HOME NEWS TV RADIO MUSIC Chi siamo

RADIO BABBOLEO


 

L’emittente nasce a Genova nel maggio 1976 nella torre del castello Mac Kenzie (mhz 88,80) per iniziativa di Walter Miscioscia, Gianni Miscioscia, Giorgio Bacco, e di altri sei soci, come club radio di una delle discoteche più di tendenza di Genova, da cui prende il nome, La prima sede della radio è in via Sottoripa. I tre fondatori ricordano di avere trovato un cane randagio e di averlo adottato, viveva in radio ed era la mascotte dell'emittente, lo avevano chiamato Sal Soul in omaggio a Barry White che allora andava fortissimo. Radio Babboleo esordisce all’insegna dell’improvvisazione del divertimento, con una programmazione strettamente musicale e un palinsesto costituito essenzialmente dalla rotazione dei soci ai microfoni e al mixer della radio. La strutturazione per fascia oraria è stata gradualmente interrotta già nei primi due anni di attività in risposta alle richieste del pubblico, cominciando dal mattino caratterizzato da una PLAY LIST, dal SOUND più morbido. Per tenere il rapporto con il pubblico l’emittente asseconda la grande richiesta di dediche, esplosa tra il 1977 e il 1978, mentre alla musica da discoteca sono riservati due spazi specializzati.  Ben presto il segnale copre tutta la Liguria. La sede cambia prima a Portello poi a Caricamento.

Fra la fine degli anni ’70 e l’inizio degli anni ’80 spopolano dai microfoni di Radio Babboleo Francesco Sopranis, Stefanino, Giorgio, Lenny e Barattolo, al secolo Mauro Salucci, di loro si occupa anche TV SORRISI E CANZONI. Nei mesi estivi Radio Babboleo parla inglese, francese e tedesco in alcuni appuntamenti settimanali per i turisti presenti sulla riviera ligure. Fra gli altri collaboratori storici dell'emittente Giorgio Bacco (direttore artistico dal 1980 al 1984), Rino Deodato, Stefano Mazzucchelli, Marco Fantasia (oggi in Rai), Angelo Maizzi, Annie, Danielina, Max Repetto, Luca Mariani, Flavio Vidulich, Marco Predolin e Federico l'Olandese Volante.  Radio Babboleo è stata una vera scuola di giornalismo radiofonico: Stefano Picasso, Ugo Scali, Roberta Uccelli, Mariagrazia Barile, Andrea Carotenuto, il già citato Marco Fantasia e tanti altri si sono formati in questa emittente. Trasmettono dai microfoni di Radio Babboleo anche Marco Predolin, Corrado Tedeschi, Mauro Coruzzi (Platinette) e Flavio Vidulich.  A metà degli anni ’80 l’arrivo a Genova di Rete 105 spinge Radio Babboleo a completare il passaggio giovanile a quello generalista di carattere locale, scelta che comporta, in primo luogo, lo sviluppo della produzione d’informazione. Oltre ai notiziari, servizi sul traffico, previsioni metereologiche e radiocronache dei maggiori eventi sportivi della regione.  I cambiamenti hanno investito poi la music policy con la quota della musica italiana salita dal 10% dei primi tempi al 50% attuale, sia il target di riferimento, passato dalla fascia di età 18-30 a quella 25-45.  Negli ultimi anni Radio Babboleo, diretta da Walter Miscioscia (amministratore unico) con l’ausilio di Mauro Rattone (direzione artistica) ha cominciato a realizzare programmi che vengono diffusi su alcuni circuiti della propria concessionaria (la Sper) e ha fondato un gruppo orientato a politiche di sinergia con Radio Nostalgia, che trasmette musica anni ’60 e Studio Uno, dedicato alla musica italiana.

Nel 1997 vi è un trasloco: dalla storica sede di via Sottoripa l’emittente si trasferisce nell’area dell’Expo ai Magazzini del Cotone (zona una volta adibita all’immagazzinato merci ed ora ristrutturata), gli studi di registrazione sono situati nella splendida cornice del porto di Genova: “un investimento importante – dice Walter Miscioscia – che ha riguardato il sistema di trasmissione e dei programmi gestiti da sofisticati computer”.  Radio Babboleo è la prima radio “sotto vetro” pronta ad accogliere visitatori ed ospiti lungo un vero percorso turistico. La sua storia prende una nuova svolta: l’ingresso su internet con molti servizi per i propri ascoltatori è il primo e più importante passo grazie a real radio. Tramite questo sistema Radio Babboleo può essere ascoltata da tutto il mondo in formato digitale. E’ una delle novità che coinvolgono gli ascoltatori. Giochi e servizi informativi di alto contenuto tengono incollati al computer molti utenti. Nel 1998 nasce la seconda rete: Babboleo Suono, radio di sola musica. Nel 2003 Radio Babboleo può contare su 114.000 ascoltatori nel giorno medio e 310.000 nell’arco della settimana, l’emittente trasmette sulle frequenze 95,1 mhz per Sanremo, 97,5 ad Imperia, 97,7 ad Albenga, 89 a Savona, 97,5 e 99,2 nel Golfo del Tigullio, copre comunque tutta la Liguria.  e infine nel 1997 in zona porto negli ex magazzini del cotone.  Il 9 febbraio 2006 nasce la terza emittente del gruppo: Babboleo news, prima radio locale italiana all news. Dal 2006 diventa un sistema di tre radio di flusso che permettono all’ascoltatore di costruirsi la sua emittente su misura.

L’attuale organigramma di Radio Babboleo è così strutturato: Walter Musciascia è l’amministratore unico, Gianluca Di Girolamo lo station manager (che ha già coperto questo ruolo a Radio Capital), Mario Bottero il direttore responsabile della redazione Babboleo News, Vincenzo Manzullo il responsabile dei contenuti, Orazio Bongiovanni il responsabile della musica e della produzione. I conduttori sono: Enrico Cirone, Giuseppe Sciortino, Marina Minetti, Davide Lentini, Angelo Cattaneo, Paola Servente.

Nel gennaio 2006 Radio Babboleo cambia look e si moltiplica per tre. L’editore Walter Miscioscia, di fronte alla possibile offensiva che potrebbe nascere dalla nuova Radio 19, affidata da Carlo Perrone a Mauro Rattone (ex responsabile del palinsesto proprio di Babboleo) decide di rimboccarsi le maniche e di stabilirsi a tempo pieno nel proprio ufficio ai Magazzini del Cotone di Genova. L’entusiasmo gli viene anche da altri due fatti. Il primo sono i rilevamenti di ascolto Audiradio relativi al secondo semestre 2005 che portano Babboleo al quarto posto dopo le nazionali Rai1, Rai2 e Radio 105, con 133.000 ascoltatori medi al giorno. Babboleo diventa un’emittente soprattutto genovese, con una scelta musicale molto più precisa rispetto al passato e con speaker (un colpo è il ritorno di Enrico Cirone) convinti a parlare solo di fatti genovesi, eliminando il tradizionale “cazzeggio” della vecchia gestione.  L’altra emittente Babboleo Suono, diventa ancora più musicale, puntando su brani italiani fra gli anni ’70 e i ’90, ma introducendo un format completamente nuovo per il mercato italiano;  nasce una terza testata, Babboleo News, diretta da Mario Bottaro, totalmente dedicata alle informazioni regionali con continue informazioni, aggiornamenti, notizie di pubblica utilità e servizi di approfondimento.  Una radio regionale “all news” che diventa una scommessa per Miscioscia e per i suoi collaboratori. 

Dai dati Auditel 2005 Babboleo conta 116.000 ascoltatori al giorno. Gli attuali conduttori di Babboleo sono Marina Minetti (attrice di teatro, 30 anni, storica conduttrice di Babboleo, che presenta un programma di varietè), Enrico Cirone (50 anni, è stato uno dei primi speaker di Babboleo negli della fondazione, è poi passato a Radio 103,300, ed è recentemente tornato a Babboleo conducendo il programma mattutino dalle 7,00 alle 9,00; oltre a Babboleo ha lavorato anche per la tv Primo Canale), Angelo Cattaneo (giovane speaker, approdato a Babboleo alla fine del 2005 dopo avere fatto esperienze in radio private dell’alessandrino), Giuseppe Sciortino (34 anni, è lo speaker factotum, cura insieme regia e produzione), Davide Lentini (30 anni conduce a Babboleo durante il week-end, è l’anchor man giornalistico di Primo Canale, una delle tv liguri più seguite, eppure da qualche mese, convinto dal nuovo station manager Di Girolamo, ha scelto di lavorare anche il sabato e la domenica come “speaker di intrattenimento” perché adora la radio), Paola Servante (anch’essa un una new entry, proviene da Radio Aldebaran, conduce un programma di varietà).

Per quanto riguarda le news la redazione (diretta da Alessandro Palmesino) è composta da otto conduttori-giornalisti, tutti iscritti all’Ordine e impegnati anche altre attività nell’ambito dei media nazionali: Marco Bisati, Vittoria Miletta Cossa, Giulia Mietta, Mur El Gawohri, Mariangela Bisanti, Federico Casabella, Michela Rabino, Chiara Donà e Alessandro Fossati.  Il clock di Babboleo News prevede un gr ogni 15 minuti, aggiornato, con varie voci. Un servizio che nessuna altra radio in Italia (a livello regionale) è in grado di fare. Nei cluster, che non prevedono notiziari, ci sono approfondimenti di informazione, cultura, sport, della durata di 3-4 minuti.  Tutto è confezionato nella giornata di messa in onda. Le cose “fredde” sono pochissime. Questo è possibile grazie al fatto che i giornalisti di Babboleo News sono anche contemporaneamente addetti al montaggio e alla regia.



CIAO A TUTTI DALLA REDAZIONE
E GRAZIE PER IL VOSTRO LAVORO CHE METTE IN LUCE IL LAVORO DI TUTTI NOI CHE ABBIAMO FATTO RADIO, SICURAMENTE NON DEVE ESSERE ASSOLUTAMENTE FACILE PER TUTTI VOI ASSEMBLARE IL MARE DI NOTIZIE E FOTO CHE RICEVETE
SCORRENDO IL VOSTRO SITO HO RILEVATO UNA FRASE QUESTA:

 

Fra la fine degli anni ’70 e l’inizio degli anni ’80 spopolano dai microfoni di Radio Babboleo Francesco Sopranis, Stefanino, Giorgio, Lenny e Barattolo, al secolo Mauro Salucci, di loro si occupa anche TV SORRISI E CANZONI. Nei mesi estivi Radio Babboleo parla inglese, francese e tedesco in alcuni appuntamenti settimanali per i turisti presenti sulla riviera  ligure. Fra gli altri collaboratori storici dell'emittente Giorgio Bacco, Rino Deodato, Stefano Mazzucchelli, Marco Fantasia (oggi in Rai), Angelo Maizzi, Annie.


 

SI ANCHE SORRISI E CANZONI AVEVA SBAGLIATO MA L'ANNIE IN QUESTIONE ERO IO ANNY CASTRINI 

POTETE CORREGGERE PER CORTESIA??? SE VI E' POSSIBILE VI ALLEGO UNA FOTO DI QUELL'EPOCA

Un ringraziamento a Gabriele Merlino per alcune precisazioni.