HOMENEWSTVRADIOMUSICChi siamo

RADIO CITTA' BOLLATE


 

L'emittente nasce nel novembre 1987 per volontà di un gruppo di incoscienti senza nessun tipo di esperienza radiofonica.   Allora gli studi (in realtà uno solo) erano collocati in una angusta stanzetta all'interno  dell'oratorio maschile, i dischi scarseggiavano, si utilizzavano i 45 giri provenienti dai juke-box e le trasmissioni duravano poche ore (dalle 17 alle 19 e dalle 20.30  alle 22.30 durante la settimana, nelle ore pomeridiane del Sabato e la S. Messa della Domenica mattina), l'emittente irradia i suoi programmi dai 91,300 mhz. Programmi storici dell'epoca erano: l'Oroscopo, 70 e dintorni, Badlands, Canile 5, The midnight creeper e molti altri. Col passare del tempo, ma non della passione e dell'entusiasmo, RCB ha ampliato le trasmissioni 24 ore su 24, abbandonando gli ormai rari bobinati e dotandosi di lettori CD, di un telefono per interagire in diretta con gli ascoltatori e di un ponte radio per i collegamenti esterni. La prima grande svolta, tuttavia, si è avuta col trasloco nei più  confortevoli e spaziosi locali di Piazza S. Martino 1, e con l'adozione (decisa in una memorabile riunione del consiglio e dello staff di RCB) della cosiddetta "programmazione orizzontale" che struttura il palinsesto in fasce orarie definite e identiche per ogni giorno della settimana, ognuna idealmente indirizzata ad un target differente.
La fascia mattutina, che privilegia l'informazione, rivolta ad un pubblico prevalentemente adulto (...e femminile, grazie all'ormai storica trasmissione "Donna Radio"); la fascia pomeridiana, più adatta ad un pubblico giovane; la fascia pre-serale, di nuovo dedicata all'informazione e alla cultura; la fascia serale, nella quale trovano spazio tutti i programmi "di nicchia"  musicali e di intrattenimento.
RCB è riuscita anche a superare il difficile scoglio della legge Mammì (6 Agosto 1990 n.223), ottenendo ufficialmente la concessione della frequenza per la radiodiffusione sonora in ambito locale a carattere comunitario: obiettivo tutt'altro che facile da raggiungere, in quanto circa il 40% delle piccole radio private locali lombarde ha dovuto chiudere i battenti in seguito a tale legge, e la moria di queste ultime continua tuttora ad essere massiccia.  Forte di questo successo, RCB ha cercato di migliorare ulteriormente la situazione tecnico-organizzativa con l'adozione di una regia automatica su PC che ci ha permesso di automatizzare la programmazione musicale e le repliche dei programmi, e di un ricevitore satellitare grazie al quale riceviamo (per ritrasmetterli) i notiziari nazionali e gli appuntamenti informativo-religiosi di Radio Vaticana.  Non dimentichiamo, infine, quanto RCB sia ben inserita nel tessuto cittadino, con una costante presenza nei momenti importanti per la città, siano essi manifestazioni sportive, dibattiti o concerti. E' importante sottolineare che RCB si basa esclusivamente sul volontariato e, dunque, gli obiettivi raggiunti sono stati ottenuti grazie all'impegno costante di chi ha creduto e di chi ancora crede in questo ambizioso progetto, dedicando tempo ed energie in modo gratuito. Per una stagione l'emittente ha mandato in onda L'ANGOLO DELLA SCUOLA programma ideato e condotto da Massimo EmanuelliL'emittente è affiliata al circuito In Blu. Il format di Radio Città Bollate è quello della formula music & news (responsabile dell'informazione è Ivano Denti), si pone cioè a metà strada fra radio di intrattenimento che ha lo scopo di divertire ed una radio di approfondimento che si pone come obiettivo quello di informare ed educare il proprio pubblico. Il palinsesto di Rcb è infatti basato su una programmazione nazionale che struttura i programmi in fasce orarie predefinite ed identiche per ogni giorno della settimana, ognuna indirizzata ad un pubblico differente. Le trasmissioni del mattino iniziano alle ore 7.00 con un radiogiornale flash a carattere nazionale e proseguono con degli appuntamenti di tipo informativo e religioso (rassegna stampa, notiziario di Radio Vaticana…). La fascia dalle 9.00 alle 10.00 è dedicata alla cultura e all'informazione a carattere locale e contiene programmi come il nostro notiziario (lunedì), "La speranza della gente" (approfondimento su temi di attualità locale), e "Giovani al bando" (informazioni aggiornate sulle opportunità di lavoro). La mattinata prosegue con una programmazione musicale che privilegia la musica italiana e con un appuntamento, in replica alle 20.30, con il liscio e la musica da ballo ("Ballabellaradio"), fino ad arrivare alle 11.00 quando ha inizio una trasmissione ormai storica e molto seguita grazie all'impegno e all'entusiasmo delle conduttrici: "Donna radio", in replica alle 17.00. La fascia pomeridiana (dalle 14.30) è dedicata alle repliche dei programmi serali, mentre quella pre-serale propone le già citate trasmissioni a carattere culturale ed informativo. Dalle 21.30, ogni giorno e rigorosamente in diretta, si susseguono i programmi serali cosiddetti "di nicchia", poiché propongono generi musicali e stili di conduzione molto diversi tra loro e, a volte, molto particolari e ricercati (rock, dance, alternative, blues, fusion, jazz…). Da sottolineare sono inoltre gli appuntamenti con l'informazione nazionale (13.00-18.00-21.00), la programmazione un po' anomala del sabato con molte più ore in diretta (compreso il "Notiziario RCB" alle 18.30), gli appuntamenti sportivi ("Strike out" e "Novantesimo RCB") e, naturalmente, la S. Messa della domenica alle 10.15 che continua ad essere il programma più seguito della radio. Questo è solo un piccolo assaggio del palinsesto che spesso si arricchisce di concerti, conferenze, incontri, manifestazioni sportive ed eventi di particolare interesse per la nostra comunità che ritrasmettiamo in diretta o in differita per tutti coloro che non hanno potuto assistere di persona.