HOMENEWSTVRADIOMUSICChi siamo              

DAI CORECOM

SONO APERTE LE ISCRIZIONI AL PRIMO PREMIO INTERNAZIONALE COMUNICARE NEL MEDITERRANEO

FESTIVAL INTERNAZIONALE DELLE TELEVISIVIONI PRIVATE ITALIANE ARIA SUD E DEL MEDITERRANEO

Da un'idea di Enzo Meli e Jolanda Oreste. Il Comitato dei Saggi, addetti ai lavori per le comunicazioni della Regione Sicilia e del centro Sud indice per l’anno 2009 la Prima edizione del concorso – festival della produzione radiotelevisiva privata.

COMUNICARE NEL MEDITERRANEO   .

Il Comitato regionale per la comunicazione Sicilia istituisce un Premio Internazionale a tema, che sarà assegnato al miglior programma televisivo, tra quelli realizzati dalle emittenti private di tutta L’Area del Mediterraneo e Centro Sud, alle pagine Web realizzate dalle
scuole della Regione Sicilia, al migliore servizio giornalistico, tra quelli realizzati dalle Sedi regionali (centro sud) - Redazione TGR. della RAI Per l’anno2008/2009 il tema è:

“Il Mediterraneo è cultura ”

La Giunta regionale della Sicilia istituisce un premio speciale dedicato alla comunicazione sociale,

 Le produzioni, per essere classificate“programmi di comunicazione sociale”dovranno essere rivolte ad informare e sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema oggetto del concorso. Potranno partecipare al Concorso - Festival tutte le produzioni che trattano o s’ispirano al tema del concorso, secondo le indicazioni contenute nel regolamento dello stesso.

Il Concorso - festival è articolato in due sezioni:

 “COMUNICARE nel Mediterraneo” 
La prima sezione è riservata ai programmi televisivi e radiofonici realizzati dalle emittenti locali Siciliane, e alle pagine web realizzate dalle scuole della Regione, nei loro siti, ai servizi giornalistici della Sede regionale per la Sicilia - Redazione TGR della RAI

La seconda sezione:

Riservata ai programmi televisivi di attualità, informazione, sport, intrattenimento o altro genere.   Emittenti televisive private locali che operano nel territorio Nazionale e Internazionale, (tutto il Mediterraneo), servizi giornalistici delle Sedi regionali - Redazioni TGR della RAI.

Partecipano alla prima sezione del Tema: “ SICILIANDO”.
Le televisioni, le Radio, pagine web pubblicate nei siti delle scuole della Regione Sicilia di ogni ordine e grado sul tema: - Servizi giornalistici prodotti dalla sede regionale della RAI per la Sicilia –

-Servizi radiofonici di approfondimento auto prodotti, dedicati ad aspetti socioculturali della Sicilia è il Mediterraneo Il tema propone di focalizzare l’attenzione sulle Carrette del Mare ed il suo Prezioso Carico.

Per i siti delle scuole è richiesta la disponibilità a mantenere attivo il link per un anno dalla data di premiazione e l’autorizzazione ad inserirlo nel sito della Regione Sicilia
La prima sezione serve ad analizzare, Incentivare, valorizzare la creatività, la produzione radiotelevisiva e telematica della regione Sicilia.

 Alla prima sezione possono partecipare:
- Le emittenti televisive e radiofoniche locali Siciliane, con sede legale o
sede principale di produzione di programmi e notiziari in Sicilia, - Le scuole Siciliane che dispongono di un loro sito Web.- La sede regionale per la Sicilia - Redazione TGR della RAI;

Partecipano alla seconda sezione del premio:

 -   Le emittenti televisive private locali che operano nel territorio Nazionale ed Internazionale    (area Mediterraneo,)
- Le sedi regionali - Redazione TGR della RAI.
             I programmi televisivi di attualità, informazione, sport, intrattenimento o altro genere, auto prodotti originali, trasmessi 2008/2009

Le produzioni, per essere classificate programmi di “Intrattenimento Radiotelevisivo in tutte le sue forme”dovranno essere rivolte ad intrattenere i telespettatori e radio ascoltatori con produzioni proprie dell’anno 2008/2009 informare e divertire, il tema oggetto del concorso.

 Una parte Molto importante sarà dedicata alla TV dei Ragazzi e alle trasmissioni di servizio socialmente utili

-         Alle sedi regionali – redazioni centro sud TG3 della RAI , sul tema:

-         : “Il rischio non è “       “Il Mediterraneo è Cultura”della durata massima di 5minuti.
I programmi non prodotti nelle date indicate non possono concorrere.

-          Tutti i programmi e le produzioni dovranno contenere messaggi pubblicitari della regione di appartenenza/ospitante ;

Eventuali sponsorizzazioni e pubblicità di Aziende Commerciali potranno essere inserite solo all’inizio e/o al termine della produzione medesima.

Alla seconda sezione possono partecipare:                                                                                            le emittenti televisive private locali che operano nel territorio Nazionale ed Internazionale         (area Mediterraneo,) Le sedi regionali, Redazione TGR della RAI .
Le emittenti televisive private locali Siciliane , la Rai   Siciliana del TGR possono partecipare ad entrambe le sezioni, con produzioni diverse.

Ogni partecipante può presentare un solo lavoro, per ciascuna sezione,che deve essere inviato in due esemplari, in formato DVD per le televisioni, in CD-rom per le radio, corredato da una scheda contenente, i dati anagrafici dell’emittente, il titolo del programma, l’autore, il regista, le collaborazioni tecniche, la produzione, la durata, la data della messa in onda. Si richiede inoltre una presentazione del programma di massimo30 righe.

 Le pagine web devono essere segnalate dall’indirizzo del sito e dalla procedura d’accesso,
con una scheda di presentazione del prodotto Max 30 righe contenente i dati relativi agli autori, alla realizzazione e alla data di attivazione nel sito della scuola. Si richiede, inoltre, l’invio di una copia in CD- rom delle pagine web.


I prodotti devono pervenire al comitato tecnico. - entro il 30 Giugno 2009,

 

COMITATO PER LE COMUNICAZIONI e la CULTURA del MEDITERRANEO
 

I premi verranno assegnati, a insindacabile giudizio, dalla Giuria, composta da esperti nominati dal Comitato.La Giuria si riserva di non assegnare uno o più premi nel caso in cui nessuna produzione sia meritevole.
 

I PREMI

Concorso regionale di produzione radiotelevisiva

”SICILIANDO”


Programmi televisivi:
1° classificato

2° classificato
 

Programmi radiofonici:
1° classificato

2° classificato

3° classificato


Pagine web nei siti delle scuole della regione di ogni ordine e grado:
1° classificato
2° classificato


I Servizi giornalistici prodotti dalla sede regionale della RAI per la Sicilia e tutta l’area del mediterraneo
- redazione TGR della RAI verranno premiati con Targhe della Giunta regionale
della SICILIA  e della Provincia ospitante e del Comune.

-        Programmi Nazionale ed Internazionale televisivi di attualità, informazione, sport, intrattenimento o altro genere,

-         1° classificato
Premio speciale della Giunta regionale della SICILIA alla comunicazione sociale

- Premio alla migliore Regia

- Premio alla migliore Fotografia

- Premio alla migliore Sceneggiatura

.- Premio al migliore Montaggio

-         Premio al migliore Autore 

 

Servizi giornalistici prodotti dalle - redazioni TGR sedi regionali RAI: Targa d’oro al miglior servizio giornalistico. Il Comitato regionale per le Comunicazioni si riserva di conferire ulteriori menzioni e riconoscimenti.

La mancanza totale o parziale dei requisiti richiesti o l’inoltro del programma oltre il termine, comporterà l’esclusione dal concorso.
La partecipazione  comporta l’accettazione integrale del presente regolamento.

CONCORSO – FESTIVAL DI PRODUZIONE RADIOTELEVISIVA & WEB

1° Edizione  con:

 l’alto patrocinio del Presidente della Repubblica

 l’alto patrocinio del Presidente del consiglio dei Ministri

 l’alto patrocinio del Presidente della Regione Sicilia

 l’alto patrocinio del Presidente della Provincia Ospitante

 l’alto  patrocinio Sindaco Del Comune Ospitante

il Festival e pensato come spettacolo Itinerante ogni anno sarà ospitato da una Provincia Siciliana diversa 

In giuria vi saranno, Iolanda Oreste, Enzo Meli, pioniere dell’Etere d’Antenna Tre Lombardia, Gigi Vesigna (direttore storico TV SORRISI E CANZONI giornalista di FAMIGLIA CRISTIANA,), Cino Tortorella,  dott. Paolo  Bocedi Presidente anti Racket e Usura Nazionale, don Tom Mastrandrea (Direttore SAIE, Fondatore del Circuito Cinquestelle, Direttore del”il Giornalino” Gruppo Famiglia Cristiana),   Maurizio Seymandi (giornalista, conduttore SUPERCLASSIFICA SHOW, programma in onda su oltre 100 emittenti locali,), Massimo Emanuelli (docente di storia della televisione, giornalista di MILLECANALI), il comico Enrico Beruschi, , Riccardo Recchia (Regista di Zelig, Colorado Café,ecc..ecc..), Franco Bianca (regista televisivo Rai Mediaset), Stefania Maroni (redattrice IO DONNA Gruppo Rizzoli),, e tanti altri volti noti delle tv Nazionali e locali.  

 

CORECOM UMBRIA

Premio alla produzione radiotelevisiva regionale - anno 2008 - Premio Nazionale di produzione televisiva:”Il rischio non è un mestiere” R e g o l a m e n t o
Articolo 1
(Istituzione)
Il Comitato regionale per le comunicazioni (CO.RE.COM.) della Regione
Umbria indice per l’anno 2008 la decima edizione del concorso - festival
di produzione radiotelevisiva“COMUNICAREinUMBRIA”. Il Comitato
regionale per le comunicazioni (CO.RE.COM.) Umbria istituisce un Premio
nazionale a tema, che verrà assegnato al miglior programma televisivo,
tra quelli realizzati dalle emittenti private di tutta Italia ed al
migliore servizio giornalistico, tra quelli realizzati dalle Sedi regionali
della RAI - Redazione TGR.
Per l’anno 2008 il tema è: “Il rischio non è un mestiere”. La Giunta regionale
dell’Umbria istituisce un premio speciale dedicato alla comunicazione
sociale dedicato al tema del concorso. Le produzioni, per
essere classiJcate“programmi di comunicazione sociale”dovranno essere
rivolte ad informare e sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema
oggetto del concorso. Potranno partecipare al concorso - festival tutte
le produzioni che trattano o si ispirano al tema degli infortuni sul lavoro,
secondo le indicazioni contenute nel regolamento del concorso.
Articolo 2
(Sezioni)
Il Concorso - festival è articolato in due sezioni:
1- “COMUNICAREinUMBRIA” - Premio alla produzione radiotelevisiva
regionale - anno 2008;
2- “Il rischio non è un mestiere” - Premio nazionale di produzione televisiva.
La prima sezione è riservata ai programmi televisivi e radiofonici
realizzati dalle emittenti locali umbre, alla Scuola di Giornalismo Radiotelevisivo
di Perugia, ai servizi giornalistici della Sede regionale per
l’Umbria della RAI - Redazione TGR e alle pagine web realizzate dalle
scuole della regione, nei loro siti.La seconda sezione è riservata alle
emittenti televisive private locali che operano nel territorio nazionale
e ai servizi giornalistici delle Sedi regionali della RAI - Redazioni TGR.
Articolo 3
(Requisiti per l’ammissione)
La prima sezione è Jnalizzata ad incentivare e valorizzare la creatività
e la produzione radiotelevisiva e telematica della regione.
Alla prima sezione possono partecipare:
- le emittenti televisive e radiofoniche locali umbre, con sede legale o
sede principale di produzione di programmi e notiziari in Umbria, in
possesso di concessione governativa (o che trasmettono in regime di
sospensiva);
- la sede regionale per l’Umbria della RAI - Redazione TGR;
- la Scuola di Giornalismo Radiotelevisivo di Perugia;
- le scuole umbre che dispongono di un loro sito.
La seconda sezione si propone di focalizzare l’attenzione sulla tematica
degli infortuni sul lavoro . Alla seconda sezione possono partecipare:
- le emittenti televisive private locali che operano nel territorio nazionale,
in possesso di concessione governativa (o che trasmettono in regime
di sospensiva);
- le sedi regionali della RAI - Redazione TGR.
Le emittenti televisive private locali umbre e la Rai regionale - redazione
umbra del TGR possono partecipare ad entrambe le sezioni, con
produzioni diIerenziate.
Articolo 4
(Tipologia delle produzioni in concorso)
Partecipano alla prima sezione del premio:
- programmi televisivi di attualità, informazione, sport, intrattenimento
o altro genere, della durata massima di 15 minuti, autoprodotti (anche
con la collaborazione di società di produzione esterne), originali, trasmessi
a partire dal 1 gennaio 2008, Jno alla data di scadenza del presente
regolamento;
- programmi radiofonici musicali, di informazione, sport e intrattenimento
o altro genere, della durata massima di 15 minuti autoprodotti
(anche con la collaborazione di società di produzione esterne), originali,
andati in onda a partire dal 1 gennaio 2008, Jno alla data di scadenza
del presente regolamento.
Le emittenti radiofoniche e televisive possono presentare anche una
sintesi (durata massima di 15 minuti) di programmi che hanno, in origine,
una durata superiore.
- Servizi giornalistici prodotti dalla sede regionale della RAI per l’Umbria
- redazione TGR della durata massima di 3 minuti sul tema: “ Il rischio
non è un mestiere” .
-Servizi radiofonici e televisivi di approfondimento prodotti dalla Scuola
di Giornalismo radiotelevisivo, della durata di 3/4 minuti dedicati ad
aspetti socioculturali dell’Umbria.
Pagine web pubblicate nei siti delle scuole della regione di ogni ordine
e grado sul tema: “Il rischio non è un mestiere” .
Il tema propone di focalizzare l’attenzione sugli infortuni che avvengono
nei luoghi di lavoro. L’articolo 1 della nostra Costituzione sancisce
che :”L’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro”, ma non prevede
che il lavoro debba essere pericoloso e, in alcuni casi, letale.
Partecipano alla seconda sezione del premio:
- Programmi televisivi dedicati al tema: “Il rischio non è unmestiere”, secondo
le indicazioni contenute nel regolamento del concorso, della durata
massima di 15 minuti, autoprodotti (anche con la collaborazione
di società di produzione esterne), originali, andati in onda a partire dal
1 ottobre 2007, Jno alla data di scadenza del presente regolamento.
Le emittenti televisive possono presentare anche una sintesi (durata
massima di 15 minuti) di programmi che hanno, in origine, una durata
superiore.
- Servizi giornalistici prodotti dalle sedi regionali della RAI - redazioni
TG3, sul tema: “Il rischio non è unmestiere”della duratamassima di 5minuti.
I programmi già presentati a precedenti edizioni del concorso verranno
esclusi. I programmi e le produzioni non dovranno contenere
messaggi pubblicitari di alcun genere; eventuali sponsorizzazioni e
pubblicità potranno essere inserite solo all’inizio e/o al termine della
produzione medesima.
Articolo 5
(Modalità di partecipazione)
Ogni partecipante può presentare un solo lavoro, per ciascuna sezione,
che deve essere inviato in due esemplari, in formato DVD per le televisioni,
in CD-romper le radio, corredato da una scheda contenente: i dati
anagraJci dell’emittente, il titolo del programma, l’autore, il regista, le
collaborazioni tecniche, la produzione, la durata, la data della messa in
onda. Si richiede inoltre una presentazione del programma dimassimo
20 righe (vedi scheda allegata al presente regolamento). Le pagineweb
devono essere segnalate dall’indirizzo del sito e dalla procedura d’accesso,
con una scheda di presentazione del prodotto (max 20 righe)
contenente i dati relativi agli autori, alla realizzazione e alla data di attivazione
nel sito della scuola.Si richiede, inoltre, l’invio di una copia in
CD- rom delle pagineWeb.
Articolo 6(Scadenza)
I prodotti devono pervenire al CO.RE.COM. - Umbria entro e non oltre le
ore 14.00 del giorno 30 ottobre 2008, al seguente indirizzo: CO.RE.COM.
UMBRIA - COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI - Piazza Italia,
4 - 06121 Perugia.Per le opere inviate amezzo del servizio postale o
corriere fa fede la data di spedizione.
Articolo 7
(Cessione delle opere)
Le produzioni presentate al concorso si intendono cedute senza corrispettivo
e potranno, pertanto, essere utilizzate dal Comitato per la divulgazione
anche su altre reti radiofoniche e televisive, compresa
l’immissione su reti televisive nazionali o locali, circuiti televisivi via etere
o via satellite, con menzione dell’autore e del produttore.
Per i siti delle scuole è richiesta la disponibilità a mantenere attivo il
link per sei mesi dalla data di premiazione e l’autorizzazione ad inserirlo
nel sito del CO.RE.COM.
Articolo 8
(Conservazione delle opere)
Le opere inviate per la selezione non verranno restituite e saranno
conservate nell’ archivio del Comitato regionale per le comunicazioni.
Articolo 9
(Valutazione delle opere)
I premi verranno assegnati, a insindacabile giudizio, dalla Giuria, composta
da esperti nominati dal Comitato.
La Giuria si riserva di non assegnare uno o più premi nel caso in cui
nessuna produzione sia meritevole.
Articolo 10
(Premi)
Concorso regionale di produzione radiotelevisiva”COMUNICAREin
UMBRIA”:
Programmi televisivi:
1° classiJcato € 2.500,00
2° classiJcato € 1.500,00
Programmi radiofonici:
1° classiJcato € 2.000,00
2° classiJcato € 1.000,00
Pagine web nei siti delle scuole della regione di ogni ordine e grado:
1° classiJcato € 1.500,00
2° classiJcato € 1.000,00
3° classiJcato € 500,00
I Servizi giornalistici prodotti dalla sede regionale della RAI per l’Umbria
- redazione TGR verranno premiati con Targhe della Giunta regionale
dell’Umbria e del Consiglio regionale dell’Umbria.
La Scuola di Giornalismo Radiotelevisivo di Perugia sarà premiata con
Targhe della Giunta regionale dell’Umbria e del Consiglio regionale
dell’Umbria.
Premio nazionale di produzione televisiva:“Il rischio non è unmestiere”
1° classiJcato € 15.000,00
Premio speciale della Giunta regionale
dell’Umbria alla comunicazione sociale € 5.000,00
Premio alla migliore regia € 2.000,00
Premio alla migliore fotograJa € 2.000,00
Premio alla migliore sceneggiatura € 2.000,00
Premio al migliore montaggio € 2.000,00
Servizi giornalistici prodotti dalle sedi regionali RAI - redazioni TGR:
targa d’oro al miglior servizio giornalistico. Il Comitato regionale per le
Comunicazioni si riserva di conferire ulteriori menzioni e riconoscimenti.
Articolo 11
(Condizioni)
La mancanza totale o parziale dei requisiti richiesti o l’inoltro del programma
oltre il termine, comporterà l’esclusione dal concorso.
La partecipazione al concorso comporta l’accettazione integrale del
presente regolamento.

CONCORSO – FESTIVAL

DI PRODUZIONE RADIOTELEVISIVA

 

COMUNICAREinUMBRIA

 

X edizione

 

 

- Premio alla produzione radiotelevisiva regionale – anno 2008

 

- Premio nazionale di produzione televisiva:“Il rischio non è un mestiere”

 

REGOLAMENTO

 

Articolo 1

(Istituzione)

 

Il Comitato regionale per le comunicazioni (CO.RE.COM.) della Regione Umbria indice per l’anno 2008 la decima edizione del concorso - festival di produzione radiotelevisiva “COMUNICAREinUMBRIA”.

 

Il Comitato regionale per le comunicazioni (CO.RE.COM.) Umbria istituisce un Premio nazionale a tema, che verrà assegnato al miglior programma televisivo, tra quelli realizzati dalle emittenti private di tutta Italia ed al migliore servizio giornalistico, tra quelli realizzati dalle Sedi regionali della RAI – Redazione TGR.

Per l'anno 2008 il tema è: “Il rischio non è un mestiere”.

La Giunta regionale dell’Umbria istituisce un premio speciale dedicato alla comunicazione sociale dedicato al tema del concorso.

Le produzioni, per essere classificate "programmi di comunicazione sociale" dovranno essere rivolte ad informare e sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema oggetto del concorso.

 

Potranno partecipare al concorso - festival tutte le produzioni che trattano o si ispirano al tema degli infortuni sul lavoro, secondo le indicazioni contenute nel regolamento del concorso.

 

 

Articolo 2

(Sezioni)

 

Il Concorso - festival è articolato in due sezioni:

 

1- “COMUNICAREinUMBRIA” - Premio alla produzione radiotelevisiva regionale - anno 2008;

 

2- “Il rischio non è un mestiere” - Premio nazionale di produzione televisiva.

La prima sezione è riservata ai programmi televisivi e radiofonici realizzati dalle emittenti locali umbre, alla Scuola di Giornalismo Radiotelevisivo di Perugia, ai servizi giornalistici della Sede regionale per l’Umbria della RAI – Redazione TGR e alle pagine web realizzate dalle scuole della regione, nei loro siti.

 

La seconda sezione è riservata alle emittenti televisive private locali che operano nel territorio nazionale e ai servizi giornalistici delle Sedi regionali della RAI – Redazioni TGR.

 

 

 

Articolo 3

(Requisiti per l'ammissione)

 

La prima sezione è finalizzata ad incentivare e valorizzare la creatività e la produzione radiotelevisiva e telematica della regione.

Alla prima sezione possono partecipare:

- le emittenti televisive e radiofoniche locali umbre, con sede legale o sede principale di produzione di programmi e notiziari in Umbria, in possesso di concessione governativa (o che trasmettono in regime di sospensiva);

- la sede regionale per l’Umbria della RAI – Redazione TGR;

- la Scuola di Giornalismo Radiotelevisivo di Perugia;

- le scuole umbre che dispongono di un loro sito.

 

La seconda sezione si propone di focalizzare l'attenzione sulla tematica degli infortuni sul lavoro (vedi scheda allegata al presente regolamento).

Alla seconda sezione possono partecipare:

 - le emittenti televisive private locali che operano nel territorio nazionale, in possesso di concessione governativa (o che trasmettono in regime di sospensiva);

- le sedi regionali della RAI – Redazione TGR.

 

Le emittenti televisive private locali umbre  e la Rai regionale - redazione umbra del TGR possono partecipare ad entrambe le sezioni, con produzioni differenziate.

 

Articolo 4

(Tipologia delle produzioni in concorso)

 

Partecipano alla prima sezione del premio:

 

- programmi televisivi di attualità, informazione, sport, intrattenimento o altro genere, della durata massima di 15 minuti, autoprodotti (anche con la collaborazione di società di produzione esterne), originali, trasmessi a partire dal 1 gennaio 2008, fino alla data di scadenza del presente regolamento;

 

- programmi radiofonici musicali, di informazione, sport e intrattenimento o altro genere, della durata massima di 15 minuti autoprodotti (anche con la collaborazione di società di produzione esterne), originali, andati in onda a partire dal 1 gennaio 2008, fino alla data di scadenza del presente regolamento.

Le emittenti radiofoniche e televisive possono presentare anche una sintesi (durata massima di 15 minuti) di programmi che hanno, in origine, una durata superiore.

 

-                                  Servizi giornalistici prodotti dalla sede regionale della RAI per l’Umbria – redazione TGR della durata massima di 3 minuti sul tema: “ Il rischio non è un mestiere” .

 

-   Servizi radiofonici e televisivi di approfondimento prodotti dalla Scuola di Giornalismo radiotelevisivo, della durata di 3/4 minuti dedicati ad aspetti socioculturali dell’Umbria.

 

Pagine web pubblicate nei siti delle scuole della regione di ogni ordine e grado sul tema: “Il rischio non è un mestiere” .

Il tema propone di focalizzare l’attenzione sugli  infortuni che avvengono nei luoghi di lavoro. L’articolo 1 della nostra Costituzione sancisce che :“L’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro”, ma non prevede che il lavoro debba essere pericoloso e, in alcuni casi, letale.

 

 

Partecipano alla seconda sezione del premio:

 

- Programmi televisivi dedicati al tema: “Il rischio non è un mestiere”,  secondo le indicazioni contenute nel regolamento del concorso, della durata massima di 15 minuti, autoprodotti (anche con la collaborazione di società di produzione esterne), originali, andati in onda a partire dal 1 ottobre 2007, fino alla data di scadenza del presente regolamento.

Le emittenti televisive possono presentare anche una sintesi (durata massima di 15 minuti) di programmi che hanno, in origine, una durata superiore.

 

- Servizi giornalistici prodotti dalle sedi regionali della RAI – redazioni TG3, sul tema:

            “Il rischio non è un mestiere” della durata massima di 5 minuti.

 

I programmi già presentati a precedenti edizioni del concorso verranno esclusi.

 

I programmi e le produzioni non dovranno contenere messaggi pubblicitari di alcun genere; eventuali sponsorizzazioni e pubblicità potranno essere inserite solo all'inizio e/o al termine della produzione medesima.

 

 

Articolo 5

(Modalità di partecipazione)

 

 

Ogni partecipante può presentare un solo lavoro, per ciascuna sezione, che deve essere inviato in due esemplari, in formato DVD per le televisioni, in CD-rom per le radio, corredato da una scheda contenente: i dati anagrafici dell’emittente, il titolo del programma, l’autore, il regista, le collaborazioni tecniche, la produzione, la durata, la data della messa in onda.

Si richiede inoltre una presentazione del programma di massimo 20 righe (vedi scheda allegata al presente regolamento).

Le pagine web devono essere segnalate dall’indirizzo del sito e dalla procedura d’accesso, con una scheda di presentazione del prodotto (max 20 righe) contenente i dati relativi agli autori, alla realizzazione e alla data di attivazione nel sito della scuola.

Si richiede, inoltre, l’invio di una copia in CD- rom delle pagine Web.

 

 

 

Articolo 6

(Scadenza)

 

I prodotti devono pervenire al CO.RE.COM. - Umbria entro e non oltre le ore 14.00 del giorno 30 ottobre 2008, al seguente indirizzo: CO.RE.COM. UMBRIA - COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI – Piazza Italia, 4 – 06121 Perugia.

Per le opere inviate a mezzo del servizio postale o corriere fa fede la data di spedizione.

 

Articolo 7

(Cessione delle opere)

 

Le produzioni presentate al concorso si intendono cedute senza corrispettivo e potranno, pertanto, essere utilizzate dal Comitato per la divulgazione anche su altre reti radiofoniche e televisive, compresa l’immissione su reti televisive nazionali o locali, circuiti televisivi via etere o via satellite, con menzione dell’autore e del produttore.

Per i siti delle scuole è richiesta la disponibilità a mantenere attivo il link per sei mesi dalla data di premiazione e l'autorizzazione ad inserirlo nel sito del CO.RE.COM.

 

Articolo 8

(Conservazione delle opere)

 

Le opere inviate per la selezione non verranno restituite e saranno conservate nell’ archivio del Comitato regionale per le comunicazioni.

 

Articolo 9

(Valutazione delle opere)

 

I premi verranno assegnati, a insindacabile giudizio, dalla Giuria, composta da esperti nominati dal Comitato.

La Giuria si riserva di non assegnare uno o più premi nel caso in cui nessuna produzione sia meritevole.

 

Articolo 10

(Premi)

 

Concorso regionale di produzione radiotelevisivaCOMUNICAREinUMBRIA”:

 

Programmi televisivi:

1°  classificato                                                                          € 2.500,00

2° classificato                                                                                     € 1.500,00

 

Programmi radiofonici:

1°  classificato                                                                          € 2.000,00

2° classificato                                                                                     € 1.000,00

 

Pagine web nei siti delle scuole della regione di ogni ordine e grado

 

1° classificato                                                                                     € 1.500,00

2° classificato                                                                                     € 1.000,00

3° classificato                                                                                     €    500,00

 

I Servizi giornalistici prodotti dalla sede regionale della RAI per l’Umbria – redazione TGR verranno premiati con Targhe della Giunta regionale dell’Umbria e del Consiglio regionale dell’Umbria.

 

La Scuola di Giornalismo Radiotelevisivo di Perugia sarà premiata con Targhe della Giunta regionale dell’Umbria e del Consiglio regionale dell’Umbria.

 

Premio nazionale di produzione televisiva: “Il rischio non è un mestiere” :

 

1° classificato                                                                                         € 15.000,00

 

Premio speciale della Giunta regionale dell’Umbria alla comunicazione sociale € 5.000,00

 

Premio alla migliore regia                                                                    € 2.000,00

 

Premio alla migliore fotografia                                                             € 2.000,00

 

Premio alla migliore sceneggiatura                                                         € 2.000,00

 

Premio al migliore montaggio                                                                 € 2.000,00

 

Servizi giornalistici prodotti dalle sedi regionali RAI – redazioni TGR:

Targa d’oro al miglior servizio giornalistico.

 

Il Comitato regionale per le Comunicazioni si riserva di conferire ulteriori menzioni e riconoscimenti.

 

Articolo 11

 

(Condizioni)

 

La mancanza totale o parziale dei requisiti richiesti o l’inoltro del programma oltre il termine, comporterà l'esclusione dal concorso.

La partecipazione al concorso comporta l’accettazione integrale del presente regolamento.

 

 

 

 

 

 

(segue scheda da compilare a cura dei partecipanti – art. 5 Regolamento - su carta intestata dell’emittente, con indicazione della sede, recapito telefonico, fax e indirizzo mail)

 

 

 

 

 

 

Emittente: _____________________________________________________________________

 

Data e ora di messa in onda del programma: _______________________________________

 

Titolo del programma: _________________________________________________________

 

____________________________________________________________________

 

Durata: ____________________________________________________________________

 

 

Genere:           attualità              informazione            intrattenimento              altro 

 

 

Autore:_____________________________________________________________________

 

 

Regia:______________________________________________________________________

 

 

Collaboratori tecnici: __________________________________________________________

 

 

Descrizione del programma: ____________________________________________________

 

___________________________________________________________________________

 

___________________________________________________________________________

 

___________________________________________________________________________

 

 

 

 

 

 

                                                                           Timbro emittente e firma

 

                                                                  _______________________________

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CONCORSO – FESTIVAL NAZIONALE DELLE TV LOCALI

 

SCHEDA INFORMATIVA

 

Il concorso regionale COMUNICAREinUMBRIA è indetto dal Comitato regionale per le comunicazioni, CO.RE.COM. Umbria sin dal 1999, con l’obiettivo di incentivare e valorizzare la creatività e la produzione radiotelevisiva e telematica della regione e si rivolge alle emittenti televisive e radiofoniche umbre e ai siti prodotti dalle scuole delle regione.

 

Una sezione del concorso regionale, che non prevede premi in denaro, è dedicata ai servizi giornalistici della Sede regionale per l’Umbria della RAI – Redazione TG3.

Sono state realizzate nove edizioni, con il crescente consenso delle istituzioni e con una sempre più ampia partecipazione delle emittenti locali.

 

Alla costante collaborazione del Consiglio regionale dell’Umbria, si è aggiunto il premio speciale: ”Giunta regionale dell’Umbria” dedicato alla comunicazione sociale.

Il CO.RE.COM. Umbria, giunto alla decima edizione  del concorso (anno 2008), ha istituito una sezione nazionale aperta a tutte le emittenti private locali che operano su tutto il territorio italiano e alle sedi regionali RAI – redazioni TG3 indicando tematiche di grande attualità e di diffuso interesse.

 

Il Concorso – festival nazionale “COMUNICAREinUMBRIA” - X edizione – anno 2008 avrà come tema: “Il rischio non è un mestiere” e sarà dedicato ad un tema, purtroppo, di grande attualità: gli infortuni sui luoghi di lavoro e le “morti bianche”.

 

L’articolo 1 della nostra Costituzione sancisce che :“L’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro”, ma non prevede che il lavoro debba essere pericoloso e, in alcuni casi, letale.

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, è intervenuto più volte sul dramma degli incidenti sul lavoro con appelli accorati: “Le morti bianche sono un fenomeno gravissimo e spaventoso. Su questo non ci sono esagerazioni: bisogna sviluppare il massimo allarme sociale e il massimo intervento di tutte le componenti del mondo sociale e istituzionale".

Per la X° edizione è in corso la pratica per l’alto patrocinio del Presidente della Repubblica.

 

La Giuria, nominata dal CO.RE.COM., è composta da esperti della comunicazione, della TV, della stampa, dello spettacolo e della cultura.

Il concorso ha registrato una partecipazione ed un consenso veramente significativi, con piena soddisfazione del CO.RE.COM. Umbria e delle istituzioni che hanno sostenuto l’organizzazione dell’iniziativa.

 

La cerimonia di premiazione avrà luogo, nei primi giorni di dicembre 2008, nella città di Assisi,  che ha collaborato alla organizzazione del concorso, alla presenza della Giuria, della stampa e delle Autorità.

 

Contatti:

CO.RE.COM.  Umbria - 06121 Perugia, Piazza Italia, 4

Tel. 075/5763260 Fax 075/5763393

corecom@crumbria.it

milleri.laura@crumbria.it

 

 FILENAME \p Y:\Documenti\Milleri\CONCORSI\2008\REGOLAMENTO CONCORSO 2008.doc