HOMENEWSTVRADIOMUSICChi siamo

   NET (NUOVA EMITTENZA TELEVISIVA)

Dopo una prima fase di profonda diffidenza nei confronti della televisione, e una concentrazione sulla carta stampata, il Pci stava diventando “antennivoro”, alcuni capi della Federazione Giovanile Comunista di Roma, diedero vita a Net, un consorzio nato all’inizio del 1980, l’acronimo stava per Nuova Emittenza Televisiva, Net accorpava tutte le emittenti vicine o rilevate dal Pci.  Direttore di Net, a cui erano affiliate 18 emittenti, fu Walter Veltroni, fra le emittenti che fecero parte di questo consorzio

Asco Radio Tv (Novara), Tele Flash (Torino), Video Uno (Torino), TeleCittà (Genova), Video Tirreno (La Spezia), TeleOrbobica di Bergamo, TeleRadioMilano2 (Cinisello Balsamo), Etl Video Varese, Diffusione Europea (Padova), TeleVenezia International,  Rete8 Romilia (Bologna), TeleRadioCittà (Modena), Tvr Canale 40 di Reggio Emilia, Video Modena Telestar,  TeleDetra (Ravenna), Punto Radio Tv (Bologna), Rtl Livorno, Tele Firenze, Toscana Tv, Video Uno (emittente romana controllata dal 1979 da Paese Sera), Umbria Tv Tele Galileo, Telemare (Pescara), TeleMarsica, Antenna 3 Marche (ex Tele Pesaro), Umbria Tv (Perugia),  Napoli 58, Rete Nove (Napoli); Tele Salerno 1, Tele DaunaTelefoggia80, Videonet Bari, Video Levante (Taranto), Teleuno Crotone, Telerama, Canale 8 Catania ed altre.

Net offriva alle sue affiliate il 50% della programmazione, mantenendo le singole emittenti uno spazio locale. Fra i programmi comuni il rotocalco PUZZLE in onda il giovedì sera, si trattava di una serie di servizi del tipo del vecchio RT ROTOCALCO TELEVISIVO di Enzo Biagi. I servizi della prima puntata furono: una storia del Cantagiro un'intervista ad Antonio Ghirelli sulla storia del calcio e sulla storia di Napoli, una critica la governo per le vicende olimpiche, un monito a Bettino Craxi; tre servizi in mezzora.  Nella seconda puntata di PUZZLE andarono in onda un servizio su un teatro di Sant'Arcangelo di Romagna, uno sulle fabbriche in crisi e uno spaccato sul Festival di Spoleto.

Capostruttura cinema della syndication era Bruno Restuccia, Net acquisì una quarantina di film dalla Titanus, una dozzina di telefilm e produsse lo show SHA NA NA. Fra gli altri programmi la rubrica sportiva A-B SPORT CASTAGNER a cura Remo Gasparini con Ilario Castagner, e IL PROGRAMMONE rubrica politica.   Con l'’avvento di Telekabul (Rai 3) e l’occupazione comunista della Rai, Net cessò di esistere. Molte delle emittenti che facevano parte di Net si sciolsero, altre continuarono ad esistere in forma cooperativistica o rilevate da gruppi privati. Altre emittenti della defunta Net costituirono TeleConsorzio, una sorta di syndication che si dedicò alla ripetizione di TeleCapodistria, lasciando alle singole emittenti una fascia di programmazione locale.   

Un ringraziamento a Bruno Rescifina per averci inviato il logo della syindication.