HOMENEWSTVRADIOMUSICChi siamo

LORETTA GOGGI

Loretta Goggi (Roma, 29/9/1950): la sua attività artistica parte in televisione, anche se fin dagli anni ’60 incide 45 giri senza avere però fortuna come cantante inizialmente. Figlia di un ex funzionario della Camera dei Deputati Loretta entra prestissimo nel mondo dello spettacolo, il primo contatto con il palcoscenico avviene a nove anni quando accompagnata dalla madre assiste ad un spettacolo della Rai condotto da Silvio Gigli. La ragazzina è spettatrice, ma Gigli la invita sul palco a cantare. Nel 1960 viene scelta fra centinaia di giovanissimi aspiranti dal regista Anton Giulio Maiano per una parte nel giallo televisivo Sotto processo, interpretata da Ilaria Occhini e Alberto Lupo.   E’ l’inizio di una fortunata carriera: Una tragedia americana con Warner Bentivegna, Robinson non deve morire, Notte di sangue, Demetrio Pianelli (accanto a Paolo Stoppa), e un test impegnato come Delitto e castigo. Partecipa alla tv dei ragazzi (Obiettivo luna e La squadra di Stoppa), nel 1963 interpreta Questa sera parla Mark Twain ed è Cosetta nella riduzione televisiva de I Miserabili di Victor Hugo. Altri sceneggiati televisivi interpretati: La cittadella, E le stelle stanno a guardare, Le avventure del commissario Maigret.   Nel 1963 viene presentata a Nico Fidenco che le fa incidere il suo primo 45 giri, Se cercherai (tratto dal film Il sangue alla testa con Jean Gabin) il cui retro è Moscaciecatwist. Nel 1964 la Goggi è nel cast di diversi sceneggiati televisivi: Le avventure del Commissario Maigret con Gino Cervi, Scaramouche (con Domenico Modugno), La cittadella (con Alberto Lupo) e soprattutto Vita di Dante (dove intepreta il ruolo di Beatrice accanto a Giorgio Albertazzi). Malgrado abbia già un nome come attrice preferisce ripartire da zero e ritentare la strada della canzone, si iscrive al Festival di Voci Nuove di Castrocaro del 1966, supera le varie selezioni ma non arriva alla finale. Dopo tale nuovo insuccesso la Goggi non si perde d’animo ed inizia l’attività di doppiatrice di alcune famose attrici straniere, poi approda in teatro (interpreta Angese ne La scuola delle mogli di Moliere e Liliana in Pensaci Giacomino di Pirandello). Nel 1967 torna in televisione interpretando Joanna in La freccia nera di Anton Giulio Maiano, sceneggiato che da alla Goggi un’immensa popolarità, sulla scia di tale successo televisivo Loretta Goggi (stavolta con nome e cognome) incide un nuovo 45 giri per la Durium Fino all’ultimo. Nel 1969 conduce con Pippo Baudo di Caccia alla voce, successivamente, a causa di una leggera indisposizione di Franco Rosi, sostituisce l’imitatore e si rivela pertanto anche straordinaria imitatrice. Loretta è anche doppiatrice di film e di cartoni animati (sua la voce di Titti nella serie IL GATTO SILVESTRO, quest’ultimo doppiato da Gigi Proietti). Nel 1969 riscuote un grandissimo successo come attrice in LA FRECCIA NERA, regia di Anton Giulio Majano, tratto dal romanzo di Stevenson.  Lo sceneggiato tenne incollati davanti al video tutti gli italiani ed è diventato col tempo una sorta di vero e proprio sceneggiato “cult”, ricordato come uno dei più grandi successi televisivi di tutti i tempi.Il grande successo dello sceneggiato regala a Loretta una enorme popolarità, il remake realizzato nel 2006 da Mediaset con Martina Stella non tiene il confronto con l’originale.

E’ con gli anni ’70 che la Goggi si afferma come cantante: Ciba Ciba (1970), Fino all’ultimo (1971), Ti chiedo scusa (1971), Io sto vivendo senza te (presentata al Disco per l’Estate del 1971), Cico e bum (1971), Chi salta il fosso (1972). Ancora una volta è il successo di una sua trasmissione televisiva (conduttrice di Canzonissima 1972 con Pippo Baudo) a darle gran successo, e sull’onda di tale successo finisce ai primi posti della hit parade con Viene via con me (taratapunzi è) (sigla di Canzonissima 1972), Mani mani (altro brano lanciato in Canzonissima 1972), Molla tutto (sigla della trasmissione tv Formula 2, 1973), Un pomeriggio con te (altro brano estratto da Formula2, 1973). Nel 1975, dopo un anno di riflessione, la Goggi incontra Giancarlo e Totò Savio che scriveranno per lei il singolo Loretta con la O (successo di Lisa Minnelli che Loretta lancia nella trasmissione tv Punto e basta, 1975). La collaborazione con il duo Bigazzi-Savio durerà fino al 1984: fra i successi degli anni ’70 ricordiamo: Dirtelo non dirtelo/Ma chi sei (1975, la facciata B è una versione italiana del brano internazionale Lady Bump), Notte matta (sigla dello sceneggiato tv Dal primo momento che ti ho visto con Massimo Ranieri, 1976), Ancora innamorati (1976), Domani (cantata in coppia con la sorella Daniela, 1977), Voglia (1978), L’aria del sabato sera (sigla finale di Fantastico 1, 1979), Cicciottella (altro brano tratto da Fantastico 1979).  Negli anni ’70 la Goggi prosegue il suo successo come conduttrice televisiva: Notturno di primavera, Il divo Claudio, Incontro con Lucio Battisti, interpreta anche un film musicale, Zingara, tratto dall’omonima canzone di successo al fianco di Bobby Solo, e conduce altre trasmissioni musicali (Teatro 10 al fianco di Franco Franchi). Gli lp degli anni ’70 sono rispettivamente: Vieni via con me (1972), Formula 2 (che contiene cover di successi brasiliani di Toquinho e Jorge Ben, 1973), Il ribaltone (dall’omonimo spettacolo tv, 1978). Sul finire degli anni ’70 Loretta presenta con la sorella Daniela lo spettacolo Go & Go, la sigla Domani diventa un 45 giri di successo. Negli anni ’80 Loretta spopola come cantante dapprima con Notti d’agosto (tormentone dell’estate scritto per lei da Franco Califano, 1980), e, soprattutto, con Maledetta primavera (secondo posto al Festival di Sanremo del 1981), nell’autunno del 1981 esce l’album Il mio prossimo amore (nel quale oltre che a numerosi brani scritti da Casella e Toto Savio, Loretta incide pezzi firmati da Donatella Rettore, Cristiano Malgioglio, Dario Baldan Bembo), ancora due singoli nel 1982  Pieno d’amore e Oceano (1982). Sempre nel 1982 esce il long-playing Pieno d’amore (con brani scritti per lei anche da Michele Zarrillo), quindi ritorno alla grande come conduttrice televisiva: Hello Goggi, che si può ritenere il primo varietà televisivo di Canale5, e Gran Varietà di Rete4. Successivamente la Goggi è in teatro con Stanno siuonando la nostra canzone, commedia musicale di Neil Simon interpretata dalla Goggi con Gigi Proietti (da cui viene tratto l’omonimo album), quindi la compilation Loretta Goggi. Nel 1983 il ritorno in Rai per condurre Loretta Goggi in quiz, da cui sono tratti tre singoli di successo: Una notte così, Un amore grande, Notte all’opera. Nel 1986 la Goggi accetta di condurre il Festival di Sanremo incidendo la sigla di apertura Io nascerò, uno splendido brano composto da Mango. Gli album del 1986 sono la compilation Le più belle canzoni di Loretta Goggi, C’è poesia (dove interpreta con Gianni Togni Chissà se mi ritroverai), e ancora televisione con Il bello della diretta dove nella sigla finale la Goggi duetta con alcuni dei più famosi cantautori del momento (duetti inseriti nel già citato album C’è poesia). Nel 1987 conduce in tv Canzonissime, spettacolo che ripercorre la storia della nostra musica leggera, pezzo forte della trasmissione è la partecipazione di numerosissimi ospiti, molti dei quali si esibiscono insieme a lei stessa, sempre del 1987 sono l’album C’è poesia 2 (dove interpreta con Michele Zarrillo E intanto vivo, L’astronave che arriva con Sergio Caputo e con Una luce Gianni Bella), e il singolo Il mio uomo. Con Ieri Goggi e domani ottiene due Telegatti, nel 1988 propone l’album Donna io donna tua (1988), e il singolo Il mio uomo (sigla della trasmissione tv Via Teulada 66. Nel 1989 prodotta da Mario Lavezzi incide l’album Punti di vista. Negli anni ’90 il rientro in tv con Festa di Capodanno, nel 1991 esce l’album Si faran… canzone, nel 1992 conduce in tv Il canzoniere delle feste, fra il 1993 e il 1995 compare poco in tv, sono anni di preparazione teatrale: nel 1995 presenta la commedia musicale Bobbi sa tutto di Pietro Garinei, con Jonny Dorelli; la coppia Dorelli-Goggi lavorerà ancora insieme sul piccolo schermo con la sit-com di Canale5 Due per tre. Nelle stagioni 1999/2000 è in tv (conduce al fianco di Mike Bongiorno quattro edizioni di Viva Napoli) e in teatro con il musical Hello Dolly (da cui viene tratto l’omonimo cd), nel novembre 2000 esce un doppio cd con le sue più belle canzoni di successo e con due inediti: Loretta Goggi collection (2000), indi alcune compilation e ristampe: Vieni via con me (2001, ristampa in cd dell’omonimo lp del 1972), Formula 2 , ristampa in cd dell’omonimo lp del 1973), Loretta Goggi i grandi successi originali (2002).

Nel 2004 una nuova parentesi teatrale, questa volta con la regia di Lina Wertmuller che per lei inventa il ruolo di una estrosa, dinamica e vitale regista che raccoglie attorno a sé un gruppo di aspiranti attori e li istruisce al fine di mettere in scena un’opera di Shakespeare. Il risultato di tutto ciò è “Molto Rumore – senza rispetto – per nulla”, una sorta di rielaborazione in chiave musicale e a tratti dissacratoria del capolavoro del grande drammaturgo inglese. Lo spettacolo viene presentato in anteprima a Verona a fine Luglio e poi viene portato in tourneé in tutta Italia da ottobre ad aprile, sempre con grande successo.

Nella stagione 2006/2007 Loretta decide di tornare al teatro con un one woman show intitolato SE STASERA SONO QUI… ideato e curato su misura per lei da Gianni Brezza che ne firma la regia. Un appuntamento impedibile in cui la Goggi ripropone che l’hanno resa grande, da MALEDETTA PRIMAVERA a IO NASCERO’, passando per l’ARIA DEL SABATO SERA  e le imitazioni che l’hanno fatta diventare la migliore e impareggiabile imitatrice italiana.  Con lei sul palco una grande orchestra e un corpo di ballo composto da dieci ballerini che l’accompagnano. Loretta Goggi è in scena al Teatro Manzoni di Milano dal 5 dicembre 2006 al 7 gennaio 2007.

Versatile, poliedrica, simpatica, affascinante, coinvolgente, carismatica, trascinante.  Tanti aggettivi per descrivere l’unica artista italiana così completa da mettere la A maiuscola. Dopo aver lavorato con tutti i più grandi della televisione italiana Loretta, essersi misurata nei poliedrici ruoli di cantante, doppiatrice, attrice cinematografica e presentatrice, Loretta è approdata al teatro dove ha sbancato i botteghini.

Il 2007 per la Goggi fa rima anche con "Miss Italia". E' infatti co-conduttrice con Mike Bongiorno della 68° edizione che ricordiamo tutti per la litigata che vide protagonisti i due con un epilogo alquanto bizzarro : l'abbondano della Goggi. Loretta superò la cosa rientrando il giorno successivo alla conduzione specificando e sottolineando il suo ruolo minore e assolutamente secondario a quello di Mike.

Durante la stagione 2007 - 2008 ritorna nuovamente in teatro con il suo one-woman show "Se stasera sono qui" a cui segue la pubblicazione di un cd di tutti i brani più celebri dello spettacolo.  Il 26 Aprile del 2008 è una data importantissima nella vita privata della cantante - show girl. Sposa dopo anni ed anni di fidanzamento il compagno Gianni Brezza ad Orbetello, ridente località della Toscana.  Nel 2009 è tra i protagonisti di "Ciak…si canta!" su RaiUno e trionfa nella puntata finale con il video-clip, rivisitato in chiave moderna, di Maledetta Primavera. Sempre nel 2009 è tra gli ospiti del varietà musicale "Ti lascio una canzone". Nel 2010 è ancora tra i protagonisti di una nuova edizione di "Ciak…si canta!" dove partecipa con due videoclip in cui partecipa il marito Gianni. Nel 2010 vengono ristampate in formato digitale gli album Il mio prossimo amore del 1981, Pieno d'amore dell'82, Donna io donna tu del 1988, Punti di vista del 1989 e Si faran..canzone del 1991. Nel 2009/2010 ritorna nuovamente in scena al teatro con l'opera SPA - Solo Per Amore, curato dalla regia di Gianni Brezza. Un nuovo spettacolo che vede la show girl impegnata con un orchestra di dodici musicisti e un corpo di ballo di dieci ballerini. Lo spettacolo viene accolto bene dalla critica e dal pubblico e prosegue anche durante tutta la stagione estiva del 2010 e per la successiva stagione teatrale 2010/2011. Durante l'anno 2011 l'attrice ha dovuto interrompere la tournée a causa delle complicazioni legate alla salute del marito Gianni, che muore a Roma il 5 Aprile dello stesso anno. Un anno duro, difficile e che ha segnato la vita e l'anima di Loretta. Solo 6 mesi dopo la Goggi torna in tv e lo fa nella trasmissione "I migliori anni" di Carlo Conti. Un ritorno emozionante per l'attrice chiamata a ricevere un premio per i 50 anni di carriera nello spettacolo italiano. Un premio che viene accolto con sorrisi, lacrime e forti emozioni.

Il 13 gennaio del 2012 è protagonista con Antonella Clerici della prima puntata di una nuova trasmissione "Attendi a quei due - La Sfida" condotto da Paola Perego.   Nella primavera del 2012 partecipa, nelle vesti di giurata, in un nuovo show televisivo per Rai 1 "Tale e Quale" condotto da Carlo Conti. Una prima edizione che viene accolta benissimo dal pubblico, tanto da diventare uno dei programmi più seguiti della settimana. Stessa sorte per la seconda edizione del talent show , che per la serie squadra che vince non si cambia, riconferma la presenza della Miss Goggi come giurata.  L'Agosto del 2012 segna il ritorno per la Goggi sul grande schermo : è tra le protagoniste di "Pazze di me", nuovo film di Fausto Brizzi, che la dirige dopo sette anni di assenza dal mondo del cinema. Dal Gennaio 2013 è tra le protagoniste di Gypsy, musical la cui regia è stata affidata a Stefano Genovese.

Scheda di Massimo Emanuelli con aggiornamenti di Emanuele Ambrosio

 

 

Esistono tantissimi fan club di Loretta Goggi e gruppi facebook ne segnaliamo due

https://www.facebook.com/groups/246144998821843/