silvio Pellico 22,  viene censita da Millecanali (n.93/1982)

TELEMASCALI: emittente di Mascali (Catania) fondata da Giovanni Cesca, sede via Immacolata 34/A Macali.

TELELUNA: emittente di Gravina (Catania) sede via Vittorio Emanuele 161 a Gravina, viene censita da Millecanali (n.93/1982)

ANTENNA OASI: emittente di Troina (Enna) fondata da Don Luigi Ferlauto, sede via Conte Ruggero 73, Troina.

TELE OASI ETR: emittente della provincia di Enna.

TELE HERA: emittente della provincia di Enna.

TELE PANDA: emittente della provincia di Enna.

TELEPRISMA INTERNATIONAL: emittente della provincia di Enna.

TELERADIO CATENANUOVA: emittente della provincia di Enna.

TELE L'ORA:

TELE SAKURA INTERNATIONAL

CANALE 6: emittente nata nel 1985 per iniziativa di Armando Greco con i fondi della Comunità Europea. Considerata una specie di "telescuola", irradiava i suoi programmi dai canali uhf 26, 63 e 69. Chiuse i battenti a seguito del decreto di rigetto dopo avere effettuato la richiesta di concessione ai sensi della legge 223/90.

TELE MANIA: emittente di Partinico sede via Genova 13, canali uhf 28, 36, 45, 51 e 61. Ricevette il decreto di rigetto dopo la richiesta di concessione ai sensi della legge 223/90, contro il quale presentò ricorso al Tar ricevendo la sospensiva il 14 giugno 1994. Altre fonti la riportano in Contrada Turrisi (Fonte Siciliamedia).

TELE MANIA PALERMO: canale uhf 57, riportata da una vecchia rilevazione pubblicata su Millecanali non trova riscontro nella realtà.

TELE NOTTE: emittente pirata operante saltuariamente nelle ore notturne all'inizio del nuovo millennio. Dopo la particolare assonanza con la programmazione trasmessa in titolatrice che generava l'identificativo il canale di trasmissione (uhf 29) e la similitudine nella copertura della zona centrale della città di Palermo, la stazione dovrebbe essere l'evoluzione dell'altrettanto pirata Video Sera (Fonte Siciliamedia).

VIDEO SERA: emittente di Palermo operante salutariamente nelle ore serali a cavallo del millennio. Data talvolta la "particolarità" della programmazione trasmessa, del fenomeno hanno parlato i quotidiani locali. (Fonte Siciliamedia)

VIDEO MED

TELE GP

TELE ONE Bagheria

TELE GRAND PRIX: emittente di Palermo, canali uhf 23, 53 e 57. Nata dalle ceneri di Tele Video Color, nel 1988 cedette il canale 53 a TV Koper Capodistria, qualche mese dopo mutò la sua denominazione in Siciliauno.

TELE VIDEO COLOR: emittente di Palermo, sede via Messina 7/D, canali uhf 23 e 53. Fu una delle prime emittenti palermitane, un bel progetto ma sfortunato. Il palinsesto conteneva un buon numero di produzioni. A Tele Video Color cominciò la sua carriera Daniele Ciprì che, chiusa Tvc, si trasferì a Tvm. Dalle ceneri di questa emittente nacque Tele Gran Prix. (Fonte Siciliamedia).

TELE SPAZIO HIMERA: emittente della provincia di Termini Imerese, responsabile Umberto Cassadaro, canali uhf 34 e 51. L'emittente chiuse i battenti a metà degli anni '90 e cedette i canali alla bagherese Tele One, che aveva già contribuito agli ultimi mesi di sopravvivenza dell'emittente. Altre fonti la riportano con sede in via Circonvallazione Mercato Frutta, oggi via Senatore Battaglia. Continuò ad operare dopo aver ricevuto il decreto di rigetto dopo la richiesta di concessione ai sensi della legge 223/90 (Fonte Siciliamedia).

TELE SPAZIO: emittente di Palermo, canale uhf 59, più volte riportata da riviste specializzate dell'epoca, non operò mai su questo canale e nessuna denominazione societaria con questo nome è riconducibile ad emittenti palermitane (Fonte Siciliamedia).

TELE STAR: emittente della provincia di Palermo.

TELE STAR 59: emittente della provincia di Palermo.

TELE ZEUS: emittente della provincia di Palermo.

TELE CAPACI: emittente della provincia di Palermo.

TELE CASTELBUONO MADONIE: Viale Regione Siciliana 3050 (poi Via Gibuti) Palermo.  Responsabile: Teresa Pumo, canali uhf 28, 49, 55, 56 e 63. Cessò di esistere il 2 dicembre 1993. Secondo quanto scritto da Flavio Haver a metà degli ani '90 sul Corriere della Sera (23 luglio 1996 - pag. 10), finì insieme ad altre emittenti siciliane al centro di una vicenda giudiziaria derivata dalle "discordanze" fra i canali dichiarati all'atto della richiesta di concessione e quelli realmente esistenti e in attività. Come scrive Haver, furono 500 le emittenti finite sotto il mirino della magistratura e la maggior parte di queste erano proprio siciliane. Secondo il pm, "avrebbero addirittura segnalato il possesso di ripetitori che erano in fondo al mare". Non sappiamo come sia finito quel procedimento, in cui erano imputati quasi tutti i network italiani e alcune compagnie telefoniche, ma fra le altre emittenti televisive coinvolte nel nostro territorio c'erano Tele Trinacria, Sicilia Prima Rete, Tele Gela, Tele Scirocco, Rete Due, Tele Radio Satellite, Video Sud Sicilia, Tele Rent, Tele Radio Mediterraneo e Tele Radio Canicattì. Sbarcata nel capoluogo nel 1993, negli ultimi tempi si limitava a produrre un notiziario settimanale e a trasmettere esclusivamente proposte commerciali e la programmazione del circuito Italia 9 Network. Alla chiusura, l'emittente ha ceduto i canali alla alcamese Retesei.(Fonte Siciliamedia).

TELE CENTRO MADONIE: Via Cesare Battisti 12, Petralia Sottana. Responsabile: Calogero Sferruzza, canali uhf 30, 35 3 62.  L'emittente trasmetteva i programmi del circuito Italia 9 Network. Ricevette il decreto di rigetto dopo la richiesta di concessione ai sensi della legge 223/90, cui fece ricorso al Tar ricevendo la sospensiva il 31 maggio del 1994. (fonte Siciliamedia).

TELE CITY

TELE MONREALE: emittente di Monreale (Palermo) responsabile Domenica Martorana, canale uhf 60. Ricevette il decreto di rigetto dopo la richiesta di concessione ai sensi della legge 223/90, ma la sua esistenza era già gravemente minata da un lungo contenzioso legale con Antenna 1 per le interferenze provocate sul canale E 060.

TELE ONDA AZZURRA: emittente di Cefalù, canale uhf 45, responsabile Salvatore Fazio. Altre fonti la riportano in via XXV Novembre 31. Ricevette il decreto di rigetto dopo la richiesta di concessione ai sensi della legge 223/90. Del gruppo faceva parte anche l'emittente radiofonica Radio Onda Azzurra. (Fonte Siciliamedia)

TELE RADIO GB: emittente della provincia di Palermo.

TELE NIGHT: emittente della provincia di Palermo.

TELE LOMBARDO: emittente della provincia di Palermo.

SET: emittente di Priolo Gargallo, responsabile Gianni Catania, è oggi visibile sul canale 841 di Sky. La S.E.T. srl nasce nel 1997 con l’obiettivo di realizzare trasmissioni e/o produzioni mirate alla promozione di eventi, manifestazioni, fiere e quant’altro. La società si avvale di 3 emittenti - una storica, con più di 30 anni di attività a diffusione terrestre, denominata “TELEMARTE” (per le province di SR e CT) e due satellitari denominate “SET e SICILIA INTERNATIONAL” (bouquet SKY CH. 841 e CH. 847), con altrettante testate giornalistiche, attraverso le quali diffonde la propria produzione.  La S.E.T. srl - sin dall’inizio - si è affermata nel settore televisivo divenendo un’importante punto di riferimento per le istituzioni (Regione - Province Regionali - Comuni) e tutti gli altri Enti che vi fanno continuo richiamo quale strumento per la loro promozione.  Attraverso i propri canali in tecnica digitale, è stata la prima società siciliana a diffusione satellitare; ha realizzato numerose produzioni e trasmissioni che spaziano tra i diversi generi: storico-culturale, folcloristico, eno-gastronomico, artistico, musicale, di intrattenimento, di approfondimento giornalistico, inchieste e documentari.   In termini di promozione turistica tutti i canali hanno dimostrato di essere un strumento d’alto rilievo; dalle ricerche di mercato è infatti emerso come siano numerosi gli stranieri che quotidianamente si sintonizzano sui canali per ammirare, tramite le immagini proposte, le tradizioni, la cultura e le bellezze naturali dell’isola e dell’intera Italia. La sede operativa insiste nella zona industriale di Siracusa dove sono stati predisposti gli studi televisivi di tutti i canali - “SET - SICILIA INTERNATIONAL e TELEMARTE” - su una superficie di circa tremila metri quadrati, attrezzati con le migliori apparecchiature digitali dell'ultima generazione. La S.E.T. srl, inoltre, è già pronta ed è in fase sperimentale per la nuova avventura del digitale terrestre. Per quanto riguarda la programmazione si è deciso di puntare indiscutibilmente sulla qualità dei propri programmi e sull’autoproduzione fermamente convinti di quello che comporta sia in termini economici sia per l’impegno costante di uomini e mezzi.  Più generalista è il palinsesto dei canali SET e TELEMARTE, dove moda, spettacolo, informazione ed intrattenimento sono praticamente di casa, mentre, per SICILIA INTERNATIONAL, la divulgazione della “SICILIANITÀ” continua prepotentemente ad essere tema caratteristico, unico nel suo genere e nei suoi molteplici aspetti.   I segnali satellitari sono ricevuti in Europa, in Nord Africa e in tutti i Paesi del bacino del Mediterraneo.  Le recenti rilevazioni dei dati d’ascolto effettuate da un’importante società di ricerche di mercato, confermano che la nostra è una scelta vincente: la S.E.T. srl si pone come ponte tecnologico tra i milioni di ascoltatori in Italia ed in Europa che seguono ogni giorno i canali satellitari.

SICILIA INTERNATIONAL: altra denominazione di Set.

STUDIO 2: emittente della provincia di Casteldaccia, responsabile Giovanni Cascino, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 29, aveva anche l'emittente radiofonica Studio 1. Ricevette il decreto di rigetto dopo la richiesta di concessione ai sensi della legge 223/90, fece ricorso al Tar e ricette la sospensiva del provvedimento il 12 maggio 1994 (Fonte Siciliamedia).

STUDIO EXPRESS: non abbiamo purtroppo alcuna notizia di questa emittente, se non che fosse un progetto televisivo della Cooperativa I Sicani. Ricette il decreto di rigetto dopo la richiesta di concessione, ai sensi della legge 223/90, classificandosi all'ultimo posto fra le 219 emittenti tv che in Sicilia presentarono tale documentazione (Fonte Siciliamedia).

TELE 2000: emittente di Palermo. Più volte riportata questa emittente, mai esistita a Palermo, come affiliata al circuito Italia 9 Network. Si tratta di un evidente refuso riconducibile all'emittente Retesei di Alcamo.(fonti: Siciliamedia))

TELE BELMONTE: emittente di Belmonte Mezzagno, responsabile Don Giuseppe Sclafani, era gestita dalla Parrocchia del S.S. Crocefisso, direttore Giuseppe Siciliani.

TELE CAPACI

MASTER SOUND: emittente di Augusta, sede via Principe Umberto 150, canale uhf 46, aveva anche un'emittente radiofonica con lo stesso nome, Master Sound, per la quale lavorò per un breve periodo Fiorello. Radio e tv ricevettero il decreto di rigetto dopo la richiesta di concessione ai sensi dela legge 223/90.

TCM  TELECASTELBUONO MADONIE: emittente della provincia di Palermo, sede viale Regione Siciliana 3050 (poi Via Gibuti), responsabile Teresa Pumo. Canali Go, 28, 49, 55, 56 e 63. Cessò di esistere il 2 dicembre 1993.  Secondo quanto scritto da Flavio Haver a metà degli ani '90 sul Corriere della Sera (23 luglio 1996 - pag. 10), finì insieme ad altre emittenti siciliane al centro di una vicenda giudiziaria derivata dalle "discordanze" fra i canali dichiarati all'atto della richiesta di concessione e quelli realmente esistenti e in attività. Come scrive Haver, furono 500 le emittenti finite sotto il mirino della magistratura e la maggior parte di queste erano proprio siciliane. Secondo il pm, "avrebbero addirittura segnalato il possesso di ripetitori che erano in fondo al mare". Non sappiamo come sia finito quel procedimento, in cui erano imputati quasi tutti i network italiani e alcune compagnie telefoniche, ma fra le altre emittenti televisive coinvolte nel nostro territorio c'erano Tele Trinacria, Sicilia Prima Rete, Tele Gela, Tele Scirocco, Rete Due, Tele Radio Satellite, Video Sud Sicilia, Tele Rent, Tele Radio Mediterraneo e Tele Radio Canicattì. Sbarcata nel capoluogo nel 1993, negli ultimi tempi si limitava a produrre un notiziario settimanale e a trasmettere esclusivamente proposte commerciali e la programmazione del circuito Italia 9 Network. Alla chiusura, l'emittente ha ceduto i canali alla alcamese Retesei.(fonti: Siciliamedia)

TGP SICILIA 1: emittente di Palermo, sede via Malaspina 187/a, canali uhf 23 uhf 53.

TELE CENTRO MADONIE: emittente della provincia di Palermo.

TELE G9: emittente della provincia di Palermo.

TELE EURAKO: emittente di Termini Imerese, Via Enrico Mattei 4/d, canali uhf 21, 31. 43, 67 e 69. Ricevette il decreto di rigetto dopo la richiesta di concessione ai sensi della legge 223/90, fece ricorso al Tar e ricevette la sospensiva del provvedimento il 26 maggio 1994.

SEB ITALY TV: prima denominazione della stazione della base area di Sigonella meglio conosciuta come Afn Tv.

CANALE 51: emittente della provincia di Palermo.

CANALE 59: emittente della provincia di Palermo.

CANALE 60: emittente della provincia di Palermo.

CANALE 61: emittente della provincia di Palermo.

EUROTELEVISION: gruppo satellite del circuito TivuItalia, fra le affiliate siciliane troviamo Retedue, allora seconda rete del gruppo Trm, Tele Marte e Video Siracusa. Bruno Rescifina ci ha precisato che non è mai esitita una Eurotelevision nell'isola, si tratta pertanto del consorzio nazionale Eurotelevision a cui erano legate svariate emittenti su tutto il territorio nazionale.
 

RT CH 8: denominazione assunta da Teleficarazzi nel 1999 dopo un "ennesimo" periodo di inattività.

SICILIA 1

SICILIA TELEVISIVA: mai esista, come tale, un'emittente palermitana con questa denominazione. Si tratta della società, costituita il 7 luglio 1984, che ha gestito attrezzature ed impianti per la ritrasmissione dei programmi di Retequattro. La stessa società sarà incorporata da Retquattro spa il 17 ottobre 1990.

SICILSAT: mai esista, come tale, un'emittente palermitana con questa denominazione. Si tratta della società, costituita il 16 gennaio 1984, che ha gestito attrezzature ed impianti per la ritrasmissione dei programmi di Italia1.

STAR 59: emittente di Palermo.

TELECOMM: emittente di Palermo, denominazione societaria riconducibile, nei primi anni '80, ad una televisione privata palermitana ancora oggi operante. Non ha mai irradiato con questo marchio (Fonte Siciliamedia).

TELEFABBRICA

TELEGLORIA 9: emittente di Palermo via Ingegnors 90, nata nel 1977, denominazione alternativa di Tele G9.

ITC INDIPENDENT TELEVISION COLOR

ITC CANALE 5

I.T.C. ANTENNA 3: emittente di Palermo sede via Leanti 5, responsabile Giuseppe Manzo, canale uhf 45. Denominazione alternativa della terza rete del gruppo Itc, il canale fu poi ceduto al gruppo Trm che lo utilizzò per la sua terza rete Antenna 3 (fonte Siciliamedia).

TRS CANALE 60: emittente di Palermo, canale uhf 60.

ITC PALERMO

ITC 2

ITC 3: altra rete di Itc usata dapprima per ripetere Videomusic, quindi Asso Tv.

TELE VIDEO MARKET: emittente della provincia di Palermo.

VIDEO 90: emittente di Carini, corso Umberto 69, responsabile Giuseppe Ruggeri, iniziò le sue trasmissioni nel 1989. Non abbiamo purtroppo alcuna notizia su questa emittente, discendente naturale di Carini Tv, il cui responsabile sembrerebbe lo stesso dell'emittente radiofonica Piu' Radio. Ricevette il decreto di rigetto dopo la richiesta di concessione, ai sensi della legge 223/90 (Fonte Siciliamedia).

JOLLY VIDEO 59: emittente della provincia di Palermo.

MMP: emittente di Palermo, responsabile Mario Modica, sede via Enrico Parisi. Progetto preso in considerazione nei primi mesi del 1977 e mai portato a termine. Riconducibile all'omonima attività commerciale nel settore dell'elettronica, fra le primissime a Palermo a fornire materiale alle emittenti private (fonte Siciliamedia).

RTM Mazara del Vallo

RVM VIDEO GRUPPO

TELE HOBBY

RTH TELE HOBBY

TELE KOLBE: emittente di Alcamo, sede corso VI Aprile 2, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 49, responsabile Giovanni Tavolacci. Era titolare anche dell'emittente radiofonica Radio Kolbe. Ricevette il decreto di rigetto ai sensi della legge 223/90, presentata con la denominazione ufficiale Radio Tele Kolbe, dopo aver presentato il ricorso al Tar ricevette la sospensiva il 22 febbraio 1995 (Fonte Siciliamedia).

RADIO TELE KOLBE: denominazione alternativa della Tele Kolbe di cui sopra.

TELERADIO ALCAMO TRA

RTM (Milazzo)

SICI TELE: emittente di Palermo attiva negli anni '80, sede in via Croce Rossa 81.

SICILIA TELEVISIVA: emittente di Palermo con sede in via Regione Siciliana 4468.

TELERADIO MEDITERRANEA: emittente di Palermo attiva negli anni '80, sede via Regione Siciliana 4468.

SICITELE: emittente di Palermo con sede in via Croce Rossa 81.

SITS: emittente di Palermo con sede in via Lincon 21.

TELE FLASH: emittente di Palermo fondata da Carlo Bisazza, sede via Moqueda 155

TELEGRANDPRIX: emittente di Palermo fondata da Alba Maria Cordonava Colajanni sede via Malaspina 193.

TELERADIO MEDITERRANEO: emittente di Palermo, sede via Regione Siciliana 4468.

TELE VIDEO INN: emittente di Santa Maria di Locodia (Catania) nata nel 1977, alla fine degli anni '80 venne rilevata da Salvatore Saccone, proprietario all'ngrosso di bomboniere.

EUROPA 1: emittente di Gravina di Catania con sede in piazza Risorgimento 18 fondata da Maria Carmeli, viene censita da Millecanali (n.93/1982)

RADIOTELE ALCANTARA: emittente di Castiglione di Siclia (Catania) della Cooperativa Nuova Alcantara, sede via Abate Coniglio 48.

TELEOASI: emittente di Pietrapizia (Enna) attiva negli anni '80 e negli anni '90.

TELECITY: emittente di Alcamo diretta da Enzo Gruppuso, la sua sede era in via Roma 71 ad Alcamo.

TELENEBRODI

TELE BARCELLONA (TELETRINACRIA)

TELE NEWS:  emittente di Barcellona Pozzo di Gotto (in provincia di Messina) responsabile Antonio Mazza, canali uhf 30, 31, 54 e 61. La pubblicità era gestita dalla Eurofinservice. Ha ceduto le sue frequenze a Onda Mistero (poi Onda Tv).

TELECINEFORUM:  emittente della provincia di Messina.

TELE MISTRETTA: emittente della provincia di Messina.

TELERADIO ROMETTA INTERNATIONAL:  emittente della provincia di Messina.

TELE PARCO LUNA:  emittente della provincia di Messina.

TELE PARROCCHIALE:  emittente della provincia di Messina.

TELE MESSAGGIO CRISTIANO:  emittente della provincia di Messina.

RETE NEBRODI: emittente della provincia di Messina.

CANALE 26: emittente della provincia di Messina.

CANALE 31

 RADIO TELE MONFORTE: emittente di Monforte San Giorgio, canali uhf 45 e uhf 66, attiva fra il 1988 e il 1990. (Arcangelo Romanzo)

ANTENNA MONFORTESE: vhf F, uhf 29 e uhf 58 nata da una costola dell'emittente radiofonica omonima che trasmetteva dai 101,500 e 107,500 mhz, (Arcangelo Romanzo).

CANALE ALPA: emittente della provincia di Messina.

CANALE DIMENSIONE SPAZIO: emittente della provincia di Messina.

ARD TV: emittente della provincia di Messina.

CANALE DIMENSIONE SPAZIO Via Garibaldi 3/5 Spadafora, canali uhf 21, 50, 60 e vhf H.

CANALE 10: emittente di Spadafora fondata da Eleonora Salvo, sede via Mazzini 10 Spadafora.

IL TIRRENO piazza Nastasipa dei Platani Milazzo, editore Il Tirreno srl, tuttora in attività.

TELECOM RETE 7: emittente della Cooperativa Telecom s.r.l. con sede in via S.Lucia 29 Messina.

TELESPAZIO ONE: emittente di Messina,  sede via La Farina 261, editore Tele Spazio s.r.l.

RIVIERA TELECOLOR Via Nazionale 20 Venetico Marina uhf 40

TELE ANAPO: emittente di Solarino fondata da Salvatore Carpentieri, sede viale della Patria 38.

CANALE 34: emittente di Palermo sede via Ruggero Marturano 30, canale uhf 34, responsabile Gianni Cusumano. Nel 1982, a seguito di un cambio editoriale, assumerà la denominazione di Nuovo Canale 34, ed amplierà la sua area di copertura irradiando i suoi programmi anche dai canali uhf 59 e uhf 65.

CANALE 38: emittente di Palermo, sede via Olivella 100/B, canale uhf 38, 47 e 54. Attiva all'inizio degli anni '80 è censita da Millecanali (n.93/1982).

CANALE 45 VIDEOMUSIC: altro canale del gruppo di Tvm che proponeva la programmazione di Videomusic, già presente a Palermo sul canale uhf 36, responsabile Giuseppe Manzo. Chiuse i battenti nel 1990 cedendo il canale a Trm per la creazione della terza rete del gruppo, Antenna 3.

CANALE 51: emittente di Palermo.

CANALE 59: emittente di Palermo, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 59.

CANALE 59 TELEREGINA

TELE SARA BIJOUX: via Volturno 31, Palermo, canale uhf 69. Denominazione estesa e primordiale, mai utilizzata in onda, dell'emittente Tsb ancora in attività. (Fonte Siciliamedia).

CANALE 60

CANALE 61: emittente di Palermo sede via Filippo Panzera 53, responsabile Anna Morana, canali uhf 33 e 61. Ricevette il decreto di rigetto dopo la richiesta di concessione ai sensi della legge 223/90 (fonte Siciliamedia).

CANALE 62 VIDEO 2: prima denominazione dell'emittente Video 2 tuttora in attività. Iniziò le trasmissioni nel 1962 irradiando i suoi programmi dal canale uhf 62, responsabile Francesco Mannino.

RADIOTELEVISIONE PARTINICO: non abbiamo purtroppo alcuna notizia riguardo l'attività di questa emittente, riconducibile probabilmente a quel Rosario Costantino che fu poi per diversi anni consigliere comunale a Partinico. (fonte Siciliamedia).

RETE SEI BAGHERIA

TVA: emittente di Nicolosi (Catania) fondata da Paolo Benini, sede Strada Provinciale per Ragalma, viene censita da Millecanali (n.93/1982)

TVA: emittente di Pozzallo (Ragusa) fondata da Luigi Carbone, sede via Nino Bixio 1 Pozzallo.

 TELE TRE: è la vecchia denominazione dell'attuale Mediterraneo 2.

TELE VIDEO ARCIBIESSE

TRM 2 RETE A

TVR MANAGER CENTER

VIDEO CITTA'

VIDEO SUD

TELEBIMBO COLOR: emittente di Siracusa nata per iniziativa di Claudio Di Salvo, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 35.

TELESTUDIO 51 (ANTENNA 5): Siracusa.

RADIO TELE CINE

RTC RADIO TELE CINE

VIDEO UNO: emittente di Priolo Gargallo, canale uhf 61. Ricevette il decreto di rigetto dopo la richiesta di concessione ai sensi della legge 223/90 (Fonte Siciliamedia).

RADIO TELE GOLFO: emittente di Castellammare del Golfo, canale uhf 41.

RTM RADIO TELEVISIONE MERIDIONALE

TELE PANTELLERIA: progetto di telestreet che non dovrebbe avere superato la fase di progettazione (Fonte Siciliamedia).

TELE RADIO 3: emittente di Marsala, via Pascasino 61, canali uhf 33, 60 e 66. Altre fonti la riportano in via dello Sport 16, ad un numero civico di distanza dalla sede di Tro Tele Radio Occidentale di cui è la naturale discendente. Ha aderito al circuito Tva Televisioni Associate insieme a Tele Rondine di Augusta, Rtc Riviera Tele Color di Venetico Marina e Telesicilia Color di Catania (Fonte Siciliamedia).

TELE MARTE: emittente della Radio Marte s.n.c. sede in via Iblea 148 a Melilli, editore Francesco Carrubba. Cesserà di esistere con la legge Mammì.

RETE SUD: emittente di Priolo Gargalle (Trapani) fondata da Antonino Margagliotti, sede via Trasimeno 1.

TELEVIDEO DUE: emittente di Marsala, responsabile Rosita Maltese. Sembrerebbe trattarsi di denominazione alternativa di Canale 2 ancora oggi in attività, o di altra rete per cui lo stesso gruppo Maltese ha fatto richiesta di concessione ricevendo il decreto di rigetto ai sensi della legge 223/90. Altre fonti la riportano come Tele Video 2 con responsabile la signora Carmela Di Gregorio e con sede in via Stazione 128 - Contrada Stasatti (Fonte Siciliamedia).

ANTENNA UNO

BAIA TV

TELEUROPA: emittente di Alcamo, responsabile Francesco Amato. Canale uhf 52. Ricevette il decreto di rigetto dopo la richiesta di concessione ai sensi della legge 223/90. Altre fonti la riportano in via Allegrezza. (Fonte Siciliamedia).

TELE EUROPA: emittente di Siracusa fondata da Sebastiana Giumpaolo, sede in via Carlentini 38

TELERADIO INTERNATIONAL (TELERADIO SIRACUSA INTERNATIONAL): emittente di Siracusa fondata da Angelo Bianca e Massimo Bianca, sede viale Teocrito 112 Siracusa. Nacque il 14 gennaio 1978 da una costola di Radio Siracusa International.

TELERADIO STUDIO CINQUE

TELERASS (TELERADIO SICILIA SUD): emittente di Noto, canali uhf 48 e 68.

CANALE 46: emittente di Palermo sede via Ammiraglio Cagni 55 Palermo.

ANTENNA 10 - TELESET

VIDEO STAR

TELECITTA' VAL D'IPPARI

TELE COMISO: emittente di Comiso (Ragusa) con sede in via Pico della Mirandola 30, canali uhf 62 e uhf 65, responsabile Filippo Massari, tuttora in attività con la denominazione di Free Tv.

TELENOVA: emittente della provincia di Ragusa tuttora in attività.

TELECITY: emittente di Barcellona Pozzo di Gotto (Messina), nata a metà degli anni '80, sede in via Papa Giovanni XXIII 17. Direttore artistico Dino La Spada.

ANTENNA SUD: emittente di Noto con sede in piazza Perelli Cippo 2 a Noto, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 55, 59 e 63.

TELERADIO AUDIZIONI SICILIA SUD: emittente di Noto con sede in via Vespucci 47/49, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 30, 48, 63 e 66.

TELESCIROCCO

VIDEO ALCAMO piccola emittente televisiva di Alcamo (Trapani) fondata nel 1977 da Pasquale Turano, sede via Tenente Pietro De Blasi 3 ad Alcamo, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 29 e 48, nel 1986 assunse la denominazione di Rete Sei.

TELE SPRINT: Trapani, canali Vh EO, EV e canale uhf 59, responsabile Rita Ingianni, espressione televisiva della storica Radio Sprint, altre fonti la riportano al numero civico 67 della stessa strada, altre ancora in via Messina 54 (Fonte Sicliamedia).

TELE SRL: emittente di Trapani, canali uhf 42 e 65, riportata da riviste dell'epoca, si tratta probabilmente di un refuso dal momento che tutti i dati sono riconducibili agli inizi di Telescirocco (Fonte Siciliamedia).

TELE VALLO: Trapani

ALPA 1: Trapani

TELERADIOVALDERICE

TELENETUM

TELE RADIO KAPPA

TELE RADIO LEADER

TELE RADIO MONTE CENTRALE: emittente di Scicli via Colombo 47, denominazione alternativa di Tele Mondo Centrale, canali uhf 46, 47, 58, 60, 65 e 69. Ha cessato di esistere nel 2006 (Fonte Siciliamedia).

TELE MONDO CENTRALE: emittente di Scicli, canali uhf 46, 47, 58, 60, 65 e 69. Ricevette il decreto di rigetto dopo la richiesta di concessione ai sensi della legge 223/90, fece ricorso al Tar ottenendo la sospensiva in data 16 giugno 1994. La consideriamo scomparsa, ma, Tele Mondo Centrale è ancora attiva da Avola e di proprietà del gruppo Canale 8 di Seby Roccaro.

VIDEO RADIO ICCARA

VIDEO ALCAMO (RETE SEI)

RETE 6: emittente di Patti (Messina) fondata nel luglio 1990 da Franco Fazio, la sua sede era in via Pancaldi 1,trasmetteva dai canali uh 24 (MIlazzo), uh 54 (fascia tirrenica messinese), uhf 46 (Messina e buona parte della Calabria), fra i programmi LUNEDI' SPORT, A TUTTO GAS (dedicato al mondo dei motori, condotto da Flaminia Micales e prodotto da Franco Zanghi per la Tvs, Tyndars Video Sport di Patti), VELO (rubrica di ciclismo), TUTTO BASKET, le partite di calcio del Patti e della squadra di basket Confcommercio Patti, tre edzioni quotidiane del TG6.  Rete6 chiuse i battenti nel 1997 le sue frequenze vennero cedute a Trm Palermo. (Danilo Oliva)

RADIO TELEVISIONE PARTINICO: emittente fondata da Rosario Costantino, sede in via De Francisci 91 a Partinico. (E.D.)

TELE SICANIA

TELESEI: emittente della provincia di Palermo.

TGS2

TIVITTI

TRIS TELEUNO

TELE PATTI (TELE PATTI COSTA NORD)

RADIO TELECAMERINA

ANTENNA SUD: emittente di Palermo, fu un progetto che non superò la fase delle prove tecniche, dopo qualche giorno di attività nell'agosto 1979 con barre di colore ed identificativo il canale venne disattivato dalle autorità competenti locali poichè all'epoca ancora compreso fra quelli non utilizzabili per la trasmissione broadcasting. Postazione ed attrezzature vennero rilevate da un'altra emittente fino a quel momento operante in condizioni precarie (fonte Siciliamedia).

TELE VITTORIA PRESS

TELE RADIO KAPPA

TELETERMINI

RTS SANT'AGATA DI MILITELLO

RETE DUE

RETE TRE: Catania

SEB ITALY TV: Catania

SICILIA 5: Catania

SIGONELLA BROADCASTING CHANNEL

TRM: emittente di Messina, l'acronimo stava per Tele Radio Messina, nacque nel 1978, la sua sede era in via Fata Morgana 1, irradiava i suoi programmi dal canale uh 37, responsabile Francesco Salvi, nel gennaio 1982 assumerà la denominazione di TeleTime  (Danilo Oliva).

SBT SUD BROADCASTING TELEVISION:  emittente della provincia di Messina.

TELE ATENEO:  emittente della provincia di Messina.

TELE CASTEL DI LUCIO:  emittente della provincia di Messina.

TELETIME

TELETIME2: seconda rete di TeleTime sorta negli anni '80, fra i programmi autoprodotti TIME SPORT, QUIZ TIME, FUORICAMPO, DAL CAFFE' ALL'APERITIVO, DOMENICA STADIO, PRENDIQUOTA, A BRACCIA APERTE.  Quest'ultimo programma sarà trasferito su TeleVip dal 1995. Fra i giornalisti che lavorarono all'emittente ricordiamo Anna Maria Natoli, Cinzia Ciavirella, Simona Moraci, Antonio Genovese, Lorena Dolci (oggi a Telecolor di Catania), Giusepe Palomba (poi a Tcf, oggi a LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO), Natalia Bandiera (oggi a Onda Tv), Alfio Alberto Consoli (poi a Tcf, purtroppo deceduto). La casa editrice era la Cinevisual Team, la concessionaria di pubblicità la G.I.P: (Generale Italiana Pubblicità). Segnalazione di Danilo Oliva.

TELERADIOLIMOSA

TELE RADIO MONTE KRONIO

LENTINI ANTENNA UNO: uhf 28, 29 e 48. Denominazione ufficiale di Antenna 1 di Lentini, ancora in attività.

RETE SUD

MASTER SOUND: canale uhf 46, responsabile Angelina Matta, aveva anche l'emittente radiofonica Master Sound, ricevette il decreto di rigetto dopo la richiesta di concessione ai sensi della legge 223/90 (Fonte Siciliamedia).

TELE ANNA

TELERADIO NOTIZIA: emittente di Lentini, fondata da Sebastiano La Fata, attiva negli anni '80. sede in via Matteotti 83, canali uhf 27 e uhf 60. Successivamente trasferirà la propria sede in Via Nitida Contrada Scala.

TELECENTROSICULA Via Antenna contrada S.Anna Caltanissetta, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 31 e uhf 45, viene censita da Millecanali (n.93/1982)

TELE NISCEMI

TELE GELA COLOR

DAS: emittente di Caltanissetta nata nel 1979, nel 1986 si fonderà con Video Trinacria per dare vita a Das - Video Trinacria

VIDEO TRINACRIA: emittente nata nel 1983 per iniziativa di Calogero Lograsso, già fondatore di Telenissa (tv via cavo poi denominata  Nissena Tv Color).

RADIOTELE DAS VIDEO TRINACRIA: emittente nata nel 1986 dalla fusione di Das e Video Trinacria. Sede in via Russo 1 a Caltanissetta. Irradiava i suoi programmi dai canali uhf 29, 35 e 40, fondatore il dottor Osvaldo Lo Grasso, amministratore delegato Orlando Alfonso, direttore G.Costa, responsabile della programmazione M.Versaci, uffici amministrativi e studi erano ubicati in via Luigi Russo a Caltanissetta. La struttura tecnica era guidata da M.Fiaccabrino, responsabili della bassa frequenza D.Tallulo e S.Ventura, la regia di M.Santoro. La redazione giornalistica era composta da F.Lipani, S.Montagnino, A.Maira, G.Cannavò, N.Grosso, G.Mingola, A.Asaro, G.Martorana. Gli speakers addetti alla lettura del telegiornale erano R.Santoro, L.Mannino e T.Castronovo. Il notiziario Video Trinacria Notizie era in onda con due edizioni giornaliere: la serale, in onda alle 20,15 e quella notturna (al termine della programmazione di prime time) alle 22,30 circa. Il palinsesto, naturalmente, comprendeva oltre a film, telefilm, cartoni animati, documentari e telenovelas, anche rubriche sportive (TRINARCIA SPORT il lunedì e VIDEO TRINACRIA SPORT la domenica) e di approfondimento giornalistico. L'emittente a metà del 1988 si consorzio con il circuito nazionale Asso Tv. Video Trinacria chiuderà definitivamente alla fine degli anni '90 per problemi economici cedendo il canale uhf 40 a Trm Teleradio Mediterraneo di Palermo (Bruno Rescifina).

DS3 VIDEO

DIEFFE TELEVISIONE: Caltanissetta

TELE CENTRO SICULA 1° RETE

TELE CENTRO SICULA 2° RETE

VIDEO GOLFO

ASTUTA TV

CANALE 12:  seconda rete di Trog di cui spesso ripeteva la programmazione. Nacque nel 1990, cessò di esistere il 31 luglio 1993 cedendo la sua propria frequenza all'agrigentina Teleacras. Particolare di questa rete a conduzione famigliare era la quasi totale mancanza in onda del marchio di trasmissione (fonte Siciliamedia).

ASM ANTENNA SICILIANA SUL MONDO: emittente di Cefalù con sede in contrada Pisciotto, responsabile Maryoline Mes. Laboratorio televisivo per eccellenza, ricevette il decreto di rigetto dopo la richiesta di concessione ai sensi della legge 23/90, contro il quale presentò ricorso al Tar ricevendo la sospensiva il 23 giugno del 1994.

TELEITALIA: emittente di Mazzarino (Caltanissetta) fondata da Michela Carmisciano, sede viale della Regione 1 a Mazzarino (Caltanissetta). Viene censiita da Millecanali (n.93/1982)

BBT BAELI BROADERS TELERADIO: emittente di Santa Croce Camerina attiva negli anni '80, l'editore era la Cooperativa Bbt, irradiava i suoi programmi uhf 46 e uhf 51.(E.D.)

TELE PIRA

ANTENNA  EVANGELO TV: emittente di Macchia di Giarre, fondata da Salvatore Mascali, sede via Palermo 55 a Macchia di Giarre, nata con lo scopo di diffondere la Bibbia, considerata un rimedio a tutti i mali della società. Gestita dalla Chiesa Cristiana Evangelica, ha chiuso i battenti nel 1999.

 TELERADIO UNIVERSAL GIARRE: emittente di Giarre, sede via S.Pellico 10, Giarre, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 25, 54 e 63. Attiva all'inizio degli anni '80, viene censita da Millecanali (n.93/1982)

TELEPATERNO'

RADIOTELE IDEA: emittente di Villarmosa (Enna) nata per iniziativa di Salvatore D'Amico, sede in contrada Calcare Santa Caterina di Villarmosa , viene censita da Millecanali (n.93/1982)

CDS: emittente di Spadafora, sede in via Garibaldi 3/5, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 21, uhf 50, uhf 60 e vhf H. Abbiamo poi ritrovato un'altra Cds a Montesarchio, responsabile Giuseppe Carbone, sede via Cervinara (Palazzo Carbone) a Montesarchio. (E.D.)

TELE RADIO CANICATTI' TRC: emittente di Canicattì, sede in via Monsignor Ficarra, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 23 e uhf 27. (E.D.)

RADIO TELETORRE RIBERA: emittente di Ribera, sede in via Chiarenza 9, canali uhf 46 e uhf 63. Nacque nel 1980 da una costola dell'emittente Radio Torre Ribera, cessò di esistere nel 1992 a seguito della legge Mammì. (E.D.)

TELECOLOR: emittente di Campofranco (Caltanissetta) nata per iniziativa di Tommaso Falletta, sede via Luigi Pirandello 1 Campofranco (Cl). Viene censita da Millecanali (n.93/1982).

FRASSO TELESINA LIBERA: responsabile Alfonso Viscusi  via Floridi 19 Frasso Telesino

RADIO TELE TORRE: emittente di Ribera della società cooperativa Radio Teletorre Ribera, sede in via Chiarenza 9, emittente attiva negli anni '80. (E.D.)

TVR CANALE 40

ARTE CANALE 21: denominazione primordiale di Tvt ancora in attività (fonte Siciliamedia).

TVM TELE VIDEO MARKET

TVM 2: largo A.Leanti 5 Palermo, responsabile Giuseppe Manzo, canale uhf 36. Ripeteva la programmazione del circuito nazionale Videomusic, cessò di esistere nel 1990.

TVM3: largo A.Leanti, responsabile Giuseppe Manzo, canale di trasmissione G0, ripeteva la programmazione dei circuiti Videomusic  e Asso Tv. Nel 1990 chiuse i battenti cedendo il canale per lo sbarco nel capoluogo di Tcm Tele Castelbuono Madonie.

CANALE 21: emittente di Palermo, nata alla fine degli anni '70,per iniziativa di Giuseppe Di Bella, la sua sede era in piazza Spagna 31, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 31 (donde il nome), nel 1994 ottiene dal ministero delle TeleComunicazioni la concessione per operare, nella stagione 1993/94 manda in onda il programma ZONA FRANCA condotto da Gianfranco Funari. fra i programma autoprodotti un tg locale (TG 21) e trasmissioni sportive. Cessa di esistere nel 1996.

ARTE DUE SESTA RETE: prima denominazione di Tv1 Video, emittente sorta con la concessionaria di Sestarete e un paio di canali doppi rimasti dopo la creazione della rete subregionale di Arte Canale 21, denominazione primordiale di Tvt ancora in attività (fonte Siciliamedia).

TV CITY Via A.Juvara 157 Palermo uhf 26 e uhf 59, successivamente trasferirà i propri studi in via Guido Young 1 a Palermo.

TV CITY TELE CASTELVETRANO: emittente di Castelvetrano (Trapani), sede viale Roma 90, canale uhf 51.

VIDEO 4: emittente di Trapani, canale uhf 38.

TVR SICILIA

SIRIO 55

VIDEO 1: emittente di Cinisi nata negli anni '80, canale uhf 42 e 55, responsabile Nunzia Gallina. Direttore responsabile fu il compitanto Gigi Merante, conduttore della rubrica di approfondimento quotidiano IL PUNTO. Ricevette il decreto di rigetto dopo la richiesta di concessione, ai sensi della legge 223/90. Altre fonti la riportano in via Giannella 43 a Carini. (Fonte Siciliamedia).

VIDEO 2000: emittente di Palermo, canale uhf 22, non abbiamo notizia di questa emittente che ritroviamo come operante nel capoluogo agli inizi degli anni '80. Data la nostra conoscenza del territorio in questione e l'incongruenza del canale, sicuramente utilizzata da Tgs Telegiornale di Sicilia dall'estate del 1978, riteniamo si tratti di Tele 2000 Video il canale utilizzato riportato per errore (Fonte Siciliamedia).

CANALE DUE: emittente di Marsa fondata da Carmela Di Gregorio, sede via Nazionale Contrada Strafati 280.

TELESTUDIO (ANTENNA 5): emittente fondata da Gesualdo Belingeri, sede via Tricolore 6 Lentini.

TELE TERMINI: emittente di Termini Imerese con sede in Contrada S.Girolamo, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 21, 26, 31, 37 e 52.

ERRETIEMME: emittente di Mazara del Vallo fondata da Ezio Ferro, sede via Via Salemi 126.

RADIO TELECINE: emittente di Trapani fondata da Giuseppe Bulgarelli, sede via Salvatore Lo Nero 55, Trapani.

TRO TELERADIO OCCIDENTALE (TELE RADIO OCCIDENTALE): emittente di Marsala, sede via dello Sport 18, canale uhf 33, aderì al circuito Elefante. Successivamente ha assunto la denominazione di Tele Radio Tre. (Fonte Siciliamedia).

TELEVERONIKA TVK: emittente della Società Cooperativa Televeronica Tvk, attiva negli anni '80, sede via Federico di Svevia 54 a Lentini. Irradiava i suoi programmi dal canale Vhf H1.

TELECATANIA

CANALE 66:Catania

CANALE 8: Catania

CANALE 2: Catania

CIAK TELESUD: Catania

TELERADIO JONICA Catania.

ACI TV

TV ACI CASTELLO

AFN TV

EUROPA 1: Catania

ANTENNA GS

TELE RONDINE

TROG TELE RADIO OLIMPO GIOVE

TROG CANALE 2: canale vhf H2, denominazione utilizzata per qualche tempo da una seconda rete di TROG TELE RADIO OLIMPO GIOVE che comunque ripeteva la normale programmazione della sorella maggiore.

TRS TELE RADIO SATELLITE: emittente della provincia di Palermo.

TROG 2 CH 61

TRS 2 TELE RADIO SATELLITE: emittente della provincia di Palermo.

TELE STAMPA SUD

TELESUD Palermo

TELESUD Trappeto

TELESUD

TELE SUD: emittente di Noto, canale uhf 21, responsabile Vincenzo Prato. Ricevette il decreto di rigetto dopo la richiesta di concessione, ai sensi della legge 223/90.

TELE RADIO MERIDIONE

TELE RADIO STUDIO 5: denominazione alternativa di Tele Radio Studio Cinque, emittente di Priolo Gargallo, canale uhf 56, responsabile Luigi Aria. Ricevette il decreto di rigetto dopo la richiesta di concessione, ai sensi della legge 223/90. (Fonte Siciliamedia).

TELE RADIO STUDIO CINQUE: denominazione alternativa di Tele Radio Studio 5, emittente di Priolo Gargallo, canale uhf 56, responsabile Luigi Aria. Ricevette il decreto di rigetto dopo la richiesta di concessione, ai sensi della legge 223/90. (Fonte Siciliamedia).

TELENAPO

TELE RADIO INTERNATIONAL SICILIA: denominazione alternativa di Tele 1 Tris, tuttora in attività.

TELE 1 TRIS 2: seconda rete di  Tele 1 Tris, nata nel 1985 irradiava i suoi programmi dai canali uhf 44 e 59. All'inizio degli anni '90 la troviamo riportata come Teleuno Tris 2 Studio Studio 1 Tv. Ricevette il decreto di rigetto dopo la richiesta di concessione ai sensi della legge 223/90. (Fonte Siciliamedia).

TELERADIO RAGUSA

TELE RADIO RAGUSA EUROPA

TELE RAGUSA: responsabile Vincenza Larosa, canale uhf 53.Attiva negli anni '80, nel 1982 aderisce al circuito Rete Blu. Ricevette il decreto di rigetto dopo la richiesta di concessione ai sensi della legge 223/90. Altre fonti la riportano in via Cristoforo Colombo 75/77 con il canale 28 come canale di trasmissione dalla stessa postazione (Fonte Siciliamedia).

TELERADIO RAGUSA EUROPA

ANTENNA 3 SICILIA COOPERATIVA CAMARINA: emittente di Santa Croce Camarina (Ragusa) irradiava i suoi programmi dai canali hf 51, 55 e 64.

RADIO VIDEO MEDITERRANEO: emittente di Modica (Ragusa) sede via Modica Sorda 58, canali uhf 27, 31, 34, 35 e 55.

RETE MODICA

RVS RADIO VIDEO SCICLI NOTIZIE

TELEMONDO CENTRALE

STUDIORAMA

TELE CENTRO SICILIA

TELE VIDEO FANTASY

VIDEO FANTASY: emittente di Avola di proprietà dell'Associazione Publiservice, ricevette il decreto di rigetto dopo la richiesta di concessione ai sensi della legge 223/90. Contro il rigetto presentò ricorso al Tar che sospese il provvedimento che fu poi annullato dal Consiglio di Giustizia amministrativa. E', in qualche modo, ancora attiva con la denominazione Tv Amica Video Fantasy.  

TELE CITTA'

TELENOTIZIA: emittente di Siracusa, ebbe vita breve, cessò di esistere cedendo le sue frequenze a Video Regione.

TELERADIO LENTINI ANTENNA 1

TELENETUM: emittente di Noto, responsabile Vincenzo  Prato. Ricevette il decreto di rigetto dopo la richiesta di concessione, ai sensi della legge 223/90.

TELE MASTER: emittente di Augusta, canale uhf 46, denominazione alternativa di Master Soun.

TELE IBLEA 2: seconda rete dell'emittente televisiva Tele Iblea ancora in attività.

IBLEA TV: emittente di Ferla, responsabile Paola Latina, iniziò le sue trasmissioni oò 26 febbraio 2005 irradiando i suoi programmi dal canale uhf 65. Così la presenta Siciliamedia: "Non abbiamo alcuna notizia circa l'attività di questa telestreet di cui troviamo notizia in un articolo del Giornale di Sicilia del 28 febbraio 2005  «Iblea tv», una rete locale per la zona di Ferla e Cassaro.   Un' emittente «molto» locale ma che nasce con l'ambizioso progetto di dare voce e volto a due piccole realtà troppo spesso dimenticate dal mondo dell' infomiazione: Ferla e Cassaro. Si chiama «Iblea tv» ed è stata tenuta a battesimo sabato sera con la presentazione dell'«Associazione culturale iblea" che la gestirà: 25 fondatori decisi a far affermare la loro idea. Il momento più atteso della serata è stato la presentazione della sigla nella quale i 25 protagonisti si esibiscono simulando una staffetta - "La trasmissione in onda su canale 56 si può già ricevere ogni due ore, sulle televisioni locali", ha spiegato il vicepresidente Paola Latina - 'Il nostro obiettivo è quello di far conoscere, creando servizi televisivi, la realtà dei nostri luoghi in tutta la provincia e oltre". L'inaugurazione è inoltre stata arricchita dalla proiezione di un filmato sulla Val d'Anapo, curato dall'ideatore dell'associazione, Giuseppe Salamene.  Grande la partecipazione dei cittadini, che con stupore hanno assistito ad un progetto cosi innovativo.   (Giornale di Sicilia del 28 Febbraio 2005)

TELE MONDO CENTRALE

TELE RADIO AVOLA INTERNATIONAL: canale uhf 41

TELE RADIO BOOMERANG: canale Vhf H.

RADIOTELE MEDITERRANEO via G.Rizzo Milazzo uhf 41, 44, 65

TELERADIO CATENUOVA: emittente di Catenuova (Enna) fondata da Salvatore Garofano, sede contrada Isola di Niente. (censimento Millecanali n.93/1982).

TELE 38: emittente di Ragusa, sede in via Carducci 261, canali uhf 38 e 62.

TELE PRISMA INTERNATIONAL: emittente di Assoro (Enna) fondata da Giuseppe Di Vita, via Angeli 146, Assoro (Enna).  (censimento Millecanali n.93/1982).

TELESUD: ennesima emittente con tale denominazione, la sede era a Siculiana, in provincia di Agrigento, via Roma 224. (E.D.)

PRIMA RETE TV: emittente di Agrigento.

TELEVALDISALSA: emittente di Valdisalsa (Agrigento)

TELE ACI 9: emittente di Acireale (Catania) attiva negli anni '80, è l'antenata dell'attuale Canale 9 (E.M.).

T.R.A TELE RADIO ACIREALE

TELE RADIO EKKLESIA

TSI CANALE 21: marchio utilizzato per qualche mese sul canale 21 da Monte Pellegrino, prima della cessione di frequenza di Tsi Tele Sakura International a Pippo Di Bella dopo la creazione della sua Canale 21. Un'operazione analoga fu fatta sul canale 28, sempre da Monte Pellegrino, che durante la cessione alla catanese Teletna trasmetteva con il marchio Tsi Teletna e con un serpentone che annunciava che le trasmissioni di Tele Sakura International proseguivano sul canale 48 (Fonte Siciliamedia).

TSI TELETNA: marchio utilizzato durante il periodo della cessione alla catanese Teletna dal canale 28 da Monte Pellegrino da parte di Tele Sakura International proseguivano sul canale esclusivamente sul canale 48. Un'operazione analoga fu fatta sul canale 21, sempre da Monte Pellegrino, che prima delle cessione della frequenza a Pippo Di Bella per la creazione della sua  Canale 21 trasmetteva col marchio Tsi Canale 21.

TSK

TV B

TV OTTO: emittente di Bagheria, canale uhf 31, responsabile Antonio Notaro, cessò di esistere il 13 dicembre 1996.

TVG: progetto di telestrett palermitana che non dovrebbe avere superato la fase di progettazione.

TV VIDEO 1 TOLUJAN VIDEO 1

TELESUD AKRAGAS: emittente di Agrigento, sede in Quadrivio Spinasanta. (E.D.)

TELEVIDEO AGRIGENTO: emittente nata nel marzo 1981, copriva le provincie di Agrigento, Caltanissetta, Enna, Trapani e Palermo. Lo staff redazionale è guidato dal giornalista Filippo Carmina.

TELECONCORDIAL: emittente fondata di Agrigento fondata da Luigi Bonmarito, sede in piazza Don Minzoni 20 Agrigento (censimento Millecanali n.93/1982).

TELETIRRADIO 98: emittente fondata da Maurizio Bellavia, sede in via Toniolo 29 Agrigento  (censimento Millecanali n.93/1982).

TELE RADIO MENFI: emittente di Agrigento.

TELE RADIO SCIACCA INTERNATIONAL

TELE RADIO SCIACCA INTERNATIONAL 2

TELE VIDEO FARO: emittente di Agrigento.

TV1 NARO (TELE NARO CENTRALE . TV1 NARO CLUB): Emittente fondata da Vincenzo Viggica, sede via Aldo Moro 1 a Naro (Agrigento)  (censimento Millecanali n.93/1982).

VIDEO SUD SICILIA: emittente della provincia di Agrigento.

CRT COMPAGNIA RADIO TELEVISIVA SICILIANA

CRT COMPAGNIA RADIOTELVISIVA SICILIA COLOR

VIDEO GELA

TELEITALIA

TELECOLOR

TVR NOTO: emittente di Noto attiva negli anni '80 fondata da Francesco di Capodicasa, sede via Roncoleone 1.2 a Noto.

VIDEO ELLE TELEVISIONE SIRAL: emittente di Siracusa del gruppo editoriale Elle sede in via Teracati 102 a Siracusa, attiva negli anni '80.

TELEMONTELAURO: Questa emittente di Monterosso Almo in provincia di Ragusa con sede in piazza S.Giovanni 46, fondata da Giuseppe Angelica, iniziò la sua attività nel dicembre 1979, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 21, 26, 29, 31, 36, 40, 55, 56, 62, 63. Nel 1980 darà vita ad Antenna Due, seconda rete del gruppo, sempre dal 1980 inizierà a fungere come ripetitorista di Canale5, non ci risulta abbia mai avuto un proprio palinsesto. Ha cessato di esistere nel gennaio 1982 quando gli impianti di trasmissione verranno rilevati dalla società ReteSicilia s.r.l. di proprietà della Fininvest (E.D.)

ANTENNA DUE - TV MEDITERRANEO: emittente di Ragusa, nel 1982 aderisce al circuito Rete Blu.

ANTENNA 10: emittente di Ragusa nata nel 1982 per iniziativa di Giuseppe Angelica, già fondatore di Telemontelauro. Irradiava i suoi programmi dai canali uhf 30, 39 e 63. Fu la capofila dell'omonimo network regionale.

ANTENNA 2: emittente di Ragusa, nata nel 1977, aveva sede in piazza San Giovanni, presso il Palazzo dell'Ina, a Ragusa, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 27, 32, 37 e 49.  All'inizio degli anni '80 è affiliata al circuito di emittenti cattoliche Rete Blu, quindi manda in onda molti programmi di Tv Port. Nata come seconda del gruppo Video Mediterraneo, è ancora in attività con la denominazione di Video 1.

BBT BAELI BROADERS TELERADIO: emittente di Santa Croce Camerina, canali uhf 46 e 51.

R.V. ANTENNA 2: denominazione alternativa dell'emittente di cui sopra.

RADIO VIDEO SCICLI

TVR MC

VIDEO SUD: emittente di Ragusa, sede via dei Platani 34/B, responsabile Francesco Terrizzi, canali H0, 42 e 62, chiuse i battenti con la legge Mammì.

TVR MANAGER CENTER

VIDEO CITTA': emittente di Ragusa, via Galvani 21, responsabile Antonino Criscione, canale uhf 44, chiuse i battenti a seguito della legge Mammì.

RETESEI

CTS: Emittente con un glorioso passato attiva ancora oggi. (E.D.)

TELE LOMBARDO: emittente di Misilmeri, non abbiamo alcuna notizia circa il reale utilizzo di questa identificazione riconducibile al gestore dei locali ripetitori (fonte Siciliamedia).

CTS: emittente di Catania affiliata al circuito Tv Port.

CTS 2

G.S.

TELE IMAGO: emittente di Partinico responsabile Salvatore Ziro, denominazione alternativa di Imago, ricevette il decreto di rigetto dopo la richiesta di concessione ai sensi della legge 223/90. (Fonte Siciliamedia).

IMAGO: denominazione alternativa di Tele Imago, ricevette il decreto di rigetto dopo la richiesta di concessione ai sensi della legge 223/90.

PRIMA RETE: emittente di Agrigento attiva negli anni '80 fondata dagli imprenditori edili Randazzo. (E.D).

TELE VIDEO RANDAZZO: storica emittente di Randazzo che assumerà la denominazione di Euro Tv Randazzo.

VAS VIDEO SUD SICILIA: Emittente di Favara (Agrigento) della Società Cooperativa VideoSudSicilia, sede via Panoramica del sole 55 Favara (censimento Millecanali n.93/1982).

RADIO TELE GOLFO

RTC RIVIERA TELECOLOR

TRV RTC: emittente di Trapani, canali uhf 38, 40 e 47.

RTE 1 RADIO TELEVISIONE ECOLOGICA: emittente della provincia di Messina.

RTE 2 RADIO TELEVISIONE ECOLOGICA:  emittente della provincia di Messina.

RTG RADIO TELEVISIONE GALATI:  emittente della provincia di Messina.

RTP 30:  emittente della provincia di Messina.

RTP 3° RETE CINQUESTELLE:  emittente della provincia di Messina.

TELE PALERMO

TS 69: emittente di Palermo irradiava i suoi programmi dal canale uhf 69.

VIDEO PA

VIDEO REPORTER

ANTENNA 10

ANTENNA 2: emittente con sede in via Francesco Guardone 3 a Palermo, questa denominazione venne utilizzata sul canale uhf 35 di Video Pa nelle ultime 24 ore prima della cessione al gruppo Trm, che la trasformò in Videomed. Poi ceduta a La3 per la realizzazione del mux digitale destinato alla tv mobile (fonte Siciliamedia).

VIDEOMED

TELERADIOALCAMO TRA

RADIO TELE ALCAMO

TELERADIO 3 MARSALA

L'ANTENNA

PATERNO' NUOVA RADIO TV (TELE PATERNO' NUOVA)

TELE VIDEO INN

NISSENA TV

NISSENA TV COLOR

TELE MESSINA ZANCLE (VIDEO MESSINA ZANCLE)

TELE MOTTA:  emittente della provincia di Messina.

TRGB: emittente di Villabbate (Palermo) via Beta Decimo.

TVZ: L'acronimo stava per Tele Video Zancle, l'emittente nacque nel settembre 1978 per iniziativa del dottor Francesco Battiato. Nel settembre 1982 l'emittente entra a far parte della famiglia di  Tele Time, fra i programmi in palinsesto un tg locale, film, telefilm, cartoni animati, programmi dedicati ai costumi e alle tradizioni siciliani. Negli anni '90 ha un collegamento con Super Channel, emittente di video musicali in lingua inglese. Chiuse i battenti nel 1996 cedendo il canale uhf 46 a Trm. (Danilo Oliva).

TELEVIDEO MESSINA: emittente fondata da Erminio Tinaglia, sede via della Zecca 18 Messina.

TVM TELE VIDEO MESSINA CANALE 7

VIDEO TAORMINA

VIDEO VELA:  emittente della provincia di Messina era dello stesso gruppo editoriale di Radio Isola 1.

RTS MESSINA

TELECLUB:  emittente della provincia di Messina.

TELESPAZIO

TELETRUDI: emittente di Catania diretta da Giuseppe Iagi, canali uhf 30, 34, 44 e 61;  nel 1994 viene riconosciuta dal Ministero delle Telecomunicazioni. Millecanali la censisce come TeleTrudi Fratelli Gesù. Successivamente assume la denominazione di Prima Tv (per la zona di Giarre) e, dall'agosto 2008 di Sesta Rete (per la zona di Catania)

TELE STRETTO

CDS CANALE 10 SICILIA

CDS TELESTRETTO: Messina

RETE 55 CAPO D'ORLANDO

RETE 66 NETWORK: Messina

RETE SICILIA VERDE: Messina

ONDA MISTERO: Messina

ONDA BLU: emittente di Castelvetrano (Trapani) di proprietà della Onda Blu srl, ricevette il decreto di rigetto dopo la richiesta di concessione ai sensi della legge 223/90 contro la quale presentò ricorso al Tar. L'emittente è ancora attiva con la denominazione di Siciliauno. (Fonte Siciliamedia).

SESTA RETE

TELE MESSINA: questa emittente (attiva negli anni '70, forse da ricollegare a Rts Messina o a Tele Messina Zancle) nel 1986 assume la denominazione di Antenna 2.

TVR EMMECI: emittente di Ragusa fondata da Antonio Ragusa, sede via Diciassette 198.

ANTENNA 2: denominazione assunta a partire dal 1986 da Tele Messina, Antenna 2 (che aveva sede nei locali della Chiesa di Porto San Salvo a Messina) ebbe però vita effimera poichè dalle sue ceneri nascerà TeleClub.

TELEVIP (VIP TV)

TELECLUB: emittente nata dalle ceneri di Antenna 2 di Messina, la sua sede era a Santa Margherita. TeleClub durò pochissimi anni poichè dalle sue ceneri nacque Telecosmos.

TELESETTE CANALE UNO: emittente di Catania con sede in piazza della Repubblica 32, viene censita da Millecanali (n.93/1982)

TELECOSMOS

TELEISOLE

TELEFARO PILONE 1:  emittente della provincia di Messina.

TELEONE:  emittente della provincia di Messina.

TELEMONTAGNA REALE:  emittente della provincia di Messina.

VIDEOLIPARI

TELEVALDISALSO

VIDEO 3: storica emittente di Catania, negli anni '90 viene rilevata da Orlanda Branca editore anche di Tecolor, ed assume la denominazione di Telecolor Video 3, nel 1997 assume la denominazione di TeleSicilia Color Rete 8, parte il tg8, il palinsesto propone programmi di informazione e di intrattenimento, fra i collaboratori Antonio Zitelli e Valeria Meglia, protagonista del pomeriggio.

ANTENNA 3 PALERMO: emittente nata all'inizio degli anni '90 come seconda rete di Trm, si affilia al circuito Junior TV, chiuderà i battenti nel 1997, le sue frequenze saranno usate da Telemed.

RETE 6 BAGHERIA: emittente della provincia di Palermo.

RETE 8: emittente di Capaci. In alcuni documenti dell'epoca troviamo una probabile attività radiofonica con la stessa denominazione di Rete 8 di cui però non abbiamo alcuna notizia. (Fonte Siciliamedia).

RETEDUE: Palermo

RTG RADIO TELE GIORNALE: emittente della provincia di Palermo.

CANALE 8 TELEFICARAZZI: questa emittente nacque nel 1978 a Ficarazzi, un paesino in provincia di Palermo, da una costola di Radio Ficarazzi Centrale, fin dall'inizio per il tg locale TF NOTIZIE e per una programmazione locale, si affilia alla syndication Net, Nuova Emitenza Televisiva, scioltasi la syndication prosegue ad operare a livello locale. Nel 1994 ottiene dal Ministero delle Telecomunicazioni la concessione per operare come emittente comunitaria, Rai3 le dedica un servizio nell'ambito di Telesogni, non vi è alcun nesso con l'attuale Canale8, già TeleFicarazzi.

CANALE 8 PIU' TELEFICARAZZI: emittente super meteora rimasta in onda per pochi giorni in fase di test (dal 10 febbraio 2009 al 9 marzo 2009) all'interno del mux della sorella maggiore Canale8, già TeleFicarazzi (fonte Siciliamedia).

TELEFICARAZZI: Largo Smeraldi 19 90010 Ficarazzi.  Responsabile: Serafina Daniela Cipolla, inizio trasmissioni: 1 febbraio 1989, canale di trasmissione uhf 66. Ricevette il decreto di rigetto dopo la richiesta di concessione, ai sensi della legge 223/90, da quel momento ha iniziato una lunga battaglia legale non ancora conclusa dal momento che continua ad essere in attesa dell'assegnazione di un canale per poter operare con un bacino d'utenza decente. Dopo numerosi alti e bassi è nuovamente operante in ambito molto ristretto e con la denominazione Canale8 TeleFicarazzi (Fonte Siciliamedia).

TELE RADIO FICARAZZI: denominazione alternativa, ma ufficiale, della più nota TeleFicarazzi, ricevette il decreto di rigetto dopo la richiesta di concessione, ai sensi della legge 223/90, da quel momento ha iniziato una lunga battaglia legale non ancora conclusa. Dopo numerosi alti e bassi è nuovamente operante in ambito molto ristretto e con la denominazione  Canale8 TeleFicarazzi. (Fonte Siciliamedia).

CANALE OTTO: denominazione alternativa, dopo un lungo periodo di inattività, e nuovamente operativa in ambito strettamente locale in tecnologia digitale terrestre con la denominazione Canale8 TeleFicarazzi (fonte Siciliamedia).

CARINI TV: emittente di Carini nata nel 1989 irradiava i suoi programmi dal canale uhf 39, responsabile Giuseppe Ruggeri. Siciliamedia scrive: "non abbiamo purtroppo alcuna notizia di questa emittente, dalle cui ceneri nacque Video 90, il cui responsabile sembrerebbe lo stesso dell'emittente radiofonica Piu' Radio."

CENTRO TELEVISIVO PALERMO: denominazione societaria riconducibile alle emittenti Trs, Video 2, Canale 33 e Video Italia, con la quale fu effettuata una richiesta di concessione televisiva. Non sappiamo per quali canali, ma sappiamo che ricevette il decreto di rigetto di concessione ai sensi della legge 223/90 (fonte Siciliamedia)

CH 64: emittente con sede in Villabate, fu la denominazione utilizzata per un brevissimo periodo da Tele Radio Gb dopo l'attivazione dell'omonimo canale da Monte Pellegrino (fonte Siciliamedia).

TELE FLASH

TELE FOX

TELE GB: emittente di Villabate, via Beta Decimo 2, responsabile Gioacchino Focarino, iniziò le sue trasmissioni nel 1991. Irradiava i suoi programmi dai canali uhf 61 e uhf 64. Era, praticamente, l'emittente del noto cabarettista Totò Borgese. Chiuse i battenti in una sera d'estate forse per paura della legge Mammì, cedendo i canali alla catanese Telecolor International. La mattina seguente, a sorpresa, furono diffusi i dati dal Ministero, Tele Radio Gb era diventata concessionaria (fonte Siciliamedia).

TELE D (TELE PALAGONIA - TELE D NOTIZIE)

 CANALE 2

VIDEO 54: seconda rete di Canale 2 di Trapani fondata da Giuseppe Di Fazio.

TELE 6: questa emittente di Palermo risulta affiliata alla syndication Italia 9 Network.

TELEREGIONE

TELEREGIONE 2

VIDEOREGIONE SIRACUSA

VIDEO TRIANGOLO

VIDEO TRIANGOLO TELE STAMPA SUD

TELERADIO REGIONE

TELE RADIO STUDIO CINQUE: emittente fondata da Luigi Auria, sede via Milano 24 Priolo Gargallo.

TELE SIRACUSA CONTINENTAL

TVS (TELEFVISIONE SIRACUSANA): emittente di Siracusa con sede in via Teracati 151 Palazzo E, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 30, 46, 60 e 64. Alla fine degli anni '80 assume la denominazione di Tvs Televisione Siracusana Color, nel 1991 copre l'intera provincia di Siracusa e vanta dieci collaboratori (sei giornaliti e quattro tecnici), propone tre edizioni quotidiane del tg, sport, talk-show, è affiliata al circuito Italia9 Network e manda in onda telenovelas siciliane in accordo con l'editore Peruzzo. Fra i collaboratori Dino Cardia (poi a Rei Tv e a Telemarte).

TELE UNO: emittente di Modica in provincia di Ragusa fondata nel 1977 da Franco Ruta, sede S.S. 115 Km.338,400, irradiava i  suoi programmi dai canali uhf 10, 42, 43, 57 e 66, nel 1981 aderirà al circuito Modulo 81.

TVR: emittente fondata da Antonio Inzarato nel 1976, nel 1980 cesserà di esistere cedendo le frequenze e le attrezzature a Rete Sicilia.

VIDEO EOLIE: emittente nata nel 1986 da una costola di un'emittente radiofonica per iniziativa di Bartolino Costa. Sede a Salina e dei corrispondenti a Vulcano, Stromboli, Filucudi e Alicudi. Cessa di esistere nel 2007 quando le sue frequenze vengono rilevate dall'attuale Tre Media.

TELEISOLE: emittente concorrente di Video Eolie, area di copertura Stromboli, Malta di Salina, le zone di Patti-Capo d'Orlando, irradia i suoi programmi dal canale uhf 68.

 

Sardegna

TELERAMA: storica emittente di Sassari nata alla fine degli anni '70, all'inizio degli anni '80 si affiliò alla Net, quindi ad Elefante, trasferì successivamente la propria sede a Cagliari.(Gianni Porceddu)

TELEORISTANO

TV ZERO: emittente di Oristano, nacque nel gennaio 1982, direttore Antonello Martinez, fra i programmi ricordiamo tg curato da Giorgio Azzurri. e il programma S’ISFIDA condotto da Benito Urgu, la sede successivamente si trasferisce a Santa Giusta. Tv Zero cesserà di esistere poco prima dell'avvento della legge Mammì. (Gianni Porceddu).

TELE SASSARI

ODEON TV

TELE REGIONE

CINQUESTELLE 2: denominazione assunta dalla vecchia Tele Regione alla fine degli anni '80, ma allorquando l'emittente uscirà dalla syindication nazionale riprenderà la denominazione di Tele Regione, per poi riprendere nuovamente il nome di Cinquestelle 2 nel gennaio 2009  come canale dedicato alle repliche dei programmi di Cinquestelle Sardegna.

TELE GALLURA: emittente di Olbia, nel 1982 si affilia al circuito cattolico Rete Blu.

ETERE TV (TELE ETERE)

RTF TELERADIO FINSAR

BIBISI

TVS: emittente di Iglesias sede via Matteotti 45, canali uhf 51, 54, 58.

TELE SARDA SULCIS TVS

TELECARBONIA

TVC 4 MORI

TELE ORISTANO

TCS TELE COSTA SMERALDA

LA VOCE SARDA

TELESETAR

4° RETE: emittente di Cagliari nata nel 1977, nel 1981 si affilia al circuito Modulo 81. (Gianni Porceddu).

TELE OBIETTIVO: emittente di Sassari, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 57, la sua sede era in corso Vittorio Emanuele 134 a Sassari.(Gianni Poreddu).

CANALE 48: emittente di Calangianus attiva nei primi anni '80 (Salvatore di Sassari).

AZZURRA TV: emittente di Macomer, attiva fino al 1988 (Salvatore di Sassari)

RADIO TELE MEJLOGU DI THIESI: emittente che ha avuto un vita breve, la radio dovrebbe essere ancora attiva (Salvatore di Sassari).

LUNA TV: emittente di Mirko Attis (già titolare del liceo linguistico parificato di Sassari, l'Istituto Europa) era un'emittente di destra, trasmetteva soprattutto corsi di lingua inglese, tedesca e spagnola, con insegnanti di madre lingua. Ha cessato le proprie trasmissioni con la morte del fondatore (Salvatore di Sassari).

TVS RADIO TELEVISIONE DELLA SARDEGNA

TELE NUORO: emittente di Nuoro apparsa per un breve periodo nell'etere (Salvatore di Sassari).

TELERADIO SARDEGNA: Via Canepa 9 Cagliari, canali uhf 33 e 54.

 SARDEGNA 2

TELEGIOVANE (VIDEOGIOVANE):

TELEREGIONE

STELLA TV SARDEGNA

TELESARDINIA: storica emittente cagliaritana nata nel 1978 con la denominazione di Canale 35 per iniziativa di Piero Bini, negli anni '80 verrà rilevata da Sergio Zuncheddu ed assumerà appunto la denominazione di TeleSardinia. Trasferita la propria sede in Via Mameli 96 a Cagliari, TeleSardinia prende accordi con Junior Tv, cesserà di esistere nel 1987 quando si fonderà con Sardegna 1 Tv per dare vita all'attuale Sardegna1.(Gianni Porceddu)

SARDEGNA 1 TV: Emittente cagliaritana antenata dell'attuale Sardegna1.(Ivan Porceddu)


TELE RADIO IGLESIAS

TELE OLBIA: emittente fondata da Francesco Cassita, attiva fin dal 1976 irradiava i suoi programmi dal canale uhf 42.(Ivan Porceddu)

TELE ISOLA: emittente di Nuoro nata nel 1978, sede in Via Iglesias 35, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 30 (poi anche uhf 50 e 56), nel 1982 risulta affiliata al circuito  Rete Blu.  (Ivan Porceddu)

STUDIO 56 : emittente di Cagliari nacque nel 1978 sede via Pergolesi 45, uhf 56.  (Ivan Porceddu)

ANTENNA 1: emittente di Sassari nata nel settembre 1990, nel 1992 ottiene dal Ministero delle Telecomunicazioni la concessione per operare, l'area di copertura è la provincia di Sassari, nella stagione 1993/1994 manda in onda il programma ZONA FRANCA condotto da Gianfranco Funari (Gianni Porceddu).

SARDEGNA TV: emittente di Cagliari, sede in via Martini 17, è l'antenata di Canale5 in Sardegna. (E.D.)

TCO TELE COSTA ORIENTALE: l’emittente nasce nel maggio 1989 con l’intento di fare concorrenza a Tele Isola, emittente alla quale “scippa” il giornalista Francesco Merche, chiamato ad organizzare il notiziario. Nell’ottobre 1990 in previsione dell’avvento della legge Mammì la società editrice si trasforma in srl (prima era una snc) e aggiunge alla sigla storica il marchio Tele Sardegna. Rilevata dall’imprenditore edile Francesco Cancellu, già editore di Radio Azzurra di Sinescola, la sede dell’emittente è in via Oggiano 37, il bacino di utenza si allarga coprendo quasi l’intera Sardegna. I canali uhf 62, 42, 49, 57, 67 e 68.  L’emittente propone quattro edizioni quotidiane di un tg locale, dirette dei consigli comunali, sport locale, qualche rubrica, la Santa Messa.

TRC TELE RIVIERA CORALLO: Emittente di Alghero, sede in via Vittorio Emanuele 17, irradiava i suoi programmi dai canali uhf 63 (Alghero), 28, 37 e 44 per altre zone della Sardegna. (E.D.)

NBC RADIOTELEVISIONE: Emittente di Cagliari, sede in via Arrigo Solmi 37, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 62. (E.D.)

CANALE 35: emittente di Olbia fondata da Pietro Bini, la sua sede era in via Assisi 1, attiva negli anni '80, irradiava i suoi programmi dal canale uhf 35, donde il nome. Pietro Bini fu anche l'editore di Video Graphic. Canale 35 sarà venduta al gruppo di TeleTirreno.

SUPERTV: emittente di Sassari di proprietà del gruppo editoriale Rosso attiva negli anni '90, nuova denominazione di Tele Etere (E.D.)

AVVERTENZA: Per le emittenti delle quali sono apparse scarse notizie e per quelle il cui link non si apre stiamo analizzando le fonti e abbiamo contatti con i fondatori o con alcuni ex collaboratori. Presto on line nuovi aggiornamenti. Coloro che abbisognassero di informazioni in anticipo, o che vorranno fornircele, contattino la nostra redazione.   Abbiamo inoltre un elenco di altre 500 emittenti non più attive ma siamo solo all'inizio dell'analisi delle fonti. Comunque in tempi brevi questa sezione sarà ampliata.

STORIA DELLA TV, STORIA DELLE TV LOCALI (E NON SOLO)

STORIA DELLE TV, STORIA DELLA TELEVISIONE

 

Avrete notato come nei titoli dei programmi di quasi tutte le emittenti locali ci fosse spesso la parola SHOW. Il successo di SUPERCLASSIFICA SHOW originò la scelta della parola SHOW in altre trasmissioni in onda sulle tv locali. Ricordo, ad esempio, POP SHOW, GRAPPEGGIA SHOW ed altre.

Maurizio Seymandi.

LE TV VIA CAVO (O CATV)

Così erano definite le prime emittenti alternative alla Rai sorte fra la fine degli anni '60 e la prima metà degli anni '70.  Nel 1973 Gigi Vesigna decise di pubblicare i primi palinsesti di queste emittenti su TV SORRISI E CANZONI, queste emittente nacquero come i funghi in ogni parte della nostra penisola. Abbiamo recuperato alcune lettere, telex. palinsesti, elenchi, pubblicati da Millecanali  e da TV SORRISI E CANZONI. Nell'aggiornamento del mese di luglio 2007 NUMERO SPECIALE dedicato alle tv via cavo.

LE TV VIA CAVO (O CATV)

 

LE TV VIA CAVO

 

LA STORIA DELLA TELEVISIONE PRIVATA E' PASSATA PER LA TV VIA CAVO.

Per anni si è erroneamente presentata e si è creduto che TeleBiella sia stata la prima emittente via cavo nata in Italia, poi si è scoperto che ancor prima di Peppo Sacchi, Pietrangelo Gregorio fece partire la sua TeleDiffusione Italiana - TeleNapoli. Ma come non dimenticare gli esperimenti dei fratelli Judica-Cordiglia in quel di Torino con Tch Tv? Oppure Tvl (Televisione Libera) e Tempo Tv, tutti antecedenti gli anni '70. Oppure, ancora, Tele Torino 1, emittente sulla quale ci ha mandato alcune notizie il nostro Ruggero Righini. Per stabilire una volta per tutte le paternità bisognerebbe metterci d'accordo su cosa si intenda per televisione alternativa al monopolio di Stato, se una tv (via cavo o via etere) nata soltanto giuridicamente, oppure una tv che abbia effettuato, sia pure per un brevissimo tempo (ore o giorni) programmi sperimentali, oppure una tv con un palinsesto strutturato. Ad ogni modo cercheremo di presentare tutte le tv, un lavoro di Sisifo. Invitiamo coloro che hanno notizie su altri tentativi di rottura del monopolio (verificatisi o falliti) a contattarci.

 

PIEMONTE

TELEBIELLA

TELEVERCELLI

CANALE3 TORINO

TELE TORINO 1

TELETORINO

TELESUPERGA

TELE PINO

TV ASTI

TELASTI

TELE NOVARA

TELEVERBANIA

TELE IVREA

TELE MONFERRATO

TELE CUNEO

TELE ALESSANDRIA AUDIO VOX

TELE PO

COLLETTIVO VIDEO SERA

TV CAVO ALBA

TELE BORGO

 

LIGURIA

TELEGENOVA

TELE RAPALLO:

TELE CAMOGLI GOLFO PARADISO

TELE SAVONA

TELE LIGURIA

TELE SUPERBA

TV GENOVA

TELE CHIAVARI

TELE GALLINARA

TELE SANREMO

 TELESANREMO UNO

TV GE TELEVISIONE GENOVESE

 

FRIULI VENEZIA GIULIA

TELE ADRIA

TELE TRIESTE

VIDEO R PORDENONE

TELEUDINE

TELEGORIZIA

STVS EDITRICE TELESTAMPA

RAIPHON TELE CAVO

 TELE S.MARCO

 

 

VALLE D’AOSTA

TELE AOSTA

 

LOMBARDIA

TELEMILANO

VIDEONOSTRO.

TELELARIO

TELENORD

TELELECCO

TELEVARESE

TELEBUSTO

TELEVIGEVANO

TELE CREMA:

R.T.L.

TELEMANTOVA

TELELASER

TELEVOGHERA

TELESTUDIO UNO BRESCIA

TELEBRESCIA

TELE BRESCIA VIDEO SYSTEM

TVRS VAILATE

TELEMILANOCAVO

TELE BERGAMO

LOMBARDIA 1

TELE OLTREPO

TELE PAVIA

TELE SONDRIO

 

VENETO

TELEDOLOMITI

TELE NORD EST

TELE BERICA

TELE CASTELFRANCO VENETO

TELEVENETO

TELEVICENZA

TELE VERONA

TV VENETA

TELEARENA

 

TRENTINO ALTO ADIGE

TELE TRENTINO SPA

TELEMERANO

 

EMILIA ROMAGNA

TELERUBICONE

BABELIS TV

TELERAVENNA1

TELEROMAGNA CAVO

L.A.S.E.R ELETTRONICA

QUI TELEMODENA

TELE FORLI'

 

TELEREGGIO (REGGIO EMILIA)

TELESCANDIANO

TELE SASSUOLO

TELEBOLOGNA

TELEPARMA

TV PIACENZA

 

MARCHE

TELERADIOEMMANUEL ANCONA

TELE ANCONA CONERO

TELE MARCHE  

 

TELEFANO

TELE JESI

TELE PORTO SAN GIORGIO

 

TOSCANA

TELE SAN MINIATO

TELEPIOMBINO COSTA ETRUSCA 

ETRUSCA TV

TELE PONTEDERA

TELEGROSSETO

TELEVERSILIA

TELE EMPOLI

TELE SARZANA

 

TELEVALDARNO

FIRENZE LIBERA

TELE FIRENZE

TELETOSCANA

TELECARRARA

TELETRURIA

CLUB AMATORI NUOVI SISTEMI TELEVISIVI

 

UMBRIA

A.I.A

TELE UMBRIA

 

TELETERNI

 

LAZIO 

TELETRASTEVERE

TELE VIA VENETO

TELECIOCIARIA

TELELAZIO

 

TELE LATINA

TELEROMACAVO

L’EMITTENTI

TELELIDO

SERVICE TELEVISION SERVICE

 

ABRUZZO

TELEABRUZZO 

TELEAQUILA

A21 TELEINFORMATORE

TELEROSETO

TELE MARSICA

 

TV ATRI

TELE TERAMO

TELE ADRIATICA

TELECAVO COLOR SAN BENEDETTO

TV AQUILA

 

PIETRANGELO GREGORIO (TELENAPOLI), FRANCO BATACCHI (TELEVENETO), TULLIO MIKOL (VIDEO R PORDENONE, TELEFRIULI) E GIANFRANCO MELLI (TELEFIRENZE, TELETOSCANA). A VENEZIA AL I CONVEGNO DELLA FEDERAZIONE ITALIANA TELEVISIONI VIA CAVO (FIET).

Il 16 maggio 1973 a Venezia (Palazzo Sheridan) si svolse la prima assemblea della Federazione Italiana Editori Televisioni Via Cavo, l'assemblea vene riprese da TeleToscana che successivamente mandò in onda le immagini. Abbiamo avuto gli atti del convegno da un pionere presente all'evento che ci ha chiesto al momento di non pubblicare il suo nome. Lo ringraziamo comunque per la fiducia e cerchiamo di rispondere alla sua domanda "come mai colui che pretende di essere l'inventore della televisione privata italiana non c'era?".  Da quanto sta emergendo dopo studio attento e comparato con altre fonti e con l'analisi degli atti il sedicente inventore della televisione privata italiana non sarebbe stato il primo semmai, come è stato già riconosciuto, fu il più abile nel creare il caso. Qualcuno ha sostenuto che si fece denunciare da un amico per far parlare di sè e della sua emittente, questo non possiamo provarlo. Possiamo invece scrivere che oggi, per far parlare di sè, assieme ad un altro personaggio patetico, usa un sedicente giornalista condannato dal Tribunale di Milano.  La storia si scrive con fonti e documenti, non con le testimonianze di sedicenti inventori riportate da sedicenti storici-giornalisti-docneti-giuristi, tuttologi insomma, che sono interesse soltanto degli psichiatri.  Ci stupisce che chi, in buona o in cattiva fede, voglia far parlare di sè, usi tali personaggi.

Molti sono i documenti dei quali siamo in possesso, indispensabili per ricostruire la storia delle emittenti via cavo (e non solo) italiane, li pubblicheremo gradualmente. Non ci stupiamo se fra qualche settimana appariranno su wikipedia dietro la quale si cela il sedicente giornalista nei confronti del quale (unitamente a tutti coloro che "di diritto e di fatto" agiscono di concerto con lui) sono in corso nuove indagini giudiziarie.  Iniziamo a pubblicare lo Statuto dell'Associazione Italiana Federazione Italiana Editori Via Cavo.

 

Ecco il testo inviato all'onorevole Ugo Lamalfa.

"Federazione Italiana Editori Televisione Cavo costituitasi oggi in Venezia esprime sua responsabile riconoscente e totale solidarietà sua al fine di salvaguardare libertà fondamentali cittadini profondamente lesi recente testo unico incostituzionalmente disciplinante televsione via cavo.

ECCO UN ARTICOLO APPARSO SUL SETTIMANALE L'EUROPEO NEL GIUGNO 1973. FONTI E NON CHIACCHIERE...

 

CAMPANIA

TELEDIFFUSIONE ITALIANA - TELENAPOLI  

TELE DI FATA

TELE AVERSA

TELENAPOLI

 

TELE OPERATIVO REGIONE CAMPANIA

TELETTR0NICA CAMPANIA

TELE LASER

TV CAMPANIA

.

 

PUGLIA

TV JONICA:

TELE MARTINA FRANCA

 TELE LECCE

TELEBARI

TELESUD FOGGIA

 

TELERADIOERRE FOGGIA

TELE FOGGIA

TELE BRINDISI

BARI CATV

.

CALABRIA

TELEREGGIO (REGGIO CALABRIA)

 VIDEO FATA MORGANA

 

TELEROSSANO

 

 

SICILIA

TELECAVOSIRACUSA

VIDEO SIRACUSA

VIDEOSIRACUSA

TELE SUD

TELE ACIREALE

TELE IBLEA

TELENISSA

 

TELECALTANISSETTA

KATANA CATV

TELE MESSINA

TELE PALERMO

TELEOLIE

.TELETNA

TELE TERMINI

 

 

SARDEGNA

 TELE CAGLIARI

TELESARDEGNA

TELE SASSARI

 

TELE SARDEGNA

TVC 4 MORI