HOMENEWSTVRADIOMUSICChi siamo

ANTENNA SUD

di Massimo Emanuelli

L’emittente nasce il 9 giugno 1979 per iniziativa di Giuseppe Gorjoux, quindi viene rilevata del gruppo editoriale Sige (che possiede anche Antenna Sicilia e i quotidiani LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO e LA SICILIA), il primo editore fu Mario Ciancio Sanfilippo, figlio di Domenico, allora direttore de LA SICILIA. La sede dell'emittente è in via Scipione l'Africano 264 a Bari.

“In quel periodo – ricorda Gianfranco Moscatelli, attuale vice-direttore dell’emittente – erano nate in Puglia diverse emittenti e la società editrice de LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO decise di dotarsi di una propria emittente.  Il primo bacino di utenza sono le regioni Puglia e Basilicata, con sbordamenti nella Calabria Jonica e in Molise. Il primo direttore fu Giacovazzo direttore de LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO. 

Antenna Sud punta molto sull’informazione con tre edizioni del tg e diversi Tg Flash trasmessi in tempo reale dalle redazioni dei capoluoghi di provincia. Antenna Sud manda in onda il programma di Maurizio Seymandi  SUPERCLASSIFICA SHOW e alcuni programmi che vedono come star Pippo Baudo. Lavora ad Antenna Sud anche Fabrizia Carminati

Nel 1982 Antenna Sud aderisce al network mondadoriano Rete4, conservando una propria programmazione locale, ma già nel 1983 abbandonerà il network per riassumere una propria autonomia. Gli anni dal 1983 al 1987 sono abbastanza difficili per l’emittente che risente della concorrenza dei network (Canale5, Italia 1 e Rete4) da un lato, e di Tele Norba, dall’altro.  Nel 1987 vi è un tentativo di rilancio con l’adesione alla syndacation Odeon Tv, ma anche questo esperimento dura poco. Negli anni ’90 Antenna Sud torna autonoma. Direttore dell’emittente è Cosciù, il proprietario de LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO,  Oltre al tg e allo sport Antenna Sicilia propone cartoni animati (grazie ad un accordo con Foxy Kids), magazine originali come CHEESE condotto da Ramona Dell’Abate, trasmesso ogni pomeriggio e rivolto a un target femminile, e striscia di intrattenimento INSIEME, in onda dal 1993 in prima serata dal lunedì al giovedì che ottiene un audience molto alta, comparabile a quella dei network nazionali, che arriva al 5%..  Fra la fine degli anni ’90 e l’inizio del nuovo millennio riscuote un grande successo ha un’autoproduzione LE BATTAGLIERE, fiction ambientata negli stretti vicoli di Barivecchia, fra le pietre romaniche bianche e accecanti, gli scippatori, le piante del basilico, i polipi crudi divorati a decine, le massaie che fanno la pasta in casa e spacciano eroina, uomini che si sparano fra loro o si affogano nella birra. LE BATTAGLIERE è una fiction interpretata dal comico barese Gianni Ciardo con Dino Loiacono. LE BATTAGLIERE deriva da un programma radiofonico trasmesso da un’emittente radiofonica barese a metà degli anni ’70 e ripresa da Radio Made in Italy. Registrata la puntata pilota proposta a Telebari, storica emittente del capoluogo pugliese, ma da questa bocciata per “eccessiva volgarità”, Ciardo allora la propone ad Antenna Sud che la accetta, verranno realizzate 12 puntate con grandissimo successo di pubblico. La popolazione barese si diverte, dopo un paio di stagioni, logorati dalle troppe puntate, Ciardo e i suoi attori decidono di dare un taglio drastico alla trama. A fronte di questa fiction di successo vi sarà anche una trasmissione radiofonica e altre trasposizioni di opere letterarie come LE BARUFFE CHIOZZOTTE e I PROMESSI SPOSI, ambientate a Bari.

Alla fine degli anni '90 la proprietà è per il 33% del gruppo editoriale de La Gazzetta del Mezzogiorno, per il 30% del gruppo de La Gazzetta di Messina, amministratore Giovanni Morgante, per il 33% degli Editori Giornali di Mario Ciancio Sanfilippo, e per il 7% del fondatore Gorjoux.  Nel nuovo millennio Antenna Sud viene interamente rilevata da La Gazzetta del Mezzogiorno. Presidente e amministratore delegato è Luigi Lobuono.

LUIGI LO BUONO PRESIDENTE E AMMINISTRATORE DELEGATO DI ANTENNA SUD

Direttore di Antenna Sud è nel frattempo diventato Dionisio Ciccarese, caporedattore centrale del quotidiano La Gazzetta del Mezzogiorno, prestato con successo alla tv. Con l'arrivo di Ciccarese si passa da due tg quotidiani a ben cinque edizioni più una sportiva, oltre ad edizioni straordinarie e a diverse dirette. Ciccarese coordina dodici giornalisti. Dal 2003 Antenna Sud avvia la richiesta per diventare operatrice di rete e di contenuti con l’avvento del digitale. Dal 19 dicembre 2003, dopo avere ceduto alcune frequenze a Mediaset, Antenna Sud entra a far parte del bouquet digitale della sua regione. Nello stesso anno l’emittente registra ascolti giornalieri vicini a 1.500.000 telespettatori, coprendo circa l’80% del territorio regionale.

Nel 2004 Antenna Sud viene rilevata da un nuovo editore, la Sem (Società Editrice Mediterranea) - Edivision, l’emittente continua ad avere la propria sede nel palazzo de LA GAZZETTA DEL SUD, ma ha una propria autonomia. Nel 2005 direttore artistico di Antenna Sud diventa Cino Tortorella, il popolare Mago Zurlì, dal 4 ottobre 2005 parte la trasmissione Lavori in corso – prove tecniche di Family Tv, un format ideato da Tortorella. In ognuno dei quattro appuntamenti quotidiani della durata di dodici  minuti ciascuno i telespettatori hanno la possibilità di esprimere il loro giudizio ed i loro desideri sulla Tv in generale e su quella locale in particolare. Un’occasione per dare voce agli utenti, ma anche un modo per verificare un’inedita forma di comunicazione con loro. Il programma si avvale della regia di Milena Triggiani ed è condotto da Antonio Stornaiolo. Interviste raccolte in Puglia, Basilicata e Molise, telefonate in diretta e contatti con pugliesi residenti fuori dalla Regione e particolarmente in vista nel mondo della Comunicazione, della Televisione e del Cinema; questi alcuni momenti salienti del programma. In ogni puntata, inoltre, c’è un ospite in studio che racconta cosa vede in video e cosa vorrebbe vedere, cosa pensa delle produzioni locali e soprattutto come vorrebbe che fosse una televisione al servizio delle famiglie e della comunità. Il programma va in onda alle 11,35, alle 14,40, alle 19,25 e alle 23,45.

Antenna Sud ha una collaborazione con Sat 2000, manda infatti in onda il Tg2000, e vecchie fiction acquisite da Sat 2000 della Rai. Altri programmi sono la trasmissione per ragazzi PAROLA’ e la rubrica d’informazione SOMMELLIER.

Il palinsesto attuale propone: Digolingol (il racconto in diretta delle fasi più calde delle partite delle squadre pugliesi e lucane, dalla serie A alla C2 condotta da Mario Pulpito con il commento tecnico dell’ex giocatore di Bari e Roma Maurizio Iorio), Un altro programma è Money, alla scoperta dell’economia, una guida per orientarsi nel difficile mondo dell’economia, per conoscerne i meccanismi, le parole, i protagonisti, ma anche per sapere come va e dove va l’economia del Sud, ed in particolare di Puglia e Basilicata, la trasmissione è nata da un’idea di Dionisio Ciccarese, ed è curata da Mauro Denigris. Il tg Antenna Sud News va in onda in sette edizioni) alle 7,15, alle 8,15, alle 12,15, alle 13,30, alle 14,30, alle 15,30 e alle 16,30). Film, telefilm, sit-comedy, cartoni animati, Il meteo di Carletto, completano il palinsesto dell’emittente.

Molto ben fatto è il tg Antenna Sud news, diretto da Dionisio Ciccarese (vedi link Ritratti  televisivi) in redazione Dionisio Ceccarese, Gianfranco Moscatelli, Eli Parlavecchia, Elvi Manfredi, Maurizia Spaccavento, Cristina Cippone, Carmelo Palumbo, Mauro Denitris, Michele Esposito, Anna Maria Minuto, Antonello Rondinone, Anna Deliaturi, Gian Vito Caffaro, Rosy Coviello, Marianna Iandolo, Giovanni Longo, Giuseppe Pace, Maria Luisa Troisi, Mariella Vitucci, Nicoletta Virgintino.

Nonostante questa gloriosa storia l'emittente attraversa un periodo di crisi;  l'11 giugno 2006 sul blog di Alessandro Longo è comparso l'articolo VERSO LA SCOMPARSA, "il 6 giugno la Edivision ha comunicato la procedura di licenziamento per 26 dipendenti: 13 giornalisti ed altrettanti per personale tecnico e amministrativo".  Longo lamenta che nonostante le promesse di un rilancio editoriale da parte del nuovo gruppo che ha rilevato la proprietà l'emittente dal 2004 il segnale di Antenna Sud è scomparso fuori dalla Puglia e anche in alcune province pugliesi, gli ascolti si sono ridotti, è iniziata la messa in mobilità dei dipendenti.  Se ciò corrisponde al vero noi di www.storiaradiotv.it non possiamo che esserne dispiaciuti.

LA REDAZIONE DI ANTENNA SUD AL CENTRO IL DIRETTORE DIONISIO CICCARESE

Nel giugno 2004 il gruppo Ciancio Sanfilippo cede il 90% del pacchetto azionario all'Edivision spa, società titolare dell'emittente Antenna Sud che copre i bacini di Puglia, Molise e Basilicata (circa 5 milioni di utenti) ad una holding editoriale la Selp spa (società editrice lucana e pugliese) con sede a Bari, che attualmente ha circa 8.000.000 di euro di capitale interamente versato, il residuo 10% è rimasto nelle mani del gruppo siciliano.

La Selp è promossa e controllata, direttamente e attraverso varie società, dall’Avv. Fabrizio Lombardo Pijola di Bari, Fondatore della Rialp ed attuale Presidente di Chamartin Italia (multinazionale nel real estate), nella cordata ci sono nomi illustri, tra cui  Domenico Di Paola imprenditore e Presidente di Aeroporti di Puglia, Nicola De Bartolomeo, presidente di Confindustria Puglia, La Lucente spa della famiglia Volpe, La Cattolica partecipazioni di Molfetta. Sempre dal giugno 2004 presidente delle Edivision è l’Avv. Fabrizio Lombardo Pijola  In questi 5 anni, oltre al risanamento e al rilancio dell’azienda, che con i nuovi editori è arrivata a stabilizzarsi e ad ampliare il suo segnale, l’Edivision si è impegnata nella creazione di un polo editoriale che punta sulla qualità, con l’acquisto delle frequenze di una emittente radiofonica storica nella città di Bari: Radio primo Piano, che oggi ha assunto il nome di Radio Antenna Sud. Inoltre abbiamo creato una web tv e stiamo curando diversi progetti editoriali multimediali, tra cui uno relativo alla digitalizzazione dell’intero archivio storico del teatro Petruzzelli. E’ infine in corso un progetto complesso di innovazione tecnologica che prevede il completo rinnovo degli apparati di alta e bassa frequenza dall’analogico al digitale in vista dello swich off del 2011 e il trasferimento dell’emittente Tv e radiofonica Antenna sud in una nuova sede moderna e funzionale entro il 2009, con un ulteriore investimento di oltre € 4.000.000.

La nuova sede è sempre nella città di Bari, in cui l’emittente vanta la leadership, Antenna Sud sta costruendo un portale web, la sua mission è quella di valori e qualità contro tutta l’immondizia che avvelena la tv ( anche quelle piccole) oggi.

EDIVISION S.p.A.

Guidelines marzo 2009

CHI SIAMO

Edivision è una Società per azioni costituita nel 1980. L’Oggetto Sociale di Edivision dichiara:

la realizzazione, la installazione, la organizzazione, la gestione di impianti radio e/o televisivi di qualsiasi tipo per trasmissioni via cavo, filo, etere, satellite etc..”

La Società è iscritta presso la CCIAA di Bari al n. 01145750723.

Il Capitale Sociale è così ripartito:

-        90% Società Editoriale Lucana e Pugliese S.p.A.

-        5% Domenico Sanfilippo editore S.p.A.

-        5% RTP Radio Televisione S.r.l.

Per quanto attiene alla dimensione, la Società è classificabile quale piccola impresa.

APPROACH & MISSION

L’identità del nostro gruppo e il suo posizionamento sul territorio esprimono identità e valori attraverso:

v   Infotainment;

v   Difesa dei valori;

v   Attenzione al territorio;

v   Interattività con gli spettatori ;

v   Ricerca di sobrietà ed eleganza nelle forme e nei contenuti.

A contribuire alla crescita della emittente televisiva vi è anche il management aziendale, oggi completamente rinnovato, che punta all’affermazione dell‘emittente televisiva come “Primo riferimento culturale del Mediterraneo in Europa”.

IL GRUPPO

l) l’emittente televisiva ANTENNA SUD, nata dall’esperienza e dalla tradizione giornalistica de “La Gazzetta del Mezzogiorno”, quotidiano del Mezzogiorno d’Italia fondato nel 1887, ha da sempre caratterizzato il proprio impegno con una significativa attività giornalistica.

 

2) l’emittente radiofonica ANTENNA SUD

 

3) radio e web tv ANTENNA SUD: l’emittente televisiva e radiofonica hanno una copertura interregionale, che comprende Puglia, Basilicata e Molise ma grazie alle nuove tecnologie web 2.0 nei prossimi mesi le nostre emittenti saranno raggiungibili da tutti sempre e ovunque nel mondo con una particolare attenzione all’interattività e al coinvolgimento degli utenti.

4) centro di produzione e post-produzione audio video

La nostra produzione audio video è gestita da uno staff qualificato che vanta riconoscimenti sia locali che nazionali. Le tecnologie a disposizione sono all’avanguardia e in continuo aggiornamento il linea con gli standard competitivi nazionali.

Questo comporta un livello qualitativo alto e riconosciuto a livello internazionale: nomination sono state attribuite per gli elevati standard di produzione da Sipra-RAI, inoltre sono state conferite, tra gli altri, Targhe d’oro TP e Adee Spot Award.

Gli standard di selezione del casting creativo di supporto alle produzioni audio e video prevedono:

v   regia professionale selezionata tra i professionisti  più esperti e premiati;

v   doppiaggio voci selezionati tra i doppiatori di maggiore calibro e notorietà operanti in Italia;

v   troupe di ripresa di livello professionale con anni di esperienza in produzioni cinematografiche  e televisive;

v   direzione della fotografia con specialisti riconosciuti dalle principali associazioni di categoria; 

v   colonna sonora ed effetti con la collaborazione di compositori di fama internazionale e di campionature realizzate secondo i più elevati standard internazionali.

 

Nascono inoltre nuove business area, con una diversificazione correlata che ha alla base  la decennale esperienza della emittente:

v   Area Advertising: partecipazione a gare di appalto per la gestione e comunicazione di enti

v   Area Editoriale: sviluppo di prodotti editoriali legati alla mission aziendale

v   Area Eventi: realizzazione di grandi eventi in cui enfatizzare la medianicità del territorio

v   Area Crescita professionale: sviluppo di progetti per la crescita e la professionalizzazione dei

v   giovani del territorio meridionale.

INTEGRAZIONE ED EFFICIENZA

Società Per Azioni Editrice Televisione Sud (Edivision) è una struttura con un tasso di integrazione di processo molto elevato. La coesistenza di tecnologie in grado di organizzare e finalizzare gran parte dei processi di lavoro e produzione consente:

v   elevata competitività dei costi di produzione;

v   coordinamento integrato e totale del processo creativo ed organizzativo;

v   riduzione dei tempi di realizzazione, e relative economie di scala; 

v   efficienza nella risposta e disponibilità costante dei dati in azienda.

 

QUALITA’CERTIFICATA ISO 9001

Società Per Azioni Editrice Televisione Sud (Edivision) osserva i processi di qualità codificati dalle norme Uni Iso 9001. Ciò comporta:

Pianificazione e controllo della filiera

procedure per la realizzazione di tutti i nuovi progetti  che assicurano ad  ogni singola fase di produzione e realizzazione  verifica, validazione e riesame . Risultato: prodotti e servizi di standard qualitativi omogenei ed elevati, nell’ottica di una ottimizzazione dei risultati di ciascuna fase.

Eccellenza e qualità dei materiali
La garanzia di materiali di qualità è certificata.

L’intera filiera di produzione prevede l’utilizzo di fornitori accreditati in grado di garantire qualità, dinamicità e velocità nei processi nonché qualità nel prodotto.

Avv. Fabrizio Lombardo Pijola , attuale Presidente di Antenna Sud

 

Antenna Sud: fine dell'avventura

Sembra conclusa una storia di trent’anni di presenza ‘importante’ nell’etere pugliese: è la triste fine di Antenna Sud, che ha avviato le procedure per licenziare i suoi lavoratori. Una storia figlia della crisi ma con alcuni aspetti ancora da chiarire.

Mauro Roffi

27 Giugno 2013

La notizia è stata data in questi termini dall'Assostampa pugliese, il sindacato dei giornalisti della regione:
«L'Associazione della Stampa di Puglia e l'assemblea di redazione annunciano la fine dell'avventura di Antenna Sud. Dopo aver preso atto dell'impossibilità di prorogare la cassa integrazione in deroga, l'azienda sta avviando le procedure di licenziamento dei lavoratori, fra cui nove degli undici giornalisti in organico. Cala così il sipario su un'emittente che per oltre trent'anni ha raccontato le vicende della Puglia e della Basilicata.
Un'azienda costretta ad alzare bandiera bianca non soltanto dalla crisi economica, ma anche da politiche e strategie imprenditoriali non sempre lucide e vincenti, a cominciare dalla vendita di alcune frequenze che consentivano la copertura dell'intero territorio di Puglia e Basilicata. Sulla destinazione del ricavato di quelle dismissioni nulla ancor oggi é dato sapere. Di certo sono state un affare per l'editore, ma non per i lavoratori, che hanno visto così accelerato l'inizio della fine.
A niente é servito lo sforzo dei giornalisti, che dal 31 dicembre 2012 si sono astenuti dal mandare in onda il telegiornale e tutte le altre trasmissioni di approfondimento giornalistico per protesta contro un'azienda che ha cessato il pagamento degli stipendi ad agosto 2012, omettendo anche il versamento dei contributi alla previdenza obbligatoria e complementare. Sulla fine di una straordinaria avventura umana e professionale pesano le scelte del presidente della società editrice, Fabrizio Lombardo Pijola, che, soprattutto negli ultimi mesi, dopo aver abbandonato la nave che stava affondando, ha concentrato gli sforzi sulla nuova scommessa imprenditoriale di Eataly, nella quale sta profondendo un entusiasmo che per i giornalisti di Antenna Sud é un dèjà-vu, visto che si tratta dello stesso atteggiamento con cui per anni ha guidato una realtà aziendale miseramente fallita, di cui adesso i lavoratori pagano un conto molto salato.
Nessuna meraviglia, allora, se negli stessi istanti in cui - nonostante gli sforzi della task force per l'occupazione - nel Palazzo della Regione prendeva corpo la fine di Antenna Sud e il licenziamento dei lavoratori, l'azionista di maggioranza della società editrice preferiva fare passerella nel Palazzo accanto, quello della Provincia di Bari, per ricevere un premio per la sua nuova avventura nel settore enogastronomico, mostrandosi insensibile alle sorti di un'azienda che ha contribuito ad affossare.
Il sindacato e gli ormai ex giornalisti di Antenna Sud augurano in ogni caso i migliori successi alla nuova iniziativa imprenditoriale del già presidente dell'emittente, annunciando fin d'ora ogni azione in ogni sede e contro chiunque per evitare che la tragedia di tanti lavoratori e delle loro famiglie si trasformi in una beffa, attraverso possibili escamotage volti a mantenere o a riportare in vita, di qui a qualche mese, un'emittente ormai decotta, magari con un organico nuovo di zecca».