HOMENEWSTVRADIOMUSICChi siamo

KRISTIAN ROVIER

Christian Getto, in arte Kristian Rovier, è nato il 3 agosto 1974 ad Ivrea (Torino).

Quale è il tuo primo ricordo radiofonico (da radioascoltatore)

Ero un bimbo di 6 anni ed avevo gia’ un’innata passione per la musica, all’asilo mi toglievano forchette e coltelli perché a tavola facevo rumore suonando cio’ che mi passava in testa .L’estate del 1980 i miei genitori in vacanza a Finale Ligure , mi diedero in affidamento ad una baby sitter che faceva la dj in una radio locale….Radio  Città di Finale, appena mi misero le cuffie rimasi sbalordito ed affascinato da quella magia che si chiamava far radio…

Come sei arrivato al mondo delle radio?

Andavo ancora al Liceo,avevo 17 anni  e sapevo che una radio locale (Radio Antenna Centrale)  stava cercando voci nuove. Ero molto timido nel presentarmi in una realtà che all’epoca era ascoltatissima perché i network non avevano ancora fatto la parte del leone. Mia madre, sapendo della mia grande passione per la radio, andò nell’ufficio pubblicitario della radio stessa e mi convocarono qualche giorno. Dopo per un provino, che ricordo, registrati su una cassetta nel loro studio dove solitamente registravano i programmi. Aspettai con ansia il loro responso. E qualche settimana dopo andavo in onda….. Il mio programma si intitolava EVASIONE, un concentrato di musica nuova, grandi successi, contatto telefonico con gli ascoltatori (allora non esisteva ancora gli sms), interazione con loro tramite dediche a richiesta e inviti del pubblico in studio.  

Quali colleghi ricordi?

Ricordo con affetto Patrizia e Marilena che mi insegnarono a muovere i primi passi. Tra mixer, stacchetti da mettere a mano, rubriche e radiogiornali registrati su cassetta da mandare ad una determinata ora in quella radio che per un ragazzino poteva sembrare grandissima, ma per un adulto era una di quelle piccole realtà locali… Mi ricordo con affetto di Giusy la mia p.r radiofonica preferita e  Stella con la quale poi mi fidanzai …proprio in  quella radio).

Nel 1994 il passaggio a Tele Radio Eporediese, una storica emittente che strizzava l'occhio ad un pubblico giovanile ed era svincolata da molte regole: "assaporai le prime sonorità dance, iniziavo anche ad essere un dj da discoteca e quindi trasportavo quella energia che mi dava la consolle e la gente in radio, con l’aiuto di un gruppo di ragazzi,assolutamente a digiuno di microfono , ma per questo  divertentissimi. A T.R.E. portai il programma EVASIONE, che poi si trasformò in HOUSE SENSATION, il marchio che porto ancora ora nella mia serata  Su T.R.E ho avuto la mia piccola consacrazione nel mio piccolo ambito locale , poiché il nostro programma era veramente ascoltato e ne avevamo la prova giorno dopo giorno con visite e attese dei fans sotto la radio con un contatto magnifico nelle serate della gente che sapeva a memoria i jingle o i modi di dire che avevo inventato in radio dietro il microfono"

Quali colleghi ricordi?

Ricordo con affetto Giorgio Menon ,tecnico e dj improvvisato della radio ,il suo modo di ridere e di affrontare positivamente la vita. Con lui un pomeriggio uggioso di novembre andammo con la sua 500 vecchio stile a far ripartire il ripetitore che si era improvvisamente guastato… Sandra (Camille)  , la mia poetessa, ogni sera mi collegavo prima del termine della trasmissione perché lei preparava per tutti noi Una frase, una poesia che ci portavamo nel cuore……Li ricordo ancora oggi con molta nostalgia anche perché sono venuti a mancare un paio di anni fa.

Fra il 1999 e il 2002 Kristian lavora a Radio City Vercelli, quindi a Radio Biella, infine a Radioattiva di Roma, nel 2002 il ritorno a Radio Antenna Centrale: "negli ultimi anni, al mio rientro, ripartì HOUSE SENSATION, programma nel quale proponevo liberamente le mie sonorità house".

In tanti anni di radio avrai senz’altro mille anedotti da raccontare, quale il più curioso?

Durante il programma con i ragazzi eravamo soliti anche rispondere al citofono e spesso mandavamo in diretta anche quello,un giorno citofonò la redazione di Striscia la notizia perché aveva sentito il programma ed era piaciuto per la freschezza tanto che decisero di mandarmi con il Gabibbo ed altri personaggi in giro per le scuole del canavese per promuovere una partita di beneficienza della squadra di calcio artisti Tv. Quale emozione essere affiancato a mostri sacri, ma quel pomeriggio in diretta in radio e al citofono i responsabili di Striscia e del giornale locale , La sentinella del canavese ricevettero un caloroso ….”ma andate a stendere !!!!".

   http://www.kristianrovier.com/