HOME PAGEHOME PAGE TVSIGLE TV STORICHE

SANDOKAN

di Guido e Maurizio De Angelis – S. Duncan

Oliver Onions

(sigla dell’omonimo sceneggiato televisivo per la regia di Sergio Sollima)

Sandokan, Sandokan,

più crudele è la guerra,

e l’uomo sa cos’è la guerra,

caldo e tenero è l’amore,

e l’uomo sa cos’è l’amore.

Giù dal cielo scende un tuono,

tutto intorno è un grande suono.

Nasce il seme della pianta,

il grande albero adesso canta.

Corre il sangue nelle vene,

grande vento nella notte calda si alzerà.

Sandokan, Sandokan,

giallo il sole la forza mi da.

Sandokan, Sandokan,

dammi forza ogni giorno,

ogni notte coraggio verrà.

La conchiglia suona piano,

il mare ormai è già lontano,

sale e scende la marea,

che tutto copre e tutto crea.

Corre il sangue nelle vene,

grande vento nella notte, calda si alzerà.

Sandokan, Sandokan,

giallo il sole la forza mi da,

Sandokan, Sandokan,

dammi forza ogni giorno,

ogni notte coraggio verrà.

Sandokan, Sandokan,

giallo il sole la forza mi da,

Sandokan, Sandokan,

dammi forza ogni giorno,

ogni notte coraggio verrà.