HOMENEWSTVRADIOMUSICChi siamo

Amadeus

DALLA RADIO ALLA TV

Amedeo Sebastiani, così si chiama all’anagrafe, nasce a Ravenna 4 settembre 1962, da genitori siciliani, Corrado e Antonella: “ci trasferimmo a Verona perché mio padre, istruttore di equitazione, ha sempre girato l’Italia”.   Studente all’istituto tecnico per geometri a soli quindici anni esordisce su Radio Blue Star di Verona, poi passa a Radio Verona. All’inizio degli anni ’80 il sogno di passare in una radio non di provincia: “alcuni amici di Monza mi parlarono di quanto sta facendo Cecchetto con Radio Dee Jay.  Cacchio che figata, dissi….   Mandai subito qualche provino, come al solito andò male. Allora cercai una strada diversa: un amico di famiglia mi assicurò che avrebbe ottenuto per me un incontro con Vittorio Salvetti, il patron del Festivalbar, che in quei giorni faceva tappa a Verona. Arrivai nell’hotel dove alloggiava Salvetti, mi feci annunciare, mi sedetti alla reception e attesi, attesi… Una, due, tre, quattro, cinque ore. Dopo sei ore d’attesa era chiaro che Salvetti non si ricordava più dell’appuntamento, ma non volevo andarmene: prima o poi scenderà, mi dicevo. Infatti scese, rimase perplesso quando gli dissi che avevo aspettato sei ore, e in tre minuti gli raccontai tutto quello che facevo, che avrei voluto fare, fra cui presentare il Festivalbarr. Pensando forse di avere a che fare con un pazzo Salvetti decise comunque di portarmi con sé all’Arena dove c’era Claudio Cecchetto, il proprietario di quella famosa radio milanese a cui avevo spedito i provini. Vivevo a Verona, avevo visto tutte le edizioni del Festivalbar, scavalcavo i cancelli per entrare gratis, ora entravo in Arena con Salvetti, per me era il massimo.  Salvetti mi presentò e Cecchetto partì con una raffica di domande, quella fondamentale era: Tu vivi a Milano?   Io mi dissi: vuoi vedere che se rispondo no, questo manda all’aria tutto.  Allora invento la balla: si, sto a Milano, e per vivere faccio il doppiatore di cartoni animati e telenovelas, mi chiede un provino, e nel giro qualche mese, esattamente il 10 ottobre 1985, mi ritrovo in onda su Radio Dee Jay. In capo a venti giorni ero praticamente un uomo distrutto: tutte le mattine di alzavo alle quattro e mezza per prendere il treno e raggiungere Milano. Ogni tanto sul tram mi incontravano le segretarie. Cacchio, eh, Milano, guarda li, sei appena arrivato in radio e ti dai alla vita notturna…  Dopo un mese ho trovato a malapena la forza di raccontare tutta la verità a Claudio, che mi ha girato l’appartamento dove vivevano Tracy Spencer, e poi da li ho cominciato ad avere un aspetto un po’ più normale. Nove stagioni intense a Radio Dee Jay, con anche intermezzi televisivi come la conduzione di Dee Jay Television nella stagione 1989/90.  Nel 1994 Amadeus segue Cecchetto a Radio Capital, dove conduce con Dj Ancelo Due Meno Dieci, dopo una lunga carriera radiofonica, lascia il “media minore” per la tv e inizia la sua carriera di presentatore televisivo grazie a Vittorio Salvetti che lo sceglie per condurre l’edizione del Festivalbar 1993, per quattro anni Amadeus resterà legato a tale manifestazione canora che condurrà fino al 1997.  “Quando ho iniziato a fare televisione la radio si è trasformata in un vero sbattimento. Arrivavo negli studi di Capital cinque minuti prima di andare in onda e due minuti dopo la trasmissione ero già in macchina. Non sono fatto per gli stress".  Nel frattempo conduce Buona domenica con Lorella Cuccarini (stagione 1995/96), Amadeus nel 1995 lascia Radio Dee Jay per seguire Claudio Cecchetto a Radio Capital, in tv è mattatore di Look of Year, Stelle della musica su Italia1,  Campioni di ballo con Natalia Estrada su Rete4, e La notte delle matricole con Simona Ventura su Italia1. Nel 1998 presenta Quizzone con Laura Freddi, Trenta ore per la vita con Lorella Cuccarini e Meteore con Gene Gnocchi e Alessia Merz.    Nel 1999 passa alla Rai conducendo Festa di classe su Rai2, poi va in onda su Rai1 con Romina Mondello Domenica in (stagione 1999/2000), quindi Quiz show (2000/2001), altro programma condotto da Amadeus per la Rai è In bocca al lupo, poi è la volta di Quiz show, e Mini quiz show per i più piccoli. Gli anni fra il 2001 e il 2002 vedono Amadeus alternarsi fra Rai e Mediaset: Super quiz show (Rai1), Come sorelle (reality show in onda su Canale5). Non va poi dimenticata la sua avventura nel musical Grease con Lorella Cuccarini, Amadeus ha interpretato Vince Fontaine, il più famoso dj americano degli anni ’60.   Nel 2002 parte L’eredità, in versione estiva, da quel momento L’eredità è un programma cult in onda in ogni stagione televisiva. Nel 2004 ha condotto il reality show Music farm su Rai2.  Nel 2007 Amadeus torna in radio su Rtl 102,5 con CASA SEBASTIANI in onda ogni venerdì sera alle ore 21.